Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica’

Autofagia e Premio Nobel. L’importante Ruolo dei Mitocondri segnalato da tre scienziati italiani cinque anni or sono.

Finalmente ha avuto il giusto riconoscimento il lavoro svolto da Yoshinori Ohsumi e collaboratori nel chiarire i meccanismi biologico-molecolari alla base dell’autofagia (1).

Precisi nell’illuminare i vari e complessi eventi che portano alla formazione degli autofagosomi e al “riciclaggio” del materiale proteico-lipidico-glicidico distrutto all’interno dei lisosomi, gli Autori giapponesi – a quanto mi risulta sulla base delle mie letture dei loroarticoli – hanno sorvolato il ruolo svolto dai mitocondri nell’autofagia.

A questo, fortunatamente avevano provveduto in modo esemplare Autori italiani (2). Riporto virgolettato quanto essi affermano in un affascinante articolo di cinque anni or sono:

“A plethora of cellular processes, including apoptosis, depend on regulated changes in mitochondrial shape and ultrastructure. The role of mitochondria and of their morphology during autophagy, a bulk degradation and recycling process of eukaryotic cells’ constituents, is not well understood (2). Here we show that mitochondrial morphology determines the cellular response to macroautophagy. When autophagy is triggered, mitochondria elongate in vitro and in vivo. During starvation, cellular cyclic AMP levels increase and protein kinase A (PKA) is activated. PKA in turn phosphorylates the pro-fission dynamin-related protein 1 (DRP1), which is therefore retained in the cytoplasm, leading to unopposed mitochondrial fusion. Elongated mitochondria are spared from autophagic degradation, possess more cristae, increased levels of dimerization and activity of ATP synthase, and maintain ATP production. Conversely, when elongation is genetically or pharmacologically blocked, mitochondria consume ATP, precipitating starvation-induced death. Thus, regulated changes in mitochondrial morphology determine the fate of the cell during autophagy”.

Sono ben felice che dopo 36 anni, cioè dalla mia scoperta dell’Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica (ICAM), già allora da me considerata la conditio sine qua non delle più gravi patologie, come T2DM, CVD/CAD, Osteoporosi, Cancro, oggi epidemie in aumento, esistono Autori che inizino a sottolineare il ruolo patogenetico centrale svolto dai Mitocondri, intesi non più riduttivamente come Cell-Powerhause. (3-20).

Il fondamentale ruolo dei Mitocondri svolto nell’insorgenza delle più frequenti e mortali patologia, utilizzato nella prevenzione pre-primaria e primaria, sarà illustrato nella mia relazione sabato 15 ottobre pv a Piacenza.

Bibliografia.

  • Yoshinobu Ichimura, Takayoshi Kirisako, Toshifumi Takao, Yoshinori Satomi, Yasutsugu Shimonishi, Naotada Ishihara, Noboru Mizushima, Isei Tanida, Eiki Kominami, Mariko Ohsumi, Takeshi Noda & Yoshinori Ohsumi. A ubiquitin-like system mediates protein lipidation. Nature 408, 488-492 (23 November 2000) | doi:10.1038/35044114; Received 24 July 2000; Accepted 11 October 200
  • Ligia C. Gomes, Giulietta Di Benedetto & Luca Scorrano. During autophagy mitochondria elongate, are spared from degradation and sustain cell viability. Nature Cell Biology 13, 589–598 (2011)doi:10.1038/ncb2220
  • Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. X Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolazione. Atti, 61. 6-7 Novembre, 1981, Siena.
  • Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica condizione necessaria non sufficiente della oncogenesi. XI Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolaz. Abstracts, pg 38, 28 Settembre-1 Ottobre, 1983, Bellagio.
  • Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Gazz Med. It. – Asch. Sci, Med. 144, 423, 1985.
  • Stagnaro S., Auscultatory Percussion of Rheumatic Diseases. X European Congress of Rheumatology. Moscow. 26 June-July, 1983, Proceedings, pg 175.
  • Stagnaro S., Polimialgia Reumatica Acuta Benigna Variante. Clin. Ter. 118, 193 [Medline]
  • Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]
  • Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full  [MEDLINE]
  • Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore. 6, 617, 1993 [MEDLINE]
  • Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Diagnosi Clinica Precoce dell’Osteoporosi con la Percussione Ascoltata. Clin.Ter. 137, 21-27 [MEDLINE]
  • Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Il Co Q10 nella prevenzione e nella terapia dell’osteoporosi primitiva. Clin.Terap.146, 215-219, 1995   [MEDLINE]
  • Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [MEDLINE]
  • Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2012). Vascular calcification and Inherited Real Risk of lithiasis. In Encocrin.  3:119. doi: 10.3389/fendo.2012.00119 http://www.frontiersin.org/Bone_Research/10.3389/fendo.2012.00119/full [MEDLINE]
  • Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., European Journal of Clinical Nutrition 67, 683 (June 2013) | doi:10.1038/ejcn.2013.37 [MEDLINE]
  • Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. Front Endocrinol (Lausanne). 2013; 4: 17. Published online 2013 Feb 26. doi:  3389/fendo.2013.00017 [MEDLINE]
  • Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]
  • Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full  [MEDLINE]
  • Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. The Role of ‘Modified Mediterranean Diet’ and Quantum Therapy In Alzheimer’s Disease  Primary Prevention. Letter to the Editor, The Journal of Nutrition, Health & Aging, Volume 18, Number 1, 2014, Springer Ed. http://link.springer.com/article/10.1007/s12603-013-0435-7 [MEDLINE]
  • Caramel S., Marchionni M., Stagnaro S. Morinda citrifolia Plays a Central Role in the Primary Prevention of Mitochondrial-dependent Degenerative Disorders. Asian Pac J Cancer Prev. 2015;16(4):1675. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25743850[MEDLINE]
Annunci

Dal 1981 sostengo che l’ ICAEM, Citopatia Mitocodriale, è la conditio sine qua non delle Costituzioni Semeiotico-Biofisiche e dei relativi Reai Rischi Congeniti.

Dopo 34 anni dalla mia scoperta dell’ICAEM, citopatia mitocondriale alla base delle più gravi malattie, CVD, T2DM, Osteoporosi, Cancro (1-3), e dopo 5 anni dalla scoperta della Terapia Quantistica (4, 5), La Reale Accademia Svedese delle Arti ha dimostrato di aver capito l’importanza della scoperta dei meccanismi d’azione precisi (dell’azione mitocondriale sulla … NdR!) riparazione del nDNA,  consegnando i Premi Nobel per la Chimica a chi veramemte li ha meritati.

Si aprono “finestre” nell’Era dei Lumi Spenti? Speriamo, ma ne dubito.
Mio commento su PLoS Genetics http://journals.plos.org/plosgenetics/article?id=10.1371/journal.pgen.1005333:
TITLE:
Since 1981 I have demonstrated clinically that mitochondrial impairment represents the conditio sine qua non of oncogenesis.
Posted by Stagnaro on 07 Oct 2015 at 15:13 GMT
I consider really fascinating this paper publish on PLoS Genetics June 30, 2015, DOI: 10.1371/journal.pgen.1005333
at URL http://journals.plos.org/…
As a matter of facts, one may understand my 34-year-old clinical discovery on the relation between mitochondrial inherited disorder, I have termed Congenital Acydosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, CAEMH, and malignancy occurrence (1). At the begin of 1980 I have discovered with a common stethoscope such a mitochondrial maternally heritable impairment, emphasising that it is the conditio sine qua non of the most severe disorders, including cancer, both solid and liquid.
Now, Prof Claes M. Gustafsson, in an outstanding manner, explains clearly the importance of the scientific discoveries of the three Nobel Prizes for chemistry 2015, related to the precise mechanisms of n-DNA repair. Therefore, I am very happy and delighted with these scientific advances, corroborating my old discoveries and especially Quantum Therapy (2-5)   http://www.nobelprize.org

References

1)Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. X Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolazione. Atti, 61. 6-7 Novembre, 1981 Siena

2)Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica condizione necessaria non sufficiente della oncogenesi. XI Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolaz. Abstracts, pg 38, 28 Settembre-1 Ottobre, 1983, Bellagio (Italy).

3) Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Gazz Med. It. – Asch. Sci, Med. 144, 423, 1985.

4) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.or… [MEDLINE]

5) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention. Bentham PG.,Current Nutrition & Food Science ISSN (Print): 1573-4013; ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9, ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011;
http://www.eurekaselect.c

Angiomi Senili – Macchie di Campbell Greig De Morgan – segno tipico di Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Articolo Introduttivo

 Campbell Greig De Morgan (1811-1876), chirurgo inglese, per primo descrisse le macchie rosse cutanee, note oggi con il suo nome  e come Angiomi Senili. In realtà, finora del significato clinico, e non solo anatomo-patologico, gli Autori hanno capito ben poco, come scrissi in un  mio precedente articolo del 14 04 12, pubblicato in La Voce di SS., https://sergiostagnaro.wordpress.com/2012/04/14/vegf-oncogenesi-coerenza-interna-ed-esterna-delle-teorie-semeiotico-biofisico-quantistiche/, dal titolo VEGF, Oncogenesi, Coerenza Interna ed Esterna delle Teorie Semeiotico-Biofisico-Quantistiche!

 

Ripropongo la lettura dell’articolo non tanto come  divertente regalo natalizio ai miei FANS, ma perché contiene “in nuce” il significato primo degli Angiomi Senili, secondo la Semeiotica Biofisica Quantistica.

 

“La coerenza esterna ed interna di una teoria scientifica rappresenta la “conditio sine qua non” della verità scientifica, ma non è un suo sinonimo, come SCREENING del cancro non è sinonimo di prevenzione PRIMARIA!   Non tutti i laureati in Medicina lo sanno, purtroppo.

Ricordo, come esempio, che,  quando lavoravo ancora, d’inverno i gatti randagi mi aspettavano di buon mattino a Renà, frazione di Riva Trigoso, la Miami della Riviera Ligure di Levante, per scaldarsi sul cofano ospitale della mia piccola 126 Fiat, il cui motore era … a trazione posteriore.

Sono certo  che la cara, intelligente e colta, Prof. Docente Universitaria a Milano, A.P., mi obietterà quanto prima che le mie seguenti  affermazioni  non sono sostenute dalla prova in doppio cieco, condotta in centinaia di casi (mai  scritto quante centinaia, però!)   e pertanto  non rispetto IL METODO  scientifico (dogma?),  consigliato da  Carletto Popper (” K. Popper lo leggo in tedesco, mentre Umberto Veronesi in italiano, ma il Cancro è  una Epidemia..”, da una mia mail inviatale tempo fa).

E’ ovvio che un Autore onesto deve  offrire  in dettaglio tutte le descrizioni operative da lui messe in atto nella ricerca, perché altri Autori, spero altrettanto onesti, che conoscono la Semeiotica Biofisica Quantistica, cioè altri CLINICI, possano tentare di falsificare i dati riferiti.

A questo proposito, per evitare inutili, anche se piacevolissime discussioni, invito la simpatica amica, Prof.  A.P.,  a leggere il mio articolo di ieri in questo blog, dal titolo eloquente e provocatorio: Il CLINICO è Morto, VIVA il CLINICO, eccetera. Finora NESSUNO mi ha mandato a quel paese, che, in verità,  non so ancora quale paese sia!

 

Detto questo, giungo al succo di quanto vorrei far capire a “Professori” e a quanti mi criticano senza conoscere ciò che criticano, cioè la Semeiotica Biofisica Quantistica.

Grazie alla preziosa e gettonatissima Genetica Molecolare, pure  chi legge i quotidiani e continua ad andare a votare per le Politiche  sa benissimo che le mutazioni genetiche che provocano aumento del VEGF sono cancerogene!  Mi riferisco al n-DNA, chiaramente; il mit-DNA per gli studiosi di Genetica Molecolare è un optional. Detto con parole semplici, univoche, chiare, comprensibili persino per lo scolaretto di GB.,  il cancro ha bisogno di cibo per crescere e metastatizzare e gli ENTI che glielo forniscono sono condannati dai probiviri laureati in Medicina come amici del nemico.

A questo punto, non chiedo agli Oncologi italiani,  inclusi i famosi  (in trasferta) nel Madagascar, il perché allora i DEB, neoformati-patologici, tipo I, sottotipo a) tumorali,  sono alla base del Rimodellamento Microcircolatorio caratteristico del Reale Rischio Congenito di Cancro, conditio sine qua non dell’oncogenesi.

 

Questo lo ignorano (sotto trovate uno spazio per inserire COMMENTI…) e non “hanno il desiderio” di studiarlo, non usando più il fonendoscopio, considerato un ormanento del camice:   da una mail:

“Egregio Signore (NON dottore, NdR!) Sergio,  non conosco il terreno oncologico a cui Lei fa riferimento (di Di Bella) e non ho la conoscenza per esprimere un parere.  Non ho il desiderio di approfondire tale argomento. La saluto caramente”.

Il virgolettato è il contenuto di una Mail inviatami da un mass-mediatico  ONCOLOGO italiano!

 

 

Dalla FINE degli anni settanta, affermo che l’Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica (ICAEM) è la base di tutte le più gravi patologie, incluso il tumore maligno. Vedere, per esempio:

Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica condizione necessaria non sufficiente della oncogenesi. XI Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolaz. Abstracts, pg 38, 28 Settembre-1 Ottobre, 1982, Bellagio.

 

Segno caratteristico dell’ICAEM, da me sottolineato  con forza già  in vecchi articoli,  sono le Macchie di Campbell de Morgan, ben note agli oncologi,  grazie a Google.com. Chiudo il cerchio: sul fondamento dell’ICAEM, può nascere il Terreno Oncologico e poi il Reale Rischio Congenito di cancro, conditio sine qua non del Cancro, solido e liquido.

Questa predisposizione ai tumori maligni è riconosciuta in UN SECONDO con un fonendoscopio – Segno di Rinaldi –  e guarita (sic!) con una semplice e NON-costosa terapia (Terapia Quantistica, NdR!) http://www.sisbq.org:

 

Sergio Stagnaro. Il Segno di Rinaldi nella Diagnosi del Terreno Oncologico di Di Bella e del Cancro, solido e liquido, in atto. II Convegno Nazionale della SISBQ, Chiusi (Siena), 28-29 maggio 2011.Versione italiana:  http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_it.pdf ;

English version: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_eng.pdf

 

Il Reale Rischio Congenito di Cancro, Dipendente dal Terrenoo Oncologico, è  associato SEMPRE  alle Macchie di Campbell de Morgan, espressione di una OVVIA reazione arteriolare, piccole arterie ed arteriole, secondo Hammersen, realizzata  anche con l’aumentata produzione di VEGF.

PS.

“Se di Platon la Musa non m’inganna”, VEGF è un acronimo che sta per Vascular Endothelial Growth Factor. In verità, a 80 anni  potrei non ricordarlo esattamente.  Comunque sia,  me ne frego.”

