Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

In questo secondo articolo della serie dedicata alla Diagnosi Clinica e Terapia Quantistica dell’Emicrania è illustrata brevemente la Microcircolazione Cerebrale, sia globale sia regionale, valutata clinicamente con la Semeiotica Biofisica Quantistica, descritta nei dettagli in precedenti articoli a partire da 30 anni or sono (1-3), http://www.semeioticabiofisica.it, Microangiologia. Si tratta di conoscenze essenziali per poter comprendere la patogenesi del Reale Rischio Congenito di Emicrania, la sua natura, l’insorgenza della sintomatologia emicranica caratteristica e infine la guarigione con la Terapia Quantistica.

Negli ultimi tre decenni le funzioni superiori del cervello umano sono studiate, in modo sempre più vasto, con la misurazione del metabolismo e del flusso ematico cerebrale regionale (2). Infatti, sotto molti aspetti, la quantificazione della flow-motion è più ricca di informazioni, quindi più vantaggiosa, dell’indagine elettrofisiologica (5). La diffusione di queste metodiche è dovuto al fatto che flusso ematico cerebrale e captazione di O2 sono direttamente correlati alla attività dei neuroni cerebrali, evento corroborato clinicamente dalla Teoria dell’Angiobiopatia (6-10 ), mentre meno netto è il rapporto tra attività neuronale e i parametri elettrofisiologici dell’EEG e dei Poteziali Cerebrali Evocati, passibili di indagine clinica, affidabile e raffinata, a partire dagli anni ’80 (1).

Studiare ed applicare ad artem la Percussione Ascoltata degli ureteri, terzo superiore, medio e inferiore, indispensabile per valutare in modo preciso ed elegante le loro fluttuazioni – dinamica dei riflessi ureterali – che informano sulla vasomotility, sulla vasomotion e sull’interstiziomotility (13) non è una impresa facile, anche se gratificante ed assai utili nella pratica quotidiana del Medico. Pertanto, a partire dagli anni ’80, ho messo a punto un metodo clinico più facile, anche se affidabile, per lo studio del microcircolo e della microcircolazione, non solo cerebrale, che richiede la conoscenza del Riflesso gastrico aspecifico, illustrata in modo efficace, dal punto di vista didattico, nel Manuale di Caramel Simone (14). Infatti, l’accurata valutazione dei vari parametri di questo riflesso, provocato dalla pressione di media intensità sopra i trigger-points cerebrali informa sul modo di essere e funzionare della locale microcircolazione e indirettamente dei correlati neuroni, secondo la Teoria dell’Angiobiopatia (6-10).

Per esempio, nel sano a riposo, l’area frontale e pre-frontale è irrorata maggiormente delle aree cerebrali parietali, temporali e occipitali (2): la pressione digitale di media intensità, applicata sopra la fronte provoca il riflesso gastrico aspecifico dopo un tempo di latenza fisiologico di 8 sec. la cui durata in media è appena superiore ai 3 sec. (NN: < 3 sec. – 4 sec. <): la Durata del riflesso, correlato col tempo necessario ad eliminare l'acidosi istangica provocata dalla stimolazione, e quindi espressione della Riserva Funzionale Microcircolatoria, RFM, è validissima.

Al contrario, se la pressione digitale è esercitata sopra la proiezione cutanea delle altre regioni cerebrali, ricordate sopra, il tempo di latenza è identico, 8 sec., ma la durata del riflesso oscilla tra 3,5 sec. e meno di 4 sec., che sono valori fisiologici.

Infatti, dal punto di vista microangiologico-clinico, a riposo, solo nelle aree frontali e pre-frontali la diastole del "cuore periferico", secondo Allegra, cioè piccole arterie ed arteriole nella terminologia di Hammersen, dura 7 sec. (NN = 6 sec.), rivelando una lieve attivazione microcircolatoria associata, di Tipo I (15).

La possibilità dell'attivazione microcircolatoria nelle aree pre e post-rolandiche e nella corteccia cerebrale ha reso possibile la valutazione clinica dei Potenziali Cerebrali Evocati somato-sensoriali e visivi, che nella sede del RRC di emicrania mostrano un significativo rallentamento ed una ridotta intensità, dato diagnostico importante (1, 11, 12).

Ai fini della diagnosi, diagnosi differenziale e del monitoraggio terapeutico del RRC di emicrania è indispensabile saper riconoscere il modo di essere e di funzionare della microcircolazione nell'area pre- e post-rolandica e nella corteccia occipitale, dove, nella sede del rischio emicranico, esiste attivazione microcircolatoria dissociata di Tipo II, sebbene di differente gravità: l'aumentata attività della vasomotility permette a riposo lo svolgimento delle normale vasomotion (durata della dilatazione dei capillari e venule post-capillari = terzo inferiore ureterale), cioè l'ossigenazione istangica a valle. Mentre il Tempo di Latenza del riflesso gastrico aspecifico valutato in questa sede risulta ancora normale (NN = 8 sec.), la durata del riflesso oscilla tra 4 sec. e 6 sec., espressione dell'attivazione microcircolatoria dissociata, di Tipo II.

Bibliografia.

1) Stagnaro S., Percussione Ascoltata degli Attacchi Ischemici Transitori. Ruolo dei Potenziali Cerebrali Evocati. Min. Med. 76, 1211, 1985 [MEDLINE]

2) Stagnaro S., Valutazione percusso-ascoltatoria della microcircolazione cerebrale globale e regionale. Atti, XII Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolazione. 13-15 Ottobre, Salerno, e Acta Medit. 145, 163, 1986.

3) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Il test della Apnea nella Valutazione della Microcircolazione cerebrale in Cefalalgici. Atti, Congr. Naz. Soc. Ita. Microangiologia e Microcircolazione. A cura di C. Allegra. Pg. 457, Roma 10-13 Settembre 1987. Monduzzi Ed. Bologna.

4) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Valutazione percusso-ascoltatoria del sistema degli oppioidi endogeni nei pazienti cefalalgici. Contributo alla definizione della costituzione emicranica. Epat. 33, 35,1987.

5) Ingvar D.H. Measurement of regional cerebral blood-flowand metabolism. Microcirculation and Vascular Diseases. Advances in Diagnosis and Therapy. Proceedings of Congress Munich. Ed. Messmer, pag. 177. Nov. 28, 1980.

6 ) Stagnaro Sergio. Semeiotica Biofisica Quantistica: La Teoria dell’Angiobiopatia. http://www.fcenews.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1451&Itemid=47

7) Stagnaro Sergio. Quantum Biophysical Semeiotics: The Theory of Angiobiopathy. http://sciphu.com/, 11 May, 2009. and http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/

8) Sergio Stagnaro. Angiobiopatia: Krogh Aveva Ragione ! http://www.fcenews.it, 21 gennaio, 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/krogh.pdf e alla URL http://www.mednat.org/krogh.pdf

9) Sergio Stagnaro. CAD Inherited Real Risk: Nosography and Therapy. The Concept of Angiobiopathy. February, 2010. http://www.docstoc.com. http://www.docstoc.com/docs/27177703/CAD-Inherited-Real-Risk-Nosography-and-Therapy

10) Stagnaro Sergio. Teoria Patogenetica Unificata, 2006, Ed. Travel Factory, Roma. http://www.travelfactory.it

11) Stagnaro-Neri M. Stagnaro S., Diagnosi percusso-ascoltatoria e monitoraggio terapeutico della sindrome Magnesio-carenziale. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 147, 259, 1988

12) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Percussione Ascoltata della Sindrome Ferro-Carenziale. Med. Praxis 17, 4, 1, 1986.

13) Sergio Stagnaro (2015). LA VALUTAZIONE SEMEIOTICO-BIOFISICA-QUANTISTICA DELL'INTERSTIZIO. L’AMILOIDE INSULARE NELLA DIAGNOSI DEL DIABETE MELLITO TIPO I. http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/amiloidesbq.pdf

14) Caramel Simone.Percussione Ascoltata dello Stomaco, secondo Stagnaro. Riflesso-Diagnostica Perscusso-Ascoltatoria. Il Riflesso Gastrico Aspecifico. Manuale Tecnico-Pratico, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cardiogarap_manuale_it.pdf

15) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf

16) Simone Caramel and Sergio Stagnaro The role of glycocalyx in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain – http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf

17) Simone Caramel and Sergio Stagnaro Quantum Biophysical Semeiotics of Oncological Inherited Real Risk of Myelopathy: The diagnostic role of glycocalyx. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbs_myelopathy_glycocalyx_english.pdf

18) Sergio Stagnaro. Glycocalix Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation plays a Central Role in Demonstration of Water Memory-Information. http://www.sisbq.org. 19 July, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wmi_glycocalyx.pdf

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: