Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Archivio per agosto, 2012

Segno di Neil Armstrong, Dedicato ai Cardiologi della NASA per riconoscere il Reale Rischio Congenito di CVD con un fonendoscopio

Come riferito in vari Post nel  presente blog, Neil Armstrong è il primo caso di Cardiopatia Ischemica sulla luna.  Non solo un “balzo nella storia”, quindi, ma anche una inconfutabile dimostrazione della verità scientifica della vecchia definizione, attribuita ad  un Anonimo Medico della Mutua ligure del XX secolo: “Medicina Medievale, Serva dell’Economia.

Con l’aiuto di sofisticatissimi Dipartimenti delle Immagini e di Laboratori da Guerre Stellari, la NASA controllava e monitorava minuto per minuto, in tempo reale, le condizioni di salute dei cosmonauti, incluso colui che per primo, sebbene cardiopatico ischemico, ha posato il piede sul terrestre satellite,  per secoli romantico.

Il Segno di Neil Armstrong è dedicato ai Cardiologi della NASA con lo scopo di evitare in futuro possibili Morti in Diretta, “impreviste ed imprevedibili”, com’è successo purtroppo ad amati ed indimenticabili atleti: Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2012).   Arrhythmogenic Right Ventricular Dysplasia/Cardiomyopathy Bedside Diagnosis. Morosini’s Syndrome.  www.sisbq.org, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/arvdc_morosinis_syndrome_article.pdf

Il Segno di Neil Armstrong è da ricercare auspicabilmente alla nascita dei singoli individui,   in modo da instaurare tempestivamente la Blue Therapy che lo fa scomparire definitivamente (SIC!)  www.sisbq.org. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics.

Nel sano, la pressione digitale “intensa”, applicata sopra un arteria, per esempio, la femorale all’inguine, non provoca simultaneamente il Riflesso gastrico-aspecifico.

Al contrario, nel soggetto colpito da Reale Rischio Congenito di CVD, simultaneamente all’inizio della pressione sopra l’arteria, compare il Riflesso gastrico-aspecifico, la cui intensità è correlata con la gravità del sottostante rischio di CVD.

Interessante il fatto che in presenza di predisposizione alla calcificazione arteriosa, al riflesso segue una lieve Contrazione Gastrica Tonica (CGT), di 1/3 della intensita dell’iniziale riflesso.

NB! Riservato allo scolaretto di Gregory Bateson: in presenza di calcificazioni arteriose in atto, l’intensità della CGT è correlata con la quantità di calcio deposittao nella parete vasale.

Per ulteriori informazioni, o per confutare  quanto sopra affermato, potete lasciare commenti FIRMATI con nome e cognome oppure  –  per essere sicuri di essere letti …. – rivolgetevi  ai Membri della SISBQ.

Per motivi di età, di salute e di un irascibile carattere, aggravato –  secondo la mia criticabile badante – da una avanzata apoptosi neuronale, sono disposto a rispondere esclusivamente ai Cardiologi della NASA, come ho già scritto direttamente a loro, ricevendo la promessa di una risposta di esperti , risposta che attendo da una settimana!

Annunci

NEJM: Difficoltà di Riconoscere la Natura del 15-30% dei Nodi Tiroidei. Medio Evo!

Dopo DIECI anni dalla sua scoperta, il Terreno Oncologico continua a creare grandi preoccupazioni a untori, “Professori” e Editori di peer-reviews, per non parlare dei Membri della statunitense ASCO, che respingono come spasm le mie mail (V. Avanti) dopo la pessima figura che hanno fatto, ampiamente riferita in questo blog!

Nel corrente numero della BIBBIA della Medicina si legge un articolo firmato da u esercito di Autori,  in cui si afferma che nel 15-30%  dei casi nemmeno la biopsia con ago fine risolve la diagnosi dei nodi tiroidei.

Pensate al Terrorismo Psicologico Jatrogenetico – a cui il NEJM non è interessato e nemmeno ne parla –  di chi, colpito da un nodo tiroideo, dopo una valanga di esami eseguiti in settimane e settimane, incluso l’esame istologico sul materiale ottenuto con il sottile ago …, si sente dire: “Bisogna intervenire chirurgicamente per sapere se lei ha un cancro”.

Medio Evo della Medicina, Serva dell’Economia: nessuna Autorità costituita – laica o religiosa che sia – parla di questa vergognosa situazione. Nemmeno il Ministro della Salute del Governo Monti, che dovrebbe aver sentito parlare di Terreno Oncologico e del dipendente Reale Rischio Congenito, diagnosticati con un fonendoscopio in un secondo e guaribili (SIC!).

Ecco di seguito il mio commento critico inviato a molti destinatari,  che non cambierà assolutamente nulla. Tuttavia, incontrandomi e guradandomi  negli occhi nessuna persona onesta  potrà  chiedermi: “Perché ti sei arreso?”

Original Message —–

From: Sergio Stagnaro

To: New Engl J Med ; giulia@veracyte.com ; ekalexander@partners.org

Cc: Pagliaro Prof Renato Scienza&Conosc ; La Piazzetta dei Medici ; Istituto Europ Oncol Sideri Mario ; JAMA ; Di Bella Prof. Giuseppe ; Lancet Editors ; Ann Int Med Editors ; BMC Editors ; SISBQ mailing list ; Frontiers in Endocrinology Editorial Office ; silvio.garattini@marionegri.it ; asco@asco.org

Sent: Wednesday, August 29, 2012 2:17 PM

Subject: Bedside Diagnosing Thyroid Cancer with QBS! NO interesting.

Dear NEJM Editors and paper Authors,

Firstly, I do not want, at all,  losing my time in sending a Letter to NEJM Editors, who – as usually –  will reject it, without reading it, answering a automatic response!

In the article “Preoperative Diagnosis of Benign Thyroid Nodules with Indeterminate Cytology. Erik K. Alexander, M.D., Giulia C. Kennedy, Ph.D., Zubair W. Baloch, M.D., et al. in Journal current issue, N Engl J Med 2012; 367:705-715August 23, 2012

I have distressingly read:

Approximately 15 to 30% of thyroid nodules evaluated by means of fine-needle aspiration are not clearly benign or malignant. Patients with cytologically indeterminate nodules are often referred for diagnostic surgery, though most of these nodules prove to be benign. A novel diagnostic test that measures the expression of 167 genes has shown promise in improving preoperative risk assessment.

Not to speak of Jatrogenetic Psychological Terrorism, no significant to you,  brought about by the present Middle Ages of Medicine, overlooking Quantum Biophysical Semeiotics – QBS(1), I emphasise the urgent necessity to spread among physicians Oncological Terrain-Dependent-Inherited Real Risk, in our case of Thyroid Cancer, I have discovered 10 years ago (2-16), at the condition yiu want fefeat cancer, today’s growing epidemic.

Are you afraid, as italian competent Authority, italian “Professors”, and ASCO (I keep ASCO mail in a FILE!), too, about Oncological Terrain-Dependent-Inherited Real Risk of Malignancy?

In exactly one second, physicians skilled on QBS can either diagnose or exclude the presence of Thyroid Cancer  Inherited Real Risk, and overt Cancer, of course!.

I ask you kindly not to invite me to send a Letter to Editor  on this topic, since I admitt it’s no-politically correct.

Regards

Sergio Stagnaro

www.sisbq.org

www.semeioticabiofisica.it

References.

1) Stagnaro Sergio.  Middle Ages of today’s Medicine, Overlooking Quantum-Biophysical-Semeiotic Constitutions and Related Inherited Real Risk. http://sciphu.com  November 4, 2008. http://sciphu.com/2008/11/meadle-ages-of-todays-medicine.html

2) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Le Costituzioni Semeiotico-Biofisiche.Strumento clinico fondamentale per la prevenzione primaria e la definizione della Single Patient Based Medicine. Ediz. Travel Factory, Roma, 2004.

3) Stagnaro Sergio. Bed-Side Prostate Cancer Detecting, even in early stages (“Real Risk” of Cancer): BMC Family Practice, 6:24 doi:10.1186/1471-2296-6-24 http://www.biomedcentral.com/1471-2296/6/24/comments#20246

4) Sergio Stagnaro Mitochondrial Bed-Side Evaluation: a new Way in the War against Cancer (21 December 2005). Cancer Cell International http://www.cancerci.com/content/5/1/34/comments#218502

5) Stagnaro S. Genes and Cancer: a clinical view-point. The Oncological Terrain. BioMed Central Informatics, 2004. http://www.biomedcentral.com/1471-2105/5/21/comments#10454

6) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Oncological Terrain, conditio sine qua non of Oncogenesis, GUT, 2004. http://www.gutjnl.com/cgi/eletters?lookup=by_date&days=60

7) Stagnaro Sergio. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer”, World Journal of Surgical Oncology. 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475

8)Stagnaro Sergio. GPs , Biophysical Semeiotics, and bedside cancer diagnosis. 08 July 2007, International Seminar of Surgical Oncology, http://www.issoonline.com/content/4/1/11/comments#281539

9) Stagnaro Sergio. Overloking Oncological Terrain and oncological Real Risk, no paper is up-dated! 18 January 2008 Ann. Intern Med. http://www.annals.org/cgi/eletters/147/11/775

10)    Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, www.travelfactory.it, Roma, 2009.

11) Caramel S., Stagnaro S. The role of mitochondria and mit-DNA in Oncogenesis.

Quantum Biosystems 2010, 2, 221-248, http://www.quantumbiosystems.org/admin/files/QBS%202(1)%20250-281.pdf

12) Stagnaro Sergio, Stagnaro-Neri Marina. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno oncologico”. Travel Factory SRL., Roma, 2004.

13) Sergio Stagnaro. Rinaldi’s Sign in bedside Diagnosing Di Bella’s Oncological Terrain and overt Cancer, both solid and liquid.  SISBQ, II Intern. Congres, Chiusi (Siena), 28-29 May, 2011.  http://www.sisbq.org/proceedings-2.html
http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_eng.pdf

14) Sergio Stagnaro.  Malignancies and mitochondrial dysfunction.  Journal Clinical Investigation, 2003,  http://www.jci.org/eletters/view/17741#sec1

15) Sergio Stagnaro.    A fundamental bias of the research: Overlooking Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopaty-Dependent Brain Inherited Real Risk. Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry with practical Neurology, 5 May, 2009.  http://jnnp.bmj.com/content/80/11/1206/reply

And FINALLY the most fascinating paper on bedside diagnosing OT-IRR:

Simone Caramel and Sergio Stagnaro The role of glycocalyx  in QBS diagnosis of Di Bella’s Oncological Terrain http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/oncological_glycocalyx2011.pdf

Neil Armstrong, Logo della Medicina di Marte, Serva dell’Economia.

Un mio precedente post in La Voce è stato dedicato alla Gloria e Miseria della Storia del cosmonauta Neil Armstrong, riferita dai mass-media –  “more solito” –  in modo riduttivo e fuorviante.

Alla Luce di un mio datato articolo, Sergio Stagnaro.  Medicina di Marte e di Venere. Verso la New Renaissance della Conoscenza. http://www.fcenews.it 22 settembre 2010.  http://www.fceonline.it/wikimedicina/semeiotica-biofisica/211/89350-medicina-di-marte-e-di-venere-verso-la-new-renaissance-della-conoscenza.html ; http://www.piazzettamedici.it/professione/professione.htm, questa triste vicenda sta a significare molto  altro ancora oltre quanto informano i mass-media-veline-dipendenti: Neil Armstrong ha portato sulla luna il Primo Caso di CAD!

Inoltre, colpito com’era dal Reale Rischio Congenito di cardiopatia ischemica dalla nascita, mai riconosciuto prima dell’ultima visita medica effettuata ad 82 anni, pochi giorni prima che morisse – se diamo credito alle cronache – dai Medici e Cardiologi addetti ai controlli della sua salute, il cosmonauta rappresenta la Grandezza e la Miseria della Presente Medicina,  Serva dell’Economia, di cui rappresenta il Logo.

Come me, Neil Armstrong è stato più fortunato di milioni di giovani morti per Arresto Cardiaco  Acuto “improvviso ed imprevedibile”, secondo i “Professori”.  Infatti, noi siamo stati colpiti quando eravamo ormai vecchi e  colpiti dalla fisiologica apoptosi neuronale-cerebrale (nel mio caso, erroneamente  riconosciuta come patologica da moglie, figli, nipoti e  purtroppo anche da Colleghi “Professori”!).

Invito i pochi che leggono i miei post a far conoscere ai giovani atleti e loro genitori il Reale Rischio Congenito di CAD, che  esiste e rappresenta “in potenza” il futuro IMA se non viene eliminato al più presto e con poca spesa: www.sisbq.org.

To be continud….

Informazione Medica in Italia!

Di seguito una mail appena inviata, dalla quale anche lo scolaretto di Gregory Bateson comprende perché l’Informazione Medica nel nostro Paese in via di sviluppo è desolante.

Buone Lettura:

Dear SISBQ Friends www.sisbq.org ,
Dear All,
As follows, my Comment posted on NYTimes website, I did not know it …..
Amyotrophic Lateral Sclerosis is a disorder nobody can heal, like Diabetes Mellitus, Cancer and CAD. 
Nil Armstrong’s diagnosis of severe CAD at 82 years (!) is a schameful event for Cardiology, as I have just written  in a comment of mine, sent a few minutes ago to NYTimes.
Do you think POSSIBLE to read this comment in an ITALIAN newspaper?
Do you think POSSIBLE to receive an answer from an ITALIAN “Professor”?
Warms greetings
Sergio Stagnaro

http://well.blogs.nytimes.com/2012/08/09/the-bullying-culture-of-medical-school/?ref=health

  • Sergio Stagnaro
  • Riva Trigoso Genoa Italy

My comment on American Scientist highlights the worst danger to Medicine, i.e., the SILENCE, rather than bullying: “Bringing the World(s) Down to Size”

Boezio’s Sign in early detecting Amyotrophic Lateral Sclerosis (ALS).
Notoriously, the diagnosis of Amyotrofic Lateral Sclerosis, called also “Lou Gehrig’s disease”, the most common form of the motor neuron diseases, is generally later due to the difficulty of recognizing its clinical early symptomatology. The earliest symptoms of ALS are typically obvious weakness and/or muscle atrophy; other presenting symptoms include muscle fasciculation, cramping, or stiffness of affected muscles; muscle weakness affecting an arm or a leg; and/or slurred and nasal speech.

Despite its till now unknown causes, as every other cerebral disorder, ALS can involve exclusively individuals with Brain Disorder Inherited Real Risk, I illustrated in former papers (1-4)
In following, it is described a precious sign, Boezio’s Sign, which plays a central role in bedside diagnosing ALS, even at birth, in its Inherited Real Risk ….
Further information, and references on request.

Neil Armstrong sulla Luna, colpito da una estesa cardiopatia ischemica, non diagnosticata alle visite mediche!!

Da “Il Giornale” di Sabato  25 Agosto 2012, URL http://www.ilgiornale.it/news/esteri/addio-neil-armstrong-primo-uomo-sulla-luna-832198.html:

” Addio a Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna.  Neil Armstrong muore a 82 anni per problemi di cuore: lo scorso 7 agosto aveva subito un intervento chirurgico di quadru(p)lo bypass coronarico. Nel 1969 guidò la missione di allunaggio Apollo 11 e fu il primo essere umano a camminare sulla Luna: “E’ un piccolo passo per l’uomo, ma è un grande passo per l’umanità”.

L’ultima frase virgolettata  necessariamente spinge ad una doverosa riflessione, sia filosofica sia scientifica,  sulla fragilità del pensiero umano, che l’analisi semeiotico-biofisico-quantistica  rivela essere un “Pensiero debole”!

Sergio Rame, che ha firmato l’articolo, scrive: “Lo scorso 7 agosto Armstrong aveva subito un intervento chirurgico di quadru(p)lo bypass coronarico, appena due giorni dopo aver spento l’82esima candelina. Il giorno prima un esame medico aveva, infatti, rivelato la parziale occlusione nelle arterie che portano il sangue il cuore”.

Sorprendentemente ammirevole, se è vero quanto si legge, la tempestività dell’intervento di quadruplo by-pass coronarico, eseguito appena dopo 24 ore dalla diagnosi:  un evento impensabile nel nostro Paese!

Sono questi i progressivi e meravigliosi passi  da gigante della Medicina Occidentale?

Chi scrive  questo Post è stato colpito il 7  luglio del 2001, a 70 anni, SENZA significativi fattori di rischio ambientali di ATS – unica eccezione il matrimonio che durava da troppi decenni –  da IMA  “improvviso e imprevisto”: non avevo ancora scoperto il reale rischio congenito di CAD, ovviamente!

Neil Armstrong  invece muore nell’Agosto del 2012,  a 82 anni, per le conseguenze di una grave CAD, ben UNDICI anni DOPO  la mia scoperta, tuttora sconosciuta in Italia, ma non all’Estero, dove è pubblicata e divulgata da autorevoli Riviste, apprezzate anche dalle VESTALI italiane del Metodo Scientifico-Ipotetico-Deduttivo-Dogmatico: V. i miei due precedenti Post su IL METODO Scientifico.

Stagnaro Sergio. Role of Coronary Endoarterial Blocking Devices in Myocardial Preconditioning – c007i. Lecture, V Virtual International Congress of Cardiology, 2007. http://www.fac.org.ar/qcvc/llave/c007i/stagnaros.php

Stagnaro Sergio.    CAD Inherited Real Risk, Based on Newborn-Pathological, Type I, Subtype B, Aspecific, Coronary Endoarteriolar Blocking Devices. Diagnostic Role of Myocardial Oxygenation and Biophysical-Semeiotic Preconditioning. International Atherosclerosis Society. www.athero.org, 29 April, 2009  http://www.athero.org/commentaries/comm907.asp

Stagnaro Sergio.   Bedside Evaluation of CAD biophysical-semeiotic inherited real risk under NIR-LED treatment. EMLA Congress, Laser Helsinki August 23-24, 2008. “Photodiagnosis and photodynamic therapy”, Elsevier, Vol. 5 suppl 1 august 2008 issn 1572-1000.

Stagnaro Sergio. Biophysical-Semeiotic Inherited Coronary Real Risk, conditio sine qua non of CAD.17 August 2007. Annals of Internal Medicine.   http://www.annals.org/cgi/eletters/0000605-200708070-00167v1#19068

Sergio Stagnaro. Without CAD Inherited Real Risk, All Environmental Risk Factors of CAD are innocent Bystanders. Canadian Medical Association Journal.CMAJ, 14 Dec 2009,  http://www.cmaj.ca/content/181/12/E267/reply

Nessun Cardiologo al mondo mi ha contestato in oltre DIECI anni il FATTO che chi, nel corso della sua vita, è colpito da CAD è portatore – come  sua MADRE!-  del Reale Rischio Congenito di Cardiopatia Ischemica, diagnosticato in UN SECONDO a partire dalla NASCITA  col Segno di Caotino. La diagnosi poi è corroborata mediante  altri segni della SBQ, tra cui il Segno di Gentile: Sergio Stagnaro (2012).  I Segni di Caotino* e di Gentile** nella Diagnosi di Reale Rischio Congenito di CAD e di Infarto Miocardico, ancorché iniziale o silente. Fisiopatologia e Terapia. Lectio Magistralis. III Convegno della SISBQ, 9-10 Giugno 2012, Porretta Terme (Bologna).  www.sisbq.org. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/presentazione_stagnaro_it.pdf

Fatto di estrema importanza, oggi la Terapia Blue (ibidem) fa scomparire la predisposizione all’infarto miocardico.

PS

Tra pochi giorni, su “Scienza&Conoscenza”  sarà pubblicata  l’intervista da me rilasciata al Presidente della SISBQ, dottor Simone Caramel, centrata sul Reale Rischio Congenito di CAD, la cui conoscenza è  inevitabile per la Prevenzione Pre-Primaria e Primaria dell’IMA, incluso quello “improvviso e imprevedibile”, finalmente condotta con poca spesa per il SSN in individui razionalmente arruolati, auspicabilmente dalla nascita.

Il Metodo Scientifico-Ipotetico-Deduttivo-Dogmatico: il Re è nudo!

« Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione; un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato. »  (A. Einstein, lettera a Max Born del 4 dicembre 1916).

In altre parole, l’osservazione che una data realtà – per esempio,  teste d’uovo –  è  finora risultata costantemente NERA,  non ci autorizza scientificamente ad  escludere che ne esista una  dal colore BIANCO.

I “Professori” sono le vestali del IL Metodo Scientifico, secondo loro l’ UNICO  metodo degno di essere definito  scientifico, che permette la conoscenza VERA della realtà! Purtroppo nessuno di loro si rende conto di questo desolante atteggiamento dogmatico: Tu sei il mio METODO, non c’è altro metodo al di fuori di te!

Si tratta del metodo galileiano della sperimentazione, accettato dalle coscienze sinonimo di sensibilità, per le quali ciò che non si può spermentare non è vero, anzi non esiste. Infatti, dove  abita  l’Amore in questa inquinata valle di lacrime?

Sarà pure considerato scientifico, ma questo metodo lascia più porte apete di quante ne chiuda

Innanzitutto non c’è accordo tra gli epistemologi  neppure   sul termine: insieme di criteri teorici da rispettare? Modalità operative da attuare nella esecuzione pratica del metodo? Induzione o deduzione?  Mah!

Quando ero un bambino, ma pensavo già da grande, chiesi a me stesso: “Esistono molte religioni, molte forme di pensiero, molte ideologie politiche, molte squadre di calcio, molte estetiche, molti sindacati, come può esistere soltanto IL METODO scientifico?

Cercarono di farmi credere che la Scienza è fondata sull’unico metodo del potere economico. Non ci sono riusciti.

Come ho poi dimostrato nella mia lunga vita di ricercatore nel campo della semeiotica fisica, con successo ho applicato altri metodi, tra cui quello di E. De Bono, la massima autorità nel campo del pensiero creativo e dei meccanismi della mente, autore di oltre settanta libri, tradotti in numerose lingue. E’ stato Docente  nelle  prestigiose Università  di Cambridge, Oxford, Harvard e Londra.  De Bono è  il creatore del “Pensiero Laterale”, ormai entrato in uso nel linguaggio comune  con l’esclusione di quello della Medicina Serva dell’Economia.

I motivi sono fin troppo facili da capire.

Contro il metodo scientifico-ipotetico-deduttivo-dogmatico, con la forma mentis  tipica del Medico di Medicina Generale che mi aiuta nei miei studi con successo dal 1955,  non porto come accusa  il ridicolo numero di pazienti di casistiche seguite per pochi anni mediante questionari spediti per posta  – 3231 (sic!)  individui arruolati seguiti per dieci anni: e dopo? – e nemmeno sollevo la question dell’ignoranza degli Autori, nessuno escluso,  in materia di Reali Rischi Congeniti, Dipendenti dalle relative Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche. E’  per loro un argomento  troppo difficile: Stagnaro Sergio.   Fundamental Bias About Relation HPV and Cervical Cancer. BMJ,  J Epidemiol Community Health, (3 March 2009). http://jech.bmj.com/cgi/eletters/62/7/570

Accuso IL Metodo-Scientifico–Ipotetico-Deduttivo-Dogmatico, adottato  dai “Professori” per farsi pubblicare le ricerche nelle famose peer-reviews, controllate da Editori e specialmente dai REVIEWERS (anch’io sono un Reviewer di TRE riviste, ma non dipedo dalla bigfarma!), di aver partorito il desolante Framingham Heart Study, condotto da studiosi che ignoravano, ed ignorano, che senza i Reali Rischi Congeniti, Dipendenti dalle relative Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche, le correlate patologie NON possono insorgere.

Ecco la “dimostrazione”  della mia afferamzione (in verità, come scrive Gregory Bateson in “Nature and Mind”, la Scienza indaga, studia, analizza, ma non dimostra NULLA!): NON esiste al mondo una SOLA madre di paziente colpito da Diabete Mellito tipo 2 che non sia positiva per la Costituzione Diabetica! Cercatela e se la trovate fatemelo sapere.

PS!

Bisogna riconoscere che, grazie agli adoratori del IL METODO-Scientifico–Ipotetico-Deduttivo-Dogmatico,  le Epidemie di CAD, DM tipo 2 e Cancro sono in continuo aumento.

To be continued…………

Osteodistrofia di Paget: il NON detto da dire … ai “Professori”.

La Osteodistrofia di Paget (OdP) può colpire esclusivamente individui portatori di Reale Rischio Congenito di OdP, diagnosticato a partire dalla nascita con un fonendoscopio!

La diagnosi di Reale Rischio Congenito di OdP  è fatta  bedside dal Medico  esperto in  Semeioica Biofisica Quantistica: nessun Laboratorio attrezzato e nessun Dipartimento delle Immagini permette la diagnosi di Reale Rischio Congenito di OdP.

A partire dalla nascita, il Segno di Raggi (dedicato all’amico, dottor Francesco Raggi di Terni) permette di riconoscere il Reale Rischio Congenito “aspecifico” di osteopatia: Sergio Stagnaro.   The Sign of Raggi* In Early, and Rapid Bedside Diagnosing Bone Lesion, Including The Mestastasis.7 January, 2011. http://www.sci-vox.com, http://www.sci-vox.com/stories/story/2011-01-07raggi%27s+sign.+bedside+diagnosing+bone+marrow+disorders..html; http://stagnaro.wordpress.com/2011/01/07/the-sign-of-raggi-in-early-and-rapid-bedside-diagnosing-bone-lesion-including-the-mestastasis/.

Successivamente alla osservazione della positività del Segno di Raggi,  il Medico localizza e definisce la nature del Reale Rischi Congenito di osteopatia con i numerosi segni della SBQ!

Non si conosce l’eziologia dell’OdP:  sono stati incolpati virus della famiglia dei Paramixovirus. Tuttavia la relazione tra la malattia e l’infezione virale resta da chiarire.

Secondo il mio parere,  anche lo scolaretto di G. Bateson comprende che il FENOTIPO è la risultante dei fattori di rischio ambientali sul genotipo, cioè svolgenti la loro azione sul Reale Rischio Congenito, tuttora ignorato dai “Professori”! Infatti Paramixovirus – o altri tipi virali inclusi virus aviari e suini … – colpiscono la maggioranza dellla popolazione SENZA causare  l’OdP.

UNA VOLTA riconosciuto, localizzato e quantificato clinicamente  il RRC di OdP  èinutile procedere cogli esami sofisticati perché al momento sono negativi: oggi, prima dell’ insorgenza della fenomenologia dolorsa –  quando è TARDI, ovviamente, per guarire – non è possibile  attendersi l’aiutodegli esami di laboratorio e della semeiotica per immagini.

Una volta diagnosticato, il Reale Rischio Congenito di OdP, esso viene trattato esattamente come gli altri reali rischi congeniti, in modo efficace e non costoso, come illustrato nel sito www.sisbq.org.

Brevemente, il SARCOMA può insorgere nella OdP se è presente ANCHE il Reale Rischio Congenito di Cancro, Dipendente dal Terreno Oncologico: notizie ormai consegnate ad una vasta Letteratura che non vale la pena di discutere ……….

To be continued.

Tag Cloud