Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Nella presente Era dei Lumi Spenti, in cui “la troppa informazione uccide l’informazione”, imbattersi in un sito come http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=4925  

ha il sapore di un miracolo.

 

Di seguito potete leggere uno dei miei commenti, dove riferisco la dettagliata descrizione  della guarigione di un caso di epilessia,  che durava da sei decenni, e che un Membro della Lega Italiana per la Lotta all’Epilessia ha definito “aneddotico”.

 

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=7490#comment-833

Sergio Stagnaro

dicembre 25th, 2013 at 18:22

Cara Tania, in questo blog alla URL http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=4925#comment-832 è pubblicato un ottimo articolo seguito dal mio commento: Il DNA umano è un “Internet biologico” (WEB), superiore, sotto molti aspetti, a quello artificiale. Chi legge prima questo lavoro capirà nel modo migliore i motivi – meccanismi d’azione – del successo della terapia dell’epilessia, che di seguito brevemente descrivo. Ormai in pensione dal novembre 2000, non visito più, soprattutto per motivi di salute! Tuttavia, ho “guarito” una mia ex-paziente in età avanzata, che dalla nascita soffriva per epilessia. La frequenza degli attacchi erano settimanali in media. Nessuna terapia prescritta dai numerosi ed esperti neurologi ha avuto successo, riuscendo soltanto a ridurre il numero degli episodi. Fondata la Semeiotica Biofisica Quantistica nel 2007 (www.sisbq.org e http://www.semeioticabiofisica.it),  ho trattato la Pz. con la Terapia Quantistica, avendo già da tempo individuata nella cara amica la sede del focus epilettogeno.

In loco – regione parieto-temporale di sinistra – ha fatto applicazioni di NIR-LED (durata 1 min. e 15 sec. sulla base della mia esperienza!) due volte la settimana per due mesi, poi una volta al mese, ottenendo soltanto un gradito miglioramento. Venuto poi a conoscenza del Cem-Tech (ora anche in versione più economica: AKtom) ho associato una sola applicazione con il programma 2, lasciando in sede epilettogena un diodo e collocando il secondo diodo sopra due centimetri dell’orecchio destro (= sede dei centri del PNEI e quindi della patologia mitocondriale, ICAEM, reale rischio congenito delle comuni patologie, inclusa l’epilessia).

Dopo i DIECI minuti di applicazione, ho posto entrambi i diodi sotto una bottiglia da mezzo litro di acqua comune del rubinetto, per 30 minuti per energizzare l’acqua. Questa acqua, così energizzata, va posta sul comodino con due bicchieri d’acqua vicino, da bere il giorno dopo come si legge di seguito. Infatti, dopo la mia corroborazione clinica con la SBQ della Memoria-Informazione dell’Acqua, riferita nel mio commento citato sopra, ho aggiunto anche la Terapia con Acqua energizzata dal bicarbonato di sodio, facendo porre una bottiglia da mezzo litro, contenente tre cucchiaini rasi di bicarbonato di sodio, accanto alla bottiglia da me energizzata col Cem-Tec!
I bicchieri d’acqua vanno bevuti, uno al mattino ed uno al pomeriggio dopo aver aggiunto una PUNTINA di cuchiaino di bicarbonato di sodio per aumentarne l’energizzazione e poi agitarli bene col cucchiaino prima di berli. Ovviamente si sostituisce l’acqua nei bicchieri…
Consiglio infine l’acqua sulfidrilica della sorgente PUZZOLA di Porretta Terme. Purtroppo, non tutti hanno la possibilità di andare a prelevare quella terapeutica acqua!
La terapia deve proseguire fino a quando il mit-DNA e il n-DNA dei centri neuronali del PNEI e del focus epilettogeno sono in “sufficientemente” avanzata ristrutturazione, il che avviene dopo NOVE mesi. Non potendo disporre di un Medico esperto in Semeiotica Biofisica Quantistica consiglio di proseguire la Terapia per due mesi, almeno. 

Informazione importante: non avvilitevi e mi raccomando di continuare la cura anche se , nel corso di una infiamazione virale-influenzale, che spesso sfugge alla diagnosi secondo la semeiotica fisica ortodossa, il Pz. è colpito da un attacco epilettico sebbene meno intenso dei precedenti. L’acidosi istangica, causata dal virus influenzale (meno frequenti virus para-influenzali!) può provocare un transitorio danno ai neuroni in fase di ristrutturazione, scatenando l’episodio epilettico. Questi attacchi, avvertiti come poco intensi, col tempo scompaiono!
Mi auguro che specialmente bambimi epilettici siano arruolati in questa non-costosa Terapia Quantistica dell’epilessia, assolutamente priva di effetti collaterali, perché possano godere di una vita normale.

 

Dopo la lettura del commento sopra riferito, spero che molti familiari di giovanissimi sofferenti di epilessia siano convinti a praticare la terapia quantistica, non costosa e priva di effetti collaterali, ai loro cari che non hanno tratto benefici  – non parliamo di guarigione –  dalle “meravigliose e progressive sorti” della Medicina.

 

Se raccoglieremo poche decine di casi di guarigione, potremo allora rivolgerci alle competenti Autorità  del Ministero della Salute, ammesso che nel frattempo abbiano studiato e soprattutto imparato la Semeiotica Biofisica Quantistica. Nel frattempo continuo ad aspettare la risposta del CICAP, Comitato Italiano per il Controllo delle Attività Paranormali,  alla domanda da me posta un anno fa  sulla scientificità della Semeiotica Biofisica Quantistica…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: