Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Archivio per aprile, 2013

Beatrice Lorenzin, facilmente può entrare nella Storia d’Italia e non nell’oblio come i suoi illustri predecessori!

Ho appena inviato il seguente commento a G. Pepe, “owner”  di un vivace blog,  animato da persone intelligenti, lungimiranti e dotate di eccellente critica costruttiva:

Sergio Stagnaro (Il tuo commento è in attesa di essere approvato.) 30 aprile 2013 alle 08:25

Beatrice Lorenzin ha la possibilità di entrare nella Storia come il primo Ministro della Salute se agirà  nel rispetto delle sue competenze, salvaguardando, prima di tutto, la salute dei cittadini e poi garantendo loro la LIBERTA’ di CURA finora negata agli ammalati, violando la Costituzione (https://sergiostagnaro.wordpress.com/tag/lettera-aperta-al-presidente-napolitano-su-costituzione-violata/). Mi spiego in modo semplice, chiaro, elementare, per farmi capire anche dallo scolaretto di Gregory Bateson. Una regola aurea nella creazione di teorie scientifiche, incluse quelle della Medicina, è di lasciare morire le teorie sbagliate, come le attuali teorie dell’Aterosclerosi (mia Lectio Magistralis, Porretta Terme, BO, sabato prossimo 4 Maggio, 2012, Auditorium Hotel Santoli, ore 16) – rivelatesi false nella pratica quotidiana quando confrontate con la realtà – per evitare che a morire siano gli uomini. Purtroppo, così non è stato per le teorie sponsorizzate della CAD, ignorate da TUTTI i precedenti Ministri della Salute, nessuno escluso, sostenute da “evidenti e vergognose” ipotesi ad hoc (= ipocriti sotterfugi per puntellare teorie che altrimenti non starebbero in piedi). Le teorie dell’Aterosclerosi, suggerite fino ad oggi, si sono rivelate errate, ma  non sono state lasciate morire per sospetti motivi economici.  La conseguenza è che quotidianamente fragorosi e commossi applausi si alzano dai sagrati nel corso di funerali per individui morti per IMA “improvviso e imprevisto”.  Nella generale indifferenza continua la Strage degli Innocenti, che invito a fermare firmando la Petizione da me indetta: http://www.change.org/it/petizioni/presidente-della-repubblica-ministro-della-salute-cardinale-angelo-bagnasco-che-rispondano-di-aver-letto-la-petizione-non-dicano-non-lo-sapevo?utm_campaign=new_signature&utm_medium=email&utm_source=signature_receipt#share
Coraggio Beatrice Lorenzin, e agisca in favore della verità scientifica e non delle case produttrici di statine e di ipotensivi: se non esiste il Reale Rischio Congenito di CAD, conosciuto in tutto il mondo ma non ancora in Italia,  tutti i fattori di rischio ambientali sono spettatori innocenti: Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning, International Atherosclerosis Society. www.athero.org, 29 April, 2009  http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp
Dal momento che in lei “poco o nulla di concreto troviamo relativamente al campo socio-sanitario”, le spiegherà il nostro G. Pepe il senso e il significato di “International Atherosclerosis Society”!
Invito – ancora una volta – i “Professori” a Porretta Terme  sabato prossimo alle ore 16. La loro presenza assicurerà il successo  al  IV Convegno Intern della SISBQ, a patto che intervengano nella discussione con le loro autorevoli confutazioni a quanto affermerò nel mio intervento!

Nature Medicine: Scienza non Terrorismo. Il punto di vista della Semeiotica Biofisica Quantistica!

Su Nature Medicine | Spoonful of Medicine  fu pubblicato un articolo  ancora oggi attuale:

Science on the mall 22 Jan 2009 | 17:09 EDT | Posted by Charlotte Schubert | Category: Campaign 2008 ,http://blogs.nature.com/spoonful/2009/01/post_2.html

Ecco due  frasi   che mi hanno  colpito e spinto a scrivere il commento:

“Obama said the word right up front, when he laid the groundwork of what his new administration would be about:   We will restore science to its rightful place and wield technology’s wonders to raise health care’s quality and lower its costs”.

E subito dopo si legge che  John F. Kennedy disse:  “Let both sides seek to invoke the wonders of science instead of its terrors”.

28 Jan 2009 03:25 EDT

Sergio Stagnaro MD said:

Interestingly, I read in this news:“Let both sides seek to invoke the wonders of science instead of its terrors”. I agree with, of course! For instance, as far as Medicine is concerned, in a large literature famous authors (Science News http://esciencenews.com/contact) emphasize the possible relation between diabetes and dementia, including Alzheimer’s Disease, terrorizing a greatest number of diseased subjects: diabetes is one of greatest today’s epidemics! Clearly these studies are based on fundamental bias:

Firstly, beside EBM there is also SPBM, as spread by Nature.com (Nature.com,Blogs: Single Patient Based Medicine

http://biopinionated.com/2009/01/14/biopinionated-quote-fest-0109/#comments

/nmeth/methagora/2008/06/data_overload.html#comments

/nm/spoonful/2008/04/trust_noone.html#comments), as well as by Public Library of Science (Stagnaro Sergio. Single Patient Based Medicine: its paramount role in Future Medicine. Public Library of Science, 2005. http://medicine.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pmed.0020107).

Secondly, SPBM is based on a large number of Quantum Biophysical Semeiotic Constitutions, as diabetic, arteriosclerotic, dislipidemic, hypertensive, a.s.o. (For instance: Stagnaro Sergio. Hypertensive Constitution accounts for the exsistence of diabetics with and without Hypertension. Cardiovascular Diabetology 2006, 5:19 doi:10.1186/1475-2840-5-19).

Thirdly, without Alzheimer INHERITED Real Risk, bedside detected easily and rapidly, Alzheimer is not possible at all, in spite of diabetes (For instance: Stagnaro Sergio. Alzheimer’s Disease Byophysical Semeiotics supports the pathophysiology of Koudinov’s theory.11 January 2002. Clin. Med. & Health Research http://clinmed.netprints.org/cgi/eletters/2001100005v1#9).

In conclusion, there is fundamental bias in all researches studying the relation between diabetes and Alzheimer Disease, in my opinion, bringing about avoidable terror among milions of diabetics. Nobody, until now, have falsified my paper arguments, in the past Nature adviced: Stagnaro Sergio. Middle Ages of today’s Medicine, Overlooking Quantum-Biophysical-Semeiotic Constitutions and Related Inherited Real Risk. http://www.sciphu.com November 4, 2008. http://sciphu.com/2008/11/meadle-ages-of-todays-medicine.html

Quest’anno sono stati  pubblicato articoli  miei e dei miei Collaboratori che corroborano quanto scrissi  4 anni  or sono:

Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full [MEDLINE]
Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039.  http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [MEDLINE]
Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of Alzheimer’s Disease: bedside diagnosis and primary prevention.Frontiers in Neuroscience, in http://www.frontiersin.org/Aging_Neuroscience/10.3389/fnagi.2013.00013/full
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. [ MEDLINE]In press.
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG.,  http://www.nature.com/ejcn/journal/vaop/ncurrent/full/ejcn201337a.html  [MEDLINE].
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention. LifeScienceGlobal February 2013, Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, 2013, 3,  http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=376
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011http://www.ingentaconnect.com/content/ben/cnf/2013/00000009/00000001/art00011

To be continued …

Ignorata in Italia, la Semeiotica Biofisica Quantistica è divulgata anche da SCIENCE e da Nature PG, EJCN.

In un Paese  “normale” sarebbe motivo di indagine della Magistratura  occultare il Reale Rischio Congenito di CAD, Cancro,  T2DM, rivelatosi uno strumento clinico efficace nel porre fine alla Strage degli Innocenti. Mi riferisco a quanti sono  lasciati morire  ogni giorno, gratificati  dagli applausi sui sagrati e celebrati da pietosi articoli su giornali veline-dipendenti, nella indifferenza generale di coloro che dovrebbero assicurare agli elettori-contribuenti il Diritto alla Salute e alla Libertà di Cura, com’è scritto nella più bella Costituzione secondo Benigni e Giorgio Napolitano.

Ieri, una celebre peer-review di Nature PG., l’European Journal of Clinical Nutrition, ha pubblicato l’articolo su un argomento, il Reale Rischio Congenito di CAD, illustrato  nel 2007,  in una mia “Lecture”  ad un Congresso della Federazione Argentina di Cardiologia e poi, nel 2009, su invito (!),  nel Giornale Ufficiale dell?IAS – International Atherosclerosis Society:

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG.,  http://www.nature.com/ejcn/journal/vaop/ncurrent/full/ejcn201337a.html  [MEDLINE].

Sempre ieri,  dopo quattro giorni (sic!)  di attenta, onesta, seria  moderazione, SCIENCE ha messo in rete i seguenti  DUE miei commenti che in Italia la SIC, il CICAP, le Oche Sapienti, il mio Ordine dei Medici, nessun quotidiano, nessun Istituto di Ricerca in Medicina  pubblicherebbe nel suo sito, come esperienza dimostra. Nel caso poi che  un articolo di SBQ venisse “erroneamente” accettato e  pubblicato, successivamente  sarebbe cancellato, com’è successo: posseggo ampia dimostrazione di quanto affermo, ovviamente!

Title:
Epigenetic Reprogramming in Cancer

Received:
Tue, 23 Apr 2013 01:34:56 -0400, published 26 April 2013

Your Comment:
As regards the epigenetic reprogramming in oncology, due to the love for
truth, I have to emphasise the Manuel’s Story, the first, but not the unique,
clicnical corroboration of Fractal Genome Recursive Principle, according to
Andras Pellionisz, http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html. This is the story
of Manuel, born in February 28th, 2010,first newborn with negative
Oncological Terrain (OT), from parents both with positive OT. Really, at the
end of an old monograph on QBS constitutions, I introduced the hypothesis
that a negative OT child could born from parents both OT positive, if  they
had undergone a preventive therapy’s treatment prior to baby’s
conception. As a matter of facts, Quantum Biophysical Semeiotics, in addition
to the most severe disease diagnosis as, for example, many solid and liquid
forms of cancer, type 2 diabetes mellitus, coronary artery disease,
hypertension, osteoporosis, is concerned to suggest preventive therapies,
i.e., Quantum Therapy, aiming especially to remove the inherited real risks
of the most common and severe diseases, particularly when they are  still
potential,or silent,  pathologies(1-3). For instance, lets remember that many
athletes are dying every month from cardiac causes, including AMI, even if
frequently monitored by a cardiological point of view, and it goes without
saying that thousands of people die of cancer every day. It is said that one
in four deaths is due to this malignancy.Finally, there is a general
agreement that CVD is the leading cause of death world-wide.

1) Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on
Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar
Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and
Biophysical-Semeiotic Preconditioning, International Atherosclerosis Society.
www.athero.org, 29 April, 2009
http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp
2) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).    Inherited Real Risk of Type
2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary
prevention. Frontiers in Endocrinology. [Pubmed indexed for MEDLINE] In
press.
3) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside
detection and breast cancer clinical primary prevention.  Front. Genet. |
doi: 10.3389/fgene.2013.00039.
http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full
[Pub-Med indexed for MEDLINE]

Ieri stesso, un secondo commento, inviato quattro giorni prima (Sic!),  è stato accettato e messo in rete:


 
http://comments.sciencemag.org/content/10.1126/science.1235350
Title:
The Challenge of Education and Learning in the Developing World

Received:
Mon, 22 Apr 2013 11:44:57 -0400, published 26 April 2013

Your Comment:
This fascinating article conclusion sounds:” We have much more to learn”. I
agree with such a conclusion. As a matter  of facts, considering that CVD,
T2DM, and Cancer are growing epidemics world-wide, we have really much more
to learn, aiming to teach  to developing countries physicians. For instance,
we have to learn ATS Constitution-Dependent, Inherited Real Risk, bedside
recognised from the birth with a stethoscope, by means of Antognetti’s Sign,
in one second (1). In addition, firstly we have to learn what does it mean
CAD Inherited Real Risk, bedside diagnosed in a quantitative way with a
stethoscope, and precisely localised with Caotino’s Sign (2,3,4). Finally,
before teaching it to developing countries Colleagues, we have to learn
Oncological Terrain-Dependent, Inherited Real Risk, conditio sine qua non of
cancer onset, both solid and liquid (5). Interestingly, thanks to Quantum
Therapy, we can now remove complitely every Inherited Real Risk, at the
condition we detect it in the first two decades of life, namely before
disorder onset.

References.

1) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Key Role of Vasa Vasorum
Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis.
Frontiers in Epigenomics and Epigenetics.
http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full
   [Pub-Med indexed for MEDLINE];

2)Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological,
Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices.
Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic
Preconditioning, International Atherosclerosis Society. www.athero.org, 29
April, 2009 
http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp;

3)Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in
Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress
of Cardiology.
http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php;

4) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of
Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical
Nutrition, Nature PG., In press;

5) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified
Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.
Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN
(Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011.

Questi, caro Lettore, sono FATTI!

Chiedo pertanto ai Probiviri italiani della Sanità cosa li costringe a  continuare il loro puerile e dannoso tentativo di occultare la Semeiotica Biofisica Quantistica e le Costituzioni i Reali Rischi Congeniti, la Terapia Quantistica, etc., chese, insegnati ai  Medici di MG. e da loro  APPLICATI   senza alcuna spesa su vasta scala  nella Prevenzione Pre-Primaria e Primaria porrebbero fine alle tre epidemie in aumento, CVD, T2DM e Cancro, vergogna della presente Medicina Serva dell’Economia.

A tutti i “Professori”, Laboratorio- e Dipartimento delle Immagini-Dipendenti,  ed ai Probiviri italiani della Salute, sopra citati, dico ancora una volta che  saranno i benvenuti nel pomeriggio del 4 Maggio pv. a Porretta Terme, Bologna, dove terrò la mia ultima Lectio Magistralis – V. www.sisbq.org – nell’Auditorium dell’Hotel Santoli, dove potranno illustrare liberamente  le loro confutazioni alle mie “teorie”.

Naturalmente, dopo, ascolteranno le mie argomentazioni!

To be continued …

Untori suicidi-omicidi e la Strage degli Innocenti.

Storia vecchia che si ripete in ogni epoca, compresa la presente “Era dei Lumi Spenti”: se non si lasciano morire le teorie false, a morire sono gli uomini (K. Popper). Una teoria è falsa quando, confrontatene le “affermazioni empiriche” (Carnap) con il mondo della vita, LebensWelt, la risposta è un secco  NO!
Sponsorizzata dalla bigfarma, produttrice di statine (ricordate  i morti per rabdomiolisi da cerivastatina, da me previsti con DODICI anni di anticipo, ancora una volta inascoltato dagli untori? Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Carenza di Co Q10 secondaria a terapia ipolipidemizzante diagnosticata con la Percussione Ascoltata. Settimana Italiana di Dietologia, 9-13 Aprile 1991, Merano. Atti, pg. 65;  Epat. 37, 17, 1990), la Teoria dell’Aterosclerosi fondata sull’ipotesi lipidica, come  tutte le altre ben note,  sia chiaro,  rivelatasi  errata,  non è stata abbandonata definitivamente ,  sotenuta e promossa  dal Framingham Heart (Economic) Study, da me confutato (V. gli articoli dedicati a questa gettonata ricerca, sponsorizzata  notoriamente dal NLHBI,  in La Voce di SS.),  con la conseguente e prevedibile  Strage degli Innocenti.
In realtà, l’Infarto  Miocardico “improvviso e imprevisto”, che porta a morte “acutamente”  centinaia di innocenti ogni giorno, è il risultato fatale del non lasciare morire  le teorie false, sostenendole  a-scientificamente ed ipocritamente mediante volgari  ipotesi “ad hoc”.    Sulle cause di  questo misfatto riferirò a Porretta Terme, nel pomeriggio del 4 maggio pv., Auditorium Hotel Santoli, nella mia ultima Lectio Magistralis.
Nei Congressi della Medicina Serva dell’Economia, la Lectio Magistralis non è seguita da discussione, secondo l’aristotelico “ipse dixit”.  Al contrario,  auspico e desidero che la mia Lectio sia oggetto di  dibattito con i presenti, specialmente  con audaci  “Professori” sedicenti “Clinici”, e Farmacologi, perché non ci sarà  altra occasione in futuro per confrontare le nostre differenti  teorie!
Da tempo ho indetto una petizione contro la Strage degli Innocenti, che potete leggere alla Url che trovate nel seguente mio commento in rete nel sito de Il Giornale:

A mio parere,  l’aspetto più desolante nella Strage di Innocenti, non è il prevedibile silenzio sospetto dei “Professori”,  di alti prelati, incluso Papa Francesco che non ha firmato la Petizione, dei mass-media, notoriamente veline-dipendenti, dei politici, “in altre faccende affacendati”, ma il silenzio ingiustificabile ed incomprensibile  dei genitori, familiari, parenti ed amici dei morti per Infarto  Miocardico Acuto, “improvviso e imprevedibile”, che in realtà si annuncia fin dalla nascita sotto forma di Reale Rischio Congenito di CAD, riconosciuto in un secondo dal primo giorno di vita con un fonendoscopio ed eliminato  mediante la  Quantum Therapy,  fondata da chi scrive:

 Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology, 2007. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php;
Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning, International Atherosclerosis Society. www.athero.org, 29 April, 2009  http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp;
Stagnaro Sergio.   Bedside Evaluation of CAD biophysical-semeiotic inherited real risk under NIR-LED treatment. EMLA Congress, Laser Helsinki August 23-24, 2008. “Photodiagnosis and photodynamic therapy”, Elsevier, Vol. 5 suppl 1 august 2008 issn 1572-1000;
Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full [MEDLINE];
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., In press.

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

Arrivederci, dunque, a Porretta Terme il pomeriggio de 4 maggio pv., dove la discussione  critica del “Pensiero-Stagnaro”  …   sarà  ben gradita!

To be continued …

 

La desolante, sponsorizzata Informazione Medica in Italia. Domande ai Giornalisti e Commento nel sito del NYTimes.

Un semplice Esperimento Clinico dimostra la Memoria-Informazione dell’Acqua.

In un articolo in preparazione, al momento sospeso per mettere a punto la mia ultima “Lectio Magistralis” al IV Convegno della SISBQ che si terrà a  Porretta Terme il 4 e  5 Maggio pv – Auditorium Hotel Santoli- http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/4convegnosisbq_programma.pdf, descrivo un semplice esperimento che corrobora, in modo veramente forte, difficilmente confutabile, l’esistemza della Memoria-Informazione dell’Acqua, argomento che ho trattato ampiamente in precedenti articoli: V. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics,  Experimental evidences of Water Memory-Information http://www.sisbq.org/journal-of-quantum-biophysical-semeiotics1.html

In un brillante articolo, che ho letto ieri nel sito di Scienza&Conoscenza, http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/che-cos-e-la-memoria-dell-acqua.php  “Che cos’è la memoria dell’acqua”, 23/04/2013, l’Autore, Alessandro Silva,  evidentemente assai preparato su queso argomento, inquietante per i sedicenti difensori della purezza della SCIENZA (V. Avanti),  esamina accuratamente la  Memoria-Informazione dell’Acqua,  in modo lodevolmente obiettivo, puntuale ed eccellente  dal punto di vista ermeneutico.

In realtà, dietro il “problema” della Memoria-Informazione dell’Acqua, che ormai non è più tale, almeno  per chi non fa ricorso alle “Ipotesi ad hoc”, perché risolto definitivamente dalla Semeiotica Biofisica Quantistica (V. i miei lavori sopra citati),  sta la patente di SCIENZA ch’è offerta,  di conseguenza e su un piatto dorato, alla Omeopatia! E questo gli onorevoli  Membri del CICAP non possono permetterlo, per salvare la purezza della SCIENZA ovviamente.

Ed ecco il semplice esperimento clinico che i Membri del CICAP non possono confutare usando il fonendoscopio,  almeno per una ragione: nessuno di loro oggi conosce la Semeiotica Biofisica Quantistica!

Il Medico valuta di base l’ossigenazione miocardica – per esempio, l’ossigenazione del ventricolo sinistro  –  dell’esaminando mediante la valutazione dei valori parametrici del  riflesso cuore-gastrico aspecifico. V. per esempio:

Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology, 2007. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php

Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning. International Atherosclerosis Society. www.athero.org, 29 April, 2009  http://www.athero.org/commentaries/comm907.as;

Sergio Stagnaro  Bed-side biophysical semeiotic recognizing CAD “inherited real risk” and overt CAD, event silent. l: (18 October 2003). www.bmj.com, http://www.bmj.com/cgi/eletters/327/7420/895;

Sergio Stagnaro. Without CAD Inherited Real Risk, All Environmental Risk Factors of CAD are innocent Bystanders. Canadian Medical Association Journal.CMAJ, 14 Dec 2009,  http://www.cmaj.ca/content/181/12/E267/reply ;

Sergio Stagnaro (2012).  I Segni di Caotino* e di Gentile** nella Diagnosi di Reale Rischio Congenito di CAD e di Infarto Miocardico, ancorché iniziale o silente. Fisiopatologia e Terapia. Lectio Magistralis. III Convegno della SISBQ, 9-10 Giugno 2012, Porretta Terme (Bologna).  http://www.sisbq.org. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/presentazione_stagnaro_it.pdf ; versione inglese: http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/presentazione_stagnaro_eng.pdf;

Sergio Stagnaro (2013). Two Clinical Evidences Corroborating Microcirculatory Quantum-Biophysical-Semeiotic Theory of Atherosclerosis.  Lectio Magistralia, IV Congress of SISBQ, Porretta Terme (Bologna),  4-5 May, 2013 www.sisbq.orghttp://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/atherotheory_evidences.pdf;

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, In press.

Subito dopo, in mezzo bicchiere d’acqua si versano TRE gocce di un potente ISTANGIOPROTETTORE, che uso da tre anni quotidianamente, Cell-Food, avendo cura di agitare il liquido con un cucchiaino.

A questo punto, il Medico valuta una seconda volta gli stessi valori parametrici del riflesso cardio-gastrico aspecifico. Nella personale esperienza – riferita nell’articolo in preparazione – i valori sono migliorati significativamente: il Tempo di Latenza – espressione del livello di Energia Libera Endocellulare, espressione dell’ossigenazione dei miociti e del perfetto funzionamente della loro cartena respiratoria mitocondriale,  di base notoriamente  8 sec. esatti, è risultato triplicato nella seconda valutazione, salendo a 24 sec.

Successivamente si procede con un originale esperimento, assai interessante per dimostrare la Memoria-Informazione dell’Acqua: un secondo bicchiere contenente soltanto acqua  è collocato vicino – comunque a  non più di un metro di distanza – a quello contenente in soluzione TRE gocce di Cell-Food, lasciandolo almeno 30 minuti, agitandolo con un cucchiono di tanto in tanto per aumentare l’energizzazione dell’acqua.

Anche l’acqua del  secondo bicchiere risulta ugualmente energizzata!   L’energizzazione dell’acqua del secondo bicchiere, priva di Cell-Food, corrobora definitivamente l’esistenza della Memoria-Informazione dell’Acqua anche per quei difensori della PUREZZA della SCIENZA, sostenitori dell’UNICO metodo scientifico, IL METODO scientifico-ipotetico-deduttivo e quindi DOGMATICO, che notoriamente ha portato, come sua logica conseguenza,  le epidemie in aumento di CVD – prima causa di morte nel mondo –  di T2DM e di Cancro.

Il  SILENZIO imbarazzato  dei “Professori” ,  in  particolare quelli del CICAP,  questa volta si rivelerebbe un’arma contro di loro: silenzio – assenso.

La Memoria-Informazione dell’Acqua è  la base della Quantum Therapy, fondata da chi scrive:

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011http://www.ingentaconnect.com/content/ben/cnf/2013/00000009/00000001/art00011 ;

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention. LifeScienceGlobal February 2013, Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, 2013, 3,  http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=376;

Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full  [MEDLINE]

To be continued …..

Nature e Frontiers alleati nella diffusione dei progressi della Medicina?

Incipit:   alla URL http://www.frontiersin.org/news/Nature_Publishing_Group_and_Frontiers_form_alliance_to_further_open_science/266  potete leggere un annuncio promettente, che tale è rimasto:   “NPG and Frontiers form alliance to further open science”

In qualità di Autore che ha pubblicato articoli su FRONTIERS in Medicine, scritti in collaborazione  col Presidente della SISBQ, dottor Simone Caramel, sono stato immediatamente informato dell’evento, che ho così commentato  efficacemente e profeticamente  nella URL sopra indicata:

Sergio Stagnaro Paramount, epochal news. To further research through increasingly open communication amongst scientists is surely worthy, of course. However, considering today’s growing epidemics of CAD, type 2 DM, and Cancer, Frontiers policies of publishing clinical papers on Primary Preventions of these serious disorder has to be follows and possibly increased.

  • 01 Mar 2013 at 01:39pm

Nemmeno due mesi dopo, ecco il mutato comportamento dei due PG. nei nostri confronti, mentre  la celebrata alleanza avrebbe dovuto  incrementare la  libera diffusione dei progressi in Medicina:

 

Da Spoonful of Medicine, http://blogs.nature.com/spoonful/2013/04/bioengineered-kidney-makes-urine-after-transplantation.html#comment-825.

 

Your comment is awaiting moderation.

 

17 Apr 2013 14:14 EDT

 

Sergio Stagnaro said:
Surprisingly, mass-media are ready to spread new medical advances, possibly therapeutic in nature, but not epochal advances in the field of Primary Prevention of today’s growing epidemics, though they are published, as Medline, in famous peer-reviews, Nature is allied with.
Am I right, am I not?
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention. LifeScienceGlobal February 2013, Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, 2013, 3, http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=376
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., In press.
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. [Pub-Med indexed for MEDLINE] In press.
Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of Alzheimer’s Disease: bedside diagnosis and primary prevention.Frontiers in Neuroscience, in http://www.frontiersin.org/Aging_Neuroscience/10.3389/fnagi.2013.00013/fullSergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [Pub-Med indexed for MEDLINE]

Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. [Pub-Med indexed for MEDLINE] In press.

 

Secondo Commento:

 

Your comment is awaiting moderation.

 

22 Apr 2013 11:42 EDT

 

Sergio Stagnaro said:
To corroborate my statement in earlier comment, let me add a question: “How many people in NATURE Editorial Office know the Manuel’s Story, you may read at URL http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html?&#8221.
Infine, oggi, 23 Aprile 2013, ho inviato il TERZO commento al commento:

our comment is awaiting moderation.

23 Apr 2013 11:20 EDT

Report this comment

Sergio Stagnaro said:
Dear Nature blog-owner, sincerely speaking, since 20 April 2013 my comment is awaiting moderation, I invite you to cancel it. In any case, I am going to publish it on my blog LA VOCE di SS. http://www.sergiostagnaro.wordpress.com, followed by my opinion about such a delay.Come recita il titolo dell’articolo, recentementre la statunitense NATURE si è alleata, con clamore apologetico, con Fronties in Medicine, con sede in Basilea, con lo scopo di riunire le forze per diffondere i progressi della Medicina.

Chi ha coniato termini come “Framinhgham Heart ECONOMIC Study, “Medicina Medievale Serva dell’Economia”, Era dei Lumi Spenti”, non può essere maggiormante desolato a causa di questi puerili  tentativi di bloccare la fine della Medicina della Sconfitta, tentando di impedire la valorizzazione della Prevenzione Pre-Primaria e Primaria delle malattie oggi epicemie in aumento, a fianco ovviamente della terapia che non può essere basata esclusivamente sull’uso “chimico” del farmaco, ma anche su quello “fisico, nel senso della Terapia Quantistica:

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Oncological Primary Prevention.  Bentham PG., Current Nutrition & Food Science  ISSN (Print): 1573-4013;  ISSN (Online): 2212-3881. VOLUME: 9,  ISSUE: 1; DOI: 10.2174/1573401311309010011http://www.ingentaconnect.com/content/ben/cnf/2013/00000009/00000001/art00011 
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013).    Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. [Pub-Med indexed for MEDLINE]In press
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention. LifeScienceGlobal February 2013, Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, 2013, 3,  http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=376
Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., In press.
To be continued!

 

La Via Crucis della Diffusione della Medicina Ristrutturante.

Se chiedete cos’è  la Medicina Ristrutturante ad un Docente  Universitario di Medicina, ad un Primario Medico,  oppure ad un “Professore” non otterrete risposta alcuna: non ne hanno mai sentito parlare.

Pertanto vi invito a leggere  il Manifesto della Medicina Semeiotico-Biofisico-Quantistica Ristrutturante in rete nelle URLs http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/manifestomedicinasbqristrutturante2013.pdfhttps://sergiostagnaro.wordpress.com/tag/manifesto-della-medicina-semeiotico-biofisico-quantistica-ristrutturante/  .

Mentre in Italia i Docenti  Universitari di Medicina,  i Primari Medici e i“Professori” non mi rispondono  nemmeno quando tento di informarlidell’esistenza dell’altra faccia terapeutica, quella fondata sulla  Prevenzione Pre-Primaria, secondo la Manuel’s Story http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html  e Primaria, in moltissime peer-reviews e in numerosi web-sites delle rispettive Publishing Groups, i miei commenti sono valutati accuratamente e non subito cestinati, senza leggerli e purtroppo senza capirne il messaggio.

Nessuno può dubitare dell’autorità di Nature, sebbene da me più volte criticata per mancato aggiornamento. Il cancro, la CVD, il T2DM, solo per fare un esempio,  non possono colpire TUTTI gli individui, ma esclusivamente insorgono in presenza  del relativo Reale Rischio Congenito, dipendente dalla rispettiva Costituzione Semeiotico-Biofisico-Quantistica, in presenza dei noti fattori ambientali di rischio.

Il commento che segue,  ennesima accusa contro una Medicina Serva dell’Economia, che nel nostro malandato Paese non fatica a farla da padrona, dimostra l’onestà intellettuale degli Editori di Nature: inviato il 17 Aprile 2013, dopo quattro giorni è ancora sotto moderazione!

http://blogs.nature.com/spoonful/2013/04/bioengineered-kidney-makes-urine-after-transplantation.html

Your comment is awaiting moderation.

17 Apr. 2013 14:14 EDT

Report this comment

Sergio Stagnaro said:

Surprisingly, mass-media are ready to spread new medical advances, possibly therapeutic in nature, but not epochal advances in the field of Primary Prevention of today’s growing epidemics, though they are published, as Medline, in famous peer-reviews, Nature is allied with.
Am I right, am I not?

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Role of Modified Mediterranean Diet and Quantum Therapy in Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention. LifeScienceGlobal February 2013, Journal of Pharmacy and Nutrition Sciences, 2013, 3, http://www.lifescienceglobal.com/home/cart?view=product&id=376

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., In press.

 

Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). Inherited Real Risk of Type 2 Diabetes Mellitus: bedside diagnosis, pathophysiology and primary prevention. Frontiers in Endocrinology. [Pub-Med indexed for MEDLINE] In press.

 

Marco Marchionni, Simone Caramel, Sergio Stagnaro. Inherited Real Risk of Alzheimer’s Disease: bedside diagnosis and primary prevention.Frontiers in Neuroscience, in http://www.frontiersin.org/Aging_Neuroscience/10.3389/fnagi.2013.00013/full

Sergio Stagnaro and Simone Caramel. BRCA-1 and BRCA-2 mutation bedside detection and breast cancer clinical primary prevention. Front. Genet. | doi: 10.3389/fgene.2013.00039. http://www.frontiersin.org/Cancer_Genetics/10.3389/fgene.2013.00039/full [Pub-Med indexed for MEDLINE]

Sergio Stagnaro and Simone Caramel. The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. [Pub-Med indexed for MEDLINE] In press.

Diagnosi di Sindrome del QT Lungo: Ruolo Diagnostico dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati-patologici, tipo I, sottotipo b).

 In questo terzo ed ultimo articolo sulla diagnosi clinica di QT Lungo, ad iniziare dalla nascita, sono illustrate le basi microangiologiche semeiotico-biofisiche-quantistiche del reale rischio congenito, rappresentate dal rimodellamento microvasale, caratterizzato dalla neoformazione-patologica dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco (DEB), tipo I, sottotipo a)  oncologico-proliferativo (tumori maligni) e b) pro-infiammatorio-degenerativo (tutte le altre comuni patologie, come diabete, ipertensione, dislipidemie, osteoporosi, etc.), presenti in sistemi biologici dove potrà insorgere la malattia ed assenti nel sano.

I DEB normali, fisiologici, svolgono un ruolo di primaria importanza nella regolazione della locale flow-motion, come dimostra il fatto che la loro compromissione, magari funzionale, geneticamente orientata ed a trasmissione materna, associata alla presenza dei sottotipi neoformati ricordati sopra, provoca l’insufficiente attuazione della Riserva Funzionale Microcircolatoria, provocando il reale rischio congenito di patologie insorgenti dopo anni o decenni, come mi consente di affermare una lunga e sicura esperienza clinica con l’originale semeiotica fisica.

A questo punto, ricordo che la presenza di DEB neoformati,-patologici,  tipo I, a) e b), descritti in seguito, indicano il reale rischio congenito delle comuni e gravi malattie umane, incluso il tumore, dove sono presenti i DEB tipo I, sottotipo a).

Dal punto di vista diagnostico è interessante il fatto che la stimolazione intensa dei relativi trigger-points non provoca la scomparsa del riflesso ureterale medio, completa nei soli DEB tipo I, fisiologici,  mentre è parziale (riduzione di un terzo dell’iniziale intensità) in caso di DEB tipo I neoformati-payologici, sottotipo b), caratteristici di tutte le patologie non neoplastiche.

Questi eventi microcircolatori hanno permesso di stabilire, per la prima volta clinicamente, il legame tra fattore genetico e fenotipo. Per esempio: nei soggetti giovani, nei due primi decenni di vita, predisposti a gastrite e alla malattia ulcerosa, con familiarità positiva per la patologia peptica, dalla nascita sono presenti nel microcircolo gastrico i DEB neoformati-patologici, tipo I, sottotipo b).

Al contrario, in caso di reale rischio oncologico nello stomaco, osserviamo a partire dalla nascita,  il sottotipo a), tipico del  cancro, solido e liquido; in questo ultimo caso i DEB patologici sono presenti nell’Unità Micro Vascolo Tessutale (UMVT) del midollo osseo e rispettivamente del tessuro linfatico..

Appare di grande interesse il fatto che nelle UMVT dello stomaco fisiologicamente mancano i DEB tipo I; sono presenti infatti solo DEB tipo II, come in tutti i sistemi biologici ad alta flow-motion.

Lo studio clinico dei Dispositivi Endoarteriosi di Blocco neoformati-patologici ha reso possibile l’osservazione clinica  e la quantificazione delle  mutazioni genetiche nei vari sistemi biologici, secondo la Teoria dell’Angiobiopatia, permettendo di individuare a iniziare dalla nascita, i soggetti a reale rischio congenito delle più frequenti e pericolose patologie umane, come CVD, T2DM e Cancro, oggi epidemie in aumento, permettendone la efficace Prevenzione Pre-Primaria, sec. la Manuel’s Story http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html,   e Primaria.

Ruolo dei DEB nel Reale Rischio Semeiotico-Biofisico-Quantistico.

Per questi motivi, di seguito illustrati nei dettagli dal punto di vista clinico semeiotico-biofisico-quantistico, noi attribuiamo alla descrizione dell’anatomia e della funzione di queste essenziali strutture microcircolatorie, al momento sconosciute da parte della maggioranza dei Medici, un valore notevole nella Microangiologia Clinica.

           I dispositivi endoarteriosi di blocco (DEB), strutture ubiquitarie di differente morfologia derivate dalla media  arteriolare, si trovano in un solo punto della parete vascolare con due o più strati di cellule muscolari lisce e sono aggettanti nel lume in forme diverse: cuscinetti a larga base d’impianto, formazioni allungate o polipoidi, generalmente peduncolate (Curri 1, 2) formazioni sfinteriche, architetture intimali contrattili.

I DEB tipo I, sia fisiologici, normali, sia patologici, neoformati, sottotipo a) e b), sono situati nelle “piccole arterie” con media formata da due o più strati di cellule muscolari lisce, cioè a monte delle “arteriole”, secondo hammersen (Fig. 2). Essi si possono trovare in qualsiasi tessuto a differenza di quelli normali, assenti nel polmone, stomaco, ghiandole a secrezione interna, etc.

La contrazione e la decontrazione di questi dispositivi  di blocco, che avvengono in sintonia con quelle arteriolari, ma sono più intense per la maggiore ricchezza di cellule muscolari nei confronti della media arteriolare, permettono una sicura regolazione del flusso microcircolatorio distrettuale diretto alle arteriole ed ai capillari, come consente di affermare la Semeiotica Biofisica.

Le cellule muscolari dei DEB, immerse in un “ambiente” di glucosaminoglicani e fibrille collagene disposte in senso spiraliformi all’esterno e circolare all’interno verso il lume, sono contenute dentro lo sdoppiamento della lamina elastica interna, ricoperta da endotelio.

A differenza di altre strutture anastomotiche, come le AVA tipo II, gruppo A e B, i DEB, che dal punto di vista funzionale devono essere considerati come AVA, sono ampiamente rappresentati e diffusi in quasi tutti i sistemi biologici (mi riferisco ai DEB tipo II, come scritto sopra), come da noi altrove dimostrato clinicamente (1-10).

Ne consegue che in moltissimi tessuti, per esempio il tessuto adiposo della mammella e ghiandole a secrezione interna, la regolazione del flusso sanguigno diretto alle reti capillari è affidata esclusivamente ai DEB tipo II nella totale mancanza di DEB tipo I, questi ultimi definiti da Bucciante “architetture intimali contrattili”; essi corrispondono ai “cuscinetti endoarteriosi” o al tipo I dei dispositivi di blocco di Curri (1, 2) e, infine, alle “Polsterarterien” di Bucher (3).

I DEB possono essere isolati o contrapposti, in modo più o meno esatto, nella partete arteriolare. Talvolta, sono presenti in numero maggiore nella stessa arteriola, in forma di “cuscinetti”, che sporgono nel lume riducendone il calibro. Anche se la forma dei DEB è differente, la struttura è costante con un funzionamento di chiusura del lume arterioso quando i DEB sono rilasciati o decontratti, e di apertura fisiologica allorchè le cellule muscolari lisce si contraggono, il che avviene ciclicamente.

Per motivi di chiarezza diciamo subito che l’apertura delle AVA tipo I e II, gruppo A e B, provoca derivazione del sangue, che non fluisce attraverso i capillari nutrizionali.

Al contrario, l’apertura dei DEB favorisce la flow-motion. Poichè noi trattiamo insieme l’attività di queste strutture derivative, in quanto le consideriamo tutte come AVA “funzionalmente” intese, il termine apertura deve essere inteso come causa di deviazione del sangue verso i shunts locali. In realtà, in questo caso, i DEB sono chiusi. Ne consegue che il termine apertura, quando applicato alle AVA in generale, indica la chiusura  dei DEB, a cui fa seguito il fenomeno della centralizzazione del flusso microcircolatorio locale. 

Dal punto di vista microangiologico-clinico la vera chiusura dei DEB è rivelata dalla presenza del riflesso ureterale medio (NN = 20 sec. di durata a riposo) durante stimolazione “lieve-moderata” (DEB tipo II), di “media” intensità (DEB tipo I b)) o intensa (DEB tipo I a)) di determinati trigger-points: immediatamente valutata, l’ossigenazione istangica appare ai limiti superiori della norma, nel fine gioco delle oscillazioni fisiologiche del pH tessutale causato dalla disomogeneità temporale. La valutazione dell’ossigenazione tessutale è resa possibile semplicemente, per esempio, dalla quantificazione del tempo di latenza (tl) del riflesso gastrico aspecifico e/o ciecale.

 Quando i miociti del cuscinetto sono rilassati, cioè a dire completamente decontratti, il loro volume aumenta in modo consistente, maggiore per il tipo neoformato, occupando una porzione più o meno rilevante del lume, con conseguente ostacolo meccanico al flusso ematico microcircolatorio distale. Il meccanismo di chiusura del lume arteriolare potrebbe essere differente nel caso che la architettura intimale fosse disposta circolarmente nelle parete arteriolare, provvista di fibre disposte circolarmente all’esterno e longitudinalmente all’interno.

Importante è il fatto che i DEB (in realtà solo quelli di tipo II) sono ubiquitari e che, come tutti i microvasi, vanno incontro a processi di involuzione senile fisiologica e subiscono delle modificazioni patologiche nelle varie istangiopatie: dissociazione dei fasci di fibre muscolari (edema interstiziale, imbibizione plasmatica), miocitolisi, iperplasia e ipertrofia del sarcolemma con dissociazione miofibrillare, connettivizazione e fibrosclerosi completa con retrazione del dispositivo.

Inoltre, fatto di fondamentale importanza per la Microangiologia Clinica, le alterazioni funzionali dei DEB sono frequentissime e precoci nel corso di malattie di varia natura e in particolare nelle più gravi patologie umane, a partire dallo stadio iniziale, asintomatico, come riferito  in seguito.

Si tratta di un aspetto fondamentale nella patogenesi delle malattie umane più frequenti e pericolose, mai trattato prima dal punto di vista clinico, che sarà ampiamente affrontato e discusso ai fini della prevenzione primaria. 

Valutazione clinica dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco.

Noi attribuiamo alla ereditaria disfunzione dei DEB ed alla contemporanea comparsa dei DEB neoformati il ruolo principale nell’insorgenza e progressione dello stato pre-morboso, dal momento che i secondi rappresentano l’elemento anatomopatologico caratteristico del reale rischio. Pertanto, il medico deve familiarizzare con questi nuovi concetti in Medicina, espressione dell’impiego di nuovi paradigmi, essenziali per una efficace prevenzione primaria su vastissima scala perché condotta con strumenti clinici.

Dal punto di vista semeiotico-biofisico queste alterazioni, assai precoci nel confronto di quelle di altre strutture microcircolatorie, possono essere funzionali, reversibili, o strutturali, quasi sempre irreversibili. Sulla base di sicuri dati istologici, la reattività e la modalità di risposta dei dispositivi endoarteriosi di blocco di fronte alle numerose cause patogene, sono caratterizzate da una certa monotonia ed uniformità delle lesioni di tutta la parete (1, 2).

La Semeiotica Biofisica Quantistica consente lo studio del modo di essere funzionale e strutturale dei DEB, in qualsiasi loro localizzazione, dalla quale dipende la specificità delle alterazioni biologiche. Le modificazioni dei DEB, molto spesso congenite, come più volte ricordato, causano variazioni emodinamiche a livello capillare e venulare post-capillare, realizzando la condizione che Curri ha definito “insufficienza dei dispositivi di blocco”.

In realtà, secondo chi scrive, molto più frequente in clinica è la insufficienza funzionale dei DEB, presente ab initio in tutte le malattie, acute e croniche, queste ultime precedute, per anni o decenni, dalle alterazioni dei DEB, descritte di seguito, associate alla comparsa dei DEB neoformati-patologici tipo a) e/o b) in minimo numero (= intensità del tipico riflesso medio ureterale < 1c.). (Fig. 4) 

La valutazione semeiotico-biofisico-quantistica dei DEB, in condizioni fisiologiche e patologiche, si realizza mediante uno stimolo di intensità differente (pizzicotto cutaneo o pressione digitale a livello dei relativi trigger-points), applicato direttamente (polpastrello digitale, mammella, tessuto adiposo addominale, ecc.) e, molto più frequentemente, in modo indiretto mediante pizzicotto cutaneo prolungato dei trigger-points del corrispondente dermatomero.

Nel sano a riposo, dopo un tl di 3 sec., il terzo medio  ureterale si dilata con una intensità ³ 1,5 cm.£ 2 cm., per la durata di 20 sec. esatti e con un riflesso residuo di appena 0,5 cm. (=  interstizio).

Dopo ulteriori 6 sec.- tempo della scomparsa del riflesso o della chiusura dei DEB – dalla cessazione del riflesso si osserva l’inizio del ciclo successivo.

 In realtà, subito dopo l’applicazione dello stimolo sui relativi trigger-points compare un riflesso medio ureterale (intensità < 1 cm. (= interstizio), che si attua in due tempi di 3 sec. ciascuno rapidamente, seguito dal riflesso sopra descritto.

A questo punto è opportuno sottolineare l’importanza diagnostica della veloce realizzazione del primo riflesso ureterale (= interstizio): un riflesso instauratosi rapidamente è  espressione di locali condizioni fisiologiche dei DEB.

 

DEB normali, fisiologici

 

DEB tipo I (piccole arterie):  Apertura – Durata 20 sec., Intensità ³  2 cm. Þ  Chiusura  6 sec. (ripetizione del ciclo)

 

DEB tipo II (arteriole): Apertura – Durata 7 sec., Intensità ³ 1,5 cm. < 2 cm.  Þ  Chiusura  6 sec. (ripetizione del ciclo)

 

NB! Se la stimolazione diventa intensa i riflessi ureterali dei DEB fisiologici, normali, scompaiono, quelli patologi del sottotipo b) appaiono ridotti di un terzo, mentre  rimangono immutati i DEB  tumorali, permettendo la diagnosi differenziale.

La valutazione dinamica dei parametri del riflesso ureterale medio è assai ricca di informazione: durante stress tests, come la manovra di Valsalva, sono quantizzati i vari parametri  e  confrontati con i rispettivi valori di base.

Nel sano osserviamo: tl 6 sec., I ³ 2 cm., D > 22 sec. (NN = 20 sec.), riflesso residuo 0,5 cm.e tempo della chiusura o scomparsa del riflesso 3-4 sec. (NN = 6 sec.). Contemporaneamente, il riflesso gastrico aspecifico, provocato subito dopo con medio-intensa stimolazione degli stessi trigger-points, mostra un tempo di latenza aumentato significativamente, espressione di un netto incremento dell’ O2 tessutale.

Questi dati indicano chiaramente che la flow-motion aumenta (contrazione significativa dei DEB) per rifornire adeguatamente i tessuti della quantità necessaria di materia-informazione-energia. 

 In riferimento a quanto scritto prima, a proposito del funzionamento attuale delle anastomosi arterio-venulari, considerando che contemporaneamente le AVA tipo I e II (dove sono presenti) partecipano alla regolazione del flusso microcircolatorio, in questa condizione parliamo di chiusuracontrazione delle AVA anche se, in realtà, i DEB sono aperti ben oltre i valori fisiologici di apertura. 

Infine, una valutazione dei DEB, ricca di informazione, è rappresentata dal precondizionamento di queste strutture microvasali.

Ricordo che esistono gli importanti DEB tipo I neoformati-patologici, sottotipo a) (= rischio di tumori) e b) (= rischio di tutte le altre comuni patologie umane di tipo degenerativo), caratterizzati da muscolatura abbondante, maggiore per i primi, con più intenso ostacolo, se decontratti, del flusso ematico nelle piccole arterie e conseguente acidosi tessutale nel relativo parenchima.

 Infatti, il riflesso ureterale medio, causato da intensa stimolazione dei trigger-points specifici, è meno intenso  (I = 1 cm. in media) di quello relativo ai DEB tipo I, fisiologici (I = 2,5 cm. circa), provocato da stimolazione medio-intensa (= differente la struttura muscolare).

Inoltre, fatto importante dal punto di vista diagnostico-differenziale, la stimolazione massima dei relativi trigger-points provoca la riduzione di almeno un terzo dell’intensità del solo sottotipo b), mentre il riflesso ureterale medio persiste identico nei DEB tipo I, sottotipo a), tipico del reale rischio oncologico.  Come sopra riferito, in questa condizione il riflesso da DEB normali, fisiologici, scompare, favorendo la diagnosi-differenziale. 

In tutte patologie acute la modificazione funzionale dei DEB è presente a partire dal primo stadio, clinicamente asintomatico. Per esempio, nella comune influenza, quando ancora è assente la SISRI “incompleta”, l’incrementata funzione dei DEB è evidenziabile chiaramente:  tempo di latenza 3 sec. (durante il quale si attua il riflesso ureterale medio interstiziale < 1 cm.), I > 2 cm., D > 20 sec., riflesso residuo > 0,5 cm., tempo di scomparsa < 6 sec. e precondizionamento ancora fisiologico. 

Contemporaneamente è presente il tipico diagramma “influenzale” della unità microvascolotessutale del polpastrello digitale in assenza di altri segni.

E’ possibile, pertanto, prevedere l’episodio morboso influenzale con ore di anticipo, il che ha favorevoli conseguenze in caso di comparsa di febbre, vomito, vertigine, diarrea, non solo per il malato ma anche per il curante.

 

La precocità e la sensibilità della disfunzione dei DEB e la presenza di DEB tipo I neoformati, sottotipo a) e b), sono tanto ricche di significato clinico da permettere di escludere, quando i parametri del riflesso ureterale medio sono nella norma, una qualsiasi patologia dell’organo studiato. La presenza di queste strutture patologiche è rivelata in modo facile dalla durata del contemporaneo riflesso gastrico aspecifico di 4 sec. o più (NN = inf. a 4 sec.), inversamente correlato con l’efficacia della Riserva Funzionale Microcircolatoria.

Inoltre, se queste interessanti strutture microcircolatorie sono bene funzionanti anche durante le prove dinamiche, si può escludere il “rischio reale” di future patologie, croniche o tumorali, in quello specifico sistema biologico, naturalmente se le condizioni “dietetiche” ed ambientali restano immutate.

In base a quanto sopra riferito, merita una profonda discussione il fondamentale ruolo svolto dai DEB nella prevenzione primaria di patologie croniche, come il diabete mellito, artrosi, connettiviti varie, dislipidemie, gotta (trigger-point l’elice), glaucoma, tumori maligni (V. Terreno Oncologico nel sito), ecc, oltre a quello,  già detto, nella diagnostica  bed-side.

Infatti, le informazioni acquisite con la valutazione dei cinque parametri del riflesso ureterale medio sono in perfetto accordo con altri dati, che tuttavia sono presenti in un tempo anche di molto successivo, relativi alla vasomotility, vasomotion, RFM, pH tessutale, funzionamento delle AVA tipo I e II, gruppo A e B, O2 istangico e i parametri del precondizionamento semeiotico-biofisico.

 E’ da tenere sempre presente, però, che la disfunzione dei DEB, facilmente evidenziabile, magari con le prove dinamiche, inizia assai precocemente, precedendo di anni e decenni le patologie croniche, come glaucoma, diabete mellito, emopatie, mixedema, ecc.

 Questi fatti, osservati in una ormai lunga esperienza al letto del malato, rendono ragione della importanza patogenetica, da noi attribuita alla disfunzione dei DEB, e della nostra previsione di una futura branca della Microangiologia Clinica, la Microangiologia Clinica dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco, dedicata allo studio di queste strutture microcircolatorie dal punto di vista anatomo-funzionale.

A questo punto, ci dobbiamo chiedere quale sia il ruolo patogenetico eventualmente svolto dalla disfunzione dei DEB, inclusa l’attività di quelli neoformati-patologici. Detto altrimenti, il funzionamento imperfetto, iniziale e reversibile, in un primo tempo almeno, di queste strutture, osservabile quando la vasomotility e la vasomotion relative a riposo sono normali, verosimimente recita un ruolo patogenetico  di primo piano nell’insorgenza delle comuni malattie croniche, le cui molteplici noxe agiscono anche mediante le alterazioni, prima funzionali e, poi, strutturali, dei DEB, causa a loro volta della “microcirculatory maldistribution”, secondo Curri.

La risposta alla domanda è la Teoria Microcircolatoria  Semeiotico-Biofisico-Quantistica dell’Aterosclerosi

Diagnosi di QT Lungo

A questo punto, il Lettore  comprende perfettamente  che – a partire dalla nascita – nel QT Lungo è presente la Costituzione Aritmica, la presenza di DEB neoformati-patologici, tipo I, sottotipo b) nella via del segnale elettrico cardiaco ed acidosi ventricolare, a seguito della locale alterazione della flow-motion . In pratica quindi, i valori parametrici del Riflesso Atriale-gastrico aspecifico sono patologici (NN = Tempo di latenza 8 sec.; Durata < 3 sec. > 4 sec.) così come il  Riflesso Ventricolare –gastrico aspecifico.

Di notevole valore diagnostico si è rivelata l’alterata funzione dei locali glicocalici.
BIBLIOGRAFIA consigliata.

 

1) Curri S.B. Le Microangiopatie. Inverni della Beffa, Milano, 1986

2) Curri S.B. Pannicolopatia Mammaria da Stasi, Parte seconda. Inverni della Beffa, Milano, 1984

3) Bucher O. Polsterbildungen in den Arterien des Myocards (Polsterkissen und Polsterarterien). Schweiz. med. Wschr.47, 65-69, 1944.

4) Stagnaro S., West PJ., Hu FB., Manson JE., Willett WC. Diet and Risk of Type 2 Diabetes.

N Engl J Med. 2002 Jan 24;346(4):297-298. [PubMed]

5) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004.   http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

6) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., La Melatonina nella Terapia del Terreno Oncologico e del “Reale Rischio” Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica_2.htm

7) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche.Strumento clinico fondamentale per la prevenzione primaria e la definizione della Single Patient Based Medicine. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/libro_costituzionisemeiotiche.htm

8) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Single Patient Based Medicine.La Medicina Basata sul Singolo Paziente: Nuove Indicazioni della Melatonina. Travel Factory, Roma, 2005. http://www.travelfactory.it/libro_singlepatientbased.htm

9) Stagnaro Sergio. Teoria Patogenetica Unificata, 2006, Ed. Travel Factory, Roma.

10) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012). The Role of Inherited Vasa Vasorum Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/ats_theory__qbs.pdf

11) Sergio Stagnaro (2012). Teoria Microcircolatoria SBQ dell’Aterosclerosi. Evidenza Sperimentale del Ruolo Centrale dei Vasa Vasorum, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics.http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/ats_theory__qbs.pdf

12) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2013). The Inherited Real Risk of Coronary Artery Disease, Nature PG., EJCN, European Journal Clinical Nutrition, Nature PG., In press.

13) Sergio Stagnaro and Simone Caramel.  The Key Role of Vasa Vasorum Inherited Remodeling in QBS Microcirculatory Theory of Atherosclerosis. Frontiers in Epigenomics and Epigenetics. http://www.frontiersin.org/Epigenomics_and_Epigenetics/10.3389/fgene.2013.00055/full  [Pub-Med indexed for MEDLINE]

14) Sergio Stagnaro (2013). Medical Renaissance: Quantum Biophysical Semeiotics. Science,  AAAS,

15) Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php

16) Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning, International Atherosclerosis Society. www.athero.org, 29 April, 2009  http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp

17) Sergio Stagnaro.  Il Glicocalice nella Diagnosi Semeiotico-Biofisico-Quantistica di Terreno Oncologico di Di Bella. 15 febbraio 2011, www.melatonina.it, http://www.melatonina.it/farma/approfondimenti.php ; http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/glicocaliceoncologico.pdf; http://www.fcenews.it, http://www.fceonline.it/images/docs/glicocalice oncologico valutazione.pdf

18) Sergio Stagnaro.    Ruolo del Glicocalice nella Valutazione Semeiotica Biofisica Quantistica della Sindrome del Fegato Iperfunzionante. 3 marzo 2011.  http://www.piazzettamedici.it/professione/professione.htm

19) Sergio Stagnaro. A fundamental bias of the research: Overlooking Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopaty-Dependent Brain Inherited Real Risk. Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry with practical Neurology, 5 May, 2009.  http://jnnp.bmj.com/content/80/11/1206/reply

Q-T Lungo: Il Reale Rischio Congenito Semeiotico-Biofisico-Quantistico.

Nell’ elettrocardiogramma, il QT, situato tra l’inizio dell’onda Q e la fine della T,  è l’intervallo di tempo tra il momento in cui i ventricoli ricevono l’impulso a contrarsi e il momento in cui accumulano sufficiente potenziale energetico – ripolarizzazione – per contrarsi nuovamente.

In condizioni normali l’intervallo QT dura circa un terzo del tempo totale del battito registrato dall’elettrocardiogramma, mentre nei pazienti che soffrono di sindrome del QT lungo dura più del normale. Un poco più sofisticato è il calcolo del QT fatto dai Cardiologi dividendo il QT, in sec., per la radice quadrata del tratto R-R.

Pertanto, in presenza del QT Lungo può insorgere una grave alterazione del ritmo cardiaco, molto pericolosa, causando persino  l’arresto cardiaco alla prima manifestazione clinica.

Spesso in questi casi si osserva il fenomeno noto come torsione di punta: nell’ECG si nota che  le punte in alto del tracciato (onde R) si riducono in ampiezza, appiattendosi, per poi portarsi verso il basso , trasformandosi in onde S, e viceversa. Detto semplicemente,  la punta dell’ECG si torce su se stessa diventando da positiva  negativa e poi, torcendosi al contrario, torna positiva. 

Ia  LQTS (Long QT Sindrome) dipende dall’alterazione genetica  dei canali ionici delle cellule cardiache, che  possono causare  anomalie dell’attività elettrica dei ventricoli, sia perché i canali ionici possono non funzionare correttamente, oppure perché sono di numero inferiore al normale.

Questo aspetto dell’alterata polarizzazione-depolarizzazione dei miociti nel QT Lungo recita un ruolo importante nella diagnosi clinica SBQ, come scriverò nel prossimo ed ultimo articolo.

I Cardiologi  descrivono anche la variante acquisita, causata generalmente da farmaci, come diuretici,antiaritmici, antidepressivi,antiallergici. Questo loro errore nosografico è la conseguenza del fatto che non conoscono  la Semeiotica Biofisica Quantistica e pertanto non sono in grado di diagnosticare con un fonendoscopio il Reale Rischio Congenito di QT Lungo, anche  in assenza di alterazioni EKG-grafiche. 

Infatti, il Reale Rischio Congenito e la sindrome del QT lungo sono causati da geni difettosi, in particolari quelli che controllano la produzione di determinati tipi di canali ionici del cuore.

Per i motivi sopra  riferiti,  non esiste la variante di LQTS  acquisita, prodotta per esempio, da farmaci che in realtà sono utilizzati da milioni di pazienti nel mondo: in tutti questi casi è presente dalla nascita il Reale Rischio Congenito, finora sconosciuto ai Cardiologi!

Interessante il fatto che  il gene difettoso, o più frequentemente i geni difettosi, sono ereditati nel 100% dei casi dalla madre,  tramite il mit-DNA, e può essere asintomatica anche per tutta la vita. Ne consegue che TUTTE le madri di pazienti colpiti da LQTS sono necessariamente positive per il Rale Rischio Congenito che può provocare la sindrome: le affermazioni del tipo TUTTI sono ricche di informazioni e quindi facilmente falsificabili!

Sono stati identificati sette tipi di LQTS “ereditaria”, indicati con i numeri da uno a sette. I tipi più comuni sono l’1, il 2 e il 3.

La  LQTS 1 o di LQTS 2  ha a che fare con il flusso alterato degli ioni potassio attraverso i canali ionici delle cellule cardiache, ch’è anormale in questa patologica situazione. La sintomatologia  relativa al danno provocato  si manifesta generalmente durante l’esercizio fisico oppure nelle emozioni o stress molto intensi, che scatenano tachiaritmia  e se  non si interviene con tempestività può seguire subito la morte.

Come sopra accennato, l’aggravamento della ripolarizzazione in condizioni di stress è stato da me utilizzato nella diagnosi, come scriverò nel terzo ed ultimo articolo sul QT Lungo.

La  sindrome del QT lungo può non presentare alcun sintomo per anni o per decenni. Si tratta della  LQTS silente come si osserva in molte madri di pazienti sintomatici.

La diagnosi di sindrome del QT lungo è fino ad oggi fatta da un cardiologo, che però per  diagnosticarla necessita dell’ECG (elettrocardiogramma), alla condizione che sia presente l’allungamento  tipico del QT. Spesso, infatti l’EKG è del tutto normale ed è richiesto l’Holter, registrazione ECG-grafica durante 24 ore!

Inoltre, è noto che  i test genetici sono patologici nei 2/3 dei soggetti con QT Lungo.

Come per molte altre patologie, tra cui CVD, T2DM, ATS, Cancro, esiste anche per il QT Lungo il relativo Reale Rischio Congenito, caratterizzato – come ormai noto – dal Rimodellamento Microcircolatorio nel sistema biologico relativo, che, nel presente caso, è  il sistema nervoso di conduzione dello stimolo elettrico del miocardio e il  miocardio ventricolare, sede di attivazione microcircolatoria tipo II, dissociato.: Sindrome di Allegra. Ritornerò su questo essenziale aspetto della Diagnosi Clinica SBQ del QT Lungo nel prossimo articolo.

A partire dalla nascita, il Medico esperto nella Semeiotica Biofisica Quantistica  riconosce in un secondo il Segno di Caotino, aspecifico, presente pure nella CAD e nel suo RRC, e in tutte altre cardiopatie, incluse la Ventricolopatia aritmogena del Ventricolo destro (sindrome di Morosini) e la Sindrome di Tako Tsubo, a partire appunto dal loro reale rischio congenito (Bibliografia in www.semeioticabiofisica.it).  

A questo punto bisogna ricordare che nel reale rischio di aritmie è presente e tipico il riflesso patologico cuore-gastrico aspecifico durante la stimolazione digitale dei trigger-points atriali, mentre i valori parametrici sono normali quando sono stimolati i trigger-points dei Ventricoli Cardiaci, specialmente se valutati durante stress tests.

Determinante per la diagnosi di QT Lungo è infine la presenza del Reale Rischio Congenito, fondato sopra il rimodellamento microcircolatorio a livello delle unità microvascolotessutali sia delle vie di trasmissione dello stimolo nervoso che porta alla depolarizzazione miocardia e alla contrazione con successiva ripolarizazione e sia  a livello del  microcircolo ventricolare.

Cloud dei tag