Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Gammopatia monoclonale: benigna o maligna?  Un dilemma difficile da risolvere per Onco-Ematologi e causa di Terrorismo psicologico jatrogenetico per migliaia di innocenti creature.

Sono disposto a dimostrare quanto segue – se invitato, ovviamente – all’On. Beatrice Lorenzin Ministro della Salute (in verità, non mi ha mai degnato di risposta, anche se apprezza la Terapia Quantistica!)  e ai suoi Esperti, a patto che la mie condizioni di salute migliorino e che l’incontro sia “pubblico”.

Se non c’è il Terreno Oncologico, la diagnosi differenziale è rapida: Gammopatia Monoclonale BENIGNA. Tempo di esecuzione UN SECONDO!

Tuttavia, anche in presenza del Terreno Oncologico la gammopatia monoclonale  potrebbe essere benigna, ovviamente.
Infatti, perché sia MALIGNA, conditio sine qua non è la presenza del Reale Rischio Congenito di cancro solido o liquido nel fegato, diagnosticato con la Manovra di Terziani:

Sergio Stagnaro (2015). Terziani’s Maneuvre in early recognizing cancer from its first stage, Inherited Real Risk. www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/terzianimaneuvre.pdf

Nel nostro caso la pressione intensa  (realtà non-locale nei sistemi biologici) va eseguita prima sul polpastrello (positiva = esiste il RRC di canco ma non si sa la sede esatta!) e poi sopra la proiezione cutanea epatica.

Infine, per quantificare il RRC della gammopatia, il Medico deve conoscere la Microangiologia Clinica:

A) Gammopatia Monoclonale Benigna:  nell’abstand state (= lontano dal pasto) si osserva attivazione microcircolatoria epatica di tipo I, associata, con durata di 8 sec. (NN = 7 sec) della diastole sia nella  vasomotility sia nella vasomotion.

B) Gammopatia Monoclonale Maligna, precedente l’insorgenza del cancro liquido, l’attivazione microcircolatoria epatica, nelle stesse condizioni sopra riferite, è dissociata, di tipo II, con gravità in rapporto allo stadio della sottostante patologia.

Da quanto brevemente riferito, appare chiaro che è giunto il momento di insegnare ai Medici la Semeiotica Biofisica Quantistica, per evitare il terrorismo psicologico jatrogenetico, migliorare l’assistenza sanitaria, ridurre la spesa a carico del SSN e dei privati (che non possono attendere mesi per sottoporsi a indagini sofisticate)  e mettere uno STOP ai lamenti di Federico di chi conosce una unica ridicola misura da adottare: obbligare i Medici e “professori”), Dipendenti oggi dal Laboratorio e dal Dipartimento delle Immagini, a dare un taglio alla richiesta di esami. E poi, On Beatrice Lorenzin chi farà la diagnosi di:

Reale Rischio Congenito di Cancro, Predisposizione alla CVD, al T2DM, all’Osteoporosi, cisti para-pieliche, gammopatia monoclonale, benigna e maligna, pervietà del setto inter-atriale e inter-venticolare, Sindrome di Tako-Tsubo, Sindrome Magnesio-, Ferro-, Carnetina- Co-Q10-carnziale, Microcalcificazioni vasali, pancreatiche,prostatiche, patologia silente a carico dell’apparato digerente, fegato surrene:   http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/bibliografia_010714.pdf

To be continued.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: