Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Ecco il testo del messaggio appena inviato al celebre National Cancer Institute a proposito del ruolo svolto dall’Infiammazione cronica di grado lieve nell’insorgenza del cancro.

La soluzione di questo problema,  sollevato per primo da Rudolph Virchow (1822-1901),  ma  ancora aperto, rappresenta l’inizio della sconfitta del cancro. A Bologna, il 2 e 3 luglio pv., illustrerò nei particolari la  natura della relazione tra infiammazione cronica di lieve intensità e oncogenesi, secondo la Semeiotica Biofisica Quantistica.

“Overlooking Oncological Terrain-Dependent, Inherited Real Risk of cancer, the Authors around the word have misunderstood so far the real role of low grade chronic inflammation in cancer occurrence. Unfortunately even the famous National Cancer Institute ignores the progresses of Quantum Biophysical Semeiotics in the oncological  field  in past decades, so that cancer is today’s a growing epidemics.
PS.   This message is commented in sergiostagnaro.worldpress.com”.

Image
Thank you for your message to the National Cancer Institute (NCI). If your email requires a response, you should expect it within 2 – 4 business days.  If you live in the United States and need information sooner, please call the NCI’s Cancer Information Service (CIS) at 1-800-4-CANCER (1-800-422-6237), 8 a.m. to 8 p.m. Eastern Time, Monday through Friday.

 

Il primo a scoprire la presenza di infiammazione nel cancro è stato Rudolph Virchow nel 1839, che le attribuì un ruolo patogenetico.

Successivamente, molti Autori si sono occupati della relazione infiammazione cronica/cancro dandone la stessa errata  interpretazione, anche se più ricca di particolari a seguito dei progressi epocali della Biologia Molecolare.

Il cancro è tuttora una epidemia in aumento.

L’argomento, assai gettonato ed oggetto di numerose pubblicazioni su peer-reviews,  è di notevole importanza sul piano sia medico sia economico: se il cancro nasce come conseguenza di una infiammazione cronica lieve, allora con gli anti-infiammatori – inclusa la vecchia e gloriosa aspirina – possiamo prevenirlo!

Delirio scientifico,  secondo chi scrive.

Come si legge nel messaggio sopra riferito, la relazione infiammazione/cancro non può essere compresa completamente se non si conosce il Reale Rischio Congenito di cancro, dipendente dal Terreno Oncologico, presente alla nascita, diagnosticato con un fonendoscopio ed eliminato con non costosa Terapia Quantistica Mitocondriale Ristrutturante.

Fino a quando i liberi Autori dei testi  di insegnamento della Medicina universitaria non saranno autorizzati a diffondere le scoperte compiute dalla Semeiotica Biofisica Quantistica nell’Oncologia, il reale ruolo dell’infiammazione cronica di grado lieve  in tutte le patologie croniche, e non solo nel cancro (1), sarà frainteso.

  1. Sergio Stagnaro. Originale Diagnostica Clinica basata sull’Infiammazione Cronica secondaria al Rimodellamento Microcircolatorio, tipico dei Reali Rischi Congeniti. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/diagnosticaclinica_2015.pdf
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: