Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Terrorismo Psicologico Jatrogenetico’

Metastasi ossee: la Scintigrafia è positiva se il Segno di Raggi è positivo!

Uno dei tanti meriti della Semeiotica Biofisica Quantistica è la possibilità di evitare il Terrorismo Psicologico Jatrogenetico, epidemia in continuo aumento in questa Medicina tecnologizzata e disumana, come quello provocato dalla richiesta di una scintigrafia ossea al paziente canceroso, finalizzata ad escludere lesioni ossee secondarie.

 

Infatti,  a chi soffre di cancro, per accertare – oppure escludere – la presenza di metastasi,  è consigliata la scintigrafia ossea. Una ormai lunga e sicura esperienza clinica mi permette di affermare che se il Segno di Raggi è  negativo (Segno di Raggi:  nel sano, la pressione digitale “intensa”, applicata sopra l’estremità inferiore del radio e dell’ulna, simultaneamente non provoca il Riflesso Gastrico aspecifico,  presente, al contrario, in caso di metastasi, seguito dalla caratteristica Contrazione Gastrica Tonica, CGT) il Medico può tranquillizzare il paziente, in attesa ovviamente della scintigrafia ed altre indagini del Laboratorio e del Dipartimento delle Immagini, i cui risultati in genere sono utilizzati dal Medico dopo settimane, se non mesi!

 

Se il Segno di Raggi è positivo, mediante numerosi segni, il Medico esperto in SBQ può facilmente localizzare la (le) metastasi e – fatto molto importante – procedere alla diagnosi differenziale con l’artrosi,  che spesso rende non facile la corretta diagnosi.

 

Sergio Stagnaro.   The Sign of Raggi* In Early, and Rapid Bedside Diagnosing Bone Lesion, Including The Mestastasis.7 January, 2011. http://www.sci-vox.com, http://www.sci-vox.com/stories/story/2011-01-07raggi%27s+sign.+bedside+diagnosing+bone+marrow+disorders..html; http://stagnaro.wordpress.com/2011/01/07/the-sign-of-raggi-in-early-and-rapid-bedside-diagnosing-bone-lesion-including-the-mestastasis/

Annunci

Il cancro, secondo il Prof. Umberto Veronesi, è “Una parola da cancellare”.

Nel sito della Fondazione Umberto Veronesi, alla  URL http://www.fondazioneveronesi.it/blogveronesi/6376  si può leggere un articolo del famoso Oncologo milanese,  che di seguito critico costruttivamente nell’interesse dell’Umanità sofferente e nel ricordo dei miei genitori e di mio fratello morti per cancro

 

U.V. “E se non usassimo più la parola “cancro”? L’ha proposto negli Stati Uniti il massimo ente di ricerca sui tumori, il National Cancer Institute, e io mi sono trovato subito appassionatamente d’accordo. Dico di più: già nel 2006, insieme con altri specialisti, avevo proposto alla comunità medica internazionale una nuova classificazione dei tumori del seno, in cui i termini “cancro” e “carcinoma” venivano sostituiti da “neoplasia”, che significa “nuova formazione”.

 

SS. Se neoplasia significa, come afferma il Nostro, “nuova formazione”, allora sono inclusi in questo termine fibromi, cisti, emangiomi, amartomi, eccetera! Il Prof. Umberto Veronesi è schiavo della parola, ma non del significato di questo significante,  a differenza del Prof. fallibilista K. Popper.

U.V. “Perché questa revisione e riclassificazione di parole? Perché il cancro, senza dubbio molto di più di altre malattie, prima ancora di far male fa paura. Basta ricordare come i pazienti definiscono la diagnosi di cancro: verdetto, condanna, punizione. Insieme con poche altre parole, cancro è una parola che ha assunto un sovrasignificato, si è caricata di valenze negative che ne superano di gran lunga l’oggettività scientifica,  e che raccontano una storia pregiudicata dall’assenza di speranza.  Una storia non vera, ma vissuta così. L’annuncio è perciò visto come una condanna senza appello. E’ un colpo di fulmine che si abbatte sul malato e lo lascia solo davanti a quella che è spesso la sua più grande e inespressa paura”.

SS. Più del cancro, malattia che secondo il Nostro “prima ancora di far male fa paura”, a me fanno paura gli Oncologi che fingono che il Terreno Oncologico e il dipendente Reale Rischio Congenito non esistano! Mi fanno paura gli Oncologi che prendono in cura un paziente con tumore senza preoccuparsi di accertare se  la madre, i fratelli, le sorelle, le zie materne e la loro discendenza è positiva al Segno di Rinaldi! (Sergio Stagnaro. Il Segno di Rinaldi nella Diagnosi del Terreno Oncologico di Di Bella e del Cancro, solido e liquido, in atto. II Convegno Nazionale della SISBQ, Chiusi (Siena), 28-29 maggio 2011. Versione italiana:  http://www.sisbq.org/atti-del-secondo-convegno.html, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_it.pdf ; english version:  http://www.sisbq.org/proceedings-2.html
http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_eng.pdf).

 

U.V. “E l’habitat di questa paura è la società.  Il cancro spaventa anche  per quella che potei chiamare la sua “vicinanza”. Un grandissimo numero di persone ci si deve confrontare, da vicino o da lontano. Il cancro è un’ipotesi per ciascuno di noi, ed è alla porta di ogni famiglia. Questa consapevolezza, benché rimossa, diventa un’onda di piena quando arriva la diagnosi di cancro. Contro ogni ragionevolezza, contro ogni informazione che il cancro è una malattia via via sempre più curabile e guaribile, il paziente cade in preda all’angoscia.  Ecco, quell’entità innominabile che tanto spesso viene esorcizzata con l’espressione “il male del secolo”, è capitata addosso proprio a lui”.

 

SS. L’habitat della paura di ammalare di cancro non è la società, bensì i Ministri della Salute degli ultimi dodici anni, le cosiddette Autorità Sanitarie Italiane, i “Professori”, i Giornalisti, i tuttologi esternanti, sia atei sia religiosi, che occultano il Reale Rischio Congenito di cancro, dipendente dal Terreno Oncologico, riconosciuto con un fonendoscopio dalla nascita ed eliminato dalla non costosa Terapia Quantistica (Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  Volume 8 Issue 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011http://www.benthamdirect.org/pages/content.php?CNF/2012/00000008/00000001/D0008NF.SGM; Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full  [MEDLINE]).

 

Si devono confrontare col cancro esclusivamente i predisposti e non tutti gli individui. Affermare il contrario è la palese ammissione di non essere aggiornati, creando un desolante ed evitabile Terrorismo Psicologico Jatrogenetico.  Se uno è colpito da cancro, per esempio,  a 50 – 60 – 70 anni, dalla nascita è portatore del Reale Rischio Congenito di tumore, che se riconosciuto dal Medico  viene eliminato! (Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, www.travelfactory.it, Roma, 2009.).

 

U.V. E’ per questo che sono d’accordo con la proposta di non usare più una parola che incute tanto terrore. Non si tratta, come qualcuno ha fatto notare criticamente, di compilare una lista di parole da mettere al bando, come si volesse applicare anche qui il concetto, a volte ipocrita, del “politicamente corretto”. No. Si tratta di ricordare in ogni momento  che le parole non sono neutrali, e che vengono percepite in modo diverso a seconda del tasso di negatività che assumono nell’immaginario collettivo che le nutre e le accompagna”.

 

SS. Il terrore maggiore non è quello derivato dalla parola cancro, ma dal comportamento di tutti coloro che ignorano il Reale Rischio Congenito di tumore maligno, dipendente dal Terreno Oncologico, su cui è fondata la Prevenzione Pre-Primaria, http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html , e Primaria, secondo la Semeiotica Biofisica Quantistica.  Trovo il riferimento all’aristotelica “Ad modum cognoscentis cognoscitur” – San Tommaso d’Aquino diceva “Cognitio contingit secundum quod cognitum est in cognoscente” –  sconcertante reminescenza di una lettura superficiale, godimento spirituale per Gorgia da Lentini.

 

U.V. “Io, medico, devo tener presente che l’annuncio di una diagnosi di cancro è traumatico per un’infinità di motivi, alcuni dei quali non dipendono né dal malato, né dal medico, né dalle probabilità più o meno alte di guarigione”.

 

SS. E quali sarebbero i motivi che “non dipendono né dal malato, né dal medico, né dalle probabilità più o meno alte di guarigione” e che contribuiscono a rendere traumatico l’annuncio della diagnosi di cancro?  Certamente i motivi da me sopra illustrati: il paziente di 60 anni, a cui è fatta diagnosi di cancro del pancreas, dalla nascita è portatore del Reale Rischio Congenito di tumore pancreatico come sua madre, grazie alla Semeiotica Biofisica Quantistica riconosciuto con un fonendoscopio a partire dal primo giorno di vita ed eliminato rapidamente con pochissima spesa!

 

U.V.”Io, medico e uomo, mi specchio in un altro uomo che ha paura, e so di avere il dovere di rassicurarlo, il che non vuol dire illuderlo. Se evito l’uso di una parola divenuta traumatica di per sé, otterrò l’effetto di aprire un dialogo. E insieme cominceremo a giocare una partita difficile ma per nulla scontata, in cui la paura esiste ancora, com’è logico e umano,  ma può essere razionalizzata”.

 

SS. Alla luce di quanto sopra riferito, sarebbe bene assumere un altro atteggiamento più utile e meno retorico di fronte al malato: studiare la Semeiotica Biofisica Quantistica, che permette  di godere della gioia immensa di aver eliminato un Reale Rischio Congenito di cancro del seno alle nipoti e pronipoti di nonne-bisnonne morte per cancro di questa ghiandola e le cui figlie sono state operate per cancro della mammella. (Documentazione a disposizione soltanto del Prof. Umberto Veronesi).

 

 U.V. “So benissimo che se io dimostro a un paziente che il suo caso ha il 60 o addirittura il 90 per cento di probabilità di guarigione, il suo pensiero correrà inevitabilmente alla percentuale residua che non ce la farà, ma purtroppo questo fa parte del gioco della vita, e non riguarda soltanto il cancro”.

 

SS.  La Scienza non dimostra nulla, ovviamente. In caso contrario finirebbe un giorno il progresso noetico. Secondo il parere di un Medico di MG. in pensione dal 2000, dopo 44 anni di attività al letto del malato,  è tracotante, per usare un eufemismo, affermare che esistono tumori che guariscono al 90%, a parte certe forme di leucemia, i cui motivi sono noti anche allo scolaretto di Gregory Bateson.

 

U.V.  “Intanto, mentre la partita è in corso, la cosa più necessaria è che il malato non si senta impotente. Deve sapere che può farcela, e che il cancro (poi non lo chiameremo più così) è un male curabile e guaribile”.

 

 

 

S,S. La lotta al cancro, “male curabile e guaribile” secondo il Nostro,  al momento della diagnosi, insorto da decenni e progredito  a causa della mancata conoscenza del Reale Rischio Congenito di tumore maligno, è  definita “partita in corso”: giudichi il Lettore.

Medicina Medievale, Serva dell’Economia, Laboratorio- e Dipartimento delle Immagini-Dipendente: Diagnosi di Cancro del Seno dopo almeno Dieci Giorni di Attesa!

Su internet potete leggere la seguente pubblicità sul saturimetro da dito: “Il saturimetro XXXXX è di piccole dimensioni, leggero e facilmente trasportabile (si può appendere al collo, NdR!), ha un basso consumo energetico e le due pile AAA possono funzionare in continuità per 30 ore. Quando il livello di carica delle batterie è così basso da poter influenzare il normale funzionamento del pulsoximentro, compare una segnalazione nella finestra di visualizzazione. Il dispositivo si spegne automaticamente quando non riceve segnali per più di 8 secondi”.  Il costo è di appena 34 Euro!

Espressione delle meravigliose e progressive sorti di una Medicina Laboratorio- e Dipartimento delle Immagini-Dipendente.

Mezzo secolo fa, noi Medici di Famiglia valutavamo clinicamente l’ossigenzione istangica premendo sopra l’unghia di un dito fino a quando il letto sotto-ungueale, privo di sangue, impallidiva come la Paziente colpita da un nodo mammario di  n.d.d.,  alla quale il senologo “Professore” confida che potrebbe trattarsi di un cancro del seno, ma che per diagnosticarlo sono necessari Ecografia, Mammografia, TAC, RNM, SPECT e forse –  alla fine –  la biopsia ECO-guidata e l’esame istologico del materiale prelevato: il “Professore” chiaramente ignora la Semeiotica Biofisica Quantistica! (1-6).

Terrorismo Psicologico Jatrogenetico, una Epidemia in aumento, di cui nessun mezzo di informazione è autorizzato a riferire: Stagnaro Sergio.  Medio Evo della Medicina e Terrorismo Psicologico ignorando le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche e i Relativi Reali Rischi Congeniti. http://piazzetta.sfera.net/ , 25 novembre 2008, http://xoomer.alice.it/piazzetta/professione/medio_evo.htm

Appare ovvio allo scolaretto di G. Bateson e, forse,  ad un “Clinico” di oggi, che interrotta la pressione sopra l’unghia, il tempo in secondi necessario perché sia “Torna(ta) a fiorir la rosa, Che pur dianzi languia” e molle si sia  posata sopra il precedente giglio sotto-ungueale, corrisponde all’ossigenzaione istangica locale, anche se in modo piuttosto grossolano.

La  Semeiotica Biofisica Quantistica permette di valutare esattamente ed in modo dinamico l’ossigenazione istangica non soltanto del polpastrello digitale, ma di tutti i sistemi biologici in 15 secondi (2).

Postilla Scientifica conclusiva:

Perché le libere agenzie di informazione e quindi i mass-media veline-dipendenti, non sono autorizzati a riferire quanto sopra,  noto da tempo ai “Professori” sinologhi, e non, cioè  che la Diagnosi di Cancro al Seno è CLINICA ad iniziare dalla nascita quando è presente il Reale Rischio Congenito di cancro del seno, eliminato senza spesa alcuna con la Terapia Quantistica? (10)

PS.

Potrebbe essere illuminante  conoscere pure  il parere del Ministro della Salute e dei tuttologi che esternano da pulpiti laici e cattolici  sulle tragedie umane che ancora una volta invito a firmare la Petizione contro la Strage degli Innocenti, alla URL https://www.change.org/it/petizioni/presidente-della-repubblica-ministro-della-salute-cardinale-angelo-bagnasco-che-rispondano-di-aver-letto-la-petizione-non-dicano-non-lo-sapevo.

1) Stagnaro Sergio. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer” World Journal of Surgical Oncology., 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475

2) Stagnaro Sergio, Stagnaro-Neri Marina. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno oncologico. Travel Factory SRL., Roma, 2004.

3) Stagnaro Sergio. There is another clinical, and overlooked tool, reliable in breast cancer prognosis evaluation   http://www.biomedcentral.com/1471-2407/5/70/comments#204473

4) Stagnaro Sergio.   World Journal of  Surgical Oncology. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer”, 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475

5) Stagnaro Sergio. A new way in the war against breast cancer, fortunately Breast Cancer Res 2005,. http://breast-cancer research.com/content/7/2/R210/comments

6) Stagnaro Sergio. Bedside Detecting Biophysical-Semeiotic Breast Cancer Real Risk.2 January 2007 Annals of Family Medicine  http://www.annfammed.org/cgi/eletters/4/6/512#5023

7) Stagnaro Sergio. Bedside Biophysical-Semeiotic Diagnosis of Breast Cancer, since initial Stage.  International Seminars in Surgical Oncology 2007, http://www.issoonline.com/content/4/1/21/comments

8) Sergio Stagnaro.  Breast Cancer defeated by Quantum Biophysical Semeiotics, the “Professors” not yet! http://stagnaro-wwwsemeioticabiofisicait.blogspot.com/2012/03/breast-cancer-defeated-by-quantum.html  (consigliabile lettura ai “Professori”. NdR!).

9) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [Pub-Med indexed for MEDLINE]

10) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011;  http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm

Sindrome di Tako Tsubo: i Medici la ignorano e i “Professori” Cardiologi tacciono!

Certamente il titolo dell’articolo è sibillino e merita pertanto una spiegazione.

Cosa significa sindrome di Tako Tsubo? Come possono i Medici  riconoscere la sindrome del “cuore rotto”, la cui diagnosi è posta finora esclusivamente con la coronarografia se risultata NEGATIVA e con poche altre sofisticate, costose indagini della semeiotica per immagini,  elencati nell’articolo, al momemto  eseguite in pochissimi Ospedali prediletti, tutti con i Santi in Paradiso?

Innanzitutto un annuncio  rivoluzionario, ma di cui nessuno parlerà: da oggi il Medico in grado  ancora di usare in modo esemplare il fonendoscopio, letto attentamente quanto è scritto nell’articolo appena pubblicato nel Journal of Quantum Biophysical Semeiotics nel sito http://www.sisbq.org, alla URL   http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/takotsubo.pdf , fatta la diagnosi di cardiomiopatia di Tako Tsubo, tranquilizzato il (la) paziente che non si tratta di infarto miocardico, se lo (la) cura a casa, con risparmio pure sulla spesa sanitaria.

Se mi rispondessero….., chiederei ai “Professori”  Cardiologi per quale motivo necessita di RO con conseguenti spese notevoli il (la) paziente colpito (a) da sindrome dell’apical ballooning”?

Quanti soldi sono  buttati via  oggi col generale consenso delle cosiddette Autorità sanitarie  in inutili ricoveri: il sospetto di IMA,  che terrorizza il malato, familiari, parenti ed amici, fa spendere soldi che, se  fossero risparmiati, permetterebbero di concedere  gratis ai malati oncologici del SSN la MdB, anzicchè intossicarli con la chemioterapia, che gli oncologi affermano  fornisca quasi sempre  la “guarigione”… a CINQUE anni dall’inizio della terapia!

Se i “Professori” Cardiologi  mi rispondessero?

Esattamente: siano cardiologi di provenienza ATEA, siano di area CATTOLICA, frequentanti ogni domenica la Santa Messa – in Roma ci sono tanti cardinali e vescovi che ti vedono e possono testimoniare che c’eri anche tu –  non mi rispondono credendo di conservare lo status quo, cioè la presente Medicina Medievale, serva dell’economia.

Ritornerò in questo blog  sulla sindrome di Tako Tsubo, che sta interessando molte scuole di Medicina, sia Universitarie sia Ospedaliere;   fin da questo momento affermo però che il Medico che non conosce bene la Semeiotica Biofisica Quantistica e QUINDI necessita del laboratori e del dipartimento delle immagini, continuerà a lungo nell’attuale terrorismo psicologico e nel far buttare via un sacco di soldi.

Al Prossimo III Congresso della SISBQ sono invitati anche i “professori” Cardiologi, liberi di fare domande ed io di dare risposte!

Tag Cloud