Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Archivio per dicembre, 2017

Il Segno di Eva permette al Medico di diagnosticare in 5 secondi una lesione costale.

Non voglio raggiungere l’immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo.  Woody Allen

Con la Diagnostica Psicocinetica (1-10), fondata sulla presenza di Realtà-Non-Locale nei sistemi biologici, accanto alla più nota Realtà-Locale (11-14), è possible diagnosticare od escludere una lesion costale in appena cinque secondi.

Si tratta di una informazione a due bit – SI/NO, Binco/Nero, Chiaro/Scuro, Aperto/Chiuso – che pertanto necessita eventualmente dell’impiego di altri segni della Semeiotica Biofisica Quantistica per fare la corretta diagnosi e diagnosi differenziale (15).

Nel sano, la pressione intensa (1.000 dyne/cm.2), applicata su una picola area di una qualsiasi costa, provoca il Riflesso Gastrico Aspecifico dopo 16 sec. esatti, cme accade nel Precondizionamento tessutale.: Segno di Eva Negativo.

Al contrario, nel paziente con ciste costale post-traumatica, o altra patologia costale, il Tempo di Latenza del Riflesso Gastrico Aspecifico scende a 5 sec. o meno in rapporto alla gravità della patologia sottostante. Segno di Eva Positivo.

In caso di metastasi costale o di tumore maligno primitivo, subito dopo il Riflesso gaastrico aspecifico appare la Contazione Gastrica tonica, espressione di intensa acidosi istangica.

Per la dimostrazione della corretta interpretazione dei dati osservati, è interessante la seguente evidenza sperimentale: se nel sano si esercita per circa 10 secondi una intensa pressione sopra una costa e subito dopo si valuta il Riflesso Costale-Gastrico aspecifico stimolando qualsiasi altra costa, il Tempo di Latenza del riflesso scende a cirra 5 sec.

L’impiego del Segno di Eva su vasta scala da parte de Medici di MG., in presenza di sospetta lesione costale, eliminerebbe il terrorismo psicologico jatrogenetico, con conseguente riduzione della spesa sanitaria.

Bibliografia.

1)Sergio Stagnaro.Semeiotica Biofisica Quantistica. Diagnostica Psicocinetica. E-book in rete nel sito  sisbq.org; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dp_libro.pdf

2)Stagnaro Sergio. Semeiotica Biofisica Quantistica: La Teoria dell’Angiobiopatia. http://www.fcenews.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1451&Itemid=47

3)Stagnaro Sergio. Quantum Biophysical Semeiotics: The Theory of Angiobiopathy. http://sciphu.com/, 11 May, 2009. and http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/

4)Sergio Stagnaro. Angiobiopatia: Krogh Aveva Ragione ! http://www.fcenews.it, 21 gennaio, 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/krogh.pdf e alla URL http://www.mednat.org/krogh.pdf

5)Sergio Stagnaro. Dall’Esperimento di Lory alla Diagnostica Psicocinetica. Ruolo fondamentale della Realtà Non Locale in Biologia. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/lory.pdf

6)Sergio Stagnaro.    L’esperimento di Lory: Crisi della Medicina Occidentale. 8 febbraio, 2010. http://www.fcenews.it, http://www.fceonline.it/images/docs/crisi.pdf

7)Sergio Stagnaro.  L’Esperimento di Lory corrobora quello di A. Aspect sul Piano Clinico. 15 Febbraio, 2011. http://www.riflessioni.it/ ; http://www.riflessioni.it/dal_web/esperimento-di-lory-sergio-stagnaro.htm

8)Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli.  L’Esperimento di Lory. Scienza e Conoscenza, N° 23, 13 Marzo 2008. http://www.scienzaeconoscenza.it//articolo.php?id=17775

9)Sergio Stagnaro. Ordine Implicato e Ordine Esplicato nel Segno di Rinaldi, simultaneo ed istantaneo: dal Terreno Oncologico all’Oncogenesi. sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldi_simultaneo_2014.pdf

10)Stagnaro Sergio.   Benjamin Libet’s experiments: Quantum Biophysical Semeiotics view-point! The General Science Journal. 31 Dec. 2008. http://www.wbabin.net/comments/stagnaro.htm

11) Sergio Stagnaro. La Diagnostica Psicocinetica dimostra le due Dimensioni del Tempo, T1 e T2, nella Realtà non-locale dei Sistemi biologici. 6 luglio 2010, http://www.altrogiornale.org, http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6275

12) Sergio Stagnaro.  Materia e Spirito  nei Sistemi biologici. Il Tempo a due Dimensioni. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/materia.pdf

13) Stagnaro Sergio e Manzelli Paolo.   Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici. www.fce.it , 29 maggio 2008,  http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47

14) Sergio Stagnaro. Realtà Locale e Non-Locale nella Medicina del Nuovo Rinascimento. https://dabpensiero.wordpress.com/2016/06/03/realta-locale-e-non-locale-nella-medicina-del-nuovo-rinascimento/

15) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004.   http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

Annunci

Quantum Biophysical Semeiotic of Moya Moya Disease. Clinical Diagnosis of its Inherited Real Risk and Pre-Primary and Primary Prevention.

Moyamoya disease is a progressive, occlusive disease of the cerebral vasculature with particular involvement of the circle of Willis and the arteries that feed it. The term moyamoya (Japanese for “puff of smoke”) refers to the appearance on angiography of abnormal vascular collateral networks that develop adjacent to the stenotic vessels. The steno-occlusive areas are usually bilateral, but numeorus cases show unilateral involvement.

Blood vessel walls consist of 3 layers: the intima is the innermost layer; the media is a muscular middle layer; and the adventitia is the outermost layer. Separating the intima and media is the internal elastic lamina, an elastic membrane that is considered the outermost part of the intima.

Pathologically, Moyamoya disease is characterized by intimal thickening in the walls of the terminal portions of the internal carotid vessels either bilaterally or unilaterallly. The proliferating intima may contain lipid deposits. The anterior, middle, and posterior cerebral arteries that emanate from the circle of Willis may show varying degrees of stenosis or occlusion. This is associated with fibrocellular thickening of the intima, waving of the internal elastic lamina, and thinning of the media. (https://emedicine.medscape.com/article/1180952-overview).

A flurry of studies suggest that a metabolomics approach may be helpful in confirming Moyamoya Disease (MMD) and providing a better understanding of MMD pathogenesis. Elevated glutamine in the CSF may be associated with MMD pathogenesis, which was different from Atherosclerotic CVD (1-4). In my opinion, this studies underline the central role played by the genetic factor, suggesting a possible Inherited Real Risk also of MMD,

Unfortunately, none study allows physician to bedside recognize MMD, even in newborn, using a stethoscope. At my best knowledge, there is no research that talks about Inherited Real Risk of MMD both in the patient and in his (her) mother.

Aiming to bedside diagnose, i.e., with a stethoscope, Moyamoya disease Inherited Real Risk, present in 100% of mothers whose children are suffering from MMD, we have to consider its real angiological features.

Notoriously, MMD is a chronic progressive steno-occlusive disease of the distal internal carotid artery or proximal anterior cerebral artery and the middle cerebral artery with abnormal moyamoya collateral vessels without associated diseases. The disease has been increasingly reported due to the technological advances of diagnostic radiology and an increase of health check-up. The studies regarding the incidence, prevalence, natural clinical course, disease progression, and surgical treatment outcomes have been increasingly reported (1-5).

Nevertheless, the precise mechanism of the disease still remains to be investigated further. In addition, heterogeneity of the ethnicity, different age at presentation, different degrees of hemodynamic compromise, surgical techniques such as direct bypass or indirect bypass surgery, and relative small sample size could lead to controversial results (5).

Quantum Biophysical Semeiotic and Clinical Microangiology help us to understand the pathophysiology and the course of the disease in the best possible way, starting from its Inherited Real Risk (6-15).

To comprehend the patho-phisiological mechanisms of QBS diagnosis of MMD, let’s consider the following experimental evidence (7).

In health, digital pressure of mean intensity (700 dyne/cm.2), applied on large artery (e.g., brachial artery) brings about simultaneously Microcirculatory Activation, type I, associated, in the distal, peripheral microcirculatory-tissue units.

Moya Moya disease bedside diagnosis is based on such a microcirculatory activation, brought about by carotid vessels and Willi’s circle heritable stenosis.

1)The oculo-gastric aspecific reflex is pathologica: unilaterally to the disorder, after a Latency Time of 4 sec. (NN = 8 sec.) appears the gastric aspecific reflex, whose intensity parallels the seriousness of underlying disorder.

2) Antognetti’s Sign, indicating CVD Inherited Real Risk or overt angiopathy, is present (16, 17).

3) Cerebro-gastric aspecific reflex during identical (700 dyne/cm.2), digital pressure on brain trigger-points of diseased area (generally, frontal-, pre-rolandic-, temporal-areas) appears after a Latency Time of 4 sec. (NN = 8 sec.).

4) Brain Evoked Cerebral Potentials show a prolonged Latency Time (18).

5) Glycocalix Evaluation results pathological in the diseased neurons (19-24).

Interestingly, the woman, positive to the Inherited Real Risk of MMD, who wants to start the pregnancy, must first perform the RMQT (25), in the personalized form, aimed at eliminating the predisposition to the disease that can affect the newborn.

 

References.

  1. Jin Pyeong Jeon, MD, Taeho Yun, MS, Xing Jin, et al. H-NMR-Based Metabolomic Analysis of Cerebrospinal Fluid From Adult Bilateral Moyamoya Disease. Comparison With Unilateral Moyamoya Disease and Atherosclerotic Stenosis. Medicine (Baltimore). 2015 May; 94(17): e629. [Medline]
  2. Scott RM, Smith ER. Moyamoya disease and moyamoya syndrome. N Engl J Med 2009; 360:1226–1237. [Medline]
  3. Houkin K, Ito M, Sugiyama T, et al. Review of past research and current concepts on the etiology of moyamoya disease. Neuro Med Chir (Tokyo) 2012; 52:267–277. [Medline]
  4. Kim JE, Jeon JS. An update on the diagnosis and treatment of adult moyamoya disease taking into consideration controversial issues. Neurol Res 2014; 36:407–416. [Medline]
  5. Jin Pyeong Jeon, Jeong Eun Kim. Pathophysiology of Moyamoya Disease. Acute Ischemic Stroke pp 27-34, 2017. https://link.springer.com/chapter/10.1007/978-981-10-0965-5_2
  6. Sergio Stagnaro. Introduzione alla Microangiologia Clinica 10 dicembre 2011. sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/mc_intro.pdf
  7. Sergio Stagnaro – Marina Neri Stagnaro. Microangiologia Clinica. A cura di Simone Caramel. e-book, sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/microangiologiaclinicasbq2016.pdf
  8. Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Il test della Apnea nella Valutazione della Microcircolazione cerebrale in Cefalalgici. Atti, Congr. Naz. Soc. Ita. Microangiologia e Microcircolazione. A cura di C. Allegra. Pg. 457, Roma 10-13 Settembre 1987. Monduzzi Ed. Bologna
  9. Stagnaro S., Valutazione percusso-ascoltatoria della microcircolazione cerebrale globale e regionale. Atti, XII Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolazione. 13-15 Ottobre, Salerno, e Acta Medit. 145, 163, 1986.
  10. Stagnaro S., Percussione Ascoltata degli Attacchi Ischemici Transitori. Ruolo dei Potenziali Cerebrali Evocati. Min. Med. 76, 1211, 1985 [Medline]
  11. Stagnaro Sergio.   Inherited Real Risk of Brain Disorders. plos.org, 24 July 2009.  http://www.plosone.org/article/comments/info%3Adoi%2F10.1371%2Fjournal.pone.0006354;jsessionid=9AC82C42FA9F57C913844806BF96DDC1
  12. Sergio Stagnaro. Functional Decline in Aging , Brain Inherited Real Risk, and Co Q10 Deficiency Syndrome. 15 May, 2011. http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2011/05/functional-decline-in-aging-brain.html
  13. Sergio Stagnaro. Functional Decline in Aging , Brain Inherited Real Risk, and Co Q10 Deficiency Syndrome. 15 May, 2011. http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2011/05/functional-decline-in-aging-brain.html
  14. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) New ways in physical Diagnostics: Brain Sensor Bedside Evaluation. The Gandolfo’s Sign. January, 2012. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/bsbe.pdf
  15. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) New ways in physical Diagnostics: Brain Sensor Bedside Evaluation. The Gandolfo’s Sign. January, 2012. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/bsbe.pdf
  16. Sergio Stagnaro.  Abdominal Aortic Aneurism Inherited Real Risk: Patho-Physiology, Quantum-Biophysical-Semeiotic Symptomatology, Diagnosis and Therapy. sisbq.org. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. Lectio Magistralis, SISBQ Meeting, 9,10 November, 2013, Rome. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/aaa_irr_lectio_magistralis_2013.pdf
  17. Mastroianni Davide, Stagnaro Sergio. Abdominal Aortic Aneurism: Quantum Biophysical Semeiotic Bedside Diagnosis. A Study Case. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/aaa_studycase_2013.pdf
  18. Stagnaro S., Percussione Ascoltata degli Attacchi Ischemici Transitori. Ruolo dei Potenziali Cerebrali Evocati. Min. Med. 76, 1211, 1985 [Medline]
  19. Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2011) The role of glycocalyx  in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain – http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf
  20. Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2011). Quantum Biophysical Semeiotics of Oncological Inherited Real Risk of Myelopathy: The diagnostic role of glycocalyx. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbs_myelopathy_glycocalyx_english.pdf
  21. Sergio Stagnaro.  Ruolo del Glicocalice nella Valutazione Semeiotica Biofisica Quantistica della Sindrome del Fegato Iperfunzionante. 3 marzo 2011.  http://www.piazzettamedici.it/professione/professione.htm
  22. Sergio Stagnaro. Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information. sisbq.org. 19 July, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_glycocalyx.pdf
  23. Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during  CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf 
  24. Simone Caramel, Marco Marchionni  and Sergio Stagnaro. The Glycocalyx Bedside Evaluation Plays A Central  Role in Diagnosing Type 2 Diabetes Mellitus and in its Primary Prevention. Treatment Strategies – Diagnosing Diabetes, Cambridge Research Centre, Volume 6 Issue 1, Pg 41-43. http://viewer.zmags.com/publication/0aafcae9#/0aafcae9/1
  25. Caramel S., Marchionni M., Stagnaro S. Morinda citrifolia Plays a Central Role in the Primary Prevention of Mitochondrial-dependent Degenerative Disorders. Asian Pac J Cancer Prev. 2015;16(4):1675. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25743850[MEDLINE]

 

Diagnosi clinica semeiotico-biofisico-quantistica di Diverticolo e Diverticolite di Meckel. Aggiornato nel 2018.

Entro la fine della settima settimana di vita, fisiologicamente il dotto vitellino si chiude. Il Diverticolo di Meckel, presente nel 2-3 % della popolazione, è una comune estroflessione sacciforme congenita nell’ileo distale, a meno di un metro dalla valvola ileo-ciecale, che occasionalmente sanguina, si infiamma o causa ostruzione (1-13).

La diagnosi di Diverticolo e Diverticolite di Meckel è difficile per il Medico che conosce la sola semeiotica fisica tradizionale.

Ricordo un bambino di 6 aa., ricoverato negli anni ‘70 in un celebre reparto Ospedaliero pediatrico a causa di fenomenologia dolorosa addominale e poi dimesso asintomatico. Successivamente da me visitato, il piccolo paziente, ricoverato nello stesso ospedale con diagnosi clinica di Diverticolite di Meckel, fu operato con successo. Nessun Collega mi chiese informazioni sulla Diagnosi Clinica da me fatta per la prima volta.

Come in tutte la patologie dell’apparato digerente, l’ Iter diagnostico deve iniziare con la ricerca del Segno di Stagnaro, classico e variante (10, 11).

Se questo segno è positivo, dopo aver escluso le altre malattie del digerente, il Medico conduce l’esame obiettivo sul possibile Diverticolo di Meckel.

Come in tutti i diverticoli e nell’Ernia Jatale, anche nel Diverticolo di Meckel è presente la caratteristica sintomatologia semeioticobiofisico-quantistica della Sindrome Cistica (1-5) :  Segno di Pratesi, Riflesso esofageo, colecistico, ureterale in toto e gastrico aspecifico, causata da pressione digitale media (700 dyne/cm.2) applicata sopra la fossetta ombelicale del paziente, spingendola verso l’alto per tirare il residuo cordone ombelicale e la formazione diverticolare.

In caso di Diverticolite di Meckel al riflesso gastrico aspecifico segue la Contrazione Gastrica tonica, espressione di intensa acidosi istangica, cone nell’Appendicite, Malattie Autoimmuni e Cancro, a partire dalla nascita, cioè dai relativi Reali Rischi Cingeniti (1-13).

Il Segno Di Perri (9), sempre presente nell’Appendicite Acuta, appare simultaneamente se il Medico esercita la pressione digitale intensa (1.000 dyne/cm. 2) sopra la regione cutanea periombelicale.

Infine, nella  Diverticolite di Meckel è presente il Segno di Scotto (14): la pressione ungueale intensa, esercitata sopra la cute perionìmbelicale provoca il Riflesso Gastrico Aspecifico, dopo un Tempo di Latenza ridotto (NN = 10 sec.) in relazione inversa alla gravità della malattia sottostante.

Naturalmente, nella Diverticolite di Meckel è presente la fenomenologia SBQ della infezione generale: SISRI completa, Sindrome della Sintesi Anticorpale Acuta, Aumentata Sintesi di PCR, Attivazione Microcircolatoria di base tipo I, associata nel surrene (sindrome generale di adattamento di Selye), attivazione del sensor cerebrale.

Bibliografia.

1)             Sergio Stagnaro. La Sindrome di Saint. http://www.sisbq.org/sindromedisaint.html

2)           Sergio Stagnaro. Diverticolosi e Diverticolite del Colon: una rapida Diagnosi Clinica con la Semeiotica Biofisica Quantistica. http://club.quotidiano.net/medicina/diverticolosi_e_diverticolite_del_colon_una_rapida_diagnosi_clinica_con_la_semeiotica_biofisica_quantistica.html

3)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.ht

4) Sergio Stagnaro. LA SINDROME CISTICA-ESOFAGEA. IL SEGNO DI PRATESI. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/sindromecisticaesofagea.pdf

5) Stagnaro S., Polimialgia Reumatica Acuta Benigna Variante. Clin. Ter. 118, 193, 1986. [MEDLINE]

6) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Appendicite. Min. Med. 87, 183, 1996 [MEDLINE]

7) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Ketanserina: antagonista dei recettori 5Ht2-serotoninergici e scavenger dei radicali liberi. Clin. Ter. 141, 465, 1992 [MEDLINE]

8)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S.,Herpes Zoster. Min. Med. 78, 1404, 1987 [MEDLINE ]

9) Sergio Stagnaro. Il Segno di Di Perri. Diagnosi clinica SBQ endocrinologica di appendicite: attivazione microcircolatoria nel centro neuronale del GH-RH. www.sisbq.org; http://www.sisbq.org/ultimissime.html

10) Sergio Stagnaro. Stagnaro’s *Sign in detecting every gastrointestinal Disorder, even initial or symptomless. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. 28 July, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/stagnarosign.pdf

11) Sergio Stagnaro. Il Segno di Stagnaro variante. https://sergiostagnaro.wordpress.com/2015/08/10/il-segno-di-stagnaro-variante/  

12) Stagnaro S., Sindrome percusso-ascoltatoria autoimmune. Med. It. 142, 555, 1983

13)  Sergio Stagnaro. Diagnosi Semeiotico-Biofisico-Quantistica della Sindrome Generale di Adattamento di Hans Selye. Implicazioni cliniche. https://sergiostagnaro.wordpress.com/2017/12/23/diagnosi-semeiotico-biofisico-quantistica-della-sindrome-generale-di-adattamento-di-hans-selye-implicazioni-cliniche/

14) Sergio Stagnaro. Il Segno di Scotto nella Rapida Diagnosi Clinica di Appendicite Acuta. https://dabpensiero.wordpress.com/2018/06/13/il-segno-di-scotto-nella-rapida-diagnosi-clinica-di-appendicite-acuta/ http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/segnodiscotto.pdf

Letterina di Natale scritta a Gesù Bambino dall’Apostolo della Prevenzione Pre-Primaria e Primaria.

Caro Gesù Bambino,

Se l’uomo è stato creato, purtroppo con mitocondri alterati, dal Pantacreator per evitare l’intollerabile solitudine;

Se il Natale 2017 agirà sulla Storia, così come accaduto per ben 2016 volte prima di oggi;

Se coloro che hanno il compito di divulgare il Verbo, continueranno ad agire come finora hanno agito;

Se ai tuoi dipendenti-inquilini, sia in Vaticano sia nel mondo, la presente Strage di Innocenti continuerà a non interessare minimamente;

Se i probiviri, che stanno facendo Prevenzione Primaria con la Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante (TQMR), non la suggeriranno anche ad altri;

Se le competent autorità sanitarie, impegnate 24 ore al giorno nella lotta all’epidemia di morbillo mediante vaccinazione, continueranno ad ignorare le epidemie in aumento di CVD/CAD, T2DM e Cancro;

Se le competent autorità sanitarie e i laureati-in-Medicina dell’establishment continueranno ad imporre per legge la vaccinazione a tutti, ignorando il possible Reale Rischio Congenito di Autismo, Sindrome di Rett, Hunter, Down, etc.

Se i famosi chirurghi del Pancreas, tuttora in trattamento con la TQMR, non la pateciperanno ai familiari della linea materna di pazienti  affetti da Cancro Pancreatico;

Se gli eccellenti neurochirurghi prevengono il Glioblastoma in se stessi e nei loro famigliari con la TQMR, ma continueranno ad occultarla ai familiari della linea materna di malati di glioblastoma;

Se gli illustri diabetologi, che ignorano I Cinque Stadi del Diabete Mellito tipo 2, in cura da anni con TQMR, non la useranno nei familiari della linea materna dei diabetici  che curano senza guarirli;

Se nemmeno i cardinali in terapia preventiv con TQMR, tramite il materiale didattico per l’insegnamento cristiano pre-matrimoniale destinato a chi si sposerà, oseranno suggerire l’efficace Prevenzione Pre-Primaria e Primaria alle future madri, in modo da partorire figli sani, secondo la Manuel’s Story;

Se nelle Facoltà di Medicina, catene di montagggio per teorici disoccupati, continueranno a non insegnare i Reali Rischi Congeniti, dipendenti dalle relative Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche,

Allora, mio adorato Gesù Bambino, rimani pure dove sei adesso, perché la tua 2017-ma  venuta in questa inquinata valle di lacrime sarà, secondo la mia previsione facilmente falsificabile, del tutto inutile se non dannosa, a causa della eccessiva introduzione di dolciumi e di dionisiache libagioni dei tuoi fratelli e sorelle.

 

 

Diagnosi Semeiotico-Biofisico-Quantistica della Sindrome Generale di Adattamento di Hans Selye. Implicazioni cliniche.

L’austriaco Hans Selye ha descritto la Sindrome Generale di Adattamento (GAS),The Stress of Life (1956), nota a tutti i Medici e studenti di Medicina.

Nello stesso periodo, a Genova, nella Clinica Medica del Prof. Lorenzo Antognetti, mio Maestro, iniziavo a porre le basi della Semeiotica fisica del Nuovo Rinascimento della Medicina, la Semeiotica Biofisica Quantistica (SBQ).

Purtroppo, in un mondo in cui tutto scorre, la Semeiotica fisica accademica, tradizionale ed ortodossa, non ha potuto contribuire alle “meravigliose e progressive sorti” della Medicina perché, a partire dal 1948 a Framingham, USA, è stata sacrificata sull’altare del Laboratorio e del Dipartimento delle Immagini.

Sorprendentemente, ma forse è meglio scrivere coerentemente, secondo la presente Weltanschauung della Medicina, i grandi Medici e gli eccellenti Docenti da sempre sottolineano con orgoglio la perfetta armonia della comunicazione inter-cellulare ed intra-cellulare, lo Zenit della Biologia Molecolare. In realtà, i laureati-in-Medicina di tutto il mondo, non hanno saputo, voluto o potuto, utilizzare la grande intuizione di H. Selye dal punto di vista diagnostico-clinico, impiegandola nella lotta alle più frequenti, gravi, invalidanti e mortali malattie, oggi epidemie in inarrestabile aumento, come CVD/CAD, T2DM, Cancro, che rappresentano anche una enorme, insopportabile ma evitabile spesa per i SSN del mondo.

Karl Jasper (Das Wesen der Wissenshaft) affermava che tutte le conoscenze sono implicite nel metodo.

Ha provveduto la Semeiotica Biofisica Quantistica ad esplicitare le potenzialità diagnostico-cliniche presenti nella teoria generale dell’adattamento, utilizzandole ai fini della Prevenzione Pre-Primaria e Primaria (1).

Nelle ultime sei decadi, la Medicina clinica ha fatto eccellenti progressi, finora purtroppo sconosciuti ai gestori della salute pubblica, e quindi non utilizzati per il bene dell’Umanità. Nell’oblio dei progressi della Semeiotica fisica, i Medici ormai sono diventati l’estensione del Laboratorio e del Dipartimento delle Immagini.

Se i Medici fossero educati nelle Università ad ascoltare, con animo umile e grato, quanto comunica l’organismo con malattie in potenza e in atto, farebbero diagnosi al letto del malato fino ad oggi impensabili. Usando il comune fonendoscopio, potrebbero riconoscere, per esempio, a partire dalla nascita, i Reali Rischi Congeniti, dipendenti dalle relative Costituzioni SBQ (2-7), scoperti vent’anni or sono.

Grazie ai Reali Rischi Congeniti oggi è possibile realizzare la Prevenzione, Pre-Primaria e Primaria, in modo razionale, su vastissima scala, condotta sotto preciso monitoraggio terapeutico, impiegando la non costosa Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante (8, 9)

L’evidenza clinica e sperimentale dimostra – in verità la scienza non dimostra nulla – che qualsiasi sofferenza di un sistema biologico, anche di lieve intensità, provoca l’attivazione dell’asse GH-RH – Ipofisi- Surrenalico, rivelata dall’Attivazione Microcircolatoria di tipo I, associata, fisiologica, correlata con l’aumentata attività del locale parenchima, secondo la Teoria dell’Angiobiopatia. (13-16).

I segni SBQ tipici della presenza della Sindrome Generale di Adattamento sono i seguenti:

  1. La diastole del cuore periferico, secondo Claudio Allegra, è più intensa che di base e persiste per 7 sec. (NN = 6 sec.). Di conseguenza anche la durata della vasomotion sale a 7 sec.;
  2. Il Riflesso Gastrico Aspecifico durante stimolazione di media intensità (700 dyne/cm.2) del GH-RH, Ipofisi e Surrene mostra ancora un Tempo di Latenza fisiologico ( NN = 8 sec.), ma la durata è 4-5 sec. (NN > 3 sec. -4 sec. <).

Evidenza sperimentale che corrobora quanto sopra.

Nel sano, in tutte le componenti dell’Asse GH-RH – Ipofisi – Surrene la microcircolazione mostra i normali valori basali. Tuttavia, se si provoca la pressione intensa (1.000 dyne cm2) sopra il muscolo bicipite per almeno 5 secc., creando localmente ipossia e quindi sofferenza istangica, appare la fenomenologia SBQ della Sindrome Generale di Adattamento di H. Selye.

Se un soggetto apparentemente sano alla visita medica tradizionale, presenta i segni SBQ della reazione di allarme, sopra descritti, corroborati dalla Manovra di Terziani (17), di esecuzione semplice e rapida, il Medico deve indirizzare l’l’iter diagnostico in modo adeguato.

Infine, la diagnosi SBQ della sindrome generale di adattamento di H. Selye è preziosa nel monitoraggio terapeutico. Se durante una terapia essa persiste non è consigliabile sospendere la terapia in atto ma eventualmente modificarla nel caso la guarigione non intervenga dopo una prevista durata.

 

Bibliografia

10.3389/fendo.2013.00017.http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx 

Prevenzione Pre-Primaria della Sindrome di Hunter, test originale per il Calcolo del Quoziente di Intelligenza.

Un nuovo test per il calcolo del Quoziente di Intelligenza, utilizzando la lettura della seguente mail:

——– Messaggio Inoltrato ——–

Oggetto: Prevenzione Clinica Pre-Primaria della Sindrome di Hunter
Data: Mon, 18 Dec 2017 17:21:38 +0100
Mittente: Sergio Stagnaro <dottsergio@semeioticabiofisica.it>
A: redazione@osservatoriomalattierare.it, direttore@osservatoriomalattierare.it, lettere@osservatoriomalattierare.it, DGFIS.segreteria@miur.it, infoportale@sanita.it, segreteria.faraone@istruzione.it, segreteriaministro@sanita.it, direzione.sanitaria@asl4.liguria.it, ordinemedici@omceoge.eu

A tutti i Destinatari,

se condividete la mia affermazione: “E’ meglio prevenire ciò che non possiamo guarire”, allora vi invito a leggere l’articolo, tra poco in rete nel sito CULTURA COME MEDICINA di Daniela Biganzoli, in cui illustro il metodo clinico semeiotico-biofisico-quantistico per la Prevenzione Pre-Primaria della sindrome di Hunter:  https://dabpensiero.wordpress.com/
Mutatis mutandis, il metodo è applicabile a  qualsiasi patologia come CVD/CAD, T2DM, Osteoporosi e Cancro, oggi notoriamente epidemie in inarrestabile aumento:

Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., European Journal of Clinical Nutrition 67, 683 (June 2013) | doi:10.1038/ejcn.2013.37[MEDLINE]
Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]
Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full  [MEDLINE]
Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Role of Mediterranean Diet, CoQ10 and Conjugated-Melatonin in Osteoporosis Primary Prevention and Therapy Current Nutrition & Food Bentham Science Volume 8, Number 1, February 2012 Pp.55-62
Sergio Stagnaro and Simone Caramel. Quantum Therapy: A New Way in Osteoporosis Primary Prevention and Treatment. Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, February 2012.
Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Diagnosi Clinica Precoce dell’Osteoporosi con la Percussione Ascoltata. Clin.Ter. 137, 21-27, 1991 [MEDLINE]
Sergio Stagnaro.  Prevenzione Clinica Semeiotico-Biofisico-Quantistica Pre-Primaria e Primaria dell’Osteoporosi. Lectio Magistralis, XIX Congresso Internazionale Medico-Scientifico Eurodream . Domenica 7 Giugno 2015, Chervò Golf Resort San Vigilio, Pozzolengo (Brescia). http://www.eurodream.net/video.asp?video_sel=9&id_lingue=1&sez=video
Stagnaro-Neri M, Stagnaro S. Co Q10 in the prevention and treatment of primary osteoporosis. Preliminary data. Clin Ter.;146(3):215-9 [MEDLINE]
Sergio Stagnaro and Simone Caramel.
    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Front Endocrinol (Lausanne). 2013; 4: 17. Published online 2013 Feb 26. doi:  10.3389/fendo.2013.00017.http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx [MEDLINE]
Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. The Role of ‘Modified Mediterranean Diet’ and Quantum Therapy In Alzheimer’s Disease  Primary Prevention. Letter to the Editor, The Journal of Nutrition, Health & Aging, Volume 18, Number 1, 2014, Springer Ed. http://link.springer.com/article/10.1007/s12603-013-0435-7  [MEDLINE]
Caramel S., Marchionni M., Stagnaro S. Morinda citrifolia Plays a Central Role in the Primary Prevention of Mitochondrial-dependent Degenerative Disorders. Asian Pac J Cancer Prev. 2015;16(4):1675. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25743850[MEDLINE]

Possibili commenti critici all’articolo  saranno ben graditi

Cordiali saluti e Auguri di Buon Natale e Felice Anno 2018.

Dr Sergio Stagnaro

Sergio Stagnaro MD

Via Erasmo Piaggio 23/8,

16039 Riva Trigoso (Genoa) Italy

Phone 0390-0185-42315

Founder of Quantum Biophysical Semeiotics,

Honorary President of International Society of

Quantum Biophysical Semeiotics (SISBQ)

www.semeioticabiofisica.it

www.sisbq.org

www.sergiostagnaro.wordpress.com

“Secondo lei, il mittente riceverà una sola risposta dai destinatari?”.  Chi risponde positivamente dimostra di possedere un QI tale da aspirare a diventare  Ministro.

Il Primo Caso di Ipotiroidismo guarito con Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante.

Ricevo da una cara amica la seguente mail:

“08/12/2017 07:49:

Caro Sergio come stai?

Ti scrivo per chiederti se puoi verificare la mia tiroide.

Da 2 settimane ho sospeso eutirox, che insieme con la ginecologa da circa un anno e mezzo, controllando sempre i valori del sangue, mi ha dimezzato sempre la terapia fino a sospenderla. considera che assumevo eutirox da circa 30 anni.

Io mi sento bene, non ho stanchezza ed ho sufficiente energia.

Volevo conferma da te se tutto va bene.

Un abbraccio infinito

Saluti anche alla Marina”.

Non è necessario essere dotati del QI di una ministra della informazione-università-ricerca, di un ministra della salute, del presidente dell’istituto superiore di sanità e nemmeno di un docente universitario di Medicina per comprendere che questo è un fatto epocale nella Storia della Terapia.

A mia conoscenza, l’ipotiroidismo è stato diagnosticato sempre a malattia ormai in atto, come nella mia cara amica, dal momento che i gestori transeunti della assistenza sanitaria di tutto il mondo non hanno finora ricevuto l’autorizzazione a diffondere i Reali Rischi Congeniti, dipendenti dalle relative Costituzioni Semeiotico-biofisico-quantistiche (1-30).

Una volta instaurata, la malattia cronica degenerativa – CVD/CAD, T2DM, Osteoporosi, Endocrinopatie varie, Cancro –  può essere curata ma non guarita definitivamente, a causa della totale ignoranza delle predisposizioni sopra riferite, che soltanto la Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante è capace di eliminare, meglio, ma non sempre necessariamente, se è instaurata prima dell’insorgenza della malattia (31-35).

Per questo motivo il mondo è stato trasformato in una fucina di cronici consumatori di farmaci.

L’eliminazione del Reale Rischio Congenito, dipendente dalla relativa Costituzione SBQ, la ristrutturazione delle locali cellule staminali e poi la formazione del tessuto normale chiaramente richiedono il tempo della fisiologica gravidanza ed altro ancora, necessario per ristrutturare prima di tutto le staminali alterate geneticamente (31-35).

Chiaramente, i risultati si osservano gradatamente nel corso della TQMR, come nel caso dell’ipotiroidismo oggetto del presente lavoro,  ora guarito, che persisteva da 30 anni, in cui la dose del farmaco è stata prima dimezzata e poi eliminata de tutto.

Bibiografia.

 

Tag Cloud