Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Realtà non-locale nei sistemi Biologici’

Diagnosi Differenziale SBQ in Un Secondo tra Nodulo Benigno e Maligno.

Della Serie, Ludo Ergo Sum

Chi conosce il Reale Rischio Congenito di Cancro, Dipendente dal Terreno Oncologico, sa come riconoscerlo, con un fonendoscopio, mediante le tipiche modificazioni microcircolatorie locali, dove recitano un ruolo centrale  i Dispositivi Endoarteriolari di Blocco, neoformati-patologici, tipo I, sottotipo a) tumorali, scoperti da chi scrive,  a sede nelle piccole arterie e arteriole, secondo Hammersen (Stagnaro Sergio (2009). Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, www.travelfactory.it, Roma, 2009.).

Chi conosce la Realtà non-locale presente nei sistemi biologici, da me scoperta con la SBQ, cioè con un fonendoscopio, e illustrata in numerosi articoli (www.sibq.org e www.semeioticabiofisica.it)   e in un e-book, scaricabile gratuitamente (!)   (Sergio Stagnaro (2012).  Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito  www.sisbq.org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf,  comprende perfettamente che la pressione digitale intensa (non si tratta di un aggettivo qualitativo. Infatti si tratta della pressione  che fa scomparire le AVA tipo B, gruppo II, sec. Bucciante),  applicata sopra un polpastrello dell’esaminando (a), permette al Medico esperto in SBQ di valutare tutto il sistema microcircolatorio)  comprende perché  la manovra è in grado di differenziare un nodulo benigno da uno maligno, per esempio nella mammella. V. Avanti

Come ormai noto, avevo l’ intenzione, rimasta tale, di  illustrare nei particolari e mostrare successivamente  “in vivo”  ANCHE  questo metodo clinico di semplice e rapida applicazione – al momento ancora senza NOME –   nella  Conferenza all’IEO,  da me sollecitata, ma poi nagata, dal silenzioso Destinatario della mia mail, che non mi ha degnato di risposta.

Per i motivi sopra accennati brevemente, considero una ennesima vergogna della presente Medicina della Sconfitta il terrorizzare i  (le) pazienti, consigliando esami di Laboratorio e del Dipartimento delle Immagini – con lunghi tempi di attesa – per poter giungere alla diagnosi differenziale tra nodulo benigno e maligno, che richiede clinicamente pochi secondi, per chi conosce la Semeiotica Biofisica Quantistica!

Nel sano, dopo un Tempo di Latenza di 10 sec. esatti, compare un Riflesso polpastrello digitale-gastrico aspecifico di Intensità non superiore ai 2 cm. , la cui  Durata è  maggiore di 3 sec. e minore di 4 sec.  Riportati questi valori parametrici del “riflesso” (in realtà NON si tratta di riflesso…) sopra un sistema di assi cartesiani, con l’intensità del “riflesso” gastrico aspecifico sopra l’ordinata in cm. e i tempi sopra l’ascissa in secondi (In modo didattico, nella mia Conferenza a Milano avrei spiegato i meccanismi  emorelogico-microcircolatori alla base di  questi valori parametrici).

Al contrario,  nel Reale Rischio Congenito di Cancro, e ovviamente nel Cancro in atto, si osserva un diagramma “spostato a sinistra” , notoriamente  segno aspecifico di patologia, ed un tipico PRIMO “riflesso” dopo un Tempo di Latenza di 3 sec. (Non c’è contraddizione con la Realtà non-locale: avrei spiegato anche questo nella Conferenza…).

I valori parametrici, di cui sopra,  sono comprensibilmente in funzione della gravità della sottostante malattia, come sa pure lo scolaretto di Gregory Bateson.

To be continued…

 

Annunci

Le Epidemie di CVD, DMT2 e Cancro hanno una precisa Causa: l’Ignoranza!

“Ludo Ergo Sum”
(Ignoto del XX sec.)
 Riflettete attentamente sul mio datato commento, accettato e messo in rete in un sito di  NATURE:

http://blogs.nature.com/news/2013/10/nobels-2013-physiology-or-medicine.html

07 Oct 2013 15:21 GMT

Sergio Stagnaro said:

I find distressing the statement of Nobel Assembly ,“The three take the prize for “their discoveries of machinery regulating vesicle traffic, a major transport system in our cells”. As a matter of facts, it seems as sounding confounding, intriguing, disturbing, revealing the lack of update about the dual mechanism of hormone action, as well mit-DNA and n-DNA Antenna, which I have discovered, from the clinical view-point, and described in previous articles: Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. Semeiotica Biofisica Endocrinologica: Meccanica Quantistica e Meccanismi d’Azione Ormonali. Dicembre 2007, Sergio Stagnaro. Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information. http://www.sisbq.org. 19 July, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_glycocalyx.pdf; Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf.
Briefly speaking, I fear that the Nobel Assembly continues to mistakenly think that there is only one mechanism of action of moleculs, stating that “Vesicles are structures that can transport molecules around cells and deliver them to where they are required”, according to the saying “corpora non agunt nisi conjuncta”, without considering another mechanism of action, more “modern” and up-dated, quantum physics in nature: “corpora agunt etiam non conjuncta”!
Pensate che nemmeno la Bibbia della Medicina, il NEJM, (gli Editori di NEJM mi hanno invitato oggi, 6 dicembre 2013, a non inviare loro ulteriori mail! Non bisogna criticare costruttivamente la BIBBIA, anche se l’Autore, preparatissimo, dell’articolo da me criticato ora è in contatto con me e ci scambiamo dati di ricerche)  informa del duplice meccanismo d’azione di sostanze biologicamente attive, come gli ormoni, perché ignora (meglio dire) finge di ignorare) la realtà non-locale nei sistemi biologici, da me scoperta.
Pensate che i Farmacologi, compresi gli italiani più gettonati e mediatici, non conoscono (o fingono di non conoscere) l’Esperimento di Lory, le mie ricerche sulla Memoria-Informazione dell’Acqua e la Manovra di Bardi nel riconoscere il DM tipo 2 e l’Ipertensione Arteriosa, ad iniziare dalla nascita dei singoli individui, in pochi secondi: queste scoperte darebbero – tra le latre cose –  una patente di scientificità alla Omeopatia.
Pensate che i Diabetologi, inclusi quelli che scrivono su DIABETOLOGIA e DIABETES CARE, ignorano i Cinque Stadi del Diabete Mellito.
Pensate che gli Oncologi ignorano (o fingono di ignorare) il Reale Rischio Congenito di Cancro, Dipendente dal Terreno Oncologico, riconosciuto a partire dalla nascita in pochi secondi ed eliminato prontamente dalla non costosa Terapia Quantistica.
Pensate che se chiedete a CORDIS, il Servizio Comunitario di informazione sulla Ricerca scientifica,  notizie sulla Semeiotica Biofisica Quantistica non ottenete neppure una risposta.

Come potete pensare che con questa mala-informazione sulla ricerca scientifica vi possiate  liberare dalle epidemie in aumento di CVD, DM tipo 2 e Cancro?

To be continued …

Risolto il fondamentale Enigma Biologico ignorato dalla Medicina Accademica. I parte

“Io vi dico: bisogna  avere ancora un caos dentro di sé

per partorire una stella danzante.

  Io vi dico: voi avete ancora del caos dentro di voi”. 

Nietzsche “Così parlò Zarathustra” . Adelphi

Il Prof. Franco Canestrari,  in “La riprogrammazione cellulare: una tappa verso la guarigione”, scrive:   Un illustre scienziato americano, il Professor William Tiller della Stanford University, affermò: La medicina del futuro si fonderà sul controllo dell’energia presente nel corpo (quasi tutta di origine mitocondriale! NdR!). Due tendenze biologiche sono oggi a confronto, la prima dominante che vede il funzionamento della materia vivente in base alle proprietà locali delle singole molecole, la seconda che si basa sulla cooperatività e sulle interazioni non lineari dei componenti propri dei sistemi viventi come si deduce dalle conoscenze della biofisica. 

E’ infatti oggi difficile sostenere la tesi che l’equilibrio dinamico dell’organismo vivente possa essere mantenuto solamente da connessioni meccaniche e chimiche ma, è fondamentale che queste connessioni siano integrate da una rete di correlazioni istantanee (istantanee è un aggettivo riferito al tempo. Preferibile quindi l’aggettivo “simultanee”, NdR!) in grado, di collegare tutte le parti del sistema vivente, anche quelle distanti le une dalle altre.

Questo ragionamento permette di estendere la visione PNEI oltre il concetto di memoria cerebrale e immunologica fino a quello di memoria cellulare, non confinata esclusivamente alle cellule appartenenti ai sistemi di cui sopra.

Si comincia oggi a parlare anche in Medicina di Terapia informazionale e molecole di informazione che possono far parte di protocolli terapeutici come avviene in omeopatia, cioè trattamenti che vengono integrati nella gerarchia dei processi fisiologici portando di conseguenza al processo di auto-guarigione. Sempre in questo ambito sono le evidenze scientifiche che mostrano la capacità delle cellule cancerose di causare danni in cellule sane di tessuti distanti tramite un trasferimento un meccanismo biofisico di trasferimento di informazioni; i cambiamenti nei tessuti distanti sia biochimici che biofisici potrebbero essere con molta probabilità essere attivati dai fotoni emessi dalle cellule cancerose (Roy H.K.- Cancer Res, 70: 7748-7754,201)”. 

 

Quanto sopra riferito virgolettato, certamente condivisibile, è di essenziale importanza ai fini della corretta  impostazione, della sicura comprensione e della soluzione dell’enigma biologico.  Tuttavia, è necessario suggerire qualche doverosa, ulteriore lettura, dal punto di vista del Caos deterministico nei sistemi biologici dove, accanto alla Realtà Locale, esiste anche la Realtà Non-Locale, da me dimostrata clinicamente.

Detto altrimenti, per comprendere perfettamente l’enigma biologico, è opportuno completare quanto correttamente scritto dal Prof. Franco Canestrari, mediante l’attenta lettura di articoli “clinici”, che corroborano ed ampliano gli essenziali concetti sopra riferiti.

 

[1] Stagnaro SCaramel S. (2013) BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front Genet. 2013;4:39. doi: 10.3389/fgene.2013.00039. [Pub-Med indexed for Medline]   http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full
pdf dowlooad – article impact – altmetric impact

[2] Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011) The Genetic Reversibility in Oncology – 2011 – http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/reverse_oncology.pdf

[3] Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2011) The Principle of Recursive Genome Function: QBS clinical and experimental evidences – 2011http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/prgf_qbsevidences.pdf

[4] Simone Caramel SISBQ  Stagnaro Sergio SISBQ   Pyatakovich Felix A. Belgorod State National Exploratory University, Belgorod.  Yakunchenko T.I. Belgorod State National Exploratory University, Belgorod.  Makkonen K.F. Belgorod State National Exploratory University, Belgorod.  Moryleva O.N. Central hospital FTS. Moscow.  Background Millimeter Radiation Influence in Cardiology on patients with metabolic and pre-metabolic syndrome
Journal of Infrared and Millimeter Waves, Shangai, China, 2013. Received: December 11, 2012  Revised: June 14, 2013

[5] Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG.,Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011;
http://eurekaselect.com/106105/article

[6] Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2010The role of  mitochondria and mit-DNA in oncogenesisQuantum Biosystems. 2(1) 250-281. download pdf

[7] Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011) A New Way of Therapy based on Water Memory-Information: the Quantum Biophysical Approach – 2011 – Journal of Quantum Biophysical Semeiotics – http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbtherapy.pdf

Alla risoluzione dell’enigma fondamentale della Biologia, finora ignorato dalla Medicina accademica, è mia intenzione dedicare articoli divulgativi. In questo primo articolo è illustrato l’enigma, nel modo più chiaro e semplice possibile, secondo un procedimento indispensabile per poter giungere ad una soddisfacente soluzione del problema.

 

Compreso chiaramente Senso e Significato dell’enigma biologico, risulterà comprensibile  l’originale  soluzione clinica del problema, resa possibile dal metodo semeiotico-biofisico-quantistico, in accordo a quanto afferma K. Jaspers in Das Wesen der Wissenschat: “La conoscenza è implicita nel Metodo”.

 

Heidegger si domandava: “Perché c’è l’essente e non piuttosto il nulla?” (Warum gibt es überhaupt das Seiendes und nicht vielmehr das Nichts?).

 

Invece, dal momento della loro scoperta, mi sono chiesto il perché delle fluttuazioni caotico-deterministiche dei  sistemi biologici, dove la realtà non-locale e la realtà locale co-esistono, come dimostrai clinicamente  per la prima volta in precedenti articoli (Bibliografia in www.sisbq.org e www.semeioticabiofisica.it) e il perché delle highest spikes, presenti  sia nella Vasomozione sia  nei Diagrammi SBQ dei sistemi biologici – cardiogramma, nefrogramma, surrenogramma, splenogramma, etc. 

In altre parole, mi sono interrogato sul perché dell’esistenza di eventi ripetibili, prevedibili, “ordinati”,  inseriti come finestre nel comportamento imprevedibile, non-ripetibile, stocastico, tipico delle oscillazioni dei sistemi biologici in condizioni normali.

 

Non mi riferivo alla finalità del comportamento caotico deterministico dei tessuti, di cui ho già scritto  nella Introduzione (un simile comportamento è il miglior modo per conservare la struttura di un sistema biologico, come per un auto sono  le 5 marce da impiegare secondo necessità), ma alla causa che rendeva possibile un simile comportamento biologico, di essenziale importanza soprattutto, ma non solo,  alla sopravvivenza dei tessuti.

In particolare mi chiedevo: “Se esiste una simultaneità nelle fluttuazioni dei diversi sistemi biologici,  sia micro- (unità micro-vascolo-tessutale) sia, di conseguenza, macro-scopici (tutti gli apparati, ghiandole, visceri), allora dove ha sede il Pace-Maker  centrale, di cui i Medici devono aver particolare cura dalla nascita? “.  

 

Ecco illustrato, in poche parole,  l’Enigma biologico, sottolineato pure nel seguente commento accettato e messo in rete nel sito di Science.

 

http://comments.sciencemag.org/content/10.1126/science.342.6154.60
Title:  Who’s Afraid of Peer Review? 

Submitted on Thu, 10/10/2013 – 12:08

Sergio Stagnaro

I am afraid of peer-reviews! Firstly, because their Editors, in general, ask me too much money for the publication fees. Secondly, because I fear that the peer-review Editors and Reviewers ignore the fundamental enigma of Medicine and thus they do not accept the publication of an article of mine, that illustrates, enlightens, clarifies and finally solves such a overlooked medical problem, i.e., what accounts for the reason biological system behavior is chaotic-deterministic in nature.

A questo punto desidero evidenziare nel commento sopra-riferito due fatti alla base della mancata conoscenza dell’enigma biologico e che rappresentano i maggiori ostacoli alla diffusione dei progressi scientifici nella presente Medicina, Serva dell’Economia, nata alla fine degli anni ’40 del XX secolo, dal desolante, sponsorizzato, troppo gettonato  Framingham Heart Study.

 

Il primo fatto  è la richiesta di  troppi soldi per la pubblicazione di articoli passati al vaglio della critica di Editori e Revisori e, quindi, di sicuro valore scientifico.  A me e al mio collaboratore, dottor Simone Caramel, Presidente della SISBQ, sono stati recentemente chiesti 1.600 Euro per la pubblicazione di un articolo, ora in rete nel Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, leggibile gratuitamente!   Noi della SISBQ vogliamo  essere liberi  e pertanto rifiutiamo le “sponsorizzazioni”. Grazie, però, ad Editori intelligenti e lungimiranti,  abbiamo spesso da loro ottenuto  la  pubblicazione gratuita dei nostri lavori, dopo aver illustrato la situazione economica della SISBQ.

 

Il secondo fatto, non disgiunto dal precedente, riguarda l’aggiornamento degli stessi Editori e Revisori, inevitabile strumento per poter giudicare gli articoli di SBQ. Infatti, comprensione e critica di questi articoli esigono ovviamente la sicura conoscenza della SBQ, in realtà una disciplina medica complessa e in continua evoluzione.

 

Come si legge nel mio commento, accettato e messo in rete nel sito di Science, esprimo apertamente  seri dubbi che oggi esistano Editori e Revisori in grado di comprendere e giudicare il problema del Caos deterministico e  della realtà non-locale nei sistemi biologici, condizioni fondamentali per la comprensione e la  risoluzione dell’enigma biologico:

“Perché c’è Caos deterministico  con finestre di ordine al suo interno – highest spikes –   e simultaneità nelle diverse dinamiche, micro- e macro-scopiche, dei sistemi biologici?”.

 

La Nobel Assembly non è aggiornata: mio Commento nel sito di Nature.

Rispondo all’Oca Sapiens che sicuramente  interpreterà il seguente commento critico, accettato e messo in rete con la velocità di un attaccante del Genoa a fine gara, come espressione della delusione profonda di un pazzo che aspirava alla GLORIA Mudi per poter poi scrivere, su invito della Redazione,  un articolo da inviare a Il Secolo XIX:  “A pensare male, a volte, uno ci azzecca!”

A questo punto, vi invito a leggere il commento, seguito  da poche frasi aggiunte a scopo didattico, per poter infine comprendere – forse –  l’enigmatico Pensiero-Stagnaro:

http://blogs.nature.com/news/2013/10/nobels-2013-physiology-or-medicine.html#comment-15702  

07 Oct 2013 15:21 BST

Sergio Stagnaro said:

I find distressing the statement of Nobel Assembly ,“The three take the prize for “their discoveries of machinery regulating vesicle traffic, a major transport system in our cells”. As a matter of facts, it seems as sounding confounding, intriguing, disturbing, revealing the lack of update about the dual mechanism of hormone action, as well mit-DNA and n-DNA Antenna, which I have discovered, from the clinical view-point, and described in previous articles: Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. Semeiotica Biofisica Endocrinologica: Meccanica Quantistica e Meccanismi d’Azione Ormonali. Dicembre 2007, http://www.fce.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=816&Itemid=45; Sergio Stagnaro. Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information. http://www.sisbq.org. 19 July, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_glycocalyx.pdf; Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf.
Briefly speaking, I fear that the Nobel Assembly continues to mistakenly think that there is only one mechanism of action of moleculs, stating that “Vesicles are structures that can transport molecules around cells and deliver them to where they are required”, according to the saying “corpora non agunt nisi conjuncta”, without considering another mechanism of action, more “modern” and up-dated, quantum physics in nature: “corpora agunt etiam non conjuncta”!

La Nobel Assembly ignora il telecomando e non è aggiornata!
Il seguente esperimento clinico – è eseguito con un fonendoscopio  –  corrobora l’esistenza della Realtà Non-Locale nei sistemi biologici ed il duplice meccanismo d’azione di sostanze biologicamente attive, per esempio, gli ormoni,  come sostengo nel commento sopra riferito.
Il primo meccanismo d’azione ad intervenire, di natura fisica quantistica,   agisce “simultaneamente”, intensamente  ma per breve tempo, mentre il  secondo (“corpora non agunt nisi conjuncta”) – il solo conosciuto dai tre premi Nobel e dalla Nobel Assembly, agisce lentamente  per contatto,  attivando poi raffinate vie di segnali intracelluari, meravigliosamente illustrate dai nominati sceinziati.
L’esaminando è supino, psicofisicamente rilassato e con gli occhi chiusi per ridurre, non per inibire, la secrezione di melatonina, secreta notoriamente anche dall’intestino e dagli occhi!
Nel sano, la secrezione di insulina a causa dell’intenso stimolo (= pizzicotto cunaeo)  dei “trigger points” pancreatici, simultanemente attiva i glicocalici dei miociti: si osserva, infatti, attivazione microcircolatoria di tipo I, associato, fisiologico,  di grado elevato.
Ne consegue aumento notevole dell’apporto di materia-informazione-energia (= volgarmente parlando,  sangue), incementando la respirazione – attività  red-ox –  mitocondriale, impedendo l’insorgenza di locale acidosi istangica critica, causa del Riflesso cuore- gastrico aspecifico, presente invece in tutte le cardiopatie di varia natura.
Da quanto sopra è “dimostrato” – la Scienza non dimostra ma indaga, studia, esplora, sperimenta…(G. Bateson, Nature and Mind) – che la Nobel Assembly e i tre Premi Nobel non sono  aggiornati, ignorando la Semeiotica Biofisica Quantistica, la cui “colonna vertebrale” è la Microangiologia Clinica.

Tag Cloud