Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Realtà non locale’

Valutazione Clinica Semeiotico-Biofisico-Quantistica delle Attività dell’Osteoblasta

“Stia lontano dalla Semeiotica Biofisica Quantistica
chi non sa usare ad artem il fonendoscopio”.
(Anonimo della Riviera Ligure di Levante, XX-XXI sec.)

Fino alla scoperta della Semeiotica Biofisica, che 35 anni or sono ha reso “facile” la “difficile” diagnosi di Appendicite (1-7), la valutazione delle attività di una sostanza di natura ormonale, secreta da determinate cellule, come l’osteocalcina secreta dagli osteoblasti, era di competenza del Laboratorio di Biologia Molecolare.
A partire dal 2007, per la prima volta, la Semeiotica Biofisica Quantistica (SBQ) ha reso possibile la valutazione clinica, affidabile e raffinata, dell’attività ormonale, dimostrandone la duplice fasicità d’azione, fino ad allora sconosciuta, rivelando che è dogmatico affermare “Corpora non agunt nisi conjuncta”! (8). Purtroppo, in Italia pochi Medici sono oggi in grado di ripetere queste eccellenti indagini cliniche.
Per comprendere i notevoli benefici della sostituzione dei paradigmi nella valutazione dell’attività biologica di sostanze esogene ed ondogene, è necessario sapere che, accanto alla realtà locale, esiste la Realtà Non-Locale, nei sistemi biologici, sulla quale è fondato l’Esperimento di Lory (9-11) e la Diagnostica Psicocinetica (12, 13).
Il metodo per la valutazione dell’attività osteocalcinica consiste nell’intensa stimolazione ossea, come avviene nel Segno di Raggi (14), necessaria ad incrementare la fisiologica oscillazione dell’osteocalcina locale e successivamente, ma solo in un secondo tempo, la sua secrezione. Simultaneamente, negli organi bersaglio, i recettori dell’osteocalcina sono attivati dall’Energia Informazione liberata nell’osso stimolato intensamente.
Nel sano, simultaneamente all’attuazione del Segno di Raggi, il Medico osserva una significativa Attivazione Microcircolatoria di tipo I, associato, negli organi bersaglio dell’osteocalcina: pancreas endocrino (corpo pancreatico), tessuto adiposo, ovaia, testicoli, etc., ma non, per esempio, nell’epifisi.
Chi ha poca esperienza in SBQ può ottenere indirettamente le stesse informazioni: simultaneamente all’intensa stimolazione ossea il Tempo di Latenza del Riflesso Ovaia-, Testicoli-, Pancreas- gastrico aspecifico raddoppia, in seguito all’aumento del livello di energia libera indotta negli organi bersagli dall’Energia-Informazione liberata, come sopra illustrato, con meccanismo catalitico.

BIBLIOGRAFIA.
1) Stagnaro S., Il Ruolo della Percussione Ascoltata nella “difficile Diagnosi” di Appendicite. Biol. Med. 8, 71, 1986
2) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Appendicite. Min. Med. 87, 183, 1996 [Medline]
3) Stagnaro S. Bed-side diagnosing acute appendicitis and gastrointestinal diseases. Gut.j.on line: http://gut.bmjjournals.com/cgi/eletters/52/5/770-a#100.
4) Stagnaro Sergio.Biophysical-Semeiotic Diagnosis of Appendicitis. 14 aprile 2009, at URL http://sciphu.com, and at URL http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/
5) Sergio Stagnaro. Diagnosi diAppendicite: il Segno di Berti-Riboli e il Segno di Bella, http://www.semeioticabiofisica.it, http://www.semeioticabiofisica.it/semeioticabiofisica/Documenti/Ita/Appedicite%20lavoro%20aggiornato.doc
6) Sergio Stagnaro. Quantum-Biophysical-Semeiotic Bedside Diagnosis of Appendicitis. http://www.fcenews.it, 18 giugno 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/appendicitis.pdf
7) Sergio Stagnaro (2014). Il Segno di Di Perri. Diagnosi clinica SBQ endocrinologica di appendicite: attivazione microcircolatoria nel centro neuronale del GH-RH. http://www.sisbq.org; http://www.sisbq.org/ultimissime.html
8) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. Semeiotica Biofisica Endocrinologica: Meccanica Quantistica e Meccanismi d’Azione Ormonali. Dicembre 2007, http://www.fce.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=816&Itemid=45
9) Stagnaro Sergio e Manzelli Paolo. Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici. http://www.fce.it , 29 maggio 2008, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47
10) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. L’Esperimento di Lory. Scienza e Conoscenza, N° 23, 13 Marzo 2008. http://www.scienzaeconoscenza.it//articolo.php?id=17775
11) Sergio Stagnaro. Dall’Esperimento di Lory alla Diagnostica Psicocinetica. Ruolo fondamentale della Realtà Non Locale in Biologia. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/lory.pdf
12) Sergio Stagnaro. La Diagnostica Psicocinetica dimostra le due Dimensioni del Tempo, T1 e T2, nella Realtà non-locale dei Sistemi biologici. 6 luglio 2010, http://www.altrogiornale.org, http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6275
13) Sergio Stagnaro. Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito http://www.sisbq.org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf
14) Sergio Stagnaro. The Sign of Raggi* In Early, and Rapid Bedside Diagnosing Bone Lesion, Including The Mestastasis.7 January, 2011. http://www.sci-vox.com, http://www.sci-vox.com/stories/story/2011-01-07raggi%27s+sign.+bedside+diagnosing+bone+marrow+disorders..html

Annunci

Il Segno di Fossati*: Diagnosi clinica di Cuore offeso.

“Ci sono mille soli oltre le nuvole  ad aspettarvi”

(Proverbio indiano).

Per poter comprendere i complessi meccanismi patogenetici alla base del Segno di Fossati, oggetto del presente articolo, è necessario leggere nel Bollettino del Centro di Ricerca di Semeiotica Biofisica Quantistica,alla URL http://www.sisbq.org/ultimissime.html, l’articolo in 2 Parti: “ENIGMA BIOLOGICO RISOLTO. Risolto il fondamentale Enigma Biologico ignorato dalla Medicina accademica. I parte e 2°, ultima, parte”, in rete alla URL http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/enigmadellamedicicna.pdf.
Inoltre, in La Voce di SS alla URL https://sergiostagnaro.wordpress.com/2014/12/18/minima-moralia-meditazioni-sulla-medicina-offesa-partei-i-cardiologi-nel-terzo-millennio/ è in rete un articolo, il primo di un trittico, “Minima Moralia: Meditazioni sulla Medicina offesa. I Parte. I Cardiologi nel terzo millennio”, che aiuta a comprendere il senso e il significato del segno descritto di seguito per la prima volta.
Tuttavia, per poter spiegare completamente i meccanismi patogenetici alla base del Segno di Fossati è inevitabile la sicura conoscenza della Diagnostica Psicocinetica (1). Infatti, nella patogenesi di questo segno il ruolo centrale è svolto dall’entanglement esistente tra i Neuroni del GH-RH, da un lato, e il cuore, dall’altro (2-5).

Esistono due procedimenti diagnostici, entrambi affidabili e ricchi di informazione, ma differenti per eleganza e difficoltà. Tra parentesi è illustrato il metodo decisamente più semplice e più facilmente applicabile nella pratica attività quotidiana da parte del Medico non ancora esperto in SBQ.
Nel sano a riposo, la pressione digitale “intensa”, applicata sopra un punto qualsiasi del precordio, come avviene nella ricerca del Segno di Caotino, provoca “simultaneamente” una massima attivazione della microcircolazione di tipo I, associato (6, 7), nel centro neuronale del GH-RH, i cui trigger points sono fin dall’inizio del test stimolati dalla pressione lieve di un polpastrello digitale: la diastole arteriolare – Cuore Periferico sec. Allegra (6) – diventa massima, rapidamente realizzata, e mostra una intensità di 3 cm. per la durata di 9 sec. versus i normali 6 sec.
(Nel sano, nelle condizioni sperimentali sopra riferite, il Tempo di Latenza del Riflesso GH-RH – Gastrico Aspecifico, se la pressione è medio-moderata, simultaneamente raddoppia, salendo da 8 sec. a 16 sec.).
Al contrario, in tutte le patologie cardiache, a partire dal I stadio, asintomatico o potenziale, come il Reale Rischio Congenito di CAD, l’attivazione microcircolatoria nel centro neuronale del GH-RH avviene dopo un tempo di latenza di 1-3 sec, si attua lentamente senza raggiungere l’intensità e la durata sopra riferita: Segno di Fossati positivo.
(Nel sano a riposo, la pressione intensa sopra un punto qualsiasi del precordio – come avviene nel Segno di Caotino – “simultaneamente” non provoca il raddoppiamento del Tempo di Latenza del riflesso GH-RH-Gastrico Aspecifico da pressione medio-moderata che aumenta di un tempo tanto più inferiore al valore normale di 16 sec. quanto più severa è la patologia sottostante).
To be continued……

* Dedicato al mio amico e “mio” fisiatra-osteopata, dottor Claudio Fossati, di Genova.
Bibliografia
1) Sergio Stagnaro. Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito http://www.sisbq.org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf
2) Lombardi G, Colao A, Marzullo P, Ferone D, Longobardi S, Esposito V, Merola B. Is growth hormone bad for your heart? Cardiovascular impact of GH deficiency and of acromegaly. J Endocrinol. 1997 Oct;155 Suppl 1:S33-7; discussion S39.
3) Graziella Castellano, Flora Affuso, Pasquale Di Conza, and Serafino Fazio. The GH/IGF-1 Axis and Heart Failure. Curr Cardiol Rev. Aug 2009; 5(3): 203–215. doi: 10.2174/157340309788970306
4) Saccà L, Cittadini A, Fazio S. Growth hormone and the heart. Endocr Rev. 1994 Oct;15(5):555-73.5) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm
6) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf

Ho scritto ai Nobel per la Chimica, Professori Brian Kobilka e Robert Lefkowitz che Il Meccanismo d’ Azione Ormonale è bifasico!

Fin da bambino – come ho scritto recentemente nel blog  raivaticano, http://raivaticano.blog.rai.it/2012/10/09/fede-e-saggezza-il-mio-canto-libero/#comments –   per me il bianco è bianco e non nero, e se il Re è Nudo lo vedo senza vestiti e lo dico apertamente!

L’assegnazione del Premio Nobel a Robert Lefkowitz e Brian Kobilska è stata l’occasione per scrivere la seguente mail, inviata anche a chi dirige il sito del Premio. Dal secondo ho ricevuto una risposta automatica, in cui silegge che mi manderà il suo punto di vista dopo i festeggiamenti: comprensibile!

—– Original Message —–

From: Sergio Stagnaro

To: kobilka@stanford.edu ; lefko001@receptor-biol.duke.edu

Cc: SISBQ mailing list ; comments@nobelprize.org ; erik.huss@kva.se ; ann.fernholm@kva.se ; capel004@receptor-biol.duke.edu ; cingersoll@receptor-biol.duke.edu ; jiheekim@duke.edu ; helen@receptor-biol.duke.edu

Sent: Wednesday, October 10, 2012 5:58 PM

Subject: Compliment! A fundamental Question about Ovelooked Receptor Action Mechanism.

Dear Prof Robert Lefkowitz and Prof Brian Kobilka,

Dear All,

firstly, my  compliments to you  for the Nobel Prize: as GP, I state that your researches are really paramount!

Secondly, I apologise you for my poor English. However,  I am sure you understand what I – 81 year-old physicina,  involved by AMI outcome –  mean.

I have just read in this URL (but the concepts are identically referred in both your websites)   http://www.nobelprize.org/nobel_prizes/chemistry/laureates/2012/press.htm

“When the researchers ( Robert Lefkowitz and Brian Kobilka:  this is mine!)analyzed the gene, they discovered that the receptor was similar to one in the eye that captures light. They realized that there is a whole family of receptors that look alike and function in the same manner”.

At this point, it appears the surprising event, for all, but not for me: when the eye captures light, photons stimulate retina receptors, according to Quantum Biophysical Semeiotics  view-point (1). 

In other words, the old statement of traditional Medicine, i.e., Corpora non agunt nisi conjuncta,cannot enlighten the real, dual, action mechanisms of hormones, I discovered (10).

“Today this family is referred to as G-protein–coupled receptors. About a thousand genes code for such receptors, for example, for light, flavour, odour, adrenalin, histamine, dopamine and serotonin. About half of all medications achieve their effect through G-protein–coupled receptors”.

It’s now well known. However, I add,  with emphasis,  that every gene action, under both physiological and pathological conditions,  brings about some, well-defined biological functions, now bedside evaluated by means of Quantum Biophysical Semeiotics, namely with a stethoscope (www.sisbq.org, and www.semeioticabiofisica.it, Bibliography),  thus allowing to calculate exactly the Latency Time of hormone action begin, after jatrogenetic hormone secretion, of course (10).

The studies by Lefkowitz and Kobilka are crucial for understanding how G-protein–coupled receptors function. Furthermore, in 2011, Kobilka achieved another break-through; he and his research team captured an image of the β-adrenergic receptor at the exact moment that it is activated by a hormone and sends a signal into the cell. This image is a molecular masterpiece – the result of decades of research.

Regarding this point, I disagree with  both of you, regarding above-cited hormone action begin (10).

As a matter of fact, such a hormone action occurs in two phases.

Due to the no-local realm in biological system, I have “demonstrated” (truly science demonstrates nothing!), beside the local realm, of course, IN HEALTH, if one stimulates whatever hormone secretion, e.g. Insulin, Adrenaline, a.s.o.,   as well as  the secretion of other substances, as Adiponectine, Leptin, PPARS, Natriuretic Peptides  (See  papers in my  website www.semeioticabiofisica.it, at URL http://www.semeioticabiofisica.it/semeioticabiofisica/Biography.htm) simulyaneously (First Phase)  related receptors react intensively and transitory, followed by a less intense but prolonged  action of  the receptors (Second Phase) (1-10).

Finally, the original bedside evaluation of glycocalyx  in every biological system cell, allows physicians to assess the  structure and the function of nuclear and mitochondrial genomes (1-10).

As a matter of facts, thanks to Quantum Biophysical Semeiotics,  physicians are now able to gather precious information about structure and function of mit-DNA and n-DNA. Both genomes are physiologically fractal in origine, according to my clinical researches, corroborating Andras Pellionisz’s Principle of Fractal Genome Recursive Function (11, 12).

I would appreciate to read  what do you think about my researches on receptor action mechanisms.

Sincerely

Sergio Stagnaro

Sergio Stagnaro MD

Via Erasmo Piaggio 23/8,

16039 Riva Trigoso (Genoa) Italy

Founder of Quantum Biophysical Semeiotics,

Honorary President of  International Society of

Quantum Biophysical Semeiotics  (SISBQ)

Who’s Who in the World (and America)

since 1996

Ph 0039-0185-42315

Cell. 3338631439

www.semeioticabiofisica.it

www.sisbq.org

dottsergio@semeioticabiofisica.it

https://sergiostagnaro.wordpress.com/

References

1) Simone Caramel and Sergio Stagnaro The role of glycocalyx  in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf

2) Simone Caramel and Sergio Stagnaro Quantum Biophysical Semeiotics of Oncological Inherited Real Risk of Myelopathy: The diagnostic role of glycocalyx. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbs_myelopathy_glycocalyx_english.pdf

3) Sergio Stagnaro. Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information. www.sisbq.org. 19 July, 2011.http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_glycocalyx.pdf

4) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during  CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf 

5) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). The genetic Reversibility in Oncology, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/reverse_oncology.pdf

6) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) New ways in physical Diagnostics: Brain Sensor Bedside Evaluation. The Gandolfo’s Sign. January, 2012. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/bsbe.pdf

7) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) Quantum Biophysical Semeiotic Bedside Diagnosis of Tako-Tsubo Cardiomyopathy.  The central Role played by CAEMH-Dependent GERD in precipitating the transient cardiac Dysfunction.  http://www.sisbq, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics,http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/takotsubo.pdf. ; http://stagnaro-wwwsemeioticabiofisicait.blogspot.com/2012/02/quantum-biophysical-semeitic-bedside.html

8) Sergio Stagnaro.  Il Glicocalice nella Diagnosi Semeiotico-Biofisico-Quantistica di Terreno Oncologico di Di Bella. 15 febbraio 2011, www.melatonina.it, http://www.melatonina.it/farma/approfondimenti.php ; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/glicocaliceoncologico.pdf; http://www.fcenews.it, http://www.fceonline.it/images/docs/glicocalice oncologico valutazione.pdf

9) Sergio Stagnaro.  Il Glicocalice nella Diagnosi Semeiotico-Biofisico-Quantistica di Terreno Oncologico di Di Bella. 15 febbraio 2011, www.melatonina.it, http://www.melatonina.it/farma/approfondimenti.php ; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/glicocaliceoncologico.pdf; http://www.fcenews.it, http://www.fceonline.it/images/docs/glicocalice oncologico valutazione.pdf

10)  Sergio Stagnaro ePaolo Manzelli. Semeiotica Biofisica Endocrinologica: Meccanica Quantistica e Meccanismi d’Azione Ormonali. Dicembre 2007, www.fce.ithttp://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=816&Itemid=45

11)Sergio Stagnaro. The Principle of Recursive Genome Function: QBS evidences. 18 maggio 2011. www.sisbq.org. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/prgf_qbsevidences.pdf

12) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during  CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf

Per riassumere  il mio pensiero, sono nonpoco sorpreso che due Premi Nobel   per i loro studi sui recettori e sul meccanismo d’azione ormonale  ignorino che l’azione ormonale si svolge in DUE differenti fasi, corrispondenti alla realtà non locale accanto a quella nota locale nei sistemi biologici, da me scoperta.

Tag Cloud