Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Articoli con tag ‘Cardiomiopatia di Tako Tsubo’

Cardiomiopatia di Tako Tsubo: i Cardiologi sono nell’Angolo del Ring!

Nei precedenti articoli di questo blog mi sono occupato della Cardiomiopatia di Tako Tsubo, patologia dalle molte definizioni, riferendomi al contenuto di un recente lavoro, Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) QBS bedside diagnosis of Tako Tsubo cardiomyopathy – 2012  che è leggibile gratuitamente alla URL  http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/takotsubo.pdf

La Cardiomiopatia di Tako Tsubo (TTS) rappresenta, senza alcuna eccezione al mondo, la sconfitta dei Cardiologi: dotato di un fonendoscopio nessuno di loro è in grado di fare la diagnosi corretta. Per riconoscere la TTS, i cardiologi hanno bisogno della coronarografia, magari preceduta dall’ecografia con  contrasto,  raro procedimento in uso – a mia conoscenza – nella famosa Università Cattolica Padre Gemelli di Roma

E’ evidente anche allo scolaretto di Gregory (Bateson) che con i dati dell’ecocardiografia con contrasto e – dulcis in fundo – della inevitabile coronarografia, anche un Medico di Base  di una ASL  del SSN è in grado di porre diagnosi di TTS, come i “Professori”.

La Cardiomiopatia di Tako Tsubo segna la sconfitta dei cardiologi!

Il lettore  si domanderà: “Ma se studiassero il contenuto dell’articolo citato sopra potrebbero anche loro porre bedside la diagnosi di TTS?

Lo escludo; nessuno di loro conosce la Semeiotica Biofisica Quantistica, la Diagnostica Psicocinetica e la Microangiologia Clinica, http://www.semeioticabiofisica.it e http://www.sisbq.org, volutamente ignorate dalle Autorità Sanitarie italiane, nonostante il loro inizio nel 1955!

Esclusivamente con questi metodi, utilizzando il  semplice fonendoscopio,-è possibile riconoscere le BASI della Predisposizione alla TTS e naturalmente la malattia in atto: disattivazione microcircolatoria nell’apice ventricolare sinistro e nei vasa vasorum dei rami terminali posterior della coronaria discendente di sinistra, dove si osservano i caratteristici  Dispositivi Endoarteriolari di Blocco, neoformati-patologici, tipo I, sottotipo b) aspecifico.

Il medico che non conosce la SBQ,  per poter attuare la valutazione sopra riferita dovrebbe eseguire una biopsia del miocardio ventricolare apicale di sinistra e della parte terminale della coronari discentente di sinistra.

In alternativa, la diagnosi di TTS può essere posta post.mortem!

Questo spiega i SILENZI – in certo qual modo ONESTI e comprensibili – dei cardiologi, compresi i Membri del celebre American College of Cardiology che non hanno ancora risposto alla mia mail,  riferita  in un precedente articolo.

Chiunque può lasciare un commento, al quale risponderò se il mittente si firma con nome e cognome!

 

 

 

Annunci

Confondere la Sindrome di Tako Tsubo con l’IMA è da OGGI una Vergogna della Cardiologia

Milioni di individui al mondo, sofferenti per  Cardiomiopatia di Tako Tsubo, sono stati finora ricoverati d’urgenza in Reparti di Cardiologia  e sottoposti ad esami lunghi e costosi, ansiosamente vissuti, conclusi finalmente con la coronarografia….NEGATIVA nel 72 per cento dei casi, secondo il Giornale Italiano di Cardiologia.

Terrorizzare pazienti affetti dalla sindrome del “cuore rotto”, confondendola con  un infarto miocardico acuto, che non c’è, quando è possibile porre CLINICAMENTE e rapidamente la corretta diagnosi, rappresenta un desolante, direi vergognoso, procedimento che deve finire quanto prima.

Le numerose definizioni di questa cardiopatia tradiscono la confusione assoluta esistente tra i cardiologi sulla sua eziopatogenesi, che non giustifica affatto il Terrorismo Psicologico Jatrogenetico, a cui sono sottoposti oggi moltissimi malati, familiari, parenti ed amici.

Una sola riflessione: l’anomalia microcircolatoria alla base della Cardiomiopatia di Tako Tsubo è presente alla NASCITA ed è riconosciuta e “quantificata” con un semplice fonendoscopio, come è illustrato dettagliatamente nel citato articolo (V. Avanti): come dire che  ESISTE cioè la Predisposizione alla  sindrome del cestino per polipi, clinicamente diagnosticabile alla NASCITA!

Ecco la mia mail appena inviata all’American College of Cardiology (vi farò conoscere la possibile risposta…): Buona Lettura:

To American College of Cardiology,

to ALL,

in the Attachment you may find a paper, posted yesterday in SISBQ website  www.sisbq.org,  on Journal of Quantum Biophysical Semeiotics:

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) Quantum Biophysical Semeiotic Bedside Diagnosis of Tako-Tsubo Cardiomyopathy. The central Role played by CAEMH-Dependent GERD in precipitating the transient cardiac Dysfunction.  www.sisbq, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/takotsubo.pdf.

I hope that ACC  – thanks to its Authorithy – will  help the International Society of Quantum Biophysical Semeiotics to carry to its end the present Cardiology Shame, i.e., bedside mistaking Tako Tsubo Cardiomiopathy for acute myocardial infarction!

As you may read in attached article,  Tako Tsubo Cardiomiopathy diagnosis is CLINICAL, so that,  since now on, physicians and caridologists are able to not terrorize patients any more, mistaking diagnosis and losing money.

Are you ready to helping us in bedside recognizing  promptly Tako Tsubo Cardiomiopathy?

I appreciate your answer and especially your decisision.

Best Regards

Sergio Stagnaro

Sergio Stagnaro MD

Via Erasmo Piaggio 23/8,

16039 Riva Trigoso (Genoa) Italy

Founder of Quantum Biophysical Semeiotics,

Honorary President of  International Society of

Quantum Biophysical Semeiotics  (SISBQ)

Who’s Who in the World (and America)

since 1996

Ph 0039-0185-42315

Cell. 3338631439

www.semeioticabiofisica.it

www.sisbq.org

dottsergio@semeioticabiofisica.it

Sindrome di Tako Tsubo: i Medici la ignorano e i “Professori” Cardiologi tacciono!

Certamente il titolo dell’articolo è sibillino e merita pertanto una spiegazione.

Cosa significa sindrome di Tako Tsubo? Come possono i Medici  riconoscere la sindrome del “cuore rotto”, la cui diagnosi è posta finora esclusivamente con la coronarografia se risultata NEGATIVA e con poche altre sofisticate, costose indagini della semeiotica per immagini,  elencati nell’articolo, al momemto  eseguite in pochissimi Ospedali prediletti, tutti con i Santi in Paradiso?

Innanzitutto un annuncio  rivoluzionario, ma di cui nessuno parlerà: da oggi il Medico in grado  ancora di usare in modo esemplare il fonendoscopio, letto attentamente quanto è scritto nell’articolo appena pubblicato nel Journal of Quantum Biophysical Semeiotics nel sito http://www.sisbq.org, alla URL   http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/takotsubo.pdf , fatta la diagnosi di cardiomiopatia di Tako Tsubo, tranquilizzato il (la) paziente che non si tratta di infarto miocardico, se lo (la) cura a casa, con risparmio pure sulla spesa sanitaria.

Se mi rispondessero….., chiederei ai “Professori”  Cardiologi per quale motivo necessita di RO con conseguenti spese notevoli il (la) paziente colpito (a) da sindrome dell’apical ballooning”?

Quanti soldi sono  buttati via  oggi col generale consenso delle cosiddette Autorità sanitarie  in inutili ricoveri: il sospetto di IMA,  che terrorizza il malato, familiari, parenti ed amici, fa spendere soldi che, se  fossero risparmiati, permetterebbero di concedere  gratis ai malati oncologici del SSN la MdB, anzicchè intossicarli con la chemioterapia, che gli oncologi affermano  fornisca quasi sempre  la “guarigione”… a CINQUE anni dall’inizio della terapia!

Se i “Professori” Cardiologi  mi rispondessero?

Esattamente: siano cardiologi di provenienza ATEA, siano di area CATTOLICA, frequentanti ogni domenica la Santa Messa – in Roma ci sono tanti cardinali e vescovi che ti vedono e possono testimoniare che c’eri anche tu –  non mi rispondono credendo di conservare lo status quo, cioè la presente Medicina Medievale, serva dell’economia.

Ritornerò in questo blog  sulla sindrome di Tako Tsubo, che sta interessando molte scuole di Medicina, sia Universitarie sia Ospedaliere;   fin da questo momento affermo però che il Medico che non conosce bene la Semeiotica Biofisica Quantistica e QUINDI necessita del laboratori e del dipartimento delle immagini, continuerà a lungo nell’attuale terrorismo psicologico e nel far buttare via un sacco di soldi.

Al Prossimo III Congresso della SISBQ sono invitati anche i “professori” Cardiologi, liberi di fare domande ed io di dare risposte!

Tag Cloud