Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Reale Rischio Congenito di Cerebropatia’

Da Cesare Lombroso al “Cervello Criminale” della Microangiologia Clinica.

“Un vero ribelle conosce la paura ma sa vincerla.”

LUIS SEPÚLVEDA

L’ipotesi di lavoro della mia ricerca clinica, recentemente iniziata, è basata sull’esistenza del “cervello morale” (2) e dei Reali Rischi Congeniti di Cerebropatia (3-6).

Con la Diagnostica Psicocinetica (3), il Medico ho potuto “visitare” cervelli di criminali di tutto il mondo valutando la loro microcircolazione cerebrale distrettuale (7-10) su cui è basato questo originale studio, i cui dati finora raccolti sono talmente omogenei da consentirmi di scrivere che esiste il Cervello Criminale.

Questa scoperta apre strade nuove alla riflessione religiosa, filosofica, morale, biologica, scientifica, sociale, legislativa e psico-criminalogica.

Principale oggetto della mia ricerca clinica sono le caratteristiche modificazioni della microcircolazione nelle seguenti circonvoluzioni e strutture cerebrali: circonvoluzione prefrontale(ventro -mediale, dorso-laterale), parietale infero-dorsale, temporale superiore e parte posteriore del solco superiore, amigdale, strutture ipotalamiche.

I dati raccolti saranno riferiti sia nei termini della Microangiologia Clinica, conosciuta oggi da pochissimi Medici, sia con Segni e Manovre della Semeiotica Biofisica Quantistica, certamente più facilmente metabolizzati.

Detto in termini tecnici, non riferirò i dati raccolti usando esclusivamente termini microangiologici clinici, certamente più adeguati ma oggi ermetici ai più, che rappresentano l’Implicate Order, secondo David Bohm, ma anche i segni e manovre della Semeiotica Biofisica Quantistica, espressione dell’Explicate Order di eventi biologici (12).

Di seguito anticipo due risultati molto interessanti:

  1. A) nelle aree cerebrali sede del Cervello Criminale, più alterate nell’emisfero di sinistra, a partire dalla nascita, si osserva Attivazione Microcircolatoria patologica, dissociata, di tipo II, che evolve nel tipo III caratterizzato dallo scompenso del cuore periferico, secondo Claudio Allegra.
  2. B) come si osserva soltanto nella Malattia di Alzheimer (5, 6, 13-15), il Test della Stimolazione del Picco Acuto Insulinemico (16) non modifica affatto la microcircolazione nelle aree cerebrali sedi del cervello criminale, sopra riferite.

To be continued…

Bibliografia

1) Borg J. S., Hynes C., Van Horn J., Grafton S., Sinnott-Armstrong W. (2006). Consequences, action, and intention as factors in moral judgments: an FMRI investigation. J. Cogn. Neurosci. 18, 803–817 10.1162/jocn.2006.18.5.803 (Medline)

2) Young L., Dungan J. (2011). Where in the brain is morality? Everywhere and maybe nowhere. Soc. Neurosci. 7, 1–10 10.1080/17470919.2011.569146 (Medline).

3) Sergio Stagnaro.  Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito  www.sisbq.org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf

4) Sergio Stagnaro. A fundamental bias of the research: Overlooking Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopaty-Dependent Brain Inherited Real Risk. Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry with practical Neurology, 5 May, 2009.  http://jnnp.bmj.com/content/80/11/1206/reply

5) Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of Alzheimer’s Disease: bedside diagnosis and primary prevention.Frontiers in Neuroscience, in http://www.frontiersin.org/Aging_Neuroscience/10.3389/fnagi.2013.00013/full

6) Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. The Auscultatory Percussion of the Stomach Plays a Central Role in Bedside Diagnosis and Primary Prevention of Neurodegenerative Diseases and their Inherited Real Risks. 5th Annual World Congress Neotalk, Nijang, China, http://www.bitlifesciences.com/neurotalk2014/program_path1.asp#p1-2

7) Sergio Stagnaro. Introduzione alla Microangiologia Clinica 10 dicembre 2011.
http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/mc_intro.pdf

8) Sergio Stagnaro – Marina Neri Stagnaro. Microangiologia Clinica. A cura di Simone
Caramel. e-book, http://www.sisbq.org,
http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/microangiologiaclinicasbq2016.pdf

9) Sergio Stagnaro. Manifesto della Oncologia Quantistica Microangiologica.
http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/manifestooncologiaquantisticamicroan
giologica.pdf

10) Stagnaro S., Percussione Ascoltata degli Attacchi Ischemici Transitori. Ruolo dei Potenziali Cerebrali Evocati. Min. Med. 76, 1211 (Medline).

11) Sergio Stagnaro. Functional Decline in Aging , Brain Inherited Real Risk, and Co Q10 Deficiency Syndrome. 15 May, 2011. http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2011/05/functional-decline-in-aging-brain.html

12) Sergio Stagnaro. Ordine Implicato e  Ordine Esplicato nel Segno di Rinaldi, simultaneo ed istantaneo: dal Terreno Oncologico all’Oncogenesi – www.sisbq.orghttp://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldi_simultaneo_2014.pdf

13) Stagnaro Sergio. Alzheimer’s Disease Byophysical Semeiotics supports the pathophysiology of Koudinov’s theory.11 January 2002. Clin. Med. & Health Research http://clinmed.netprints.org/cgi/eletters/2001100005v1#9

14) Simone Caramel and Sergio Stagnaro. Clinical QBS Diagnosis and Primary Prevention of Brain Disorder ‘Inherited Real Risk’ and Alzheimer Disease. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. 5 August, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/alzheimer_primaryprevention.pdf

15) Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. The Role of ‘Modified Mediterranean Diet’ and Quantum Therapy In Alzheimer’s Disease  Primary Prevention. Letter to the Editor, The Journal of Nutrition, Health & Aging, Volume 18, Number 1, 2014, Springer Ed. http://link.springer.com/article/10.1007/s12603-013-0435-7  (Medline)

Annunci

NARCOLESSIA, UNA DIAGNOSI CLINICA RAPIDA E FACILE SE IL MEDICO CONOSCE LA SBQ

Quanto segue vuole essere un PUGNO ALLO STOMACO a IL Metodo Scientifico UNICO, ipotetico-deduttivo e quindi “dogmatico”, e alle su VESTALI, come spiegherò meglio nel prossimo articolo, in cui illustrerò in dettaglio la diagnosi clinica  SBQ della Narcolessia.   Come sempre, sono disponibile, alle mie note condizioni, a confrontarmi con qualsiasi “professore” su quanto sostengo di seguito, frutto di  un ragionamente  sperimentale “kantiano”.
Ecco il commento da me posto coraggiosamente (V. sopra) e responsabilmente in https://www.facebook.com/narcolessiaitalia:
“Quanti di voi sono stati informati dai Medici che la diagnosi di Narcolessia è “clinica” e il tempo richiesto è di 15 secondi?  (Errore per eccesso: sono sufficienti 5 secondi. NdR!), www,sisbq.org. In breve, nel sano, la pressione digitale di media intensità, applicata sopra il globo oculare prima di Dx e poi di Sn (palpebre chiuse, ovviamanente!) è seguita dal fisiologico riflesso gastrico aspecifico dopo un Tempo di Latenza di 8 sec. esatti. Al contrario, in caso di Narcolessia, a partire dalla nascita, il riflesso compare, stimolando entrambi gli occhi, dopo soli 3-4 sec. (Diagnosi Differenziale: nell’epilessia il riflesso NON è mai patologico bilateralmente!) La Terapia Quantistica – come agisce in TUTTI gli altri Brain Disorder Inhertied Real Risk – si presenta come la possibile terapia che guarisce la narcolessia: Ipotesi O da falsificare. Vi invito pertanto a leggere la Terapia Quantistica in:
Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of Alzheimer’s Disease: bedside diagnosis and primary prevention.Frontiers in Neuroscience, in http://www.frontiersin.org/Aging_Neuroscience/10.3389/fnagi.2013.00013/full;
Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. “Quantum Biophysical Semeiotics Bedside Diagnosing Inherited Real Risk of Brain Disorders: Boezio’s Sign”. Neurodegenerative Disease Primary Prevention. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/boeziosign_2013.pdf;
Sergio Stagnaro. Sindrome di Rett: Dagnosi Semeiotico-Biofisico-Quantistica e Prevenzione Pre-Primaria e Primaria. www.sisbq.org. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/sindromedirett.pdf
La SISBQ è ben felice di collaborare con l’Associazione Italiana Narcolettici, se sono d’accordo! In ogni caso chi è affetto da narcolessia si sottoponga da SE STESSO a questa terapia NON costosa, priva assolutamente di effetti secondari. I benefici si dovrebbero (notate il condizionale) nel primo mese di cura, ma la ristrutturazione cerebrale avviene notoriamente in 9 mesi. Questo commento lo trovate anche nel blog https://www.facebook.com/pages/Semeiotica-Biofisica-Quantistica/219462041468111“.NB! NOn ho mai visto in vita mia un caso di narcolessia, mentre purtroppo ho incontrato individui di tutti i ceti sociali che dormono stando in piedi, camminando come sonnambuli, e facendo carriera. Quanto scrivo è la conseguenza di una recente esperienza kantiana, originata a seguito dell’ennesimo Terrorismo Psichico Jatrogenetico: “Mala Tempora currunt” in Medicina.

Staminali nella Terapia della Sclerosi Multipla? Il Punto di Vista della Semeiotica Biofisica Quantistica.

Da Il Secolo XIX del 30 maggio 2012.  Sclerosi, al via i test con le staminali; http://www.ilsecoloxix.it/p/magazine/2012/05/30/APq3eicC-sclerosi_test_staminali.shtml#axzz1wXebB1Ik.

“Roma – Dalle cellule staminali adulte arriva una nuova speranza di cura per la sclerosi multipla (Sm), malattia autoimmune che colpisce il sistema nervoso centrale e, solo in Italia, conta oltre 65mila malati. Partirà infatti la prossima settimana, con l’arruolamento dei pazienti, la sperimentazione clinica sull’uomo basata sull’utilizzo di cellule staminali mesenchimali adulte contro la Sm. L’annuncio arriva dal responsabile del Centro sclerosi multipla dell’università di Genova, Antonio Uccelli, in occasione del congresso promosso dall’Associazione italiana sclerosi multipla per celebrare la Giornata mondiale della Sm”.

Se esistesse un dialogo tra i Ricercatori anche in Italia, il Prof Antonio Uccelli e i suoi collaboratori potrebbe essere informato dell’esistenza delle Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche e relativi Reali Rischi Congeniti, veicolati  anche dalle cellule staminali: http://www.sisbq.org/sbq-magazine.html

Inoltre, esiste, sebbene ignorato dai cattedratici italiani, il Reale Rischio Congenito di Cerebropatia e in particolare della Sclerosi Multipla: Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) New ways in physical Diagnostics: Brain Sensor Bedside Evaluation. The Gandolfo’s Sign. – 2012, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/bsbe.pdf.

Se si prova ad utilizzano le staminali per tentare di combattere la SM, contro cui oggi non esistono medicine, allora PRIMA possibile vengano selezionati i soggetti a rischio reale congenito ma privi al momento della patologia da prevenire, da arruolare nello studio, impiegando però cellule staminali che non veicolano costituzioni patologiche: http://www.sisbq.org/sbq-magazine.html.

Perché aspettare il 2050?

Tag Cloud