Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Reale Rischio di Cancro’

Annals of Epidemiology, Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri, PubMed. Mio Commento.

Il cancro è notoriamente una epidemia in aumento,  per generale ammissione delle competenti Autorità Sanitarie e degli Autori .

Evidentemente c’è qualcosa di profondamente errato nella presente lotta al cancro rappresentata dalla chirurgia, chemioterapia, radioterapia e dalle altre misure terapeutiche, come l’immunoterapia e l’impiego di anticorpi specifici.

Prevenire il cancro è senz’altro una lodevole impresa. Pertanto, da ammirare sarebbero gli Autori dell’Istituto Mario Negri, che hanno condotto una ricerca ad ampio raggio, finalizzata a precisare quali alimenti e nutrienti sono fattori di rischio del Cancro Pancreatico e quali invece possono prevenirlo e quindi sono da consigliare.

Purtroppo, nè gli Autori nè gli Editori della celebre rivista, Annals od Epidemiology, sanno che il cancro del pancreas “può” insorgere esclusivamente in individui colpiti dal Reale Rischio Congenito di Cancro Pancreatico, dipendente dal Terreno Oncologico.

Come conseguenza, non si sa quanti degli arruolati nell’indagine erano/sono veramente a reale rischio congenito nei due gruppi confrontati, cioè le relative percentuali sono ignorate. In altre parole – scrivo questo per i  lettori non addetti ai lavori – se tra coloro che hanno mangiato “carne e altri prodotti animali” , oltre a dolci e zucchero, il rischio  era duplice o triplice, la ricerca è completamente falsata.  Per analogia,  se tra i fumatori di TABACCO, sono in maggioranza nella casistica i privi del Reale Rischio Congenito di Cancro del Polmone, una ipotetica ricerca concluderà che il fumo di tabacco previene il cancro polmonare!

Ecco la citazione bibliogafica e la Conclusione della indagine:

Ann Epidemiol. 2013 Jan 16. pii: S1047-2797(12)00457-7. doi: 10.1016/j.annepidem.2012.12.005. [Epub ahead of print]  Nutrient-based dietary patterns and pancreatic cancer risk.   Bosetti C, Bravi F, Turati F, Edefonti V, Polesel J, Decarli A, Negri E, Talamini R, Franceschi S, La Vecchia C, Zeegers MP. Dipartimento di Epidemiologia, Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri,” Milan, Italy. Electronic address: cristina.bosetti@marionegri.it.

CONCLUSIONS:

“A diet characterized by a high consumption of meat and other animal products, as well as of (refined) cereals and sugars, is positively associated with pancreatic cancer risk, whereas a diet rich in fruit and vegetables is inversely associated”.

A questo punto, riferisco il mio commento inviato via mail ai vari destinatari.

Sono certo  che, se avessi presentato agli Editori della Rivista il commento come “Letter to Editors”,  sarebbe stata accettata rapidamente e subito pubblicata. Tuttavia, a 81 anni, con 550 pubblicazioni al mio attivo, la salute malferma e la carriera terminata da oltre un decennio, ho preferito non perdere tempo, considerato che tempo me ne rimane poco:

—– Original Message —–

From: Sergio Stagnaro

To: JournalsCustomerServiceJapan@elsevier.com ; eurosupport@elsevier.com ; JournalsOnlineSupport-usa@elsevier.com; cristina.bosetti@marionegri.it

Cc: Tirelli Umberto ; Veronesi Umberto ; SISBQ Semeiotica Biofisica Quant ; Ordine Medici Genova ; cnf@benthamscience.org ; custserv@nlm.nih.gov ; cshelp@wrist.nlm.nih.gov ; mnegri@marionegri.it ; silvio.garattini@marionegri.it

Sent: Sunday, February 03, 2013 5:56 PM

Subject: Comment to a biased article

To Annals of Epidemiology Editors,

To All,

really surprised, I have read in Journal current issue the article

Nutrient-based dietary patterns and pancreatic cancer risk.Bosetti C, Bravi F, Turati F, Edefonti V, Polesel J, Decarli A, Negri E, Talamini R, Franceschi S, La Vecchia C, Zeegers MP. Ann Epidemiol. 2013 Jan 16. pii: S1047-2797(12)00457-7. doi: 10.1016/j.annepidem.2012.12.005. [Epub ahead of print]. Dipartimento di Epidemiologia, Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri,” Milan, Italy. Electronic address: cristina.bosetti@marionegri.it.

In addition, I cannot imagine that PubMed has indexed it (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23332711)!

As a matter of facts, such a paper is fundamentally biased, because neither Authors nor you,  Annals of Epidemiology Editors, know pancreas cancer, Oncological Terrain-Dependent,  Inherited Real Risk, so that  it is not possible to ascertain the percentage of individuals at such a REAL risk, among the casually enrolled subjects.

In following, some easy information on Pancreas Cancer Inherited Real Risk, I dare to suggest both you and the article  Authors:

Stagnaro Sergio. Bedside diagnosing Pancreas Cancer, even in its inherited real Risk. Cases Journal. 2008, October. http://www.casesjournal.com/content/1/1/280/comments#313610

Stagnaro  Sergio. Clinical tool reliable in bedside early recognizing pancreas tumour, both benign and malignant. World Journal of Surgical Oncology 2005, 3:62     doi:10.1186/1477-7819-3-62

Stagnaro Sergio. Bedside diagnosing Pancreas Cancer, even in its inherited real Risk. Cases Journal. 2008, October. http://www.casesjournal.com/content/1/1/280/comments#313610 (la ripetizione errata del lavoro è compresa alla luce dei miei 81 anni !  NdR)

I recommend especially this article, though it is more difficult to understand properly:

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011;  http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm

If you are ready to examine a paper of SISBQ, www.sisbq,org, you may send – at my name – an invitation mail to dottor Simone Caramel, SISBQ present  President.

Warm greetings

Sergio Stagnaro

www.sisb.org

www.semeioticabiofisica.it

 

A mio parere, articoli come questo sono da leggere con attenzione perché fanno  evidenziano la causa perincipale dell’epidemia cancro. Fino a quando nel mondo, nonostante Riviste serie, autorevoli, libere, lo diffondano tra i Medici, il Reale Rischio Congenito di Cancro, dipendente dal Terreno Oncologico non  sarà conosciuto dai “Professori” e quindi dai mass-media, il cancro continuerà a rappresentare una epidemia in aumento.

L’Errore fondamentale di tutte le Terapie del Cancro. Ecco come evitarlo!

Migliaia di Società Scientifiche per lo Studio del Cancro, a cominciare dalla desolante ASCO, passando per l’IST, IEO, INO, per giungere al National Foundation for Cancer Research , fingono di ignorare il Terreno Oncologico e il Dipendente Reale Rischio Congenito, nonostante le mie numerose mail inviate loro, conservate in appositi file!

Ricordo che le principali peer-reviews hanno  pubblicato lavori su questi argomenti, frutto di mie ricerche che hanno condotto alla Prevenzione Pre-Primaria, secondo la Manuel’s Story, e Primaria:  http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html : www.sisbq.org e www.semeioticabiofisica.it

Se chiedete a Google.com “Oncological  Terrain”, ottenete 466.000 risposte!

La predisposizione al cancro, cioè il Terreno Oncologico, esiste se è vero che “Professori” e mass-media celebrano le  settimanali conquiste, progressive e meravigliose, dei Genetisti molecolari.

Un esempio: se è vero che i geni mutati BRCA-1 e BRCA-2 (forse altri ne sono stati scoperti: mica posso sapere tutto alla mia età!) favoriscono l’insorgenza del cancro della mammella, dell’ovaio, prostata, etc., come dicono i “Professori”, allora essi – cioè i geni … ma quelli  mutati, – devono necessariamente causare alterazioni dell’attività biologica di vari tessuti, come  sintesi di proteine, quindi enzimi, o altri fattori. Altrimenti le tanto declamate  mutazioni genetiche non sarebbero altro che “innocent bystanders” dell’oncogenesi, senza alcun significato patogenetico.

La Semeiotica Biofisica Quantistica permette al medico di riconoscere, a partire dalla nascita, le alterazioi patologiche dei sistemi biologici, incluse quelle dei nuclei della base, sede del PNEI,  fondamento appunto del Terreno Oncologico.

Come senza risaia il riso non nasce, così senza Terreno Oncologico il cancro non può insorgere (solo nel 2%, ho riscontrato il cancro in individui particolarmente defedati con le difese immunitarie particolarmente ridotte!).  L’ultra decennale  SILENZIO dei “Professori” corrobora la mia affermazione: https://sergiostagnaro.wordpress.com/2012/05/14/lettera-aperta-al-prof-umberto-veronesi-dieci-domande-secondo-lei-prof-umberto-veronesi-esiste/  e  poi  illuminante   https://sergiostagnaro.wordpress.com/2012/05/30/il-prof-umberto-veronesi-non-ha-risposto-alle-mie-dieci-domande-ma-continua-ad-esternare/

A questo punto appare evidente che se è doveroso eliminare, se possibile, chirurgicamente il cancro oppure “guarirlo”, come  affermano i “Professori”, con la chemioterapia e/o con la radioterapia, non è affatto sufficiente questo singolare tipo di guarigione per parlare di GUARIGIONE vera e quindi definitiva!

Il paziente, dichiarato guarito dal cancro, continua ad essere portatore del Terreno Oncologico e di eventuale(i) Reali Rischi Congeniti a sede altrove, non diagnosticati da chi ignora la Semeiotica Biofisica Quantistica!

Per eliminare, nel modo più semplice possibile, il Terreno oncologico ed eventuali Reali Rischi Congeniti dipendenti dal TO.,  è efficace  la terapia idropinica termale sulfidrilica, di seguito illustrata.

Se  parlo  dell’acqua termale sulfidrilica di Porretta Terme è dovuto solo al fatto che  su di essa ho fatto ricerche!

Il Corretto Uso dell’Acqua Sulfidrilica di Porretta Terme nella Prevenzione Primaria della Cardiopatia Ischemica, Diabete Mellito e Cancro.

 

Consiglio di bere almeno DUE bicchieri durante UN SOLO GIORNO di cura: chiaramente, se si bevono più bicchieri al giorno e per più giorni di seguito, è accelerata l’eliminazione delle pericolose predisposizioni.

Portare a casa una bottiglia da litro, anche di plastica, della stessa acqua, avendo cura di chiuderla bene e collocarla alla testa del letto, se possibile, oppure sul comodino, perché le sue radiazioni elettro-magnetiche possano agire anche nella notte per ottenere il fisiologico rimodellamento dei centri nervosi alla base delle varie Costituzioni.

In relazione al numero di familiari che si sottopongono a prevenzione primaria, porre accanto alla bottiglia uno o più bicchieri d’acqua di rubinetto oppure minerale, lasciarlo(i) fino al mattino seguente (un ora è già sufficiente ad energizzare l’acqua del bicchiere!): al risveglio bere l’acqua del bicchiere DOPO averla AGITATA bene con un cucchiaino per aumentarne l’attività radiante, e riempire il bicchiere con altra acqua da usare il mattino successivo.  Bere più bicchieri di acqua non danneggia affatto.

La terapia deve continuare almeno UNA settimana.

Agitare bene l’acqua prima di berla: la radiazione e i suoi effetti sui sistemi biologici risultano aumentati.

La struttura dei centri nervosi della base, alterata nelle Costituzioni di CAD, DM, Cancro, inizia a normalizzarsi a partire dal PRIMO momento dell’ingestione dell’acqua sulfidrilica, contemporaneamente alla SCOMPARSA di Reali Rischi Congeniti, eventualmente presenti.

Secondo mie esperienze, il lavoro di ristrutturazione tessutale dura NOVE MESI e gradatamente finisce:  a questo punto, struttura e funzione istangica sono ritornate NORMALI.

Mie ricerche, tuttora in corso, permettono di affermare che dopo TRE settimane l’acqua della bottiglia è ancora attiva perfettamente; forse la presenza dei due bicchieri, a loro volta energizzati, spiega questo interessante fatto.

Raccomando alle NEO SPOSE, prima dell’inizio della GRAVIDANZA, di sottoporsi alla semplice terapia idropinica, illustrata sopra, prolungata per DIECI giorni.

Il frequentare nel tempo le Terme di Porretta, per utilizzare i notevoli benefici della sua acqua, è comunque consigliabile.

Blue therapy References.

Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2011) Quantum Biophysical Semeiotics and mit-Genome’s fractal dimension  from JOQBS 1  1-27, 2011, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/joqbs_mitgenome.pdf

Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2011) The Principle of Recursive Genome Function: QBS clinical and experimental evidences – 2011, www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics,  http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/prgf_qbsevidences.pdf

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011) A New Way of Therapy based on Water Memory-Information: the Quantum Biophysical Approach – 2011, www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbtherapy.pdf

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011) The Genetic Reversibility in Oncology – 2011,  www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/reverse_oncology.pdf

Simone Caramel (2012) Meccanismi d’Azione Sconosciuti dell’Acqua Termale Sulfureawww.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/h2s.pdf

Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2011),   Quantum Therapy: A New Way in Osteoporosis Primary Prevention and Treatment. JPNS, Vol 2, No 1 (2012), http://www.nature.com/doifinder/10.1038/ejcn.2012.76, and http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=117

 

Tag Cloud