Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Anni or sono ho scritto l’articolo “Valutazione Clinica Semeiotico-Biofisica dell’Adiponectina nella Sindrome Pre-Metabolica e Metabolica , Classica e Variante”, in rete nel mio sito alla URL http://www.semeioticabiofisica.it/semeioticabiofisica/Documenti/Ita/Adiponectin%20lavoro.doc

Nonostante il lodevole impegno mostrato per la formazione post-laurea  dagli Ordini dei Medici, in primis quello a cui sono iscritto dal 1956,  e dalle numerose Società ed Istituti di Medicina, come la SID, la SIC l’Istituto Mario Negri, solo per citarne alcuni tra i più celebri , l’Adiponectina rimane finora per i Medici “sconosciuta”.

Ho ricevuto, infatti,  risposta negativa da tutti i Colleghi a cui ho rivolto la domanda:

“E’ possibile con un fonendoscopio valutare quantitativamente l’attività funzionale dell’Adiponectina nei diversi sistemi biologici?”

Eppure è stato dimostrato – clinicamente da chi scrive –  che l’adiponectina svolge molti effetti  positivi  sia nei confronti delle beta-cellule insulo-pancreatiche, sia anti-infiammatori ed anti-aterogeni:

1)   soppressione della espressione di molecole di adesione dei segnali endoteliali del NF-kB mediante attivazione della cAMP protein-chinasi A;

2)  soppressione della formazione delle cellule schiumose attraverso l’inibizione dei recettori scavenger dei macrofagi di classe A  (SR-A);

3) inibizione della proliferazione delle cellule della linea dei mielomonociti e della funzione dei macrofagi maturi, come la fagocitosi e la produzione del TNF;

4) soppressione della proliferazione e della migrazione delle cellule muscolari lisce provocata dal fattore di derivazione piastrinico (PDGF)-BB attraverso il legame diretto con PDGF-BB,

5) inibizione della fosforilazione della chinasi correlata al segnale extra-cellulare p42/44 nelle cellule muscolari lisce stimolate dal PDGF-BB,

6) soppressione della espressione del fattore di crescita epidermico legante eparina, (EGF)-like growth factor (HB-EGF), nelle cellule endoteliali attivate dal TNF e la proliferazione e migrazione delle smooth muscle cells stimolate dal fattore di crescita fibroblastico basico (bFGF), PDGF, EGF, and HB-EGF;

7) stimolazione della sintesi dell’ossido nitrico (NO radicalico) nell’endotelio attraverso la via del fosfatidil-3-inositolo-chinasi (PI3K);

8) stimolazione della secrezione insulinica,  favorendone l’azione, la disponibilità di cellule beta e impedendo l’insulino-resistenza.

Nell’articolo che ho offerto in contemporanea al mio Ordine dei Medici di Genova e alla Società Italiana di Diabetologia, da cui al momento non ho ancora ricevuto risposta, illusterò in una chiara sintesi un test di estrema semplicità, affidabile per valutare i Cinque Stadi del DM tipo 2 attraverso la valutazione clinica del comportamento delle dimensioni del fegato durante secrezione di Adiponectina.

In un prossimo articolo introduttivo, parlerò dell’Adiponectina, per correttezza senza riferire gli argomenti dell’articolo “in fieri”, che certamente mi richiederanno i destinatari, menzionati sopra, interessati – credo – alla diagnosi CLINICA dei Cinque Stadi del DM tipo 2 e del suo monitoraggio terapeutico SENZA dover ricorrere al dosaggio della glicemia e della Hb-glicata.

To be continued…….

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: