Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Nel lavoro introduttivo, del 26 maggio 2014, in rete alla URL

https://sergiostagnaro.wordpress.com/2014/05/26/il-sistema-biologico-adiposo-valutato-con-la-semeiotica-biofisica-quantistica-ghiandola-endocrina-ed-affidabile-sensore/ ho descritto come riconoscere, in modo clinico, rapido ed affidabile, l’infiammazione del sistema biologico adiposo (SBA).

La migliore valutazione del modo di essere e di funzionare del SBA è la valutazione “semplificata” del glicocalice dell’adipocita nel distretto sottocutaneo e viscerale, di seguito descritta, che rappresenta un affidabile ed elegante metodo clinico di rapida applicazione, per riconoscere in un minuto eventuali alterazioni anatomo-funzionali del tessuto adiposo.

In realtà, pur conoscendo solo il Riflesso gastrico-aspecifico, il Medico può raccogliere informazioni equivalenti a quelli ottenute con la valutazione microangiologica clinica, decisamente più difficile, anche se più raffinata e ricca di informazione (1-5)

Nel sano a riposo, con normale BMI e dimensione della plica cutanea, la stimolazione mediante pressione digitale – pizzicotto cutaneo – di media intensità del SBA sottocutaneo, e la pressione di identica intensità applicata sopra il SBA viscerale, secondo la Diagnostica Psicocinetica, dopo un Tempo di latenza di 8 sec. esatti provoca il Riflesso gastrico-aspecifico , la cui durata è < 3sec. – 4 > sec.

Valutato una seconda volta, dopo 5 sec. precisi di esecuzione della Manovra di Titti (6) o di Bardi (7), il Tempo di Latenza raddoppia, salendo a 16 sec., esattamente come nel precondizionamento (8, 9).

Al contrario, nel soggetto obeso, o in soprappeso, nelle condizioni sperimentali sopra riferite, il Tempo di Latenza può essere ancora di 8 sec. nelle forme lievi, dove però la durata è di 4 sec.- 6 sec., mentre negli altri casi appare ridotto: 6-7 sec.

Interessante il fatto che la seconda valutazione dopo 5 sec. di esecuzione di una prova da sforzo, non provoca il raddoppiamento del Tempo di Latenza, che appare pertanto inferiore a 16 sec. in relazione inversa alla gravita dell’aumento di tessuto adiposo.

La Valutazione “semplificata” dei glicocalici degli adipociti permette al medico di riconoscere con un fonendoscopio e di monitorare l’alterazione anatomo-funzionale, anche regionale, del SBA, secondarie al “rimodellamento microcircolatorio” locale, presente in chi è in soprappeso oppure obeso: DEB neoformati-patologici, tipo I, sottotipo b), aspecifici, causa di ingravescente centralizzazione del flusso e conseguente sofferenza dei capillari nutrizionali e acidosi istangica.

Prima di concludere questo articolo è doveroso rendere un meritato omaggio alla lungimiranza del Prof. Sergio B. Curri, mio Maestro di Microangiologia, che scrisse (10, Pag. 37):

”Come tutti i tessuti adiposi dell’organismo ed in particolare l’ipoderma, il tessuto adiposo della mammella femminile è riccamente vascolarizzato ed irrorato da reti capillari molto estese, con un’abbondanza che trova scarso riscontro persino nel derma”.

Interessante la presente ricerca sul SBA e in particolare la causa della locale acidosi istangica quando aumenta la massa grassa , altre affermazioni del Curri, presenti nel volume citato:

“I capillari del tessuto adiposo sono in genere di piccolo calibro, inferiore a quello, ad esempio, dei capillari delle papille dermiche. Il diametro del lume è spesso inferiore ai 5μ, per cui è la norma rinvenire nell’interno di un capillare ,…….., eritrociti deformati susseguentisi l’uno di seguito all’altro in fila serrata”.

Infine, l’ennesima illuminante affermazione:

“In sezione trasversale, colpisce la microangiotettonica peculiare e soprattutto la distanza di diffusione…….Già si è avuto modo di descrivere come una delle principali caratteristiche della microangiotettonica capillare, e cioè della distribuzione spaziale delle reti capillari nel tessuto adiposo, consista nella strettissima relazione di contiguità tra la membrana dei capillari stessi e la membrana degli adipociti”

Infatti, una simile architettonica pascolo-parenchimale è propria dei tessuti con intensi scambi emato-tessutali e tessutali-ematici:

“Sul piano funzionale, la ridotta o minima distanza di diffusione assume risvolti di grande interesse teorico e pratico”.

In conclusione, l’istologia ha evidenziato da anni quanto recentemente è diventato una affermazione condivisa dagli AA.: il sistema biologico adiposo è una ghiandola a secrezione interna, che partecipa all’insorgenza di numerose patologie, come Ipertensione Arteriosa, DM tipo 2, CVD, Cancro, naturalmente in soggetti colpiti dai Reali Rischi Congeniti, Dipendenti dalle relative Costituzioni SBQ.

Bibliografia.

1) Sergio Stagnaro. Il Glicocalice nella Diagnosi Semeiotico-Biofisico-Quantistica di Terreno Oncologico di Di Bella. 15 febbraio 2011, http://www.melatonina.it, http://www.melatonina.it/farma/approfondimenti.php ; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/glicocaliceoncologico.pdf; http://www.fcenews.it, http://www.fceonline.it/images/docs/glicocalice oncologico valutazione.pdf

2) Sergio Stagnaro. Semeiotica Biofisica Quantistica del Reale Rischio Congenito Oncologico di Mielopatia. Ruolo Diagnostico del Glicocalice. http://www.sisbq.org, 22, febbraio 2011, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rrmielopatiaglicocalice.pdf

3) Simone Caramel and Sergio Stagnaro The role of glycocalyx in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain – http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf

4) Sergio Stagnaro. Ruolo del Glicocalice nella Valutazione Semeiotica Biofisica Quantistica della Sindrome del Fegato Iperfunzionante. 3 marzo 2011. http://www.piazzettamedici.it/professione/professione.htm

5) Sergio Stagnaro. Ruolo del Glicocalice nella Valutazione Semeiotica Biofisica Quantistica della Sindrome del Fegato Iperfunzionante. 3 marzo 2011. http://www.piazzettamedici.it/professione/professione.htm

6) Sergio Stagnaro. Manovra di Titti. http://www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/manovradititti.pdf

7) Sergio Stagnaro. Manovra di Bardi, affidabile, semplice e di rapida applicazione, nel riconoscere in 10 secondi i Falsi Negativi in Semeiotica Biofisica Quantistica. http://www.sisbq.org/glossariosbq.html; https://sergiostagnaro.wordpress.com/2013/10/07/manovra-di-bardi-affidabile-semplice-e-di-rapida-applicazione-nel-riconoscere-in-10-secondi-i-falsi-negativi-in-semeiotica-biofisica-quantistica/

8) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Deterministic Chaos, Preconditioning and Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent. Acta Med. Medit. 13, 109, 1997.

9) Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php

10) S.B. Curri. La Pannicolopatia mammaria da stasi. Le Microangiopatie, parte seconda. Inverni della Beffa, Ed. riservata. 1992.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: