Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Rinascimento della Medicina’

La Prevenzione Pre-Primaria e Primaria è preclusa ai “professori” della Medicina di Marte.

Quando ti metterai in viaggio per Itaca
devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi
o la furia di Nettuno non temere,
non sarà questo il genere di incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
(Costantino Kavafis)

La presente Medicina di Marte (1), nata a Framingham (USA) nel 1948 dal troppo gettonato e sponsorizzato (mail degli sponsor in mio possesso!) Framingham Heart Study, ignora comprensibilmente la Prevenzione Pre-Primaria e Primaria perché, non può accogliere la conoscenza della Semeiotica Biofisica Quantistica e quindi dei Reali Rischi Congeniti, dipendenti dalle relative Costituzioni, che metterebbero in crisi i suoi deboli, argillosi fondamenti (2).

Per poter realizzare ovunque, su vasta scala, la prevenzione pre-primaria e primaria occorre soddisfare due condizioni fondamentali.

A) Con un strumento non costoso, come il fonendoscopio, è necessario sapere rapidamente riconoscere, a partire dalla nascita, tutti i soggetti predisposti ad una ben definita patologia, inclusi i falsi-negativi, per arruolarli nella prevenzione, monitorandoli nel tempo dal punto di vista terapeutico;

B) Poter disporre di una terapia, efficace ma non costosa, che tutti possono usare, come la Terapia Quantistica, http://www.sisbq.org/la-prevenzione-sbq.html, in grado di eliminare definitivamente la predisposizione alla patologia.

E’ evidente che oggi con la costosissima genetica molecolare, che né conosce né può permettere al Medico di riconoscere tutte le mutazioni genetiche alla base delle più comuni e mortali malattie, non si possono soddisfare le due condizioni sopra riferite, per motivi di organizzazione e di spesa. Questo spiega il silenzio dei genetisti, compresi quelli in odore di Nobel, di fronte ai miei commenti critici.

La Semeiotica Biofisica Quantistica ha ampliato enormemente i confini della semeiotica fisica (2-8), permettendo al Medico di riconoscere ed eliminare con la Terapia Quantistica la predisposizione alle più comuni e gravi patologie, epidemie in aumento, in individui distanti anche migliaia di chilometri, nell’interesse del paziente potenziale e per la soddisfazione del Medico.

I “professori” fanno l’apologia dello screening, prevenzione secondaria, perchè la vera prevenzione è al di là dei loro orizzonti noetici (9).

Bibliografia

1) Sergio Stagnaro. Medicina di Marte e di Venere. Verso la New Renaissance della Conoscenza. http://www.fcenews.it 22 settembre 2010. http://www.fceonline.it/wikimedicina/semeiotica-biofisica/211/89350-medicina-di-marte-e-di-venere-verso-la-new-renaissance-della-conoscenza.html ; http://www.piazzettamedici.it/professione/professione.htm

2) Sergio Stagnaro. La Medicina Occidentale: un Gigante dai Piedi d’Argilla. 4 Gennaio. 2010, http://www.fcenews.it, http://www.fceonline.it/images/docs/gigante.pdf

3) Sergio Stagnaro. L’esperimento di Lory: Crisi della Medicina Occidentale. 8 febbraio, 2010. http://www.fcenews.it, http://www.fceonline.it/images/docs/crisi.pdf

4) Stagnaro Sergio e Manzelli Paolo. Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici. http://www.fce.it , 29 maggio 2008, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47

5) Sergio Stagnaro. Dall’Esperimento di Lory alla Diagnostica Psicocinetica. Ruolo fondamentale della Realtà Non Locale in Biologia. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/lory.pdf

6) Sergio Stagnaro. Materia e Spirito nei Sistemi biologici. Il Tempo a due Dimensioni. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/materia.pdf

7) Sergio Stagnaro. La Diagnostica Psicocinetica dimostra le due Dimensioni del Tempo, T1 e T2, nella Realtà non-locale dei Sistemi biologici. 6 luglio 2010, http://www.altrogiornale.org, http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6275

8) Sergio Stagnaro. Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito http://www.sisbq.org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf

9) Sergio Stagnaro. Dieci Domande al Ministro della Salute, Prof. F. Fazio, e all’ex-Ministro della Salute, Prof U. Veronesi. http://club.quotidiano.net/medicina/dieci_domande_al_ministro_della_salute_prof_f_fazio_e_allex_ministro_della_salute_prof_u_veronesi.html

Annunci

Il Segno di Mastroianni: La Terapia Quantistica col Bicarbonato di Sodio stimola la Sintesi di Melatonina.

Nel presente articolo, usando il Segno di Mastroianni *, per la prima volta  dimostro – in realtà, la scienza NON dimostra nulla,  d’accordo con G. Bateson. Nature and Mind –  che la Terapia Quantistica col Bicarbonato di Sodio(BS.) aumenta la produzione e la secrezione della Melatonina.

In miei precedenti articoli e Monografie – Bibliografianel sito  www.semeioticabiofisica.it –  ho illustrato clinicamente, tra i molteplici meccanismi d’azione della Melatonina, la stimolazione dei PPARs, inclusi quelli epatici.

In relazione alla loro capacità di sintetizzare Melatonina , dal punto di vista semeiotico-biofisico-quantistico, gli individui, si  dividono  in Positivi  (ca. il 30%) e Negativi per il Terreno Oncologico (TO.), manifesto, latente e potenziale.

Recentemente – comunicazione personale – il Dr Davide Mastroianni  ha scoperto genialmente un segno semeiotico-biofisico-quantistico che permette al Medico, in pochi secondi,  di valutare l’intensità della secrezione epifisaria di Melatonina (V. Avanti).

Col  Segno di Mastroianni è qundi possibile corroborare altri numerosi metodi per riconoscere il TO, tra cui il Segno di Rinaldi: la pressione digitale intensa,  applicata sopra la proiezione epifisaria, oppure del centro neuronale del SST-RH, esclusivamente in chi è colpito da TO. manifesto,  simultaneamente causa il Riflesso gastrico aspecifico (le varianti latente e potenziale devono essere ricercate durante stress test oppure semplicemente mediante il Segno di Mastroianni!).

Da quanto sopra si comprende perché, nel sano, la pressione digitale medio-intensa, applicata sopra la proiezione cutanea dell’epifisi,  è seguita dopo un tempo di latenza di appena 1 sec. dall’aumento volumetrico del fegato la cui durata nel sano è esattamente 10 secondi.

In pratica, il margine epatico inferiore si abbassa, come si osserva con la Percussione Ascoltata del fegato.

Al contrario, nel soggetto con Terreno Oncologico, indipendentemente dalla sua variante, la durata dell’attivazione microcircolatoria epatica, tipo I, associato, cioè l’abbassamento del margine inferiore del fegato risulta inferiore a 10 sec. in relazione alla gravità della sottostante alterazione anatomo-funzionale dei centri neuronali del PNEI.

Nei soggetti in trattamento con Terapia Quantistica a base di Bicarbonato di Sodio, il Segno di Mastroianni  mostra una durata dell’aumento volumetrico del fegato esattamente doppia del valore normale, cioè 20 sec., espressione dell’aumentata produzione di Melatonina,  a seguito della stimolazione dell’attività della catena respiratoria mitocondriale delle cellule  epifisarie,   da parte delle radiazioni elettromagnetiche bio-compatibili del Bicarbonato di Sodio.

Prima di concludere è opportuno che le Oche Sapienti, discendenti dalle servette traci,  e i  Copisti, Calligrafi, Falsificatori di ogni specie,  che pur  senza minimamente conoscere la Semeiotica Biofisica Quantistica gratuitamente la criticano,  si rendano conto che gli aggettivi, lieve, media, medio-intensa e intensissima, rivolti di volta in volta  alla stimolazione usata per attivare i vari trigger-point  sono in realtà aggettivi quantitativi.

Infatti, come sanno gli esperti in Semeiotica Biofisica Quantistica,  gli aggettivi sopra-ricordati corrispondono alle dine/unità di superficie necessarie a valutare, mediante relativi “riflessi” ureterali, le singole strutture dell’unità microvascolotessutale, secondo Sergio B. Curri (per esempio,  anastomosi di tipo I, gruppo A e B; tipo II, Gruppo A e B, secondo Bucciante; piccole arterie e arteriole, secondo Hammersen; Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati-patologici, tipo I, sottotipo a) oncologici e b) aspecifici, secondo Stagnaro,  eccetera).

Spero di essere stato chiaro anche per lo scolaretto di G. Bateson e  per le Oche Sapienti.

* Dr Davide Mastroianni, Studio: Via V. Falvo,20 -80127 – NAPOLI; Abitazione: Via Zammarrelli Raffaele, 12 –  SALERNO,   Membro della SISBQ, www.sisbq.org., ha descritto il Segno illustrato nell’articolo.

Tag Cloud