Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Per formare i cluster Fe/S, strutture conservatesi nella evoluzione a partire dalla comparsa delle prime specie biologiche, sono necessarie ben 45 proteine che partecipano alla sua sintesi nelle rispettive “catene di montaggio”, I/S cluster assembly machinery.

Il ruolo svolto da queste preziose strutture d’origine mitocondriale nella vita delle cellule è dimostrata dalle numerose sedi in cui sono prodotte, mitocondrio, citoplasma, nucleo e sembra anche il ribosoma. Va sottolineato che il mitocondrio svolge una parte essenziale nella sintesi dei clusters Fe/S anche nelle altre sedi, sintetizzando un composto, il fattore XS, non ancora completamente conosciuto, indispensabile per l’attivazione delle I/S cluster assembly machinery nelle sedi non mitocondriali.

Per comprendere l’importanza dei clusters Fe/S, che uniti ad una Apo-proteina formano i Complessi Fe/S Proteine, è sufficiente ricordano la loro influenza sulla fisiologica lunghezza dei telomeri, realizzata mediante il composto RTEL-1 e -2, sulla riparazione e sintesi del n-DNA (11).

Per l’argomento trattato in questo articolo, è indispensabile ricordare il ruolo di primo piano svolto dai mitocondri nel controllo del metabolismo del ferro  mediato dai clusters Fe/S.

Da circa 30 anni ho scoperto e descritto la valutazione clinica della carenza marziale generalizzata (1), che ho successivamente  aggiornata, arricchendola con altri segni (2,3).

Ho assunto come ipotesi 0 che, in modo analogo, era possibile accertare con un fonendoscopio la presenza di carenza di Fe limitata però alle cellule di un ben definito sistema biologico, cioè in assenza di una carenza marziale generalizzata, conseguenza della compromessa sintesi dei clusters Fe/S, provocando una circoscritta, locale sindrome Fe-carnziale, riconosciuta col Segno di Baserga “variante” (3).

Nel sano, la pressione manuale “intensa”, applicata sopra un area cerebrale, per esempio, la parietale destra, provoca simultaneamente aumento della Energia Vibratoria (ATP) e quindi un incremento dell’Energia Informazione, sufficiente per la comparsa di realtà non locale nei sistemi biologici, da me scoperta e illustrata in precedenti articoli (4-6).

Nel sano, l’ipossia istangica jatrogenetica in una parte di un tessuto, simultaneamente provoca la liberazione di sostanze eritropoietina-simili e certamente attiva la microcircolazione tipo I, associata, nei reni, direttamente osservabile quantitativamente.  Inoltre,  si osserva nel sano, anche l’intensa attivazione simultanea della microcircolazione del midollo osseo, incluso quello sternale, espressione dell’aumentata attività funzione del locale parenchima, secondo la Teoria dell’Angiobiopatia (7-9).

Ne consegue che, fisiologicamente, dopo circa 10 secondi dall’inizio della manovra, il Tempo di Latenza della SISRI scende dai normali 10 sec. a 3 sec. a dimostrazione della fisiologica ed intensa risposta midollare all’eritropoietina dipendente dall’ipossia jatrogenetica nel tessuto sano esaminato.

Al contrario, nella carenza marziale circoscritta ad un tessuto, dove è ridotta significativamente la formazione dei cluster Fe/S, la pressione manuale o digitale “intensa” sopra un tessuto già di base in condizione di ipossia, l’attivazione della microcircolazione, associata, di tipo I, nei reni e nel midollo osseo, incluso quello sternale, avviene simultaneamente, nel senso che i locali microvasi rispondono con lieve dilatazione, ma le oscillazioni microvascolari appaiono aumentate solo dopo un Tempo di Latenza di 2-3 sec, e sono poco intense, in relazione alla gravità della sottotante ipossia di base (10).

La conseguenza è la lieve riduzione del Tempo di Latenza della SISRI che scende a 7-9 sec. circa (NN = 10) in relazione inversa alla gravità della diminuita produzione locale dei cluster Fe/S.

La Terapia Quantistica, con l’aggiunta di ferro per os, ripristina il normale metabolismo marziale all’interno delle cellule con ridotto livello di clusters Fe/S.

E’ interessante il fatto  che trent’anni or sono, nel 1985, per la prima volta sottolineavo la correlazione tra gravità dell’ICAEM e carenza marziale (11).

Per tentare di falsificare quanto sopra affermato, ho sottoposto 25 esaminandi sani al “Test dell’Apnea“. Se i dati sopra riferiti a proposito della sintesi e dell’attività dei cluster Fe/S  corrispondono veramente a quanto avviene nel mitocondrio sano, allora, riducendo l’attività mitocondriale respiratoria,  devono apparire modificati, come avviene nella carenza marziale circoscritta.

In realtà, se si fa precedere immediatamente prima dell’indagine il Test dell’Apnea, anche nel sano si osservano gli identici risultati tipici della carenza da ridotto livello endocellulare di clusters Fe/S: nelle condizioni sperimentali sopra descritte,  l’attivazione della microcircolazione midollare, sebbene simultanea (= dilatazione minima microvasale delle piccole arterie-arteriole) mostra l’aumentata oscilazione solo  dopo tempo di latenza di 2-3 sec.,  inversamente correlato con la durata  del Test dell’Apnea. Inoltre,  l’incremento delle fluttuazioni microvasali è via via meno intenso e meno rapido.

Bibliografia.

1) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Percussione Ascoltata della Sindrome Ferro-Carenziale. Med. Praxis 17, 4, 1, 1986.

2) Stagnaro S.,. SEGNO DI BASERGA.  Diagnosi clinica semeotico-biofisica della carenza di ferro mediante la valutazione dell’attività midollare dell’eritropoietina endogena.http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/segnodibaserga.pdf

3) Stagnaro S. ‘Classical’, ‘Variant’ and ‘Quantum Entanglement’ Baserga’s SignJournal of Quantum Biophysical Semeiotics. 5 August, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/baserga_signs.pdf

4) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli.  L’Esperimento di Lory. Scienza e Conoscenza, N° 23, 13 Marzo 2008. http://www.scienzaeconoscenza.it//articolo.php?id=17775

5) Sergio Stagnaro.  Dall’Esperimento di Lory alla Diagnostica Psicocinetica. Ruolo fondamentale della Realtà Non Locale in Biologia. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/lory.pdf

6) Sergio Stagnaro.  Dall’Esperimento di Lory alla Diagnostica Psicocinetica. Ruolo fondamentale della Realtà Non Locale in Biologia. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/lory.pdf

7) Stagnaro Sergio. Teoria Patogenetica Unificata, 2006, Ed. Travel Factory, Roma.

8) Stagnaro Sergio. Semeiotica Biofisica Quantistica: La Teoria dell’Angiobiopatia. http://www.fcenews.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1451&Itemid=47

9) Sergio Stagnaro.   Angiobiopatia: Krogh Aveva Ragione !  http://www.fcenews.it, 21 gennaio, 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/krogh.pdf e alla URL http://www.mednat.org/krogh.pdf

10) Sergio Stagnaro. Ordine Implicato e Ordine Esplicato nel Segno di Rinaldi, simultaneo ed istantaneo: dal Terreno Oncologico all’Oncogenesi. http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldi_simultaneo_2014.pdf

11) Stagnaro S. Diagnosi Clinica, Semeiotico-Biofisico-Quantistica di Dismetabolismo Marzialemediante Valutazione del Tono muscolare esofageo. Elementi di Fisiopatologiadella Cellula muscolare. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/diagnosisbqdismetabolismomarziale.pdf

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: