Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Terreno Oncologic’

Diagnosi Differenziale Clinica, Semeiotico-Biofisico-Quantistica, in 10 Secondi, tra Nodo Benigno e Maligno.

Invitato a partecipare al I Festival Nazionale dell’Acqua a Porretta Terme (Bologna), nella mia conferenza del 19 settembre 2014, nell’Auditorium dell’Hotel Santoli, ho illustrato nei dettagli l’originale metodica clinica oggetto del presente articolo, ovviamente applicata al tumore della mammella, che ogni anno colpisce ca. 450.000 persone in Italia, senza risparmiare il sesso maschile (1/100.000)!   (Sergio Stagnaro (2014).   “Prevenzione Semeiotico-Biofisico-Quantistica,Pre-Primaria e Primaria, del Cancro del Seno”, Video in http://www.sisbq.org, http://www.youtube.com/watch?v=xYTnTQaSXr0).

Nonostante l’età e gli esiti di IMA, sono felicemente disposto a poter incontrare all’Istituto Superiore di Sanità, oppure al Ministero della Salute, gli esperti Oncologi dell’On. Beatrice Lorenzin per “illustrare” loro la Diagnosi Differenziale Clinica, Semeiotico-Biofisico-Quantistica, in 10 Secondi tra Nodo Benigno e Maligno, sperando di ascoltare le loro possibili confutazioni.

Procediamo in modo semplice e chiaro, con parole univoche, utilizzando la concretezza di un esempio “ideale”, per esprimere nel modo migliore, dal punto di vista didattico ed ermeneutico, la valenza astratta del concetto.

Uomo di 70 aa., operato con successo di Carcinoma della Prostata. Al controllo post-operatorio, tutti gli accertamenti del Laboratorio e del Dipartimento delle Immagini sono risultati negativi, con una unica eccezione: nel terzo anteriore della IX costa alla TAC, poi confermata dalla RNM, è stata diagnosticata una neoformazione. di cui non è stato possibile precisare la natura, benigna o maligna.

Pertanto, al nostro paziente “virtuale” è stato consigliato di ripetere una singolare RNM, che non richiede mezzo di contrasto, a distanza di 6 mesi.

Visita medica anche con la SBQ :

1) Assenti tutti i segni di infiammazione: PCR, SISRI “completa”, Sindrome Acuta Anticorpale, Normale il Diagramma dell’Unità Microvascolotessutale, Brain-Sensor non attivato, etc.

2) Valori parametrici dell’ICAEM e del Terreno Oncologico presenti ma lievi, cioè assai meno intensi di quanto si osserva nel cancro in atto.

3) Manovra di Terziani (pressione digitale “intensa” sopra un polpastrello digitale = stimolazione di tutte le unità microvascolotessutali a causa della realtà non locale nei sistemi biologici, da me scoperta e descritta in numerosi articoli, per esempio: Stagnaro Sergio e Manzelli Paolo.   Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici. www.fce.it , 29 maggio 2008,  http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47; Caramel S., Stagnaro S.  Quantum Biophysics Semeiotics and Psychokinetic Diagnostics. 7 luglio 2010,   http://ilfattorec.altervista.org/DP.pdf; Sergio Stagnaro.   Psychokinetic Diagnostics Practical Aspects. http://www.sci-vox.com, 2010-08-12, http://www.sci-vox.com/stories/submit.html).

Nel Sano, dopo un tempo di latenza di 10 sec. esatti, compare il riflesso gastrico aspecifico di 2 cm. con durata < 3sec. – 4 sec. <.

Al contrario, in presenza di Reale Rischio Congenito di Cancro, dopo 3 sec. lo stomaco mostra un lieve patologico Riflesso gastrico aspecifico di 0,5 cm. seguito dopo altri 6 sec. dal normale Riflesso di intensità di circa 2 cm. In rapporto allo stadio della patologia neoplastica, tutti i valori parametrici della Manovra di Terziani peggiorano in modo statisticamente significativo

4) Il Segno di Alice è sufficiente da solo a far porre la diagnosi differenziale tra nodo benigno e maligno:

nel sano, la pressione digitale “intensa” applicata – nel nostro caso – sopra una costa, magari sede di lesione benigna, simultaneamente provoca attivazione microcircolatoria di tipo I associato nel fegato, con conseguente simultaneo e significativo apporto di sangue alla ghiandola, il cui volume incrementa rapidamente: il margine inferiore epatico velocemente si abbassa di ca. 5 cm.,   per una Durata di 10 sec. esatti.

Al contrario, in caso di metastasi in una costa, o di tumore primitivo – per limitarci al nostro caso ideale – i valori parametrici del Segno di Alice appaiono nettamente patologici, in relazione alla gravità della sottostante patologia: l’aumento volumetrico del fegato avviene dopo un Tempo di Latenza di 2-3 sec., è meno intenso dei normali 5 cm. ed è raggiunto lentamente. Infine, la Durata dell’abbassamento del margine epatico inferiore è tanto minore di quella normale (NN = 10 sec.) quanto maggiore è la gravità della lesione tumorale.

5) Interessanti ai fini della diagnosi differenziale sono i dati della Microangiologia Clinicawww.semeioticabiofisica.it – che mostrano la caratteristica struttura e funzione dell’unità microvascolotessutale del tumore maligno, dove i Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati tipo I, sottotipo a), oncologici, recitano un ruolo principale  nel causare la “centralizzazione della flow-motion“, alla base della locale acidosi.

Per comprensibili motivi non riferisco la mia complessa interpretazione dei meccanismi fisio-patologici alla base dei segni sopra riferiti, che illustrerò dettagliatamente agli Oncologi dell’On. Beatrice Lorenzin, se e quando si decideranno di invitarmi – salute permettendolo – all’Istituto Superiore di Sanità oppure al Ministero della Salute.

Noci, CVD, Cancro, secondo il Prof. Umberto Veronesi e La Repubblica..

Se il Prof. Umberto Veronesi mi rispondesse, gli scriverei questa mail, e per C/C la invierei pure ai Membri della SISBQ, al mio Ordine ei Medici, e doverosamente, per onestà intellettuale,  alla Fondazione Umberto Veronesi e alla Redazione di La Repubblica e di Repubblia-Salute.

Egr. Prof. Umberto Veronesi

 

Egr. Dott. Ghedini Micaela, Fondazione U.V.,

 

per C/C a tutti i Destinatari,

 

 

mia madre, mio padre, l’unico mio fratello, tre zii, due cugini, moltissimi amici-pazienti, nella mia attività professionale durata 44 anni, sono morti per cancro.

 

 

E’ dunque chiaro il perché non posso tollerare  la lotta al cancro se condotta in modo così semplicistico, dilettantesco, bucolico e quindi  inutile, come dimostra il fatto che il cancro è tuttora una epidemia in aumento, come tutti gli Autori sono d’accordo, eccetto forse lei, Prof. Umberto Veronesi.

 

 

Non senza sorpresa, ho letto  quanto segue:

 

 

 

 

“Non si tratta di frutta, ma di semi. Ricchi di tanti grassi, per lo più insaturi, dunque “buoni”. Tra questi gli acidi grassi omega3 indispensabili per il nostro organismo che non sa produrli da sé. Alta la funzione di questo alimento sia nella prevenzione sia nella cura dei disturbi cardiovascolari”.

 

 

Prof. Umberto Veronesi, il Reale Rischio Congenito di CVD (e CAD), conditio sine qua non dell’ATS e dell’IMA esiste, anche se lei non ne parla o scrive!

 

 

Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology. FAC , Fed. Argent. Cardiol., 2007. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php ;

 

 

Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning. www.athero.org, 29 April, 2009 

 

http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp

 

 

Sergio Stagnaro (2012).  I Segni di Caotino* e di Gentile** nella Diagnosi di Reale Rischio Congenito di CAD e di Infarto Miocardico, ancorché iniziale o silente. Fisiopatologia e Terapia. Lectio Magistralis. III Convegno della SISBQ, 9-10 Giugno 2012, Porretta Terme (Bologna).  www.sisbq.org. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/presentazione_stagnaro_it.pdf ;

 

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).  The inherited real risk of coronary artery disease. Eur J Clin Nutr. 2013 Jun;67(6):683. doi: 10.1038/ejcn.2013.37. Epub 2013 Apr 24. http://www.nature.com/ejcn/journal/v67/n6/full/ejcn201337a.html  

 

 

 

A chi non è predisposto alla CAD si possono somministrare pure tre patate bollite seguite da TRE tazzine di caffè al giorno senza che  l’IMA  insorga.

 

Di conseguenza, se i Medici-Ricercatori-Autori non conoscono la SBQ, si sentono autorizzati scientificamente, cioè, nel rigoroso rispetto dell’unico Metodo Scientifico, quello Ipotetico, Deduttivo e Dogmatico, a concludere che la patata bollita e il caffè, nella dose di TRE al dì, prevengono la CAD!

 

 

Inoltre, se  il problema della prevenzione primaria della CVD, la prima causa di morte oggi in Occidente, si riducesse alla somministrazione di grassi “buoni”, come gli OMEGA-3, allora ecco il consiglio di uno che mangia ogni giorno 6 noci (soltanto i semi, non il guscio!):

 

 

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Acidi grassi Omega-3, scavengers dei radicali liberi e attivatori del ciclo Q della sintesi del Co Q10. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 151, 341, 1992 ;

 

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Acidi grassi W-3, scavengers dei radicali liberi e attivatori del ciclo Q della sintesi del Co Q10. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 151, 341, 1992 ;

 

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004.   http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm  

 

 

Nel testo dell’articolo si legge una affermazione audace:

 

 

Si sa anche che sono importanti precursori di molecole implicate nella regolazione infiammatoria, ragione per cui oggi vengono studiati in oncologia come possibili (Prudentia senescentis, Cicerone. NdR!) anti tumorali. Ad oggi, però, i risultati ottenuti non permettono di fare affermazioni certe in questo senso”.

 

 

Condivido solo l’ultima frase, ovviamente! 

 

 

Non so lei, Prof. Uberto Veronesi, non avendo risposto alle mie Dieci Domande – https://sergiostagnaro.wordpress.com/2012/05/14/lettera-aperta-al-prof-umberto-veronesi-dieci-domande-secondo-lei-prof-umberto-veronesi-esiste/ – ma io conosco il Reale Rischio Congenito di Cancro, Dipendente dal Terreno Oncologico.

 

 

Purtroppo, alla URL de La Repubblica http://www.repubblica.it/salute/, si può leggere una desolante “interpretazione” della notizia sopra riferita virgolettata:

 

 

Una noce (o di più) contro i tumori
la campagna della “Fondazione Veronesi”
Una noce (o di più) contro i tumori  la campagna della "Fondazione Veronesi"Tumori, invecchiamento cellulare e malattie cardiovascolari si possono combattere e prevenire grazie alle noci e alle loro particolari molecole, come gli omega3 e la vitamina Portiamo a tavola alimenti sani dando un piccolo contributo alla ricerca”.Con quale aggettivo appropriato è possibile definire questo modello d’informazione mediatica, senza offenderne gli autori, La Repubblica e “professori”, irascibili, minacciosi ma privi di serie argomentazioni (mail in mio possesso)?

La Prevenzione, sia Pre-Primaria, nel senso della Manuel’s Story http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html, sia Primaria, è da applicare a soggetti a Reale Rischio Congenito di CVD, DM tipo 2 e Cancro, ma non in chi mai sarà colpito da queste patologie perché privo delle relative Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche, presenti da 12 anni nella Letteratura mondiale.

Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full [MEDLINE];

Sergio Stagnaro and Simone Caramel.    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary preventionFrontiers in Endocrinology.  Published online: 26 February 2013. I doi: 10.3389/fendo.2013.00017http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx  [Medline] 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE].

Pyatakovich F.A., Stagnaro S.,   Caramel S., Yakunchenko T.I., Makkonen K.F., Moryleva O.N.  Background Millimeter Radiation Influence in Cardiology on patients with metabolic and pre-metabolic  syndrome. Journal of Infrared and Millimeter Waves, , Shanghai, China

 

http://journal.sitp.ac.cn/hwyhmb/hwyhmben/ch/index.aspx, in press.

 

Distinti saluti

 

Sergio Stagnaro

 

www.sisbq.org

 

www.semeioticabiofisica.it

Tag Cloud