Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Archivio per giugno, 2014

Sideri’s Sign in bedside Recognizing in one second Breast Cancer, even in initial Stage of Inherited Real Risk.

This clinical sign of Quantum Biophysical Semeiotics is dedicated to the greatest Italian Oncologist, Prof. Mario Sideri, Director, Preventive Gynecology Unit  Gynecology Division, European Institute of Oncology, Via G. Ripamonti 435.

In Memoriam

Sideri’s Sign.

Regarding whatever gene mutation,  it is necessary to remember, emphasising it, that all gene mutations bring about neessarily local biological activity modification, otherwise, gene mutations would be meaningless innocent bystanders (1-4).

Nowadays, physicians all around the world could fortunately utilize in both bedside detection and primary prevention of breast cancer (as well as in every malignancy, of course) some interesting paramount knowledges, mainly overlooked. Using breast cancer risk assessment tools (e.g., traditional breast physical examination, denaturing high performance liquid chromatography (DHPLC) to screen for mutations of BRCA1- BRCA-2, a.s.o.) and going through the process of assessing breast cancer risk by this sophysticated way, can answer many women’s questions about what puts them at relatively higher or lower risk (1, 3).

Certainly, such a evaluation is expensive for NHS, and not applicable for all women and men (!), of course, not to speak of the inability of both Laboratory and Image Department to recognize Breast Cancer Inherited Real Risk (3-14). In fact, for all healthy women and men, an original clinical assessement may be desirable, if capable in a easy, reliable, and no expensive manner  to allow doctor to bedside recognize the presence of maternally-inherited Oncological Terrain, and Breast Cancer Oncological Terrain-Dependent, Inherited Real Risk, based on the presence of a tipical microcirculatory remodelling of mamma microvessels, due to newborn-pathological, type I, subtype a) oncological,  Endoarterial Blocking Devices (1-9), conditio sine qua non of cancer (3, 11, 12).

In spite of genetic testing, bedside ascertaining particularly breast cancer Inherited Real Risk in well-defined breast quadrant(s) allows doctor  to perform quickly an efficient primary prevention of such a malignany. In addition, testing for mutations breast cancer susceptibility genes or for their diminished expression adds to our ability to assess breast cancer risk at an individual level, because local biological activity, examined with the aid of quantum biophysical semeiotics, results abnormal. Really, by the aid of sophysticated image department  we cannot localise in mamma quadrant(s) the possible breast cancer risk, in BRCA 1, or BRCA1 mutation, E1373X in exon 12. and BRCA 2 positive women (and men) (2, 8-20).

On the contrary,  Quantum Biophysical Semeiotics allows doctor to recognize clinically firstly Oncological Terrain in a quantitative way, and then, if present, of course, breast cancer heritable real risk: individuals with Oncological Terrain do not show necessarily also breast cancer INHERITED Real Risk (3-11) .

In health, the “Intense” and lasting  pintching of  skin of  whatever mamma point, due to the non-local Realm in biological systems (15-16), does not bring about simultaneously the mamma-gastric aspecific Reflex (= in the stomach, both fundus and body dilates, while antral-pyloric region contracts).

On the contrary, in case of breast cancer, even in its initial stage of Inherited Real Risk, under the same condition, illustrated above, the mamma-gastric aspecific Reflex appears “simultaneously”, immediately followed by the typical tonic gastric Contraction: Sideri’s Sign.

The intensity of reflex, measured in cm.,  parallels the seriousness of underlying disorders.   In presence of heritable real risk, the intensity of reflex is less than 1 cm.

References.
1. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Cancro della mammella: prevenzione primaria e diagnosi precoce con la percussione ascoltata. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 152, 447, 1995
2 Stagnaro Sergio. Biological System Functional Modification parallels Gene Mutation. http://www.Nature.com, March 13, 2008,http://blogs.nature.com/nm/spoonful/2008/03/gout_gene.html

3. Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm
4. Stagnaro S. Genes and Cancer: a clinical view-point. The Oncological Terrain. BioMed Central Informatics. http://www.biomedcentral.com/1471-2105/5/21/comments#10454
5. Stagnaro Sergio. Clinical tool reliable in bedside early recognizing pancreas tumour, both benign and malignant. World Journal of Surgical Oncology 2005, 3:62 doi:10.1186/1477-7819-3-62.
6. Stagnaro Sergio. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer” World Journal of Surgical Oncology., 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475
7. Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico-Biofisico. Ruolo Diagnostico e Patogenetico dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati-patologici, tipo I, sottotipo a) e b).
Ed. Travel Factory, Rome, Luglio 2009.
8. Stagnaro Sergio. There is another clinical, and overlooked tool, reliable in breast cancer prognosis evaluation , 2005. http://www.biomedcentral.com/1471-2407/5/70/comments#204473
9. Stagnaro Sergio. Bed-Side Evaluating Breast Cancer Real Risk. World Journal of Surgical Oncology. 2005, 3:67 doi:10.1186/1477-7819-3-67. 2005
10. Stagnaro Sergio Mitochondrial Bed-Side Evaluation: a new Way in the War against Cancer (21 December 2005). Cancer Cell International http://www.cancerci.com/content/5/1/34/comments#218502

11) Simone Caramel and Sergio Stagnaro (2011) Quantum Biophysical Semeiotics and mit-Genome’s fractal dimension Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, 1 1-27, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/joqbs_mitgenome.pdf

12) Stagnaro Sergio. A new way in the war against breast cancer, fortunately. Breast Cancer Res 2005,. http://breast-cancer research.com/content/7/2/R210/comments

13) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]

14) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention. Bentham PG., Current Nutrition & Food Science ISSN (Print): 1573-4013; ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9, ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011; http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm

15) Stagnaro Sergio. Non Local Realm. Response to Selection for Social Signalling Drives the Evolution of Chameleon Colour Change. (01 February 2008). http://www.plos.com, http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pbio.0060025

16) Stagnaro Sergio e Manzelli Paolo. Semeiotica Biofisica Quantistica: Livello di Energia libera tessutale e Realtà non locale nei Sistemi biologici. http://www.fce.it , 29 maggio 2008, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1421&Itemid=47

17) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. L’Esperimento di Lory. Scienza e Conoscenza, N° 23, 13 Marzo 2008. http://www.scienzaeconoscenza.it//articolo.php?id=17775

18) Sergio Stagnaro. Dall’Esperimento di Lory alla Diagnostica Psicocinetica. Ruolo fondamentale della Realtà Non Locale in Biologia. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/lory.pdf

 

Esiste la Diagnosi Clinica SBQ di Sindrome Dolorosa da Corpo Estraneo (Garza) nell’addome?

Periodicamente i media annunciano, con commoventi articoli, casi di malasanità, come garze lasciate nell’addome durante interventi chirurgici, che sono la causa di sofferenze che durano anni e decenni e di relative azioni legali.

Di ieri, 28 giugno 2014,  l’ennesimo desolante episodio riferito anche da Il Giornale.   Come insegna l’esperienza, nessuna competente autorità sanitaria risolverà positivamente questo problema serio, perché finora nessuno ad affrontarlo per poterlo poi risolvere, a mia conoscenza.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/malasanit-1976-garza-nelladdome-70enne-chiede-risarcimento-1032774.html#comment-5150727

Di seguito il mio commento:

“Non conosco il caso riferito e mi astengo quindi da ogni commento. Tuttavia, desolanti casi di garze rimaste decenni nell’addome di poveri operati, sono riferiti a decine dai media. Pertanto, alla Redazione de Il Giornale, unico quotidiano italiano che mi ha intervistato http://www.ilgiornale.it/news/io-l-idraulico-corpo-sento-rischio-tumore.html, rivolgo l’invito – visto il silenzio delle cosiddette autorità mediche – di organizzare un incontro tra Medici d provata esperienza CLINICA per esaminare la possibilità di riconoscere un corpo estraneo nell’addome, usando il fonendoscopio, cioè con metodi diagnostici CLINICI aggiornati, ovviamente, (V. la citata intervista!), in considerazione dell’ennesimo fallimento del Laboratorio e del Dipertimento delle Immagini. Commento in rete alla URL https://www.facebook.com/pages/Semeiotica-Biofisica-Quantistica/219462041468111“.

In data odierna, 29 giugno 2014,  in considerazione della pubblicazione del commento nel sito citato, ho inviato il seguente messaggio  finalizzato a stimolare la Redazione del  quotidiano  milanese a prendere “coraggiosamente” una decisione:

Invito il Direttore de Il Giornale e gli “Uomini di Buona Volontà” della sua Redazione, a leggere quanto scriverò entro questa mattina in LA VOCE di Sergio Stagnaro, www.sergiostagnaro.wordpress.com, con il Titolo “Esiste la Diagnosi Clinica di Sindrome dolorosa da Corpo Estraneo nell’Addome?”. La Medicina ufficiale e i mass-media, veline-dipendenti, certamente ignoreranno il breve post, considerandolo – more solito – pericoloso per la presente Medicina della Sconfitta, Serva dell’Economia”.

Perché il  Ministro della Salute, con la collaborazione preziosa  significativa del Ministro della Ricerca, Università, Cultura, e del Ministro delle Infrastrutture,  dopo l’approvazione del Capo dello Stato, non  elegge, con la nota rapidità d’intervento, un Comitato di Esperti clinici  per affrontare il problema dell’esistenza della diagnosi clinica  di Sindrome Dolorosa da Corpo Estraneo (Garza) nell’addome?

Il materiale per l’esperimento CLINICO  è facilmente reperibile, se ovviamente remunerato bene:  si visitano con un fonendoscopio  i volontari prima dell’introduzione di una garza nell’addome mediante laparotomia e naturalmente dopo, valutando accuratamente i seguenti parametri semeiotico-biofisico-quantistici, noti ai Medici:

1) Attivazione del Brain sensor; 2) Attivazione del timo; 3) Attivazione dell’Asse ACTH-RH – Ipofisi – Surrene; 4) Diagramma infiammatorio del polpastrello digitale; 5) Sindrome di Iperfunzione del Sistema Reticolo-Istiocitario; 6) Sindrome Acuta della Sintesi Anticorpale; 7) Proteina C Reattiva; 8) Segno di Stagnaro; Riflesso addome-gastrico aspecifico; 9) Segno di Berti-Riboli; 10) Attivazione Microcircolatoria di tipo I, associato, per localizzare il corpo estraneo e riconoscee la secondaria flogosi locale.

Potrei suggerire altri segni,  come la Valutazione delle citochine endoaddominali nella sede del CE!

Attendo la reazione dei Probiviri, ben disposto a fornire particolari tecnici se richiestimi.

 

To be continued….

La Prevenzione Primaria dell’Enfisema esiste?

L’enfisema è una importante causa di morbilità e mortalità nei Paesi occidentali.

Indipendentemente dai numerosi meccanismi eziopatogenetici suggeriti per questa patologia, per esempio, Proteasi e ROS,  un fatto è certo, come dimostra la Semeiotica Biofisica Quantistica: non tutti gli individui sono predisposti all’enfisema in identiche condizioni ambientali sfavorevoli, in primis, il fumo di tabacco. Infatti, non tutti i fumatori sono enfisematosi e nemmeno muoiono tutti per cancro polmonate!

In altre parole, esiste il Reale Rischio Congenito di Enfisema, riconosciuto alla nascita ed eliminabile con Terapia Quantistica come tutti gli altri Reali Rischi Congeniti, per esempio di CVD-CAD, DM tipo2  Cancro. V.  Bibliografia in www.sisbq.org e www.semeioticabiofisica.it.

Per realizzare su vasta scala la prevenzione primaria dell’enfisema, secondo la Semeiotica Biofisica Quantistica,  occorre poter disporre di Medici dalla mente aperta e quindi disposti al confronto delle idee ed Editori lungimiranti e coraggiosi. Esistono questi attori essenziali per la Prevenzione Primaria dell’enfisema? Al momento chi scrive non ne vede nell’orizzonte medico.

Di seguito potete leggere il mio commento inviato a NATURE:

http://blogs.nature.com/spoonful/2014/02/experimental-diabetes-drug-reverses-emphysema-in-mice.html#comment-3067

Your comment is awaiting moderation.

21 Jun 2014 14:22 EDT

Report this comment
Sergio Stagnaro said:
One can read this comment in the article published on “The Voice of SS” http://www.sergiostagnaro.wordpress.com. Notoriously, emphysema-a form of chronic obstructive pulmonary disease (COPD), which ranks third among the leading causes of death in the U.S., is incurable till now. Consequently the only efficient therapy is its primary prevention, eliminating the Inherited Real Risk of emphysema. To obtain such a momentous result, open mind and courage on the part of Doctors and Publishers are unavoidably necessary. As a matter of facts, from birth, the Inherited Real Risk of emphysema is characterized, from Quantum Biophysical Semeiotics view-point, by a latency time of pulmonary alveolus – gastric aspecific Reflex jet normal, or slightly reduced (NN = 8 seconds), but by a prolonged Reflex duration of 4 sec. or more (NN> 4 sec.). Interestingly, as all other Inherited Real Risks, e.g., of T2DM, CVD, and Cancer, this IRR is eliminated with Quantum Therapy, http://www.sisbq.org.
The question is: “Doctors and Editors have an open mind and courage?”.

Naturalmente informerò i miei Lettori sull’esito di quanto sopra.

Tobe continued

Valutazione Clinica del Glicocalice della Cellula Muscolare Scheletrica. il Medico riconosce i Cinque Stadi del DM tipo2 col Fonendoscopio.

In data 6 giugno 2014 ho pubblicato in La Voce di SS. l’articolo “Valutazione Clinica del Glicocalice nella Diagnosi dei Cinque Stadi del Diabete Mellito tipo 2”, https://sergiostagnaro.wordpress.com/2014/06/09/valutazione-clinica-del-glicocalice-nella-diagnosi-dei-cinque-stadi-del-diabete-mellito-tipo-2/. (1)

La valutazione del glicocalice della cellula muscolare striata permette al Medico di riconoscere i Cinque Stadi del DM tipo 2 in modo rapido ed attendibile (2-4).

La valutazione del glicocalice della cellula muscolare striata può essere eseguita in due modi di differente eleganza e difficoltà. Di seguito descrivo la meno difficile ma ugualmente valida, che può essere applicata dal Medico che conosce la Percussione Ascoltata dello stomaco (4).

Si valutano di base a riposo, mediante pressione di media intensità, i valori parametrici del Riflesso gastrico aspecifico.

Nel sano il Tempo di Latenza è 8 sec. e la Durata inferiore a 4 sec. (> 3 sec. 4 sec. <).

Al contrario, nei primi tre stadi del DM tipo 2 il tempo di latenza appare ancora fisiologico (NN = 8 sec.) ma la durata del riflesso aumenta significativamente e progressivamente da 4 sec. a 6 sec. Negli ultimi due stadi, anche il tempo di latenza risulta inferiore a 8 sec., in relazione inversa alla gravità della patologia sottostante: la durata del riflesso ha superato infatti 6 sec.

A questo punto si esegue una seconda valutazione del Riflesso m. bicipite-gastrico aspecifico, preceduta da una Prova da Sforzo sotto stimolazione “intensa” (Manovra di Titti, Manovra di Bardi, meno pratica la Manovra di Restano) della durata esatta di 3 sec.

Nel sano, Il Tempo di Latenza raddoppia, salendo a 16 sec. a seguito dell’incremento dell’ossigenazione istangica da incremento della flow-motion nel muscolo, simultanea all’inizio della manovra, in accordo alla Realtà non-locale nei sistemi biologici.

Al contrario, in tutti gli stadi diabetici non si osserva mai un simile aumento del tempo di latenza del riflesso, che solo nei primi tre stadi può salire a 12 sec.

Certamente più raffinata è la valutazione del glicocalice muscolare mediante l’indagine gli eventi microcircolatori muscolari durante le condizioni sperimentali sopra illustrate. “Simultaneamente” all’inizio della Prova da Sforzo con stimolazione intensa, la diastole arteriolare nel microcircolo muscolare aumenta, salendo dalla durata di 6 sec. ad 11 sec. raddoppiando l’intensità delle fluttuazioni.

Bibliografia

1) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology.http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx [Medline] .
2) Caramel S, Stagnaro S. The role of glycocalyx in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain. JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf
3) Caramel S, Stagnaro S. QBS of Oncological IRR of Myelopathy: the diagnostic role of glycocalyx. JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbs_myelopathy_glycocalyx_english.pdf

3) Caramel S, Stagnaro S. Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle . JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf
4) Caramel S. Auscultatory Percussion of the Stomach, according to Sergio Stagnaro. Handbook. QBS press, 2014. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cardiogarap_handbook.pdf
5) Stagnaro S. Siniscalchi’s sign. Bedside recognizing, in one second, ‘Diabetic Constitution’, its ‘Inherited Real Risk’ and Type 2 Diabetes Mellitus. JOQBS, 2010. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/siniscalchi_sign.pdf
6) Stagnaro, S., and Caramel, S. (2013). The role of modified mediterranean diet and quantum therapy in type 2 diabetes mellitus primary prevention. JPNAS 3, 59–70.
7) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline].
8) Stagnaro-Neri, M., and Stagnaro, S. (1996). Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore 6, 617, [Medline].
9) Caramel S. Auscultatory Percussion of the Stomach, according to Sergio Stagnaro. Handbook. QBS press, 2014. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cardiogarap_handbook.pdf
10)Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf
11)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: valutazione clinica del picco precoce della secrezione insulinica di base e dopo stimolazione tiroidea, surrenalica, con glucagone endogeno e dopo attivazione del sistema renina-angiotesina circolante e tessutale – Acta Med. Medit. 13, 99, 1997.

Valutazione Clinica del Glicocalice nella Diagnosi dei Cinque Stadi del Diabete Mellito tipo 2.

La compromissione del glicocalice delle cellule β-pancreatiche e dalle cellule degli organi bersaglio dell’insulina inizia a partire dal secondo dei cinque stadi diabetici e permette al Medico una attendibile e rapida diagnosi clinica del DM tipo 2 (1-9).

Di seguito è descritta prima una raffinata metodica applicabile da chi possiede una sicura conoscenza della Microangiologia Clinica.

Subito dopo, però, è illustrata una valutazione dei glicocalici certamente più semplice, pratica e di facile esecuzione, ma altrettanto valida ed attendibile, che richiede la conoscenza del solo Riflesso Gastrico-Aspecifico (10).

Nel soggetto da esaminare il Medico valuta le fluttuazioni della vasomotility del muscolo striato (per esempio, il m. bicipite), mediante compressione muscolare digitale di lieve intensità tra pollice ed indice. Quando è terminata la sistole del “cuore periferico”, secondo Claudio Allegra (11), il medico procede velocemente al Test di Secrezione del Picco Acuto Insulinemico, mediante intenso pizzicotto cutaneo a livello del VI dermatomero toracico (12).

Nel sano, simultaneamente si osserva intensa e veloce dilatazione del III superiore ureterale, che informa notoriamente sulla dilatazione delle locali piccole arterie ed arteriole, sec. Hammersen, della durata di 11 sec.

Al contrario, a partire dal II stadio del DM tipo 2, nelle stesse condizioni sperimentali, illustrate sopra, la dilatazione arteriolare è meno intensa e lenta (> 2cm.) e mostra una durata di circa 8 sec., in relazione alla gravità della sottostante patologia.

La seguente, pratica valutazione della reattività dei glicocalici al picco insulinemico può essere eseguita dal Medico che conosce il Riflesso Gastrico-Aspecifico (R.G-A):

Valutato di base il Tempo di Latenza del Riflesso muscolo bicipite-gastrico aspecifico (NN = 8 sec.), il Medico procede ad una seconda valutazione dello stesso valore parametrico del R.G-A, dopo un necessario intervallo superiore a 5 sec.

La seconda valutazione del Tempo di Latenza del R.G-A deve essere preceduta dall’esecuzione del Picco Acuto Insulinemico (11), realizzato mediante intenso pizzicotto del VI dermatomero toracico, per una durata precisa di 3 sec.

A questo punto, il Medico calcola nuovamente il Tempo di Latenza del Riflesso muscolo bicipite-gastrico aspecifico, confrontando i due valori osservati: quello di base (NN = 8 sec.) e quello dopo 3 sec. di secrezione intensa di insulina.

Nel sano, il secondo valore del Tempo di Latenza risulta doppio di quello basale (= 16 sec.).

Al contrario, a partire dal II dei cinque stadi diabetici, a causa della compromissione della struttura e funzione del glicocalice e della ridotta sensibilità recettoriale all’insulina, l’aumento del Tempo di Latenza non supera i 12 sec. e l’incremento è in relazione inversa con la gravità del DM.

Bibliografia

1) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology.http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx [Medline] .
2) Caramel S, Stagnaro S. The role of glycocalyx in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain. JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf
3) Caramel S, Stagnaro S. QBS of Oncological IRR of Myelopathy: the diagnostic role of glycocalyx. JOQBS, 2011.
http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/qbs_myelopathy_glycocalyx_english.pdf

3) Caramel S, Stagnaro S. Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle . JOQBS, 2011. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf
4) Caramel S. Auscultatory Percussion of the Stomach, according to Sergio Stagnaro. Handbook. QBS press, 2014. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cardiogarap_handbook.pdf
5) Stagnaro S. Siniscalchi’s sign. Bedside recognizing, in one second, ‘Diabetic Constitution’, its ‘Inherited Real Risk’ and Type 2 Diabetes Mellitus. JOQBS, 2010. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/siniscalchi_sign.pdf
6) Stagnaro, S., and Caramel, S. (2013). The role of modified mediterranean diet and quantum therapy in type 2 diabetes mellitus primary prevention. JPNAS 3, 59–70.
7) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline].
8) Stagnaro-Neri, M., and Stagnaro, S. (1996). Sindrome di Reaven, classica e variante, in evoluzione diabetica. Il ruolo della Carnitina nella prevenzione del diabete mellito. Il Cuore 6, 617, [Medline].
9) Caramel S. Auscultatory Percussion of the Stomach, according to Sergio Stagnaro. Handbook. QBS press, 2014. Available at: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cardiogarap_handbook.pdf
10)Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf
11)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: valutazione clinica del picco precoce della secrezione insulinica di base e dopo stimolazione tiroidea, surrenalica, con glucagone endogeno e dopo attivazione del sistema renina-angiotesina circolante e tessutale – Acta Med. Medit. 13, 99, 1997.

Esperimento di Silvio: Possibilità di utilizzare in Diabetologia il Campo Elettro-Magnetico e il Campo di Informazione Biologica.

 Della serie “LUDO ERGO SUM”.

Dichiaro pubblicamente che l’esperimento seguente non è da me reso noto a causa della certezza che nessun barbaro (in greco βάρβαρος, in latino barbarus), cioè Laureato-in Medicina ma non MEDICO oserà confutarmi, magari su internet. Notoriamente, infatti, non ho mai ricevuto risposte dai “professori”, Presidenti di qualche istituzione, Ministri, Politici, Assessori alla Sanità o Salute, Dirigenti Sportivi, Arcivescovi-Cardinali. L’esperimento di Silvio ha superato tutti i “miei” severi tentativi di falsificazione. Per questo motivo lo rendo noto.

Nel precedente articolo su La Voce, https://sergiostagnaro.wordpress.com/2014/06/05/ruolo-primario-del-campo-elettro-magnetico-e-del-campo-di-informazione-biologica-pancreatici-nella-diagnosi-clinica-di-diabete-mellito/ in forma divulgativa ho riferito un interessante e originale “dimostrazione” clinica dell’esistenza dei Campi E-M e dei Campi I-B e non-B, illustrati in un precedente articolo, su cui è fondato l’Esperimento di Silvio (1).

Nel post-absorptive state, si valutano di base ed isolatamente due soggetti sani – senza Costituzione Diabetica www.sisbq.org e www.semeioticabiofisica.it – e si registrano i valori parametrici del Diagramma Pancreatico (in pratica, la durata dell’aumento volumetrico ritmico del corpo ghiandolare, calcolato in sec. NN = 11 sec.).

A questo punto, avvicinati a circa un metro i due esaminandi, si procede ad una seconda valutazione degli stessi parametri; in pratica, si calcola durata in sec. dell’abbassamento del margine inferiore del corpo pancreatico. In entrambi i soggetti, questo valore parametrico del Diagramma Pancreatico, cioè la durata dell’abbassamento del margine inferiore del corpo pancreatico, passa da 11 sec. al valore medio di 14 sec.

Il Segno di Bilancini e Lucchi, da me descritto 21 anni or sono (sic!), è sufficiente da solo a dimostrare la maggior secrezione insulinica (2). Naturalmente, più raffinata e ricca di informazione è la valutazione dell’attività dei glicocalici della cellula beta-pancreatica e degli organi bersaglio dell’insulina: cellula muscolare, liscia e striata, adipocita, epatocita, etc.

Mi auguro che nessun Laureato-in-Medicina mi chieda maliziosamente perché i Campi E-M e I-B del Medico, che conduce l’esperimento e visita i soggetti arruolati nella ricerca, non influenzano il modo di essere e di funzionare del pancreas endogeno dell’esaminato. Infatti, la spiegazione risiede nel corretto comportamento che il Medico “dovrebbe” seguire attentamente durante ogni esame obiettivo, e quindi nel rapporto Medico-Paziente

PS

Chi ricorda che le nostre nonne consigliavano di mettere un bambino sano  vicino ad uno malato?

Bibliografia Minima.

1) Sergio Stagnaro, Simone Caramel (2014). Biological Information Fields: Quantum Biophysical Semeiotics clinical and experimental evidences, Journal of Quantum Biophysical Semeitics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wefbif_2014.pdf

2) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Il Segno di Bilancini-Lucchi nella diagnosi clinica del diabete mellito. The Pract. Ed. It. 176, 30, 1993

3) Sergio Stagnaro (2014). Ordine Implicato e Ordine Esplicato nel Segno di Rinaldi, simultaneo ed istantaneo: dal Terreno Oncologico all’Oncogenesi – http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldi_simultaneo_2014.pdf

Ruolo Primario del Campo Elettro-Magnetico e del Campo di Informazione Biologica Pancreatica nella Diagnosi Clinica di Diabete Mellito.

Noi siamo energia, immersi in campi energetici cosmici (1).

 

L’energia, concetto fisico, è la misura della capacità di un sistema di produrre una azione, indipendentemente dalla potenzialità o attualità dell’azione stessa.

Ogni particella di materia, elettricamente carica e in movimento, genera un campo magnetico.

Il Campo Elettro-Magnetico (CEM), così generato, si trova a contato con altri campi elettro-magnetici e trasposta un suo Campo di Informazione Biologica (CIB) e non biologica , rispettivamente nell’uomo e nel corpo inorganico (1).

Per questo motivo, per esempio, gli ormoni agiscono in modo bifasico sopra i tessuti bersaglio secondo modalità ed intensità differenti in fisiologia e patologia (2).

Ne consegue che le manifestazioni macroscopiche, valutate nei sistemi biologici con la Semeiotica Biofisica Quantistica – Ordine esplicato, secondo David Bohm – sono fondate su eventi microscopici, a livello atomico e sub-atomico, che ne rappresentano l’Ordine implicato: V. Avanti.

Ai fini della diagnosi clinica del DM tipo 2 mediante la valutazione dei CEM-CIB pancreatici, è sufficiente sapere che la manovra alla base del Segno di Siniscalchi (3) ha conseguenze nettamente diverse nell’Attivazione della Microcircolazione muscolare striata del soggetto sano e in quella del diabetico, a partire dal primo dei Cinque Stadi del DM tipo 2 (4-9).

 

Nel sano, la secrezione jatrogenetica di insulina endogena (3, 10, 11) “simultaneamente” attiva in modo intenso la microcircolazione nel muscolo striato: la diastole nelle piccole arterie ed arteriole, cioè il “cuore periferico”, secondo Claudio Allegra, sale dal valore basale di 6 sec. a 11 sec. (12, 13).

 

Al contrario, nel DMT2, a partire dal suo I Stadio, l’attivazione microcircolatoria nel muscolo striato mostra un Tempo di Latenza di 1-3 sec., in relazione alla gravità della sottostante patologia, ed una durata della diastole che non supera gli 8 sec., come si osserva negli altri rischi congeniti come il Reale Rischio Congenito oncologico (14).

 

Bibliografia

 

1) Sergio Stagnaro, Simone Caramel (2014). Biological Information Fields: Quantum Biophysical Semeiotics clinical and experimental evidences, Journal of Quantum Biophysical Semeitics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/wefbif_2014.pdf

2) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli (2007). Semeiotica Biofisica Endocrinologica: Meccanica Quantistica e Meccanismi d’Azione Ormonali. Dicembre 2007, http://www.fce.it, http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=816&Itemid=45

3) Sergio Stagnaro. Siniscalchi’s Sign. Bedside Recognizing, in one Second, Diabetic Constitution, its Inherited Real Risk, and Type 2 Diabetes Mellitus. 24 December, 2010, http://www.sci-vox.com, http://www.sci-vox.com/stories/story/2010-12-25siniscalchi%27signi.bedside++diagnosing+type+2+dm.html; http://www.sciphu.com; http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/ Italian version: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/segnodisiniscalchi.pdf

4) Sergio Stagnaro. Il I Stadio Semeiotico-Biofisico-Quantistico del Diabete Mellito: Nosografia e Patogenesi. http://www.fcenews.it 17 novembre 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/diagnosi diabete.pdf

5) Sergio Stagnaro. Ruolo del DNA Antenna nella Diagnosi Semeiotica Biofisica Quantistica dei Primi due Stadi del Diabete Mellito tipo 2. http://www.fcenews.it, 19 novembre 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/dna_diabete.pdf; http://qbsemeiotics.weebly.com/uploads/5/6/8/7/5687930/dna_t2dm.pdf

6) Sergio Stagnaro. Il Test della Osteocalcina endogena nella Diagnosi di I e II Stadio del Diabete Mellito tipo 2. 23 novembre 2010. http://qbsemeiotics.weebly.com/uploads/5/6/8/7/5687930/osteocalcina_t2dm.pdf

7) Sergio Stagnaro. Diabetic Constitution-Dependent Inherited Real Risk. http://www.sci-vox.com, 29, November, 2010. http://www.sci-vox.com/stories/story/2010-11-29diabetic+constitution-dependent+inherited+real+risk..html

8) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline]

9) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology.http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx [Medline]

10) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: la manovra di Ferrero-Marigo nella diagnosi clinica della iperinsulinemia-insulino resistenza. Acta Med. Medit. 13, 125, 1997.

11) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica: valutazione clinica del picco precoce della secrezione insulinica di base e dopo stimolazione tiroidea, surrenalica, con glucagone endogeno e dopo attivazione del sistema renina-angiotesina circolante e tessutale – Acta Med. Medit. 13, 99, 1997.

12) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). Allegra’s* Syndrome plays a central Role in bedside clinical Diagnostics. http://www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/allegrassyndrome.pdf

13) Sergio Stagnaro. Valutazione Semeiotico-Biofisico-Quantistica dell’Attività Funzionale dei Sistemi Biologici. Il Ruolo dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco, fisiologici e neoformati-patologici tipo I, sottotipo a) e b), http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/valutazione_attivit__biolog_2012.pdf

14) Sergio Stagnaro (2014). Ordine Implicato e Ordine Esplicato nel Segno di Rinaldi, simultaneo ed istantaneo: dal Terreno Oncologico all’Oncogenesi – http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldi_simultaneo_2014.pdf

Tag Cloud