 

PS:

In un prossimo articolo illustrerò, in chiave semeiotico-biofisico-quantistica, il ruolo essenziale in oncologia dei fattori di crescita vascolari e dei loro antagonisti istangioprotettori che ottimizzano l’ossigenazione istangica, attivando la respirazione mitocondriale senza però incrementare il livello tessutale dei Radicali Liberi di O2, valutati con un fonendoscopio:

Stagnaro  S., Stagnaro-Neri M. Il danno da radicali liberi sul microcircolo. Congr. Naz. SISM., Milano, 10 giugno 1991, Comun. Atti, Min. Angiologica (Suppl. 1 al N° 1) 16,398 ;                     Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Acidi grassi ώ-3, scavengers dei radicali liberi e attivatori del ciclo Q della sintesi del Co Q10. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 151, 341, 1992;

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Ketanserina: antagonista dei recettori 5Ht2-serotoninergici e scavenger dei radicali liberi. Clin. Ter. 141, 465, 1992 [Medline];

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Radicali liberi e alterazioni del microcircolo nelle flebopatie ipotoniche costituzionali. Min. Angiol. 18, Suppl. 2 al N. 4, 105, 1993;

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Valutazione percusso-ascoltatoria dei radicali liberi in pneumologia. Sulla attività antiossidante del Sobrerolo. Gazz. Med. It. Arch. Sc. Med. 4, 129, 1992;

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Amlodipina: Calcio-Antagonista e Scavenger dei Radicali Liberi. Tec. 4, 43, 1993.

Lettera Aperta ad un Genetista in Odore di Premio Nobel: www.masterviaggi.it.

Fonte: www.MasterViaggi.it,   http://www.masterviaggi.it/news/categoria_news/42556-il_ruolo_primario_delle_alterazioni_mitocondriali_geneticamente_indotte_nella_patogenesi_delle_pi%C3%B9_gravi_malattie_umane.php,

 

Lettera Aperta ad un Genetista in Odore di Premio Nobel: Come scoprire le basi Genetiche Molecolari dell’ICAEM

Non per Apologia Pro Vita Mea, ma per amore verso il mio prossimo,  considero la Lettera espressione di come sarà domani la ricerca in Medicina: sincera collaborazione tra gli Scienziati per raggiungere i migliori risultati nell’interesse primario del Bene comune.

Pensate a quanto succede oggi: un ricercatore che lavora in uno dei tanti Istituti di Ricerca fa una scoperta sensazionale. Pertanto non ne parla con nessuno, nemmeno in famiglia,  fino al momento in cui una peer-reviews stampa l’articolo pagato dallo sponsor! A questo punto i suoi datori di lavoro  annunciano la pubblicazione della scoperta alle Agenzie di Informazione, che inviano la velina da copiare alle Redazioni dei mass-media. Cose arci-note.

Leggete la Lettera e fatela leggere. Non cambieremo nulla nell’attuale  rapporto desolante tra scienziati, ma forse la Lettera arriverà al Genetista in Odore di Premio Nobel.

 

Sorrisi tra i “Professori”: Espressione dell’Ipocrisia ed Ambiguità del Tempo presente!

 Leggete innanzitutto lo scambio di informazioni, che risalgono  a dieci anni or sono,  tra me e uno scienziato statunitense e riflettete sullo scambio di informazioni, aperto e onesto:

20 January 2003

Dear Dr Peter Barker,
over 45 years I am studying mitochondrial disorders as well as mitochondria-dependent diseases with the aid of a new physical semeiotics: Biophysical Semeiotics (See my site HONCode 233637, http://digilander.libero.it/semeioticabiofisica : Oncological Terrain and ONCOGENESIS. I appreciate your opinion. Many thanks.

Sincerely

Sergio Stagnaro

 Original Message —-

From: Peter E. Barker, Ph.D.

To: Sergio Stagnaro

Sent: Wednesday, January 22, 2003 3:45 PM

Subject: Re: Mitochondrial DNA and Cancer

Dear Dr. Stagnaro,
We are in fact conducting complete DNA sequencing of 200 lung cancer patients’ mitochondrial DNA from tumor and normal cells. This is a collaboration with Dr. David Sidransky of Johns Hopkins and is work supported by the NCI program EDRN (websites below).

Thank you for bringing your website to our attention.
-pebarker

At 11:54 PM 1/21/03 +0100, you wrote:

Dear E. Barker,

I thank you very much for your kind e-mail. I appreciate your future information on the results of your and D. Sidransky’s present research. My 45-year long well established clinical experience, allows me to state that without mitochondrial abnormality (I termed it Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy in my site) there is not at all oncogenesis (malignancies) also in my site as Oncogenesis, but possibly benigne tumours.

Have you a good work, which is worthwhile and precious: let you continue it in the interest of mankind.

Yours

Sergio Stagnaro

Ho voluto segnalare questo illuminante scambio di mail tra scienziati di Paesi diversi per contrapporlo al desolante silenzio dei “Professori” italiani nei confronti della Semeiotica Biofisica diventata Quantistica da ormai sei anni.

Non esiste in questo nostro Paese in via di lento sviluppo un solo Collega che mi abbia fatto avere una risposta critica-costruttiva, che mi abbia rivolto – in passato, non ora che sono un ottuagenario infartuato … – un invito nel suo Reparto Ospedaliero per corroborare o falsificare le mie teorie, certamente originali ed audaci.

Nessun “Professore” mi ha mai offerto la sua collaborazione! Dico più esattamente, che  molti non rispondono e sono pochi i Colleghi che, almeno per educazione, hanno  risposto dichiarandocorrettamente  di non essere competenti nella materia che io tratto, essendo esperti in altre discipline.

Inoltre, posseggo alcune mail di “Professori”, Universitari e NON, che, manifestamente irritati, mi scrivono di non inviare loro ulteriori notizie sulla SBQ perché non sono interessati alle mie ricerche. In altre parole, la lotta all’epidemie di CAD, DM tipo 2, e Cancro a loro non interessano: preferiscono “cirarle”!

Talvolta le loro firme non sono precedute neppure da uno straccio di saluti!

La differenza esistente tra queste due tipologie di Laureati in Medicina  – Scienziati veri e “Professori” –   fa pensare alla distanza che separa il Finito dall’Infinito, la Natura dalla Grazia, il Pensiero dall’Essere.

To be continued …

Vi spiego le Cause “scientifiche” dell’Epidemia Cancro in continuo Aumento.

E’ generale ammissione che il cancro, la seconda causa di morte nei Paesi occidentali dopo la cardiovascolopatia, è una epidemia in continuo aumento.

Non è pensabile che le Autorità Sanitarie, gli Oncologi, i “Professori”, i Politici, gli Amministratori, gli Autori con Editori e Revisori, alti Prelati, non abbiamo riflettuto almeno una volta su ciò che tutti sanno, spesso purtroppo per esperienza vissuta direttamente nell’ambito della famiglia e degli amici: nonostante le centinaia di peer-reviews che settimanalmente pubblicano migliaia di articoli epocali, perfettamente strutturati e politicamente corretti, il cancro è una epidemia in aumento!

Se i fatti sono questi, non si riesce allora a comprendere come le misure di lotta adottate contro il cancro restino immutate, ancorate al fallimentare screening – da non confondere con Prevenzione Primaria – e alla diagnosi precoce, che precoce non è mai, come di seguito cercherò di far capire, ancora una volta.

In questo desolante panorama di ignorante, sospetta cocciutaggine sanitaria, colpisce e sorprende il settimanale annuncio mediante mass-media di un test genetico epocale che permette di individuare i predisposti al tumore maligno,  e la notizia di un nuovo apparentemente efficace farmaco contro il tumore, in grado di prolungare la vita dei pazienti cancerosi.

Dal sito dell’Istituto Mario Negri, notoriamente all’avanguardia in Italia nella Ricerca Medica:  http://www.marionegri.it/mn/it/aggiornamento/focusOn/index.htmlhttp://www.marionegri.it/mn/it/aggiornamento/focusOn/index.html,  20 Aprile 2012,  “Il trastuzumab (nome commerciale Herceptin) è un farmaco che viene offerto alle donne con tumore al seno HER2 positivo, in aggiunta alla chemioterapia standard. E’ un farmaco con un importante potenziale terapeutico: aumenta le probabilità di sopravvivere e riduce il rischio di recidive”. Inoltre, il “nuovo” farmaco non provocherebbe, come altri la CAD.

In un mio commento inviato ieri ai diretti interessati dell’Istituto Mario Negri ho scritto che il Cancro al Seno colpisce solo soggetti con Reale Rischio Congenito di questo tumore, dipendente dal Terreno Oncologico, diagnosticato alla nascita e guaribile con semplice terapia medica, www.sisbq.org. Inoltre ho scritto loro che la cardiopatia ischemica può colpire chi dalla nascita è portatore del Reale Rischio Congenito di CAD.

Non c’è  alcun dubbio che riceverò quanto prima una risposta critica, che, da me commentata,  sarà l’oggetto di un futuro post!

A questo punto, invito il lettore a riflettere sulla mail inviata in data 24 Aprile 2012, all’Associazione Americana per la Ricerca sul Cancro, la celebre AACR:

aacr@aacr.org

Sirs,

you must agree with me that cancer is growing epidemic and the second cause of death in western countries. As a consequence something is fundamentally wrong in present war against malignancy. We must go along another road, in my opinion. Here is my one way, according to which Oncogenesis is possible exclusively in Oncological Terrain-positive Individuals.

My 55-year-long clinical experience allows me to state that, because the congenital functional mitochondrial cytopathology, which is the “conditio sine qua non” of the most common and dangerous human disorders, including malignancy, both solid and liquid, is overlooked, all current oncological primary preventions are fundamentally biased, and thus scarsely efficacious. I mean that authors do not consider the existence or assess the seriousness as well as the location of Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, Oncological Terrain and thus Oncological Inherited Real Risk is based on, since such as mitochondrial cytopathology is overlooked (1-12). In fact, both environmental risk factors and every drug,  as oestrogens, suggested as cancer risk factors, “could” influence some human biological functions and/or bring about different disorders, like cancers, exclusively in relation to both the presence and intensity of CAEMH-dependent Oncological Terrain and Oncological Inherited Real Risk in well-defined site of a (or more) biological system. I suggested this overlooked functional mitochondrial cytopathology, I have termed Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, biophysical-semeiotic constitutions are based on, as the genetic factor of common human disorders, and particularly of malignancy (1-12). (Oncological Terrain,in: http://www.semeioticabiofisica.it),  as far as the onset of a lot of disorders is concerned. At this point, I would analogously emphasise the well-known pathological powerful influence of smoking on tissue oxygen supply to all biological systems (3, 4). This effect varies notoriously in prevalence and intensity among individuals in relation to the above-mentioned congenital mitochondrial cytopathology, (2). This both “silent” and dangerous action is easy to evaluate at the bed-side with the aid of a stethoscope. Based on my long clinical experience, I suggest first investigating (i.e., before whatever research) the presence and intensity of CAEMH in the “tested” population, and soon thereafter assessing prevalence and intensity of the “Oncological Terrain” as well as OT-Dependent Inherited Real Risk, which always develop on the basis of the above-mentioned congenital cytopathology, characterized by newborn-pathological, type I, subtype a), oncological, Endoarterial Blocking Devices, causing the typical microvascular remodelling (1-8). In fact, without this alteration of psycho-neuro-endocrine-immunological system, oncogenesis is not possible. The importance of the above-mentioned inherited real risk factor should not be overlooked from now on, particularly when we assess a “possible” risk factor for disorders biophysical-semeiotic constitution-dependent (9-11).

In conclusion,  children showing cutaneous nevi  cannot suffer from melanoma if they are negative for Oncological Terrain and/or Oncological Terrain-Dependent Inherited Real Risk of skin cancer (12).

References.

1) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo Metabolica. Gazz. Med. It.- Arch. Sci. Med. 144, 423, 1985.

2) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Una patologia mitocondriale ignorata: la Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Gazz. Med. It. – Arch. Sci. Med. 149, 67 1990.

3)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Deterministic Chaos, Preconditioning and Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent. Acta Med. Medit. 13, 109 1997.

4) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Cancro della mammella: prevenzione primaria e diagnosi precoce con la percussione ascoltata. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 152, 447, 1993

5) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Ed. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

6) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Oncological Terrain, conditio sine qua non of Oncogenesis, 2004: http://www.gutjnl.com/cgi/eletters?lookup=by_date&days=60

7) Stagnaro Sergio. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer” World Journal of Surgical Oncology., 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475

8) Stagnaro S. Reale Rischio Semeiotico-Biofisico. Ruolo diagnostico e patogenetico dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati patologici tipo I, sottotipo a) oncologici e b). Ed Travel Factory, Roma, http://www.travelfactory.it,  in press

9) Sergio Stagnaro. Il Segno di Rinaldi nella Diagnosi del Terreno Oncologico di Di Bella e del Cancro, solido e liquido, in atto. II Convegno Nazionale della SISBQ, Chiusi (Siena), 28-29 maggio 2011.  http://www.sisbq.org/proceedings-2.html

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_eng.pdf

10) Sergio Stagnaro.  Mitochondrial Genome of the Mastodon highlights Human Constitutions. PLOS Biology, (01 August 2007) http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pbio.0050207#r1725

11) Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, http://www.travelfactory.it, Roma, 2009.

12) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). The genetic Reversibility in Oncology, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics,

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/reverse_oncology.pdf

Nella mail, per l’ennesima volta tento di spiegare ai Membri dell’AACR che l’oncogenesi è possibile solo in chi dalla nascita è positivo per il Reale Rischio Congenito di cancro, dipendente dal Terreno Oncologico. Infatti il Reale Rischio Congenito di Cancro, localizzato in un punto preciso del sistema biologico dove può insorgere il tumore, è dipendente sempre dal Terreno Oncologico, a sua volta reso possibile dalla Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica, ICAEM, una citopatia mitocondriale da me scoperta alla fine degli anni ottanta, ormai nota anche allo scolaretto di Gregory Bateson.

 

A partire dalla nascita, il Medico in un secondo può riconoscere con un fonendoscopio prima l’ICAEM, poi il Terreno Oncologico ed infine localizzare con esattezza la sede di eventuali Reali Rischi Congenit di tumore maligno.

Fatto di eccezionale importanza, grazie alla Quantum Therapy, www.sisbq.org, illustrata nel Journal of Quantum Biophysical Semeiotics  il Medico oggi è in grado di far scomparire la citopatia mitocondriale alla base di tutte le Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche e i relativi Reali Rischi Congeniti.

Da quanto precede – a parte le cause “economiche” da altri analizzate dettagliatamente –  la spiegazione delle cause “scientifiche” dell’epidemia cancro va ricercata nel voler persistere in una via di lotta rivelatasi ormai fallimentare, costosa e causa di Terrorismo Psicologico Jatrogenetico, come quando si prescrivono accertamenti per il possibile cancro (ricerca dei marcatori tumorali, TAC, RNM, Endoscopia, esame istologico su materiale bioptico, etc.) in individui non colpiti dal Terreno Oncologico, oppureTO-positivi ma negativi per il Reale Rischio Congenito nella sede della lesione (numerosissime esperienze personali nell’ultimo decennio).

Tag Cloud