Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

San Valentino è la festa degli Innamorati e quindi anche di chi è innamorato della Medicina Basata sul Singolo Paziente.

Quando ero un bambino pensavo, ragionavo e mi comportavo da bambino. Poi sono cresciuto e ho dimesso le cose da bambino. Allora accarezzano i bambini, sorridevo loro, li stringevo tra le braccia e li baciavo, felice per il sorriso del loro volto, il sorriso stesso del primo giorno della creazione.

Oggi, invece, quando vedo un bambino mi chiedo da quali Costituzioni è colpito e da quali Reali Rischi Congeniti è affetto. Poi dico a me stesso: “Se non elimino le Spade di Damocle sospese sulla sua testa, divento un complice di coloro che, al di qua e al di là del Tevere, nulla fanno per fermare la Strage degli Innocenti, comportandosi da untori-suicidi-omicidi, corroborando la definizione di Era dei Lumi Spenti”.

Nel 1955, durante il mio ultimo anno di studio della Medicina all’Università di Genova-San Martino, chiesi al Dio di Abramo, Giosuè e Giacobbe, come fosse possibile che Lui, Amore e Giustizia, avesse riservato le splendide bellezze della Biologia Molecolare soltanto a pochi prediletti, ospiti di celebri Laboratori, precludendole ai piccoli, noi Medici di MG.

Ben presto trovai la risposta: gli uomini non avevano ancora compreso che esisteva senza alcun dubbio la possibilità di valutare in modo affidabile, sebbene indiretto, gli eventi biologico-molecolari usando un comune fonendoscopio, ma consideravano una simile scoperta non realizzabile. Poi, come dice Einstein, è arrivato uno sprovveduto che non lo sapeva e ha fatto la scoperta.

Grazie alla Semeiotica Biofisica Quantistica e alla Microangiologia Clinica è possibile, semplice e rapido valutare quantitativamente gli eventi biologico-molecolari di qualsiasi cellula, in modo indiretto ma certamente affidabile.

Recentemente, a Borgaro Torinese in un Convegno Internazionale organizzato presso l’Auditorium dell’Hotel Atlantic in modo esemplare dall’amica Rosanna Aronne, Amore-Universo http://amoreuniverso.it/it, ho spiegato come valutare con un fonendoscopio la produzione insulinica nelle cellule Beta-insulari e la sensibilità dei recettori dell’insulina negli organi bersaglio.

L’attività di una cellula si svolge in due tempi successivi, cioè in modo bifasico. Nella prima fase, col sopraggiungere dell’onda di depolarizzazione si aprono nei tubuli traversi i recettori del Ca++, di tipo didropiridinico, notoriamente di due tipi, voltaggio dipendenti. Una modesta quantità di questo jone penetra nella cellula in un sito citoplasmatico contrapposto ai canali rianodinici del Ca++, situati nella membrana del RE.

Il calcio – liberato dalle proteine Ca-sequestrine e reticoline – esce dal RE perché il canale Sarc, dipendente dal fosfolambano, al momento è inattivo per la mancata fosforilazione del suo regolatore.

Conseguenza dell’accumulo di Ca – fenomeno noto come Calcium Sparkling, “scintilla del calcio” – questo jone da un lato penetra mel mitocondro, stimolando la fosforilazione ossidativi e quindi la produzione di ATP, che sarà consumato nella seconda fase dell’attività cellulare, e dall’altro lato mette in moto i fenomeni di contrazione tubulari, che espellono le vescicole contenenti insulina.

Il massimo consumo di ATP avviene infatti nella seconda fase dell’attività cellulare, finalizzato ad espellere il Ca dalla cellula verso l’interstizio ma soprattutto verso il RE attraverso i recettori Sarc attivati ora dal fosfolambano attivo perché fosforilato. Per evitare l’aumento della pressione osmotica il Ca vienelegato dalle proteine nominate sopra, permettendo cos’ altro ingresso dello jone nel RE,

Il Ca mitocondriale, il cui livello oscilla nelle condizioni normali, è eliminato mediante l’apertura dei Pori di Transizione Mitocodriali, per impedire che l’eccessivo accumulo dello jone causi lo stress del RE e quindi la morte del mitocondrio ed infine l’apoptosi cellulare,

Come, dunque, può il Medico, che dispone soltanto di un semplice fonendoscopio, riconoscere il fisiologico svolgimento di questi eventi biologico-molecolari?

Il normale funzionamento dei mitocondri, da cui dipende non solo il fisiologico livello di energia libera endocellulare, indispensabile alla vita cellulare, è anche alla base della sintesi dei Fe/S-clusters, del metabolismo del ferro, della sintesi di biotina e altre proteine e della formazione di Proteine Fe/S – combinazione dei Fe/S-clusters con rispettive Apo-Proteine – sintesi finalizzata alla riparazione e alla nuova formazione del nDNA, senza dimenticare che, attraverso la proteina RTL-1, i Fe/S-clusters controllano la normale lunghezza dei telomeri.

Oggi il medico può valutare al letto del malato il livello di Energia libera istangica, la normale struttura e funzione delle membrane cellulari e dei glicocalici, nonché il modo di essere e di funzionare dell’Istangio di Comel: www.sisbq.org e www.semeioticabiofisica.it

In conclusione, il Medico che conosce la Semeiotica Biofisica Quantistica è in grado di esprimere giudizi sulla vita biologica di tutti i tessuti, con favorevoli ripercussione sulla Diagnosi, Diagnosi differenziale, Monitoraggio terapeutico e sulla Ricerca Clinica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: