Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Costituzione Ipertensiva’

Valutazione Renale dei Peptidi Natriuretici, A B C, mediante Stimolazione del Tessuto Adiposo sia di base sia dopo stress test.

“Abbraccia il cambiamento. É destinato ad accadere, che ti piaccia o no.” (Odette Pollar)

Il tessuto adiposo è ricco di recettori per i peptide natriuretici A e B attivi, e C, inattivo, non associato alla attività guanil-ciclasica (1).

La stimolazione del tessuto adiposo (mammelle, regioni addominali dei fianchi, cosce, etc.) mediante pizzicotto intenso (1.000 dyne/cm2), persistente per circa 20 sec., provoca modificazioni volumetriche dei reni (prima il rene fluttua regolarmente, poi aumenta di volume per attivazione microcircolatia associata, tipo I) identiche a quelle osservate nella valutazione di PNA mediante stretch-test. Durata nel sano, di 10 sec. precisi.

Interpretazione: dal tessuto adiposo viene secreto PNA, peptide Natriuretico di tipo A, che, nel sano causa  l’aumento del volume renale per 10 sec. esatti (2).

Al contrario, nell’abbondante tessuto adiposo del soggetto obeso o in sovra-peso, notoriamente associato all’IA, la liberazione di PNA è minore.

Interessante è il fatto che la liberazione PNA dal cuore mediante pressione digitale sul precordio è seguito dal suo accumulo nel tessuto adiposo (2). Infatti, se dopo 5 sec. di questa test si ripete la manovra descritta sopra, la congestione renale persiste per 12-13 sec. (di base, 10 sec. esatti), a dimostrazione dell’accumulo transitorio di PNA nel tessuto adiposo, legato a specifici recettori normo-funzionanti (2).

La liberazione di PNB da parte dei lobi parietali e temporali  del cervello non è seguita da alcuna variazione della durata dell’aumento volumetrico dei reni, durante l’evidenza sperimentale riferita sopra, a causa evidentemente della presenza nell’adipocita di recettori per i tipi A e C di PN, ma non B, secreti da alcuni neuroni (2)

 

Per corroborare quanto scritto, affidabile si è dimostrata la seguente Valutazione Renale dei Peptidi Natriuretici mediante Occlusione Arteriosa.

Nel sano, cioè in assenza della Costituzione Ipertensiva, la pressione digitale intensa (1.000 dyne/cm2), applicata sopra l’arteria femorale, provoca l’aumento di volume renale, da attivazione microcircolatoria associata, tipo I,  per la durata di 30 sec. esatti.

Se si attua una seconda valutazione dopo stimolazione della secrezione di PNA da parte del cuore, come illustrato precedentemente, la durata sale a 35 sec. a sottolineare la coerenza interna ed esterna della teoria semeiotico-biofisica.

Bibliografia

1)      Paolo Dessì-Fulgheri, Riccardo Sarzani, Alessandro Rappelli. The natriuretic peptide system in obesity-related hypertension: new pathophysiological aspects. JOURNAL OF NEPHROLOGY Vol. 11 No. 6 – 1998 / 296-299

2)      Sergio Stagnaro.    La Valutazione Clinica Semeiotica-Biofisica dei Peptidi B-natriuretici nelle Cardiopatie e nella Ipertensione. http://www.fcenews.it, marzo 2010.   http://www.fceonline.it/images/docs/peptidi.pdf

Annunci

Windhoek’s University, Namibia 2050: Lezione di Clinica Medica. La Costituzione SBQ. Valutata Quantitativamente in 30 Secondi ed Eliminata con la Blue Therapy.

Cari Studenti, tra le numerose Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche  c’è notoriamente la Costituzione Ipertensiva, la cui valutazione clinica dura 30 secondi, usando cioè un fonendoscopio, strumento caduto in disuso all’inizio del secolo a causa della totale dipendenza dei Medici di allora dal Laboratorio e dal Dipartimento delle Immagini. Per questo motivo, in quel tempo, dopo la morte del Prof. Luigi Di Bella, non esistevano più Clinici, anche se erano in molti ad abusare di questo titolo: gli Ordini dei Medici, che avrebbero dovuto esercitare i controlli, erano latitanti.

In realtà sia il Laboratorio sia il Dipartimento delle Immagini erano strutture primordial, spesso pericolosamente fuorvianti: solo per fare un esempio paradigmatico,  il primo  pretendeva di fornire dati precisi sui livelli tessutali di Ubidecarenone, di Magnesio, di Ferro attraverso il loro dosaggio ematico!

Correva il tempo del   Medio Evo della Medicina, Serva dell’Economia, com’era stato definito da Anonimo.

Ricordo di aver letto una illuminante mail – lasciatami in eredità da uno ricercatore italiano – scritta da un “Professore” del Nord dell’Italia, un Paese fin da  allora in via di lento sviluppo, governata da Comici-Politici e da Politici-Comici; la lettera, non indirizzata a lui:  il “Professore” infatti considerava le mail  del ricercatore  come SPAM e le respingeva.   In questa lettera-documento, ora appartenente alla nostra Biblioteca,  il docente aveva scritto che di no essere diabetico  perché una glicemia a digiuno era risultata normale!

All’inizio del XXI secolo esistevano ancora “Professori” che escludevano il DM  tipo 2  sulla base della glicemia a digiuno.

Dell’allora ancestrale Dipartimento delle Immagini dico soltanto che non era assolutamente in grado di riconoscere le Costituzioni SBQ. e meno che mai i relativi Reali Rischi Congeniti.

Cari Studenti, per comprendere i semplici meccanismi fisio-patologici alla base della diagnosi clinica di Costituzione Ipertensiva, pensate alla reazione immediata del cuore quando la pressione sanguigna aumenta all’interno delle sue camere, sia atriali sia ventricolari.

In questa condizione patologica, magari jatrogeneticamente provocata, il cuore produce e secerne una maggior quantità di peptici natriuretici, che segnalano ai reni la necessità di eliminare più urina per ridurre i valori pressori incrementati nelle arterie.

Limitiamoci a questo solo meccanismo alla base del controllo pressorio, tralasciandone altri, certamente affascinanti, che interessano i centri nervosi – per esempio, carotidei – per non cadere nell’errore dei nostri avi che si limitavano a parlare oppure a  scrivere (come chi, colpito da meningite, non è morto…), evitando l’efficace azione,  nell’oblio dell’oblio delle epidemie in aumento di CAD, DM tipo 2 e Cancro!

Ricorderete che vent’anni or sono, anno 2030, la previsione dell’WHO di 360 milioni di diabetici nel modo risultò errata per difetto.

Oggi, anno 2050,  il DM tipo 2 nel mondo è diventato fortunatamente raro, grazie alla Prevenzione Pre-Primaria e Primaria, fondata  sulla  Costituzione Diabetica SBQ.  e del suo Reale Rischio Congenito,  insegnati nelle Università e ben conosciuti dai Medici ed anche dalla gente comune,  conoscenze  diffuse da mass-media finalmente liberi da perniciose influenze del potere economico- politico-religioso:

Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline];

Stagnaro S.   New Renaissance in Medicina. Prevenzione Primaria del Diabete Mellito tipo 2. Sito del Convegno, http://qbsemeiotics.weebly.com/atti-del-convegno.html, 16 novembre 2010; http://qbsemeiotics.weebly.com/uploads/5/6/8/7/5687930/newrenaissance_prevenzionet2dm.pdf; english version http://qbsemeiotics.weebly.com/uploads/5/6/8/7/5687930/report_stagnaro.pdf

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention. LifeScienceGlobal February 2013, Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, 2013, 3,  http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=376

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. http://www.frontiersin.org/Diabetes/10.3389/fendo.2013.00017/full. Frontiers in Endocrinology. [Pub-Med indexed for MEDLINE] In press.

Vediamo ora, cari Studenti,  come potete riconoscere in 30 secondi, usando un fonendoscopio, la Costituzione Ipertensiva e il suo Reale Rischio Congenito,  a partire dalla nascita dei singoli individui.

Innanzitutto provocate un aumento pressorio intra-arterioso nella maniera nota, la stessa che vi permette di riconoscere il Reale Rischio Congenito di CVD mediante il Segno di Antognetti.

Simultaneamente – a seguito della realtà non-locale presente nei sistemi biologici accanto alla realtà locale –  atrii e ventricoli del cuore aumentano significativamente il loro volume e dopo appena due secondi la microcircolazione renale  è attivata massimamente  secondo il tipo I, associato,  espressione dell’incrementata  filtrazione glomerulare, secondo la Teoria dell’ Agiobiopatia. Quanto vi ho appena detto è corroborato dalla diminuzione del periodo della peristalsi ureterale, che passa da 18 sec. a 14 sec.,  e specialmente dal Nefrogramma SBQ. da Attivazione Funzionale.

Ne consegue che i reni aumentano di volume in modo statisticamente significativo, come si può accertare con  la loro Precussione Ascoltata..

Nel sano, la durata dell’aumentata attività reattiva renale è esattamente di 30 sec.

Al contrario, nella Costituzione Ipertensiva, come comprendete perfettamente,  la durata scende sotto il valore fisiologico,cioè a  29-28-27 …sec., in relazione con la gravità della predisposizione all’ipertensione arteriosa.

A questo punto la Terapia Quantistica, in particolare la Blue Therapy, fa scomparire la predisposizione all’ipertensione arteriosa.

To be continued…

Tag Cloud