Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

La Costituzione Aritmogena e il relativo Reale Rischio Congenito (1, 2) possono essere riconosciuti in 15 secondi con un fonendoscopio.

Nel sano, la pressione digitale di media intensità (= stimolazione del parenchima e dell’unità microvascolotessutale degli atrii cardiaci), applicata sui rispettivi trigger-points, dopo un tempo di latenza di 8 sec., causa il riflesso gastrico aspecifico della durata < 3 sec. – > 4 sec.

Al contrario, nel soggetto colpito da Costituzione Aritmogena, da Reale Rischio Congenito o evidentemente da Fibrillazione Atriale, nelle condizioni sperimentali sopra riferite, il tempo di latenza è ancora fisiologico nelle sole prime due situazioni patologiche, ma la durata è 4 sec. o maggiore in relazione alla gravità della sottostante patologia.

Di seguito è illustrata la prima dimostrazione clinica, semeiotico-biofisico-quantistica, facilmente ripetibile con un fonendoscopio, dell’esistenza dei Campi Morfici di R. Sheldrake.

Il soggetto da esaminare, con predisposizione all’aritmia atriale, colpito cioè da Costituzione Aritmogena con o senza il relativo Reale Rischio Congenito, è posto vicino ad un individuo sano, circa a meno di un metro di distanza.

Dopo circa 5 minuti, il tempo di latenza del riflesso atrio-gastrico aspecifico, che di base era 4 sec. o maggiore, risulta normalizzato, scendendo a meno di 4 sec., espressione di un significativo aumento del livello di energia libera endocellulare negli atrii.

A questo punto, se il soggetto viene posto ad oltre tre metri di distanza dall’individuo sano, dopo circa 5 minuti, il tempo di latenza del riflesso diventa nuovamente patologico, evidenziando il cessato effetto morfogenetico esercitato dal Campo Morfico di Sheldrake.

Dal punto di vista della Microangiologia Clinica, appare estremamente interessante l’immediata attivazione microcircolatoria di tipo I, associato, nell’unità microvascolotessutale atriale, espressione sia della coerenza interna ed esterna della teoria SBQ, sia dell’inizio della ristrutturazione dei locali centri nervosi d’origine della stimolazione elettrica miocardica, finalizzata alla fisiologica attuazione e conservazione del ritmo cardiaco.

Da quanto sopra risulta evidente l’esistenza dei Campi Morfici di R. Sheldrake (3).

To be continued…..

1) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Arrhythmogenic Right Ventricular Dysplasia/Cardiomyopathy Bedside Diagnosis. Morosini’s Syndrome. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/arvdc_morosinis_syndrome_article.pdf

2) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

3) Sergio Stagnaro, Simone Caramel (2014). Biological Information Fields: Quantum Biophysical Semeiotics clinical and experimental evidences, Journal of Quantum Biophysical Semeitics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wefbif_2014.pdf

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: