Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

In data 6 giugno 2014 ho pubblicato in La Voce di SS. l’articolo “Valutazione Clinica del Glicocalice nella Diagnosi dei Cinque Stadi del Diabete Mellito tipo 2”, https://sergiostagnaro.wordpress.com/2014/06/09/valutazione-clinica-del-glicocalice-nella-diagnosi-dei-cinque-stadi-del-diabete-mellito-tipo-2/. (1)

La valutazione del glicocalice della cellula muscolare striata permette al Medico di riconoscere i Cinque Stadi del DM tipo 2 in modo rapido ed attendibile (2-4).

La valutazione del glicocalice della cellula muscolare striata può essere eseguita in due modi di differente eleganza e difficoltà. Di seguito descrivo la meno difficile ma ugualmente valida, che può essere applicata dal Medico che conosce la Percussione Ascoltata dello stomaco (4).

Si valutano di base a riposo, mediante pressione di media intensità, i valori parametrici del Riflesso gastrico aspecifico.

Nel sano il Tempo di Latenza è 8 sec. e la Durata inferiore a 4 sec. (> 3 sec. 4 sec. <).

Al contrario, nei primi tre stadi del DM tipo 2 il tempo di latenza appare ancora fisiologico (NN = 8 sec.) ma la durata del riflesso aumenta significativamente e progressivamente da 4 sec. a 6 sec. Negli ultimi due stadi, anche il tempo di latenza risulta inferiore a 8 sec., in relazione inversa alla gravità della patologia sottostante: la durata del riflesso ha superato infatti 6 sec.

A questo punto si esegue una seconda valutazione del Riflesso m. bicipite-gastrico aspecifico, preceduta da una Prova da Sforzo sotto stimolazione “intensa” (Manovra di Titti, Manovra di Bardi, meno pratica la Manovra di Restano) della durata esatta di 3 sec.

Nel sano, Il Tempo di Latenza raddoppia, salendo a 16 sec. a seguito dell’incremento dell’ossigenazione istangica da incremento della flow-motion nel muscolo, simultanea all’inizio della manovra, in accordo alla Realtà non-locale nei sistemi biologici.

Al contrario, in tutti gli stadi diabetici non si osserva mai un simile aumento del tempo di latenza del riflesso, che solo nei primi tre stadi può salire a 12 sec.

Certamente più raffinata è la valutazione del glicocalice muscolare mediante l’indagine gli eventi microcircolatori muscolari durante le condizioni sperimentali sopra illustrate. “Simultaneamente” all’inizio della Prova da Sforzo con stimolazione intensa, la diastole arteriolare nel microcircolo muscolare aumenta, salendo dalla durata di 6 sec. ad 11 sec. raddoppiando l’intensità delle fluttuazioni.

Bibliografia

1) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology.http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx [Medline] .
2) Caramel S, Stagnaro S. The role of glycocalyx in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain. JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf
3) Caramel S, Stagnaro S. QBS of Oncological IRR of Myelopathy: the diagnostic role of glycocalyx. JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbs_myelopathy_glycocalyx_english.pdf

3) Caramel S, Stagnaro S. Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle . JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf
4) Caramel S. Auscultatory Percussion of the Stomach, according to Sergio Stagnaro. Handbook. QBS press, 2014. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cardiogarap_handbook.pdf
5) Stagnaro S. Siniscalchi’s sign. Bedside recognizing, in one second, ‘Diabetic Constitution’, its ‘Inherited Real Risk’ and Type 2 Diabetes Mellitus. JOQBS, 2010. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/siniscalchi_sign.pdf
6) Stagnaro, S., and Caramel, S. (2013). The role of modified mediterranean diet and quantum therapy in type 2 diabetes mellitus primary prevention. JPNAS 3, 59–70.
7) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline].
8) Stagnaro-Neri, M., and Stagnaro, S. (1996). Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore 6, 617, [Medline].
9) Caramel S. Auscultatory Percussion of the Stomach, according to Sergio Stagnaro. Handbook. QBS press, 2014. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cardiogarap_handbook.pdf
10)Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf
11)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: valutazione clinica del picco precoce della secrezione insulinica di base e dopo stimolazione tiroidea, surrenalica, con glucagone endogeno e dopo attivazione del sistema renina-angiotesina circolante e tessutale – Acta Med. Medit. 13, 99, 1997.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: