Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Archivio per dicembre, 2013

L’uso attuale delle Staminali è irrazionale, a-scientifico, deprecabile. La Soluzione del Problema esiste.

Come il Re Nudo, c’è un problema assai grave riguardante l’attuale uso irrazionale e pericoloso delle staminali, che nessuno osa stigmatizzare ad alta voce, anche se lo vede,  indipendentemente dai metodi impiegati per la raccolta, selezione, riproduzione, conservazione e impiego di queste cellule  che affascinano scienziati con poche idee ed imprenditori audaci.

 

Ho dedicato parecchio del mio tempo a far comprendere la primaria importanza e la necessità della scelta di staminali da donatori privi delle Costituzioni diabetica, arteriosclerostica, oncologica (Terreno Oncologico), eccetera, per evitare di trasmettere nei riceventi la possibile insorgenza di malattie, invalidanti o mortali, certamente più gravi di quelle patologie che si vorrebbe curare,  senza poterle però guarire.

 

Recentemente, in uno dei miei blog –  strumenti utili di diffusione della voce di chi LA VOCE non ha, scrissi quanto segue:

 

https://www.facebook.com/permalink.php?id=219462041468111&story_fbid=578537588893886

Semeiotica Biofisica Quantistica

22 dicembre alle ore 11.15 ·

L’Affaire Stamina imperversa. I tracotanti, emetizzanti, desolanti, culturalmente omologati verso il basso, Signori del Potere non hanno ancora compreso che il popolo italiano sarà pure “bue”, ma un bue intelligente, che non ne può più di essere preso in giro, ridotto alla fame, come dimostra il pacifico movimento dei forconi?
Nessuno di loro Signori vuol fare finalmente chiarezza su questo grandissimo business. Tentare di parteciparne agli utili è come toccare i fili dell’alta tensione.

Di seguito il mio commento inviato alla Redazione de Il Giornale, a proposito dell’ennesima “velina” su Stamina:
“Se Il Giornale mi inviterà a scrivere un breve articolo oppure mi intervisterà per la seconda volta, dimostrerò, ancora una volta e senza possibilità di essere confutato da nessuno, che la faccenda “Uso Terapeutico delle Staminali” – e non solo la vicenda Stamina – rappresenta oggi un business di enormi proporzioni ed un grave pericolo per chi è sottoposto alla infusione di cellule comunque selezionate, elaborate e conservate, dei cui donatori non sono conosciute le varie Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Qauntistiche e i relativi Reali Rischi Congeniti. In attesa di una risposta di questa Redazione alla mia proposta, invito tutti a leggere quanto scrissi anni or sono nel sito sia di Washington Post sia di Nature; i commenti sono riferiti nell’articolo alla URL https://sergiostagnaro.wordpress.com/2013/05/20/terapia-con-staminali-lattuale-uso-e-un-crimine-mio-commento-nel-sito-di-nature/
PS: in www.sergiostagnaro.wordpress.com potete leggere questo commento completato da alcune note critiche!”.

Un fatto è certo: quando un giorno i magistrati di Torino, il transeunte Ministro della Salute, On. Beatrice Lorenzin, gli Esperti dei NAS, AIFA, Ordini dei Medici, i “professori”, il sentenziante Cardinale-Arcivesovo impegnato nella salvezza “del” mondo (non “dal” mondo), i giornalisti veline-dipendenti, e di conseguenza anche il Presidente Giorgio Napolitano (Sergio Stagnaro. Lettera Aperta del dr. Sergio Stagnaro al Presidente Giorgio Napolitano: La Costituzione Violata. 14 gennaio, 2011. http://www.masterviaggi.it/ ; http://www.masterviaggi.it/news/categoria_news/40866-lettera_aperta_del_dr_sergio_stagnaro_al_presidente_giorgio_napolitano_la_costituzione_violata.php; www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/lettera_aperta_a_napolitano.pdf) saranno costretti ad ammettere l’esistenza delle Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche e dei relativi Reali Rischi Congeniti, da anni consegnati alla migliore Letteratura Medica Mondiale, assisteremo in Italia ad una purificatrice catastrofe, dalla quale saranno travolti molti individui dalla coscienza sinonimo di sensibilità.

E’ significativo il fatto che nessuno dei nominati e nessun staminologo, a cui ho scritto, ha sentito il dovere, morale e scientifico, di confutare quanto vado affermando – a proposito dell’attuale uso delle staminali –  in La Voce di SS, https://sergiostagnaro.wordpress.com/2013/05/20/terapia-con-staminali-lattuale-uso-e-un-crimine-mio-commento-nel-sito-di-nature/ in un articolo dall’eloquente titolo,Terapia con Staminali: l’attuale Uso è un Crimine. Mio Commento nel sito di Nature!

 

Eccone l’Incipit: “I cervelli fuggono dall’Italia, la Ricerca Scientifica del nostro Paese necessita di adeguati fondi, gli Istituti Italiani di Ricerca Medica sono i primi al mondo, le nostre Facoltà di Medicina sono tra le migliori, eccetera, eccetera.  Tutte storie metropolitane”.

 

La conclusione dell’articolo è preceduta da un mio commento critico sull’attuale uso delle staminali, accettato e pubblicato nel sito di Nature, http://blogs.nature.com/news/2013/05/italy-may-rein-in-rogue-stem-cell-therapy.html#comments:

 

“Sono consapevole che per realizzare una congiura occorre intelligenza, latitante nel Paese dei Comici che diventano Politici e dei Politici che recitano da Comici.

To be continued …..”.

 

Il  Potere Economico, del quale oggi la Medicina è serva, protetto da un sospetto silenzio, si sottrae da decenni,  in modo palesemente  tracotante, al confronto libero, aperto, onesto sul principale problema medico ancora aperto nell’uso delle staminali.

Perché fuggire di fronte a chi  suggerisce  originali, non-costose ed efficaci soluzioni cliniche per il corretto uso delle staminali (1-5)?

 

1) Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning. International Atherosclerosis Society,  IAS, www.athero.org, 29 April, 2009  http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp

 

2) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., http://www.nature.com/ejcn/journal/v67/n6/full/ejcn201337a.html   [Medline] ;

 

3) Pyatakovich F.A., Stagnaro S.,   Caramel S., Yakunchenko T.I., Makkonen K.F., Moryleva O.N.  Background Millimeter Radiation Influence in Cardiology on patients with metabolic and pre-metabolic  syndrome. Journal of Infrared and Millimeter Waves, , Shanghai, Chinahttp://journal.sitp.ac.cn/hwyhmb/hwyhmben/ch/index.aspx, in press;

 

4) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full[MEDLINE]

 

5) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes. N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [Medline];

 

 

6) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology.4:17. doi: 10.3389/fendo.2013.00017 Front. Endocrinol. 4:17. doi: 10.3389/fendo.2013.00017http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx  [Medline];

 

7) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). The Role of Mediterranean Diet, CoQ10 and Conjugated-Melatonin in Osteoporosis Primary Prevention and Therapy”    “Current Nutrition & Food Science” Vol. 8, No.1, 2012.

 

6) Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of Alzheimer’s Disease: bedside diagnosis and primary prevention.Frontiers in Neuroscience, in http://www.frontiersin.org/Aging_Neuroscience/10.3389/fnagi.2013.00013/full [MEDLINE]

Annunci

La Risposta dell’AIFA sulla Scientificità della Semeiotica Biofisica Quantistica e della Terapia Quantistica segue alla Spiegazione dei Meccanismi d’Azione della Sintesi Anticorpale da Picco Acuto della Secrezione di Melatonina.

 

Nel sito dell’AIFA, http://www.agenziafarmaco.gov.it/, alla URL  http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/commissioni-consultive-e-tecnico-scientifiche,

 

si legge quanto segue virgolettato:  

 

 

“Commissioni consultive e tecnico scientifiche.

 

 L’autorevolezza e l’autonomia scientifica dell’AIFA è supportata dalla attività di due Commissioni tecnico-scientifiche composte da esperti di comprovata e documentata esperienza nel settore.

 

Commissione Tecnico Scientifica (CTS).

 

Si occupa delle attività connesse alle domande di Autorizzazione in Commercio di nuovi medicinali – sia per procedura nazionale, sia comunitaria – dei quali determina il rapporto costo-efficacia. Valuta ed esprime parere consultivo sulla classificazione dei farmaci ai fini della rimborsabilità”.

 

 

Inoltre, nello stesso sito, alla URL http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/vertici-istituzionali-0 ,  sono indicati i vertici dell’AIFA:

 

Direttore Generale  Prof. Luca Pani Responsabile e Legale Rappresentante

 

e Prof. Sergio Pecorelli, Presidente del Consiglio di Amministrazione .

 

 

Ad entrambi i massimi Dirigenti  e alla Segreteria dell’AIFA ho inviato ieri sera  l’articolo come allegato della mail in cui li  invitavo a segnalarmi eventuali errori nelle cariche attualmente ricoperte ed altre possibili inesattezze, al fine di modificare il testo, cosa da fare anche dopo la sua pubblicazione.

 

 

Per ottenere una autorevole dichiarazione sulla scientificità della Semeiotica Biofisica Quantistica e su quella della Terapia Quantistica, sottopongo all’AIFA il seguente problema, a mio parere, tanto importante quanto irrisolvibile sulla base delle presenti conoscenze della Medicina Accademica, fondata esclusivamente sul determinismo meccanicistico cartesiano (“corpora non agunt nisi conjuncta”), nell’oblio della fisica quantistica.

 

 

Il mancato aggiornamento della Medicina  è spiegato dal fatto  che la Semeiotica Biofisica Quantistica è finora ignorata dalle cosiddette Autorità sanitarie competenti , ad iniziare dal Ministero della Salute e da quello dell’Educazione.

 

 

Dalla soluzione del problema di seguito illustrato, l’AIFA potrà  prima corroborare e  poi decretare, o meno, la scientificità sia della Semeiotica Biofisica Quantistica sia della Terapia Quantistica,  approvandone quindi la sua pratica applicazione nei pazienti.

 

 

 

La Semeiotica Biofisica Quantistica, www.sisbq.org e www.semeioticabiofisica.it, dal 1997, permette ai Medici la valutazione clinica della Sintesi Anticorpale, usando soltanto il comune fonendoscopio (1).  Ricordo che gli ormoni agiscono con un duplice meccanismo d’azione, – scoperto da chi scrive ma ancora ignorato dalla Medicinina Accademica  – simultaneo e ritardato,  il primo dei quali fondato sulla presenza della realtà non-locale, accanto a quella locale, nei sistemi biologici (2, 3

 

 

 

Nel sano, il Test del Picco Acuto della Secrezione Melatoninica (= la chiusura rapida degli occhi),  “simultaneamente”  provoca l’attivazione dell’attività  dell’epifisi e dei centri deputati alla sintesi anticorpale  (CALT, scoperto e descritto da chi scrive, BALT, GALT, eccetera), valutata come intensità dell’attivazione microcircolatoria  locale,  di tipo I, associato,  in accordo con la Teoria dell’Angiobiopatia (1-10),  ennesima dimostrazione che la Melatonina stimola le difese anticorpali in modo significativo. 

 

Nella pratica, solo per comodità,  è consigliabile la valutazione delle modificazioni  volumetriche del BALT superiore: NN ≤ 2 cm. (1).

 

 

 

Al contrario, nel soggetto colpito da Terreno Oncologico, nel quale la secrezione di Melatonina è notoriamente alterata e ridotta,  il Test del Picco Acuto della Secrezione Melatoninica non è caratterizzato dalla “simultaneità”  dell’incremento volumetrico del BALT superiore, che invece  si osserva  dopo un Tempo di Latenza di 2-3 secondi a partire dall’inizio del test ed è meno intenso del normale (NN ≤ 2 cm.): incremento volumetrico inferiore a 2 cm. in relazione alla gravità del Terreno Oncologico.

 

 

 

La simultaneità della normale risposta al Test del Picco Acuto della Secrezione Melatoninica, ovviamente,  non si spiega con le attuali conoscenze fisiologiche della Medicina Accademica.

 

 

 

Inoltre, il fatto che la Terapia Quantistica (4-10), ignorata oggi dalla quasi totalità dei Medici italiani, elimini il Terreno Oncologico e pertanto normalizzi rapidamente (iniziando dopo il primo giorno di cura) la risposta della sintesi  anticorpale alla Melatonina consiglia  il suo uso nella pratica quotidiana, se l’AIFA corroborerà quanto riferito sopra nell’esperimento.

 

 

 

To be continued ……..

 

 

 

 

 

Bibliografia.

 

 

 

1) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Semeiotica Biofisica del torace, della circolazione ematica e dell’anticorpopoiesi acuta e cronica. Acta Med. Medit. 13, 25, 1997

 

 

 

2) Sergio Stagnaro.  Dall’Esperimento di Lory alla Diagnostica Psicocinetica. Ruolo fondamentale della Realtà Non Locale in Biologia. http://www.fcenews.it, gennaio 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/lory.pdf

 

 

 

 

 

3) Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli. Semeiotica Biofisica Endocrinologica: Meccanica Quantistica e Meccanismi d’Azione Ormonali. Dicembre 2007, www.fce.ithttp://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=816&Itemid=45

 

 

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., http://www.nature.com/ejcn/journal/v67/n6/full/ejcn201337a.html  [Medline];

 

 

 

4) Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG.,Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011;
http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm2013549 ;

 

 

 

5) Simone Caramel and Sergio Stagnaro. Vascular calcification and Inherited Real Risk of lithiasis. Front. In Encocrin.  3:119. doi: 10.3389/fendo.2012.00119 http://www.frontiersin.org/Bone_Research/10.3389/fendo.2012.00119/full [Medline] ;

 

 

 

6) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  Magnesium Deficiency Clinical Syndrome and Magnesium Therapy in Hypertensives – EJCN European Journal of Clinical Nutrition – Nature Publishing Group  Eur J Clin Nutr. 2012 Jun 27. doi: 10.1038/ejcn.2012.76. [Epub ahead of print] No abstract available. PMID: 22739250 [Medline];

 

 

 

7) Pyatakovich F.A., Stagnaro S.,   Caramel S., Yakunchenko T.I., Makkonen K.F., Moryleva O.N.  Background Millimeter Radiation Influence in Cardiology on patients with metabolic and pre-metabolic  syndrome. Journal of Infrared and Millimeter Waves, , Shanghai, China

 

http://journal.sitp.ac.cn/hwyhmb/hwyhmben/ch/index.aspx, in press;

 

 

 

8) Sergio Stagnaro (2013) – La Teoria Microcircolatoria Semeiotico-Biofisico-Quantistica dell’Aterosclerosi è corroborata dalla Patogenesi delle Macchie di  Campbell Greig de Morgan – in pdf http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/tmamorgan.pdf

 

 

 

9) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology.4:17. doi: 10.3389/fendo.2013.00017 Front. Endocrinol. 4:17. doi: 10.3389/fendo.2013.00017,  http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx  [Medline];

 

 

 

10) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology.4:17. doi: 10.3389/fendo.2013.00017 Front. Endocrinol. 4:17. doi: 10.3389/fendo.2013.00017,   http://www.frontiersin.org/Review/ReviewForum.aspx  [Medline];

 

 

 

 

 

* Sergio Stagnaro MD

 

Via Erasmo Piaggio 23/8

 

16039 Riva Trigoso (Genoa) Italy

 

Founder of Quantum Biophysical Semeiotics

 

Who’s Who in the World (and America)

 

since 1996

 

Honorary President of International Society of

 

Quantum Biophysical Semeiotics

 

Ph 0039-0185-42315

 

Cell. 3338631439

 

www.semeioticabiofisica.it

 

www.sisbq.org

 

dottsergio@semeioticabiofisica.it

 

www.sergiostagnarowordpress.com

Un Caso “aneddotico” di Epilessia guarita con la Terapia Quantistica!

Nella presente Era dei Lumi Spenti, in cui “la troppa informazione uccide l’informazione”, imbattersi in un sito come http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=4925  

ha il sapore di un miracolo.

 

Di seguito potete leggere uno dei miei commenti, dove riferisco la dettagliata descrizione  della guarigione di un caso di epilessia,  che durava da sei decenni, e che un Membro della Lega Italiana per la Lotta all’Epilessia ha definito “aneddotico”.

 

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=7490#comment-833

Sergio Stagnaro

dicembre 25th, 2013 at 18:22

Cara Tania, in questo blog alla URL http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=4925#comment-832 è pubblicato un ottimo articolo seguito dal mio commento: Il DNA umano è un “Internet biologico” (WEB), superiore, sotto molti aspetti, a quello artificiale. Chi legge prima questo lavoro capirà nel modo migliore i motivi – meccanismi d’azione – del successo della terapia dell’epilessia, che di seguito brevemente descrivo. Ormai in pensione dal novembre 2000, non visito più, soprattutto per motivi di salute! Tuttavia, ho “guarito” una mia ex-paziente in età avanzata, che dalla nascita soffriva per epilessia. La frequenza degli attacchi erano settimanali in media. Nessuna terapia prescritta dai numerosi ed esperti neurologi ha avuto successo, riuscendo soltanto a ridurre il numero degli episodi. Fondata la Semeiotica Biofisica Quantistica nel 2007 (www.sisbq.org e http://www.semeioticabiofisica.it),  ho trattato la Pz. con la Terapia Quantistica, avendo già da tempo individuata nella cara amica la sede del focus epilettogeno.

In loco – regione parieto-temporale di sinistra – ha fatto applicazioni di NIR-LED (durata 1 min. e 15 sec. sulla base della mia esperienza!) due volte la settimana per due mesi, poi una volta al mese, ottenendo soltanto un gradito miglioramento. Venuto poi a conoscenza del Cem-Tech (ora anche in versione più economica: AKtom) ho associato una sola applicazione con il programma 2, lasciando in sede epilettogena un diodo e collocando il secondo diodo sopra due centimetri dell’orecchio destro (= sede dei centri del PNEI e quindi della patologia mitocondriale, ICAEM, reale rischio congenito delle comuni patologie, inclusa l’epilessia).

Dopo i DIECI minuti di applicazione, ho posto entrambi i diodi sotto una bottiglia da mezzo litro di acqua comune del rubinetto, per 30 minuti per energizzare l’acqua. Questa acqua, così energizzata, va posta sul comodino con due bicchieri d’acqua vicino, da bere il giorno dopo come si legge di seguito. Infatti, dopo la mia corroborazione clinica con la SBQ della Memoria-Informazione dell’Acqua, riferita nel mio commento citato sopra, ho aggiunto anche la Terapia con Acqua energizzata dal bicarbonato di sodio, facendo porre una bottiglia da mezzo litro, contenente tre cucchiaini rasi di bicarbonato di sodio, accanto alla bottiglia da me energizzata col Cem-Tec!
I bicchieri d’acqua vanno bevuti, uno al mattino ed uno al pomeriggio dopo aver aggiunto una PUNTINA di cuchiaino di bicarbonato di sodio per aumentarne l’energizzazione e poi agitarli bene col cucchiaino prima di berli. Ovviamente si sostituisce l’acqua nei bicchieri…
Consiglio infine l’acqua sulfidrilica della sorgente PUZZOLA di Porretta Terme. Purtroppo, non tutti hanno la possibilità di andare a prelevare quella terapeutica acqua!
La terapia deve proseguire fino a quando il mit-DNA e il n-DNA dei centri neuronali del PNEI e del focus epilettogeno sono in “sufficientemente” avanzata ristrutturazione, il che avviene dopo NOVE mesi. Non potendo disporre di un Medico esperto in Semeiotica Biofisica Quantistica consiglio di proseguire la Terapia per due mesi, almeno. 

Informazione importante: non avvilitevi e mi raccomando di continuare la cura anche se , nel corso di una infiamazione virale-influenzale, che spesso sfugge alla diagnosi secondo la semeiotica fisica ortodossa, il Pz. è colpito da un attacco epilettico sebbene meno intenso dei precedenti. L’acidosi istangica, causata dal virus influenzale (meno frequenti virus para-influenzali!) può provocare un transitorio danno ai neuroni in fase di ristrutturazione, scatenando l’episodio epilettico. Questi attacchi, avvertiti come poco intensi, col tempo scompaiono!
Mi auguro che specialmente bambimi epilettici siano arruolati in questa non-costosa Terapia Quantistica dell’epilessia, assolutamente priva di effetti collaterali, perché possano godere di una vita normale.

 

Dopo la lettura del commento sopra riferito, spero che molti familiari di giovanissimi sofferenti di epilessia siano convinti a praticare la terapia quantistica, non costosa e priva di effetti collaterali, ai loro cari che non hanno tratto benefici  – non parliamo di guarigione –  dalle “meravigliose e progressive sorti” della Medicina.

 

Se raccoglieremo poche decine di casi di guarigione, potremo allora rivolgerci alle competenti Autorità  del Ministero della Salute, ammesso che nel frattempo abbiano studiato e soprattutto imparato la Semeiotica Biofisica Quantistica. Nel frattempo continuo ad aspettare la risposta del CICAP, Comitato Italiano per il Controllo delle Attività Paranormali,  alla domanda da me posta un anno fa  sulla scientificità della Semeiotica Biofisica Quantistica…

Natale è vicino. Davanti al caminetto ardente ……

Natale è ormai vicino.  Uno squillo di telefono interrompe il mio lavoro al computer.  

Complice sicuramente Marina, da circa mezzo secolo mia moglie, sono invitato  nella vicina casa  di due nipoti, Richard e  Lory, la stessa che, durante il pranzo di Natale del 2007, mi suggerì  l’esperimento, subito eseguito, cheha corroborato quello teorico di A. Aspect,dal punto di vista clinico-biologico, (Stagnaro Sergio e Paolo Manzelli.  L’Esperimento di Lory. Scienza e Conoscenza, N° 23, 13 Marzo 2008.http://www.scienzaeconoscenza.it//articolo.php?id=17775)

 

Motivo apparente dell’invito è di offrire ai rimanenti neuroni del mio ottuagenario cervello una  piccola possibilità di ripolarizzarsi mediante il riposo davanti al caminetto sempre acceso, bevendo una tazzina di caffè, comodamente sprofondato in una poltrona.

 

Come un zombo percorro il sentiero serpeggiante del bosco freddo e umido, come le foglie ingiallite che lo coprono,  imbacuccato da Babbo Natale,  compagno ormai fisso della Befana,  calzando le calde pantofoledivenute l’estensione del mio corpo nei nordici inverni pavesi.

 

Mentre Richard scrive al computer e Lory prepara l’immancabile caffè, seduto davanti al caminetto ardente osservo l’immagine semantica del Panta Rei dell’oscuro efesino.

 

Osservo la Materia (legna) e l’Energia Vibratoria (calore delle fiamme) ma non vedo l’Energia-Informazione, secondo la forma triadica dell’amico Paolo Manzelli, un Genio fiorentino, al quale si deve la perfetta comprensione  dei raffinati e complessi fondamenti della Semeiotica Biofisica Quantistica.

 

A proposito dell’E-I, riferisco un Commento su Nature scritto nel “mio” inglese da autodidatta,  che consente a chi legge di metabolizzare più facilmente quanto segue:

 

http://blogs.nature.com/news/2008/05/einstein_god_is_human_weakness_1.html

15 May 2008 21:38 GMT.  Sergio Stagnaro MD said:

Poor Einstein, a scientist who ignored the non local realm (See, Lory’s Experiment) since he knew only two energy forms (EM and EV), ignoring EI, the fundamental form which came for the Big-Bang, namely Energy Information. In addition, Einstein, although father of relativism, overloked it when covered his face with the mask of theologian to repeate inversely the error of those theologians, who with the mask of scientist, stated that the Earth is in the centre, without moving itself.

 

In prossimità del Natale, davanti al caminetto ardente, in attesa della tazzina  di  caldo caffè, di cui già percepisco l’aroma che giunge dalla cucina, mi chiedo  come sia possibile dimostrare, usando correttamente i “deboli sensi” (Padre David Maria Turoldo), l’esistenza dell’Energia-Informazione, rendendola “visibile” agli occhi umani, al di là dei risultati dell’Esperimento di Lory, che ha messo in crisi i fondamenti dell’attuale Medicina della Sconfitta, Serva dell’Economia, nata nel 1948 dal desolante Framingham Heart Economic (aggettivo mio, NdR!)  Study? Stagnaro Sergio.  Esperimento di Lory e Crisi dei Fondamenti della Medicina Occidentale. www.ilpungolo.com. 17 Febbraio 2008 http://www.ilpungolo.com/leggi-tutto.asp?NWS=NWS5387&IDS=13

 

Se, seduto in una comoda poltrona  davanti al caminetto ardente, riesco a dimenticare la malattia di vivere, come la falena della celebre favola, allora il tono del mio umore è significativamente elevato.

Tradotto il concetto  nel linguaggio della Semeiotica Biofisica Quantistica, nei centri neuronali delle aree pre-frontali, limbiche,  nei nuclei sopra-ottici e nelle amigdale, la microcircolazione è attivata, secondo il I tipo, associato, fisiologico, provocando l’attivazione del Brain Sensor (Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012) New ways in physical Diagnostics: Brain Sensor Bedside Evaluation. The Gandolfo’s Sign.January, 2012. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/bsbe.pdf).

 

Esperimento riuscito: ipotesi O corroborata.

 

Escluso che gli eventi microcircolatori sopra riferiti siano causati  dall’Energia-Materia (= la piacevole visione della legna nel  cestino, o ben accatastata davanti a casa, non attiva i centri dell’umore significativamente),  rimaneva da eliminare il  calore, Energia-Vibratoria, come causa degli effetti favorevoli osservati nei neuroni di una parte ben delimitata del cervello.

 

La presenza di mia nipote, che porta la tazzina di caffè. tra me  e il caminetto riduce intensamente il calore nel mio corpo senza però ridurre  l’attivazione microcircolatoria nell’area limbica dell’umore, espressione di aumentata attività neuronale in quella sede, secondo la Teoria dell’Angiobiopatia: Sergio Stagnaro.  Angiobiopatia: Krogh Aveva Ragionehttp://www.fcenews.it, 21 gennaio, 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/krogh.pdf e alla URL http://www.mednat.org/krogh.pdf

 

Inoltre, lontano dal caminetto ardente,  il “pensiero” delle serpiginose fiamme, che si alzano danzando nell’aria come farfalle, causa una non significativa attivazione microcircolatoria nell’area limbica.

 

Rimane dunque l’Energia-Informazione come spiegazione della stimolazione positiva dell’area cerebrale sede dell’umore, se, seduto davanti al caminetto ardente, riesco persino a dimenticare la miseria morale di quanti, al di qua e al di là del Tevere ignorano la Strage degli Innocenti: https://www.change.org/it/petizioni/presidente-della-repubblica-ministro-della-salute-cardinale-angelo-bagnasco-che-rispondano-di-aver-letto-la-petizione-non-dicano-non-lo-sapevo.

 

Buon Natale!

Angiomi Senili – Macchie di Campbell Greig De Morgan – segno tipico di Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Articolo Introduttivo

 Campbell Greig De Morgan (1811-1876), chirurgo inglese, per primo descrisse le macchie rosse cutanee, note oggi con il suo nome  e come Angiomi Senili. In realtà, finora del significato clinico, e non solo anatomo-patologico, gli Autori hanno capito ben poco, come scrissi in un  mio precedente articolo del 14 04 12, pubblicato in La Voce di SS., https://sergiostagnaro.wordpress.com/2012/04/14/vegf-oncogenesi-coerenza-interna-ed-esterna-delle-teorie-semeiotico-biofisico-quantistiche/, dal titolo VEGF, Oncogenesi, Coerenza Interna ed Esterna delle Teorie Semeiotico-Biofisico-Quantistiche!

 

Ripropongo la lettura dell’articolo non tanto come  divertente regalo natalizio ai miei FANS, ma perché contiene “in nuce” il significato primo degli Angiomi Senili, secondo la Semeiotica Biofisica Quantistica.

 

“La coerenza esterna ed interna di una teoria scientifica rappresenta la “conditio sine qua non” della verità scientifica, ma non è un suo sinonimo, come SCREENING del cancro non è sinonimo di prevenzione PRIMARIA!   Non tutti i laureati in Medicina lo sanno, purtroppo.

Ricordo, come esempio, che,  quando lavoravo ancora, d’inverno i gatti randagi mi aspettavano di buon mattino a Renà, frazione di Riva Trigoso, la Miami della Riviera Ligure di Levante, per scaldarsi sul cofano ospitale della mia piccola 126 Fiat, il cui motore era … a trazione posteriore.

Sono certo  che la cara, intelligente e colta, Prof. Docente Universitaria a Milano, A.P., mi obietterà quanto prima che le mie seguenti  affermazioni  non sono sostenute dalla prova in doppio cieco, condotta in centinaia di casi (mai  scritto quante centinaia, però!)   e pertanto  non rispetto IL METODO  scientifico (dogma?),  consigliato da  Carletto Popper (” K. Popper lo leggo in tedesco, mentre Umberto Veronesi in italiano, ma il Cancro è  una Epidemia..”, da una mia mail inviatale tempo fa).

E’ ovvio che un Autore onesto deve  offrire  in dettaglio tutte le descrizioni operative da lui messe in atto nella ricerca, perché altri Autori, spero altrettanto onesti, che conoscono la Semeiotica Biofisica Quantistica, cioè altri CLINICI, possano tentare di falsificare i dati riferiti.

A questo proposito, per evitare inutili, anche se piacevolissime discussioni, invito la simpatica amica, Prof.  A.P.,  a leggere il mio articolo di ieri in questo blog, dal titolo eloquente e provocatorio: Il CLINICO è Morto, VIVA il CLINICO, eccetera. Finora NESSUNO mi ha mandato a quel paese, che, in verità,  non so ancora quale paese sia!

 

Detto questo, giungo al succo di quanto vorrei far capire a “Professori” e a quanti mi criticano senza conoscere ciò che criticano, cioè la Semeiotica Biofisica Quantistica.

Grazie alla preziosa e gettonatissima Genetica Molecolare, pure  chi legge i quotidiani e continua ad andare a votare per le Politiche  sa benissimo che le mutazioni genetiche che provocano aumento del VEGF sono cancerogene!  Mi riferisco al n-DNA, chiaramente; il mit-DNA per gli studiosi di Genetica Molecolare è un optional. Detto con parole semplici, univoche, chiare, comprensibili persino per lo scolaretto di GB.,  il cancro ha bisogno di cibo per crescere e metastatizzare e gli ENTI che glielo forniscono sono condannati dai probiviri laureati in Medicina come amici del nemico.

A questo punto, non chiedo agli Oncologi italiani,  inclusi i famosi  (in trasferta) nel Madagascar, il perché allora i DEB, neoformati-patologici, tipo I, sottotipo a) tumorali,  sono alla base del Rimodellamento Microcircolatorio caratteristico del Reale Rischio Congenito di Cancro, conditio sine qua non dell’oncogenesi.

 

Questo lo ignorano (sotto trovate uno spazio per inserire COMMENTI…) e non “hanno il desiderio” di studiarlo, non usando più il fonendoscopio, considerato un ormanento del camice:   da una mail:

“Egregio Signore (NON dottore, NdR!) Sergio,  non conosco il terreno oncologico a cui Lei fa riferimento (di Di Bella) e non ho la conoscenza per esprimere un parere.  Non ho il desiderio di approfondire tale argomento. La saluto caramente”.

Il virgolettato è il contenuto di una Mail inviatami da un mass-mediatico  ONCOLOGO italiano!

 

 

Dalla FINE degli anni settanta, affermo che l’Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica (ICAEM) è la base di tutte le più gravi patologie, incluso il tumore maligno. Vedere, per esempio:

Stagnaro S., Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica condizione necessaria non sufficiente della oncogenesi. XI Congr. Naz. Soc. It. di Microangiologia e Microcircolaz. Abstracts, pg 38, 28 Settembre-1 Ottobre, 1982, Bellagio.

 

Segno caratteristico dell’ICAEM, da me sottolineato  con forza già  in vecchi articoli,  sono le Macchie di Campbell de Morgan, ben note agli oncologi,  grazie a Google.com. Chiudo il cerchio: sul fondamento dell’ICAEM, può nascere il Terreno Oncologico e poi il Reale Rischio Congenito di cancro, conditio sine qua non del Cancro, solido e liquido.

Questa predisposizione ai tumori maligni è riconosciuta in UN SECONDO con un fonendoscopio – Segno di Rinaldi –  e guarita (sic!) con una semplice e NON-costosa terapia (Terapia Quantistica, NdR!) http://www.sisbq.org:

 

Sergio Stagnaro. Il Segno di Rinaldi nella Diagnosi del Terreno Oncologico di Di Bella e del Cancro, solido e liquido, in atto. II Convegno Nazionale della SISBQ, Chiusi (Siena), 28-29 maggio 2011.Versione italiana:  http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_it.pdf ;

English version: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_eng.pdf

 

Il Reale Rischio Congenito di Cancro, Dipendente dal Terrenoo Oncologico, è  associato SEMPRE  alle Macchie di Campbell de Morgan, espressione di una OVVIA reazione arteriolare, piccole arterie ed arteriole, secondo Hammersen, realizzata  anche con l’aumentata produzione di VEGF.

PS.

“Se di Platon la Musa non m’inganna”, VEGF è un acronimo che sta per Vascular Endothelial Growth Factor. In verità, a 80 anni  potrei non ricordarlo esattamente.  Comunque sia,  me ne frego.”

 

PS:

In un prossimo articolo illustrerò, in chiave semeiotico-biofisico-quantistica, il ruolo essenziale in oncologia dei fattori di crescita vascolari e dei loro antagonisti istangioprotettori che ottimizzano l’ossigenazione istangica, attivando la respirazione mitocondriale senza però incrementare il livello tessutale dei Radicali Liberi di O2, valutati con un fonendoscopio:

Stagnaro  S., Stagnaro-Neri M. Il danno da radicali liberi sul microcircolo. Congr. Naz. SISM., Milano, 10 giugno 1991, Comun. Atti, Min. Angiologica (Suppl. 1 al N° 1) 16,398 ;                     Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Acidi grassi ώ-3, scavengers dei radicali liberi e attivatori del ciclo Q della sintesi del Co Q10. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 151, 341, 1992;

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Ketanserina: antagonista dei recettori 5Ht2-serotoninergici e scavenger dei radicali liberi. Clin. Ter. 141, 465, 1992 [Medline];

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Radicali liberi e alterazioni del microcircolo nelle flebopatie ipotoniche costituzionali. Min. Angiol. 18, Suppl. 2 al N. 4, 105, 1993;

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Valutazione percusso-ascoltatoria dei radicali liberi in pneumologia. Sulla attività antiossidante del Sobrerolo. Gazz. Med. It. Arch. Sc. Med. 4, 129, 1992;

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Amlodipina: Calcio-Antagonista e Scavenger dei Radicali Liberi. Tec. 4, 43, 1993.

Letterina sotto l’Albero di Natale: francescana Critica alle “meravigliose e progressive Sorti” della Terapia Oncologica.

Cari Oncologi,

penso che sia più inutile scrivere a Babbo Natale, https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=576717969075848&id=219462041468111, che a voi. Pertanto, sotto l’Albero potete trovare la seguente, francescana Letterina, critica nei confronti delle “meravigliose e progressive sorti” della Terapia Oncologica. Il titolo  recita: Riflessione Semeiotico-Biofisico-Quantistica sui Massimi Sistemi della Terapia Oncologia.

 

Come Anfangspunkt sottolineo il ruolo fondamentale del Brain Sensor  nella difesa dell’organismo contro tutte le cause di un suo possibile danno, specie se mortale come generalmente avviene in caso di cancro,  dopo 5 anni dall’inizio del trattamento:www.sisbq.org e www.semeioticabiofisica.it.

 

Se una cellula degenera diventando a-sociale,  tra tanti altri segni della Semeiotica Biofisica Quantistica,  si osserva l’attivazione tipica, cioè tumorale, del Brain Sensor, come sta scritto nella mia Lettera Aperta al Prof. Umberto Veronesi, che potete ri-leggere  alla URL

https://sergiostagnaro.wordpress.com/tag/lettera-aperta-al-prof-umberto-veronesi/

 

Infatti, la quarta domanda che ho inutilmente rivolto al Prof. U. Veronesi è riferita, appunto, all’esistenza del Brain Sensor :

 

4° Domanda: Secondo lei, Prof. Umberto Veronesi,  esiste il Sensore Cerebrale, Brain Sensor, che risulta attivato in modo tipico a partire dal primo stadio del cancro: Segno di Gandolfo? (19, 20)”.

 

Ogni aspetto della vita, incluso il lavoro, è intersecato da gioia e dolori, sorrisi e lacrime,  commedie e tragedie, come dimostra il seguente, deludente, desolante, pietosa, puerile avvenimento, che qualcuno potrebbe assimilare al “gioco delle tre carte”:

 

https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=560682617346050&id=219462041468111

 

“Nel sito di “Science” l’Attivazione del Brain Sensor, http://news.sciencemag.org/brain-behavior/2013/11/why-teenagers-are-so-impulsive. 

Quando in Italia Le Riviste di Medicina riferiranno che esiste il Brain Sensor, che la sua attività – grazie alla SBQ – può essere valutata con un fonendoscopio, ed è attivato intensamente anche, ma non solo, nei momenti di impulsività?   Pensate che la presenza di UNA cellula tumorale attiva il Brain Sensor in modo tipico per il cancro. Bisogna dare atto al Prof. Umberto Veronesi che, a questo proposito, pubblicò un mio commento, http://www.fondazioneveronesi.it/blogveronesi/5091”.

 

Mie Ultime Parole Famose!

 

Forse come conseguenza di giochetti di prestigio per internet, dalla dozzinale eleganza, la Pagina del sito della Fondazione Veronesi, sopra riferita, a differenza di quella del sito ben più autorevole di SCIENCE,  non si apre  più e  alla URL https://www.fondazioneveronesi.it/blogveronesi/5091 si legge:

 

Fondazione  Umberto Veronesi: Pagina non trovata.

 

Proseguo,  lasciando i commenti ai Lettori!

 

L’esistenza del Brain Sensor  – di cui un mio commento è pubblicato anche nell’autorevole sito di PLoS,  la statunitense Public Library of Science – Sergio Stagnaro (2012).  Brain Sensor Bedside Evaluation with Quantum Biophysical Semeiotics. http://blogs.plos.org, http://blogs.plos.org/neuroanthropology/2012/01/10/brainy-trees-metaphorical-forests-on-neuroscience-embodiment-and-architecture/    è ormai una scoperta scientifica consegnata alla Letteratura Medica Mondiale, che  soltanto Medici e Oncologi conservatori, volutamente non aggiornati, dalla mente chiusa, non lungimirante,  fingono come non esistenti.

 

Se la degenerazione tumorale di una o poche cellule, cioè a dire – in termini di Semeiotica Biofisica Quantistica –  se la lenta e iniziale evoluzione del Reale Rischio Congenito di Cancro, Dipendente dal Terreno Oncologico diventa motivo di allarme per il corpo umano, come dimostra l’attivazione del Brain Sensor ,  allora si deve necessariamente ammettere che il Cancro non è una patologia cellulare, secondo un visione virchowiana non più accettabile, ma un grave problema, la cui risoluzione spetta all’intero organismo, oggi finalmente considerato un meraviglioso ologramma, parte dell’ologramma cosmico.

 

Pertanto, cari Oncologi, dovete ammettere, senza poi però cancellare la Pagina web della vostra ammissione, che,  se una cellula a-sociale può duplicarsi, moltiplicarsi, originare il cancro, causare metastasi, bisogna ammettere necessariamente l’esistenza di una singolare, non fisiologica, patologica struttura/funzione  dei complessi meccanismi di controllo delle difese organismiche, regolati dai centri neuronali diencefalici del sistema complesso PNEI,  da dodici anni noti come Terreno Oncologico.

 

Ne consegue che qualsiasi terapia anti-tumorale, inclusa quella più efficace, cioè la chirurgica, non tenendo conto del persistere del Terreno Oncologico e di eventuali Dipendenti Reali Rischi Oncologici, che voi non siete in grado di diagnosticare,  è destinata al fallimento, anche se fosse – ammesso ma non concesso – curativa del cancro in atto, nonostante l’evidenza clinica contraria.

 

Questa la conclusione della mia Letterina di Natale: associate sempre alle vostre terapie, espressione delle “meravigliose e progressive sorti” dell’Oncologia della Sconfitta, la Terapia Quantistica che elimina il Terreno Oncologico:

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). The genetic Reversibility in Oncology, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/reverse_oncology.pdf

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). Skeletal Muscle Cell Glycocalix Evaluation during  CFS Treatment corroborates Andras Pellionisz’s Recursive Fractal Genome Function Principle. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/cfsglycocalyx.pdf      

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011http://www.benthamscience.com/contents-JCode-CNF-Vol-00000009-Iss-00000001.htm

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full[MEDLINE]

 

Vi raccomando di leggere accuratamente il seguente mio commento ad un eccellente articolo di Laura M. Zahn e John Travis sull’autorevole rivista SCIENCE,  Introduction to Special Issue, A Medical Renaissance? Science 29 March 2013: Vol. 339 no. 6127 pp. 1539-1539
DOI:10.1126/science.339.6127.1539: 
Sergio Stagnaro. Medical Renaissance: Quantum Biophysical Semeiotics. Science,  AAAS, http://comments.sciencemag.org/content/10.1126/science.339.6127.1539#comment-2545

 

Infine, vi raccomando di prendervi finalmente cura dei familiari della linea materna dei pazienti colpiti da cancro. Ricercate in tutti loro, impiegando le prove da sforzo, come la Manovra di Bardi, https://sergiostagnaro.wordpress.com/2013/10/07/manovra-di-bardi-affidabile-semplice-e-di-rapida-applicazione-nel-riconoscere-in-10-secondi-i-falsi-negativi-in-semeiotica-biofisica-quantistica/ , nei casi “apparentemente”  negativi,  il Terreno Oncologico mediante il Segno di Rinaldi (tempo di esecuzione un secondo!) ed eventuali dipendenti Reali Rischi Congeniti di tumore maligno, prescrivendo loro la Terapia Quantistica.

 

Buon Natale

 

Sergio Stagnaro

Riva Trigoso – Genova – EUROPA

www.sisbq.org

www.semeioticabiofisica.it

Segno di Pais: la lesione del menisco esclusa in un secondo.

Assai più semplice e di rapida esecuzione nei confronti delle altre Manovre note pe diagnosticare una lesione del menisco, il Segno di Pais in un secondo permette di escludere (o accertare ovviamente) una lesione delle fibrocartilgini delle ginocchie.

Nel sano, la pressione digitale “intensa”, applicata sopra un qualsiasi punto di una interlinea dell’articolazione femoro-cutanea, di destra o di sinistra, non provoca “simultaneamente” il Riflesso gastrico-aspecifico.

Al contrario, in caso di lesione di un menisco, nelle condizioni sperimentali sopra illustrate, appare il Riflesso gastrico-aspecifico. la cui intensità è direttamente in relazione con la gravità della patologia fibroocartilaginea.

Solo in caso di versamento compare la Sindrome Cistica.

A questo punto il medico precisa l’esatta sede delle meniscopatia mediante altri segni semeiotico-biofisico-quantistici, come  il Riflesso ginocchio- gastrico aspecifico con pressione digitale medio-intensa.

1) Stagnaro S., Auscultatory Percussion of Rheumatic Diseases. X European Congress of Rheumatology. Moscow. 26 June-July, Proceedings, pg 17, 1983.

 

2) Stagnaro S., Polimialgia Reumatica Acuta Benigna Variante. Clin. Ter. 118, 193, 1986 [Medline].

3) Stagnaro Sergio.  Polymyalgia Rheumatica and Giant Cell Arteritis: First of All, Early Diagnosis! Ann. Intern. Med.2007; 146: 631-639 http://www.annals.org/cgi/eletters/146/9/631

4) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004.   http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

5) Stagnaro S., Sindrome percusso-ascoltatoria autoimmune. Gazz. Med. It. 142, 555, 1986

Tag Cloud