Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

E’ generale ammissione che il cancro, la seconda causa di morte nei Paesi occidentali dopo la cardiovascolopatia, è una epidemia in continuo aumento.

Non è pensabile che le Autorità Sanitarie, gli Oncologi, i “Professori”, i Politici, gli Amministratori, gli Autori con Editori e Revisori, alti Prelati, non abbiamo riflettuto almeno una volta su ciò che tutti sanno, spesso purtroppo per esperienza vissuta direttamente nell’ambito della famiglia e degli amici: nonostante le centinaia di peer-reviews che settimanalmente pubblicano migliaia di articoli epocali, perfettamente strutturati e politicamente corretti, il cancro è una epidemia in aumento!

Se i fatti sono questi, non si riesce allora a comprendere come le misure di lotta adottate contro il cancro restino immutate, ancorate al fallimentare screening – da non confondere con Prevenzione Primaria – e alla diagnosi precoce, che precoce non è mai, come di seguito cercherò di far capire, ancora una volta.

In questo desolante panorama di ignorante, sospetta cocciutaggine sanitaria, colpisce e sorprende il settimanale annuncio mediante mass-media di un test genetico epocale che permette di individuare i predisposti al tumore maligno,  e la notizia di un nuovo apparentemente efficace farmaco contro il tumore, in grado di prolungare la vita dei pazienti cancerosi.

Dal sito dell’Istituto Mario Negri, notoriamente all’avanguardia in Italia nella Ricerca Medica:  http://www.marionegri.it/mn/it/aggiornamento/focusOn/index.htmlhttp://www.marionegri.it/mn/it/aggiornamento/focusOn/index.html,  20 Aprile 2012,  “Il trastuzumab (nome commerciale Herceptin) è un farmaco che viene offerto alle donne con tumore al seno HER2 positivo, in aggiunta alla chemioterapia standard. E’ un farmaco con un importante potenziale terapeutico: aumenta le probabilità di sopravvivere e riduce il rischio di recidive”. Inoltre, il “nuovo” farmaco non provocherebbe, come altri la CAD.

In un mio commento inviato ieri ai diretti interessati dell’Istituto Mario Negri ho scritto che il Cancro al Seno colpisce solo soggetti con Reale Rischio Congenito di questo tumore, dipendente dal Terreno Oncologico, diagnosticato alla nascita e guaribile con semplice terapia medica, www.sisbq.org. Inoltre ho scritto loro che la cardiopatia ischemica può colpire chi dalla nascita è portatore del Reale Rischio Congenito di CAD.

Non c’è  alcun dubbio che riceverò quanto prima una risposta critica, che, da me commentata,  sarà l’oggetto di un futuro post!

A questo punto, invito il lettore a riflettere sulla mail inviata in data 24 Aprile 2012, all’Associazione Americana per la Ricerca sul Cancro, la celebre AACR:

aacr@aacr.org

Sirs,

you must agree with me that cancer is growing epidemic and the second cause of death in western countries. As a consequence something is fundamentally wrong in present war against malignancy. We must go along another road, in my opinion. Here is my one way, according to which Oncogenesis is possible exclusively in Oncological Terrain-positive Individuals.

My 55-year-long clinical experience allows me to state that, because the congenital functional mitochondrial cytopathology, which is the “conditio sine qua non” of the most common and dangerous human disorders, including malignancy, both solid and liquid, is overlooked, all current oncological primary preventions are fundamentally biased, and thus scarsely efficacious. I mean that authors do not consider the existence or assess the seriousness as well as the location of Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, Oncological Terrain and thus Oncological Inherited Real Risk is based on, since such as mitochondrial cytopathology is overlooked (1-12). In fact, both environmental risk factors and every drug,  as oestrogens, suggested as cancer risk factors, “could” influence some human biological functions and/or bring about different disorders, like cancers, exclusively in relation to both the presence and intensity of CAEMH-dependent Oncological Terrain and Oncological Inherited Real Risk in well-defined site of a (or more) biological system. I suggested this overlooked functional mitochondrial cytopathology, I have termed Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, biophysical-semeiotic constitutions are based on, as the genetic factor of common human disorders, and particularly of malignancy (1-12). (Oncological Terrain,in: http://www.semeioticabiofisica.it),  as far as the onset of a lot of disorders is concerned. At this point, I would analogously emphasise the well-known pathological powerful influence of smoking on tissue oxygen supply to all biological systems (3, 4). This effect varies notoriously in prevalence and intensity among individuals in relation to the above-mentioned congenital mitochondrial cytopathology, (2). This both “silent” and dangerous action is easy to evaluate at the bed-side with the aid of a stethoscope. Based on my long clinical experience, I suggest first investigating (i.e., before whatever research) the presence and intensity of CAEMH in the “tested” population, and soon thereafter assessing prevalence and intensity of the “Oncological Terrain” as well as OT-Dependent Inherited Real Risk, which always develop on the basis of the above-mentioned congenital cytopathology, characterized by newborn-pathological, type I, subtype a), oncological, Endoarterial Blocking Devices, causing the typical microvascular remodelling (1-8). In fact, without this alteration of psycho-neuro-endocrine-immunological system, oncogenesis is not possible. The importance of the above-mentioned inherited real risk factor should not be overlooked from now on, particularly when we assess a “possible” risk factor for disorders biophysical-semeiotic constitution-dependent (9-11).

In conclusion,  children showing cutaneous nevi  cannot suffer from melanoma if they are negative for Oncological Terrain and/or Oncological Terrain-Dependent Inherited Real Risk of skin cancer (12).

References.

1) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo Metabolica. Gazz. Med. It.- Arch. Sci. Med. 144, 423, 1985.

2) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Una patologia mitocondriale ignorata: la Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Gazz. Med. It. – Arch. Sci. Med. 149, 67 1990.

3)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Deterministic Chaos, Preconditioning and Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent. Acta Med. Medit. 13, 109 1997.

4) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Cancro della mammella: prevenzione primaria e diagnosi precoce con la percussione ascoltata. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 152, 447, 1993

5) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Ed. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

6) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Oncological Terrain, conditio sine qua non of Oncogenesis, 2004: http://www.gutjnl.com/cgi/eletters?lookup=by_date&days=60

7) Stagnaro Sergio. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer” World Journal of Surgical Oncology., 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475

8) Stagnaro S. Reale Rischio Semeiotico-Biofisico. Ruolo diagnostico e patogenetico dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati patologici tipo I, sottotipo a) oncologici e b). Ed Travel Factory, Roma, http://www.travelfactory.it,  in press

9) Sergio Stagnaro. Il Segno di Rinaldi nella Diagnosi del Terreno Oncologico di Di Bella e del Cancro, solido e liquido, in atto. II Convegno Nazionale della SISBQ, Chiusi (Siena), 28-29 maggio 2011.  http://www.sisbq.org/proceedings-2.html

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_eng.pdf

10) Sergio Stagnaro.  Mitochondrial Genome of the Mastodon highlights Human Constitutions. PLOS Biology, (01 August 2007) http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pbio.0050207#r1725

11) Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, http://www.travelfactory.it, Roma, 2009.

12) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). The genetic Reversibility in Oncology, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics,

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/reverse_oncology.pdf

Nella mail, per l’ennesima volta tento di spiegare ai Membri dell’AACR che l’oncogenesi è possibile solo in chi dalla nascita è positivo per il Reale Rischio Congenito di cancro, dipendente dal Terreno Oncologico. Infatti il Reale Rischio Congenito di Cancro, localizzato in un punto preciso del sistema biologico dove può insorgere il tumore, è dipendente sempre dal Terreno Oncologico, a sua volta reso possibile dalla Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica, ICAEM, una citopatia mitocondriale da me scoperta alla fine degli anni ottanta, ormai nota anche allo scolaretto di Gregory Bateson.

 

A partire dalla nascita, il Medico in un secondo può riconoscere con un fonendoscopio prima l’ICAEM, poi il Terreno Oncologico ed infine localizzare con esattezza la sede di eventuali Reali Rischi Congenit di tumore maligno.

Fatto di eccezionale importanza, grazie alla Quantum Therapy, www.sisbq.org, illustrata nel Journal of Quantum Biophysical Semeiotics  il Medico oggi è in grado di far scomparire la citopatia mitocondriale alla base di tutte le Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche e i relativi Reali Rischi Congeniti.

Da quanto precede – a parte le cause “economiche” da altri analizzate dettagliatamente –  la spiegazione delle cause “scientifiche” dell’epidemia cancro va ricercata nel voler persistere in una via di lotta rivelatasi ormai fallimentare, costosa e causa di Terrorismo Psicologico Jatrogenetico, come quando si prescrivono accertamenti per il possibile cancro (ricerca dei marcatori tumorali, TAC, RNM, Endoscopia, esame istologico su materiale bioptico, etc.) in individui non colpiti dal Terreno Oncologico, oppureTO-positivi ma negativi per il Reale Rischio Congenito nella sede della lesione (numerosissime esperienze personali nell’ultimo decennio).

Annunci

Commenti su: "Vi spiego le Cause “scientifiche” dell’Epidemia Cancro in continuo Aumento." (1)

  1. […] Vi spiego le Cause “scientifiche” dell'Epidemia Cancro in continuo …Vi spiego le Cause “scientifiche” dell'Epidemia Cancro in continuo Aumento. 25 04 12. E' generale ammissione che il cancro, la seconda causa di morte nei …sergiostagnaro.wordpress.com/…/vi-spiego-le-cause-scientifich… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: