Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

La Melatonina influenza la secrezione insulinica attraverso meccanismi complessi, solo in parte oggi conosciuti (1-8)

In numerosi lavori ho illustrato i complessi meccanismi d’azione della Melatonina, tra i quali l’influenza sulla secrezione insulinica (9-16).

I recettori della Melatonina nella membrana cellulare, M1 e M2, appartengono alla super-famiglia  dei recettori accoppiati alla G-proteina e sono presenti in molti tessuti, incluse le isole pancreatiche.

I segnali dei secondi messaggeri reclutati da questi recettori modulano alcuni meccanismi intracellulari che modificano le attività delle adenilato-ciclasi, guanilato-ciclasi, fosfolipasi A2 e C, e i canali del potassio e del calcio.

La Melatonina agisce in maniera importante anche attraverso la produzione di ROS, indotta dall’azione sulla NOX (NADPH-ossidasi), nella regolazione della secrezione insulinica indotta dal glucosio nelle isole  pancreatiche.

Come ho scritto in un precedente articolo (20), La melatonina, principalmente secreta dall’epifisi, notoriamente svolge una funzione trofica sulle beta-cellule e di stimolo alla secrezione insulinica, attraverso i recettori MT-1 e MT-2.

Ricerche cliniche, da me condotte per un lungo periodo di tempo, hanno corroborato le molteplici azioni della melatonina, svolte non solo in oncologia, trasformando il Terreno Oncologico nella sua variante “residua” (Green Therapy), ma anche in altre patologie, come l’Osteoporosi, precisandone i meccanismi d’azione, dei quali numerosi prima sconosciuti.

Di seguito è illustrato un semplice metodo clinico, di rapida esecuzione – 20 sec. – che permette di riconoscere la presenza del DMT2 a partire dal primo dei suoi Cinque Stadi. Fino a quando i Medici non sapranno riconoscere col fonendoscopio i primi tre dei Cinque Stadi del T2DM l’epidemia diabetica continuerà ad aumentare.

Nel sano, la chiusura degli occhi provoca simultaneamente attivazione microcircolatoria di tipo I, associato, nelle isole pancreatiche di Langherans, dove fluisce la maggior quantità di sangue della ghiandola (ca. 80%).

Ne consegue abbassamento rapido e intenso (3 cm. o più) del margine inferiore del corpo pancreatico  per la durata esatta di 20 sec. Infatti, simultaneamente alla chiusura degli occhi, l’attivazione microcircolatoria avviene soprattutto nel corpo pancreatico, sede della maggiore produzione insulinica, e non nella testa e coda del pancreas, povere di isole di Langherans!

Al contrario, a partire dalla nascita,  Costituzione Diabetica e Reale Rischio Congenito Diabetico, i valori parametrici, sopra riferiti, sono significativamente alterati, in relazione allo stadio della sottostante patologia: l’abbassamento del margine inferiore del pancreas avviene dopo un Tempo di Latenza, variabile da 1 a 3 sec.,    lentamente e meno intensamente.

 

Bibliografia

 

1)      Park JH, Shim HM, Na AY, Bae KC, Bae JH, Im SS, Cho HC, Song DK. Melatonin prevents pancreatic β-cell loss due to glucotoxicity: the relationship between oxidative stress and endoplasmic reticulum stress. J Pineal Res. 2014 Mar;56(2):143-53. doi: 10.1111/jpi.12106. Epub 2013 Nov 25.

2)      Daniel Simões, Patrícia Riva1, Rodrigo Antonio Peliciari-Garcia, al. 2016. Melatonin modifies basal and stimulated insulin secretion via NADPH oxidase. J Endocrinol December 1, 2016 231 235-244

3)      Altenhofer S, Radermacher KA, Kleikers PW, et al.2015, Evolution of NADPH oxidase inhibitors: selectivity and mechanisms for target engagement. Antioxidants and Redox Signaling 23 406–427.

4)      Bedard K & Krause KH.2007. The NOX family of ROS-generating NADPH oxidases: physiology and pathophysiology. Physiological Reviews 87 245–313. (doi:10.1152/physrev.00044.2005)

5)      Ebelt H, Peschke D, Bromme HJ. 2000. Influence of melatonin on free radical-induced changes in rat pancreatic beta-cells in vitro. Journal of Pineal Research 28 65–72. (doi:10.1034/j.1600-079X.2001.280201.x)

6)      Bazwinsky-Wutschke I, Bieseke L, Mühlbauer E, Peschke E. (2014) Influence of melatonin receptor signalling on parameters involved in blood glucose regulation. J Pineal Res. 56(1):82-96.

7)      Bazwinsky-Wutschke I, Mühlbauer E, Albrecht E, Peschke E. (2014) Calcium-signaling components in rat insulinoma β-cells (INS-1) and pancreatic islets are differentially influenced by melatonin. J Pineal Res. 56(4):439-449.

8)      Klemenz A, Wolgast S, Hanitzsch R, Markwardt F, Peschke E. (2014) Effects of insulin on norepinephrine- and acetylcholine-induced membrane currents of pinealocytes from healthy Wistar and type 2 diabetic GK rats. Cell & Tissue Research. 355:437-446.

9)      Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

10)  Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., La Melatonina nella Terapia del Terreno Oncologico e del “Reale Rischio” Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica_2.htm

11)  Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Single Patient Based Medicine.La Medicina Basata sul Singolo Paziente: Nuove Indicazioni della Melatonina. Travel Factory, Roma, 2005. http://www.travelfactory.it/libro_singlepatientbased.htm

12)  Stagnaro Sergio Endothelial cell function can ameliorate under safer drugs, such as Melatonin-Adenosine. BMC Cardiovascular disorders. http://www.biomedcentral.com/1471-2261/4/4/comments

13)  Stagnaro Sergio. Meccanismi d’Azione Sconosciuti e Nuove Indicazioni della Melatonina. Clavis, 1 ottobre 2008, http://www.melatonina.it/articoli/64-2008-09-30.html

14)  Stagnaro Sergio. La Melatonina nella Prevenzione Primaria del Diabete Mellito. Clavis, 10 dicembre 2008. http://www.melatonina.it/articoli/89-2008-12-10.html

15)  Stagnaro Sergio. Molteplici attività della Melatonina. Ottobre 2009, http://www.melatonina.it/articoli/179-2009-10-04.html

16)  Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Il Co Q10 nella prevenzione e nella terapia dell’osteoporosi primitiva. Clin.Terap.146, 215-219, 1995   [Medline]

17)  Stagnaro Sergio.   Pivotal Role Of Co Q10 In Processes Of Aging. Medical News Today, 27 Nov 2008 at 7:57 am http://www.medicalnewstoday.com/youropinions.php?opinionid=34681

18)  Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention. LifeScienceGlobal February 2013, Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, 2013, 3,  http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=376

19)  Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Quantum Therapy: A New Way in Osteoporosis Primary Prevention and Treatment. Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, (27 June 2012) | doi:10.1038/ejcn.2012.76, http://www.lifescienceglobal.com/pms/index.php/jpans/article/view/297. PMID:22739250  [Medline]

20) Sergio Stagnaro. Diagnosi Clinica di Diabete Mellito tipo 2 in 20 secondi col Test della Melatonina endogena. https://sergiostagnaro.wordpress.com/tag/test-della-melatonina-nel-diabete-mellito/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: