Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

In questa Postilla Conclusiva, Nicomaco,  trovi alcuni motivi di attenta riflessione, che un giorno giudicherai  preziosi per la tua attività di Medico “e” Cardiologo.

Non dimenticare mai il monito del pensatore iberico José Ortega y Gasset, secondo il quale la super-specializzazione è fonte di ignoranza. Perciò, prima di tutto cerca di essere  Medico e poi specialista in Cardiologia.

I tuoi “Professori” docenti, con la colaborazione di Editori e Revisori  a-critici,  hanno tentato di lavarti il cervello professando, come verità,  i risultati del troppo gettonato Studio di Framingham, MA, USA, condotto nel 1947 per accertare il posibile rischio della cardiovascolopatia

“Das unghedachte zu denken” è l’arma vincente contro i barbari, le bestie feroci e i “Professori” della presente Medicina Medievale, Serva dell’Economia!

Hanno pensato  i benefattori dell’umanità nell’interesse ovviamente della popolazione , se dimostreremo che alla base della patologia vascolare ci sono fattori di rischio ambientali, per esempio troppo colesterolo “cattivo”, elevato livello ematico di omocisteina, pressione arteriosa superiore alla norma (ma quali sono i livelli pressori normali? Essi sono validi per TUTTI i soggetti, anche se non siamo nati tutti uguali? Stagnaro Sergio.  Not all mice are created equal! BioMedCentral Physiology, 3 December, 2009. http://www.biomedcentral.com/1472-6793/9/21/comments#384660; Stagnaro Sergio.       EBM And SPBM Must Be Associated, Since We Are Not Born Equal! Medical News Today, 14 November, 2008. http://www.medicalnewstoday.com/youropinions.php?opinionid=34388), allora avremo risolto il problema CVD!

In altre parole, prima  ancora del troppo famoso Framinham Study, lodevoli benefattori dell’umanità pensarono di eliminare la  CVD, portandone alla luce  gli eventuali  Fattori di Rischio,  per poi combatterli con adeguati farmaci, sempre rinnovabili e sempre più efficaci.

Caro Nicomaco, a parte il fatto che la scienza NON dimostra NIENTE – G. Bateson, Nature and Mind –  ed è bene così per evitare che un giorno si arresti il progresso sceintifico, i suddetti benefattori  dell’umanità, e i loro collaboratori sponsorizzati,  un risultato l’hanno ottentuto: hanno scoperto non solo i Fattori di Rischio della CVD,  CAD inclusa, ma anche moltissimi  farmaci  per combattere questa patologia, mettendo in commercio macchinette ad uso domestico per il controllo terapeutico della patologia vascolare.

Ecco un esempio delle progressivi e meravigliose conquiste della Medicina occidentale!

Purtroppo, la lotta  continua da SESSANTA anni incessantemente, ma senza significativi risultati: la CVD, inclusa la CAD, è una epidemia in continuo aumento, nonostante i farmaci deglutiti dai pazienti e le macchinette per il contro della pressione arteriosa, della glicemia, dell’azotemia, della dislipidemia, della omocisteinemia, della …..!

Caro Nicomaco, domandati perché i benefattori dell’umanità e i “Professori”, che si illudono di essere riusciti a far credere che fattore di rischio sia sinonimo di “causa”, non si rivolgono alla Prevenzione Pre-Primaria e Primaria della CVD e non parlano:

A) del ruolo  patogenetico dei lipidi ossidati nei confronti dell’ATS,  risparmiata dai lipidi NON-ossidati;

B) del fatto che soggetti con molti dei 300 (sic!) fattori ambientali di rischio di CAD non hanno coronarie malate, mentre altri – come me – senza significativi fattori di rischio sono stati colpiti da IMA;

C) del fatto – da me denunciato DODICI anni PRIMA delle morti per rabdomiolisi da Cerivastatina, Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Carenza di Co Q10 secondaria a terapia ipolipidemmizante diagnosticata con la Percussione Ascoltata. Settimana Italiana di Dietologia, 9-13 Aprile 1991, Merano. Atti, pg. 65. Epat. 37, 17, 1990 –  che la riduzione della sintesi del colesterolo è associata alla diminuzione della produzione di Co Q10, dannosa  e spesso mortale se il paziente è affetto da Sindrome da Carenza di Ubidecarenone: V. per esempio,  Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Sindrome clinica percusso-ascoltatoria da carenza di Co Q10. Medic. Geriatr. XXIV, 239, 1993;

D) del fatto che, se il sangue è aterogeno, non è spiegabile, nemmeno ricorrendo puerilmente a nozioni di emodinamica, la localizzazione PUNTUALE dell’inizio della ATS, che avviene esattamente nelle aree endoteliali ad HP, high probability, ma non altrove.

So che verrai, Nicomaco, a Porretta Terme il 9 giugno pv. al III Congresso della Società Internazionale di Semeiotica Biofisica Quantistica, http://www.sisbq.org.  Pertanto dì al tuo Maestro, Membro di spicco della SIC, Società Italiana di Cardiologia, che la mia Lectio Magistralis è dedicata alla Prevenzione Primaria della CAD, basata sul Reale Rischio Congenito di cardiopatia ischemica, e che – secondo la mia abitudine – alla fine sono graditi gli interventi critici, meno quelli apologetici, ascoltati per mezzo secolo nei congressi medici, sponsorizzati dalle Case Framaceutiche.

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: