Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Una madre colpita da cancro è sottoposta oggi alle migliori cure possibili senza purtroppo che nei fratelli, sorelle, figli, figlie  e  nipoti, venga ricercato il Terreno Oncologico ed eventuali Reali Rischi Congeniti di tumore.

Nel Facebook della  Fondazione Umberto Veronesi, alla URL http://www.facebook.com/fondazione.veronesi , ho scritto or ora:

“Senza Reale Rischio Congenito di cancro, dipendente dal Terreno Oncologico (TO.), manifesto o latente o potenziale – l’ultima variante è la forma più sfuggevole e quindi assai pericolosa – il cancro non può insorgere. Il TO. è fondato, come tutte le altre costituzioni, diabetica, arteriosclerotica, dislipidemica, ipertensiva, reumatica, ecc., sopra una singolare citopatia mitocondriale – ICAEM, Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica – ereditata dalla madre.
Ne consegue che non è sufficiente curare una madre per tumore, senza la ricerca del TO. e dell’eventuale Reale Rischio Congenito , nella prole.  Questo intervento, quando sarà impiegato di routine, si rivelerà una misura preventiva anti-cancro essenziale per fermare la presente epidemia di tumore maligno”.

Nella mia casistica sono presenti casi molto interessanti, sotto questo aspetto, che sottolineano l’importanza della procedura da me applicata e suggerita.

Per esempio, gli Autori sottolineano il pericolo di insorgenza del Cancro del Seno in donne con famigliarità per questa patologia: il che non è vero in tutti in assoluto, secondo la Semeiotica Biofisica Quantistica.

Infatti, se la figlia di una paziente colpita da cancro al seno,  fisicamente somiglia  al padre, negativo per il TO., nel 50% circa dei casi è NEGATIVA per il TO.,  secondo la mia lunga e sicura esperienza.

Ne consegue che, di fronte ad una madre colpita da cancro, bisogna instaurare un nuovo procedimento diagnostico-terapeutico,  ricercando sia nei fratelli e sorelle, sia  nella prole, i colpiti dal Terreno Oncologico ed eliminarlo come illustrato nel sito della SISBQ, www.sisbq.org

Un caso esemplare: bisnonna (morta) operata per cancro al seno, come pure la figlia, mia paziente, tuttora viva e in ottima salute. Scoperto il TO. nel 2003, ho diagnosticato anche nella nipote e nella  figlia di questa, il Reale Rischio Congenito di cancro al seno. Trattate, come la nonna, con Melatonina-Coniugata e Cem Tech (una sola applicazione, seguita da terapia idrica energizzata per sette giorni) il TO. e i Reali Rischi Congeniti  di cancro al seno sono definitivamnte scomparsi nelle tre donne, che  sono disponibili per eventuale visita oncologica!

Annunci

Commenti su: "Ricercare di Routine il Terreno Oncologico nella Prole di Madri colpite da Cancro!" (1)

  1. rosa ha detto:

    Ho letto il suo articolo. Non ho casi di cancro nella mia famiglia. Io sono stata operata il 28 settembre 2007 di cancro al seno, con metastasi linfonodale. Un g3 al 2° stadio ed ora racconto questa…..esperienza. Non sono portatrice del gene di mutazione. Mi sembra che la questione sia di notevole interessse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: