Semeiotica Biofisica Quantistica. Il Nuovo Rinascimento della Medicina. www.sisbq.org

Archivio per aprile, 2012

I “Professori” e GASTROENTEROLOGY: il Vecchio e il Nuovo della Medicina.

I “Professori”  non rispondono alle mie mail perché ignorano la Semeiotica Biofisica Quantistica, troppo difficile per loro da studiare.

Infatti, laureati in Medicina, ma dipendenti dal Laboratorio e dal Dipartimento delle Immagini, non sono in grado di imparare l’originale semeiotica fondata sul perfetto uso del fonendoscopio, uno strumento per loro obsoleto e soltanto decorativo www.semeioticabiofisica.it.

Naturalmente, se qualcuno di loro non fosse d’accordo con quanto affermato sopra, possiamo incotrarci  per un pubblico confronto e visitare un(a) paziente: come sede del confronto  propongo quella del prossimo III Convegno della SISBQ a Porretta Terme (Bologna)  9-10 giugno 2012 – www.sisbq.org –  dove  terrò la mia ultima Lectio Magistralis sul Reale Rischio Congenito di CAD.

Pensate che un oncologo del Centro Italia,  uno dei tanti “a-critici-critici”  della  MdB (Multi Terapia Di Bella), alla mia domanda sulla sua possibile conoscenza del Terreno Oncologico, ribattezzato di Di Bella, così ha risposto:

“Egregio Signore Sergio, non conosco il terreno oncologico a cui Lei fa riferimento (di Di Bella) e non ho la conoscenza per esprimere un parere. Non ho il desiderio di approfondire tale argomento. La saluto caramente XY”.

No Comment, ma immaginate la mia pronta risposta…

Di fronte  alla fredda, sospetta, emotiva, desolante accoglienza della Semeiotica Biofisica Quantistica in Italia da parte dei “Professori” e delle cosiddette Autorità competenti,  ben diverso è il comportamento di Gastroenterology , la quarta peer-reviews dall’inizio del 2012 che mi ha invitato  ad inviare agli Editori  un articolo da pubblicare su un numero speciale.

Infatti, Gastroenterology pubblicherà l’articolo  su un numero speciale  dedicato all’epatiti virale (due  articoli su invito, scritti da me e da Simone Caramel, mio Co-Autore e Presidente della SISBQ, www.sisbq.org,  sono già pubblicati, come  ricordato nel sito citato!).

Da circa dieci anni  applico la  SBQ  nella  diagnosi precoce  e clinica di epatite virale,  perché – aiutato dalla Fortuna – sono riuscito ad evidenziare con un fonendoscopio, in modo rapido ed affidabile,  i pazienti apparentemente sani ma in realtà colpiti da virus epatogeni, A, B, C, Cytomegalovirus ed Epstein-Barr.

In Italia, nessuno ha mai dimostrato di conoscere i dati della mia  datata ricerca, anche se opportunamente divulgati, V avanti.

A questo proposito, preciso che  il Medico, esperto nell’originale semeiotica fisica,  è in grado di fare la diagnosi differenziale delle cinque differenti cause  di epatite. Questa eccezionale diagnosi differenziale è  descritta in Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004.   http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm sarà illustrata dettaglatamente nell’articolo.

Oggi la Semeiotica Biofisica Quantistica in un minuto permette al Medico  di riconoscere “bedside”  il soggetto che in passato  è stato colpito da uno o più virus epatogeni.

La diagnosi clinica di epatite virale  – che al momento non è corretto da parte mia illustrare, come invece ho potuto fare  in passato … – è basata sui segni aspecifici e specifici delle virosi, tra cui la Sindrome di Iperfunzione del Sistema Reticolo-Istiocitario, sui caratteristici segni di epatite, anche se iniziale e/o silente, sulla caratteristica Sindrome della Sintesi Anticorpale Acuta e sul Diagramma del Polpastrello Digitale, tipico per queste patologie.

Ricordo al lettore  alcuni dati sulla Rivista statunitense:

Gastroenterology  è il giornale ufficiale dell’American Gastroenterological Association (AGA), che molto lodevolmente pubblicherà uno  Special Issue of Gastroenterology dedicato a

Viral Hepatitis: A Changing Field

Ma cosa rappresenta questa rivista nella Letteratura Medica? Dalla HomePage:

About Gastroenterology

Gastroenterology delivers up-to-date and authoritative coverage of both basic and clinical gastroenterology. Regular features include articles by leading authorities and reports on the latest treatments for diseases.

Journal Ranking

Gastroenterology is the premiere journal in the field of gastroenterology and hepatology, with an impact factor of 12.032.

Infine, la Rivista appartiene ad un Gruppo Editoriale che non necessita di commento:  Elsevier Inc. All rights reserved.

A  me sembra che i “Professori” dovrebbero dire  che cosa spiega il loro sospetto silenzio sulla Semeiotica Biofisica Quantistica, oltre al FATTO,  documentabile facilmente, che essi  non riescono ad impararla a causa della perduta abilità di usare il fonendoscopio.

Subito di seguito i “Professori”  trovano uno spazio per lasciare i loro commenti, che saranno tenuti in debita considerazione se saranno firmati con Nome e Cognome. Naturalmente seguirà la mia rapida risposta.

Nature, N. Engl.J. Med, Ann.Int. Med. informano SOLO sulla Medicina di Marte, ma nei loro Siti pubblicano ANCHE la Medicina di Venere. Lingue biforcute?

Per comprendere Senso e Significato del mio ennesimo J’accuse, è consigliabile la lettura del recente articolo Sergio Stagnaro (2012).   Semeiotica Biofisica Quantistica, Diremption tra Medicina Medievale, di Marte, e Medicina del Nuovo Rinascimento, di Venere. http://www.sisbq.org. Libri ed Articoli.  http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/sbq_venere.pdf

E’ desolante, provocatorio, irritante,  nauseante, ma al tempo stesso segno del loro  profondo disagio,  il fatto che molte peer-reviews  – grazie a Dio non tutte –  con ridicole, puerili giustificazioni non mi pubblicano articoli sulla Semeiotica Biofisica Quantistica, ma in rete FINORA hanno messo numerosissimi miei commenti assai critici nei confronti del presente Medio Evo della Medicina Serva dell’Economia: .

Ecco pochissimi esempi:

http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMp1110185#t=comments

http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMp1110340#t=comments

http://www.nature.com/news/2008/080919/full/news.2008.1121.html

http://www.nature.com/news/2008/080606/full/news.2008.879.html

http://www.annals.org/cgi/eletters/146/9/631

http://www.annals.org/cgi/eletters/0000605-200708070-00167v1

Vi invito ad aprire queste pagine perché ne vale la pena: leggete i  Comments e rifltettete attentamente per rendervi conto della necessità e della urgenza di porre fine alla presente ipocrita informazione impartita ai  Medici, desiderosi di aggiornarsi,  da parte di una moralmente  misera  medicina super-tecnologizzata, propria dell’Era dei Lumi Spenti, sacrificata sull’altare dell’Economia, come sono sacrificati i pazienti, condannati “a non morire” ma a consumare la CHIMICA dei  farmaci per tutta la loro terrena esistenza, nella censura della Quantum Therapy, www.sisbq.org.

Si spiega senza residui  la tracotanza di Nature che afferma il cancro è una epidemia ma con l’epocale terapia di cui disponiamo oggi  non si muore subito, ma dopo pochi anni vissuti però con una qualità di vita migliore.

Siamo al delirio scientifico!

Dobbiamo dire Basta col Passato, dobbiamo divulgare il Nuovo Rinascimento della Medicina nato a Riva Trigoso  il 10 Aprile 2010.

Nature Reviews Clinical Oncology 9, 248 (May 2012) | doi:10.1038/nrclinonc.2012.37. “Breast cancer: Resource poor but ingenuity rich”.  Rebecca Kirk

Incipit illuminante:  As treatment for patients with breast cancer becomes increasingly effective, the quality of life aspects have been gaining more importance. This has led, in many countries, to an increased importance being placed on the cosmetic outcomes after surgery.

A queste  affermazioni di insopportabile arcadia medica,   ho così risposto:

—– Original Message —–

From: Sergio Stagnaro

To: nrclinonc@nature.com

Sent: Friday, April 27, 2012 6:32 PM

Subject: Kidney Cancer Inherited Reale Risk

NRCLINONC  Editors,

I do not want  losing my time submitting a Comment, you will not publish.

As regards a distressing paper in Journal  current number, Nature Reviews Clinical Oncology 9, 248 (May 2012) | doi:10.1038/nrclinonc.2012.37, “Breast cancer: Resource poor but ingenuity rich.  Rebecca Kirk

It sounds surprising that Nature Editors as well an outstanding Oncologist, as Rebecca Kirk, ignore Oncological Terrain-Dependent, Inherited Real Risk of kidney cancer:

Stagnaro Sergio. Pollio’s Sign* in bedside Recognizing renal Cancer, since its initial Stage of Inherited, Oncological Real Risk. Sunday, March 22, 2009 http://sciphu.com/

Why not invite me to prepare an article on this topic? 

 Primary and Pre-Primary Prevention, according to the Manuel’s Story http://www.sisbq.org/qbs-magazine.html is far better than cancer disheartnening therapy!

I am awaiting your invitation; my Co-Author, dott. Simone Caramel and I will send you a paramount article…

Sincerely

Sergio Stagnaro

Sergio Stagnaro MD

Via Erasmo Piaggio 23/8,

16039 Riva Trigoso (Genoa) Italy

Founder of Quantum Biophysical Semeiotics,

Honorary President of  International Society of

Quantum Biophysical Semeiotics  (SISBQ)

Who’s Who in the World (and America)

since 1996

Ph 0039-0185-42315

Cell. 3338631439

http://www.semeioticabiofisica.it  

http://www.sisbq.org  

dottsergio@semeioticabiofisica.it

https://sergiostagnaro.wordpress.com/

Scriveva Umbero Eco in una VELINA che il sarcasmo è la forma più pungente di umorismo.

La Diagnosi di Appendicite è Clinica, ma gli Editori del NEJM, forse, lo ignorano!

Doverosa Premessa.  Di seguito è  la mail  inviata ieri agli Editori  del New Engl J Med, come  richiesto dalla mia onestà intellettuale:

—– Original Message —–

From: Sergio Stagnaro

To: New Engl J Med

Cc: (Editori di peer-reviews, “Professori”, Colleghi amici)

Sent: Thursday, April 26, 2012 6:27 PM

Subject: Bedside diagnosing appendicitis with the aid of QBS!

Dear NEJM Editors,

I consider the CME (sic!) article “Low-Dose Abdominal CT for Evaluating Suspected Appendicitis”. K. Kim and Others, N Engl J Med 2012; 366:1596-1605April 26, 2012 both no up-dated and distressing, if physicians are skilled in Quantum Biophysical Semeiotics.

As follows, my tomorrow’s post in “La Voce di Sergio Stagnaro” www.sergiostagnaro.wordpress.com, aiming to inform rightly and up-dating General Practitioners.

If you cannot Italian, I am ready to translate  the manuscript in my medieval English, your readers will surely understand.

Sincerely

Sergio Stagnaro

www.sisbq.org

www.semeiticabiofisica.it

 

Ormai in pensione da circa dodici anni con gli esiti di un vecchio Infarto Miocardico,  leggere stupidaggini pubblicate sulla Bibbia della Medicina è per me intollerabile.

Infatti, nel corrente numero del NEJM – siamo al delirio scientifico – è pubblicato un articolo che sembra destinato ai Medici del Paese del Bengodi, dove sono tutti ignoranti, ma vivono da paperoni:

“Low-Dose Abdominal CT for Evaluating Suspected Appendicitis”. K. Kim and Others. CME (= Educazione Medica Continua !!!).
Leggete e, se vi riesce, ridete pure:

“Computed tomography (CT) has become the predominant test for diagnosing acute appendicitis in adults. In children and young adults, exposure to CT radiation is of particular concern. We evaluated the rate of negative (unnecessary) appendectomy after low-dose versus standard-dose abdominal CT in young adults with suspected appendicitis”.
In modo sospetto, i barbari della Medicina non dicono che la mancata diagnosi di appendicite è dovuta all’ignoranza da parte dei medici della Semeiotica Biofisica Quantistica, strumento diagnostico che irrita “Professori”, Editori e i soliti giornalisti, con famiglia a carico.
In www.sisbq.org e in http://www.semeioticabiofisica.it trovate molti articoli dedicati alla diagnosi di Appendicite, tra cui:

Stagnaro S., Il Ruolo della Percussione Ascoltata nella “difficile Diagnosi” di Appendicite. Biol. Med. 8, 71, 1986;

Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Appendicite. Min. Med. 87, 183, 1996 [MEDLINE] ;

Sergio Stagnaro. Biophysical-Semeiotics Diagnosis of Appendicitis. www.bmj.com ; 2 September, 2002 http://www.bmj.com/cgi/eletters/325/7363/505#25361;

Stagnaro S. Bed-side diagnosing acute appendicitis and gastrointestinal diseases. Gut.j.on line: http://gut.bmjjournals.com/cgi/eletters/52/5/770-a#100;

Sergio Stagnaro. Quantum-Biophysical-Semeiotic Bedside Diagnosis of Appendicitis. www.fce.it, 18 giugno 2010. http://www.fceonline.it/images/docs/appendicitis.pdf, che è l’articolo più completo ed aggiornato.

E’ evidente che Autori ed Editori del NEJM ignorano la Semeiotica Biofisica Quantistica dell’Appendicite, che in una ormai lunga esperienza clinica si è rivelata uno strumento prezioso per riconoscere rapidamente l’appendicite indipendentemente dalla sede e gravità.

Ecco la descrizione di un caso esemplare di appendicite, diagnosticata con la Semeiotica Biofisica Quantistica, ma per sette mesi non riconosciuta con la semeiotica fisica ortodossa.

Il 25 gennaio 2010, mi telefona una signora che non conosco, ma amica-di-amico, pregandomi di visitare la figlia quindicenne, che a luglio dell’anno precedente aveva sofferto per il primo episodio di  dispepsia acuta, nausea, “calo di pressione”,  senso di vertigine, pallore evidente. Non pare vi fosse mai stato febbre, dolore addominale, né alterazioni dello svuotamento intestinale.

Altri episodi identici, ma più intensi, si erano succeduti nei mesi di novembre e dicembre 2009, di cui l’ultimo insorto due giorni prima della mia visita. Queste manifestazioni patologiche erano rimaste senza diagnosi, nonostante tre esami del sangue, risultati sempre normali a detta della madre della paziente.

Dopo aver illustrato le mie condizioni di salute assai precarie, prevedendo però che si trattasse di appendicite retro ciecale per l’assenza di sintomatologia durante la palpazione addominale fatta dai vari medici, a causa della mia innata curiosità scientifica, dopo appena due ore ho visitato in casa mia la giovane, pallida come descrive il Parini: la flogosi ormai cronicizzata aveva causato una  chiara Sindrome Ferro Carenziale (Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Percussione Ascoltata della Sindrome Ferro-Carenziale. Med. Praxis 17, 4, 1, 1986).

Non ho potuto visionare gli esami, dimenticati a casa dalla madre …

Accertata l’assenza di Terreno Oncologico, di Costituzione Diabetica, reumatica e litiasica (madre ovviamente risultata pure negativa e assai felice per questa mia informazione!), e riconosciuti i numerosi segni della infezione batterica acuta da Gram-positivi, a corroborazione del mio sospetto diagnostico, per riconoscere l’appendicite ho utilizzato una semplice manovra che consiglio ai miei giovani colleghi.

Il pizzicotto “intenso” della cute alla base del collo della paziente, esattamente sopra il manubrio sternale, lungo la linea mediale (= trigger points del passaggio faringe-esofageo), “simultaneamente” ha causato il tipico segno di appendicite (NB! In realtà,  il segno è presente anche in  caso di Diverticolite, litiasi, Cancro e patologie autoimmuni dell’apparato digerente, in questa paziente ormai escluso per la negatività del TO. e della Costituzione Reumatica e Litiasica):  lo stomaco prima si era dilatato a livello di fondo e corpo (Segno di Stagnaro positivo:  Sergio Stagnaro.  Stagnaro’s *Sign in Recognizing  gastrointestinal Disorders, even initial or symptomless, regardless of their Nature. Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://stagnaro-wwwsemeioticabiofisicait.blogspot.com/2012/01/stagnaros-sign-in-recognizing.html)e dopo 3 sec. era tonicamente contratto, Segno della Contrazione Gastrica tonica, caratteristico dell’appendicite.

Naturalmente numerosi segni, noti a chi è esperto in Semeiotica Biofisica Quantistica, in particolare il Segno di Berti Riboli, se l’appendice NON è retro-ciecale, e il Segno di Bella presente in modo caratteristico quando la sede del viscere è retro-ciecale (Il Prof. Berti Riboli e il dott. Bella, due cari amici) mi hanno rapidamente permesso di localizzare l’appendice cronica riacutizzata, circondata da aderenze.

All’inizio del terzo millennio, diagnosi CLINICHE come questa si dovrebbero fare al primo insorgere della malattia e non dopo SETTE mesi, evitando ai malati sofferenze, perdita di tempo e soldi, per non ricordare il Terrorismo Psicologico Jatrogenetico, una epidemia del nostro tempo.

La diagnosi di Appendicite è clinica, indipendentemente dalla su asede e dalla gravità e tipo di sintomatologia clinica, a condizione che i Medici siano esperti in Semeiotica Biofisica Quantistica, ignorata dal N. Engl. J Med.

La Lotta Clinica Semeiotico-Biofisico-Quantistica contro il Cancro del Polmone.

Lo sviluppo del carcinoma polmonare rappresenterebbe il risultato dell’accumulo di anomalie genetiche, come dire che esiste alla base della sua eziopatogenesi uno squilibrio tra oncogeni e geni regolatori della divisione cellulare.

Si dice che l’esposizione ad agenti cancerogeni endogeni ed ambientali è una delle più importanti cause di questo tipo di cancro negli esseri umani.

Si pensa, infatti, che tra gli agenti cancerogeni ambientali, il fumo di sigaretta sia responsabile della maggior parte di casi di tumore del polmone e il rischio associato dipende dal numero di sigarette fumate.

Tuttavia, è evidente che molti fumano ma solo una piccola parte di essi è colpita dal cancro polmonare, che può insorgere nei portatori di Reale Rischio Congenito di cancro polmonare, dipendente dal Terreno Oncologico! E’ stato stimato infatti che solo il 15% circa di fumatori svilupperà un cancro al polmone dopo i 75 anni  e  che fumatori sono risparmiati dal cancro polmonare mentre non fumatori sono colpiti da questo tumore.

Una spiegazione di questo FATTO deve pur esserci, anche se i “Professori” fingono di ignorare il Reale Rischio Congenito di Cancro!

Un aspetto importante per il  presente discorso è che  cellule potenzialmente tumorali vengono riparate o indotte a suicidarsi (apoptosi ), e pertanto l’efficienza dei geni deputati alla riparazione del DNA e dei geni soppressori tumorali deve rappresentare un importante fattore nel determinare il rischio di cancro tra individui diversi, positivi o negativi per il Terreno Oncologico.

La vittoria contro il cancro in generale e quello del polmone in particolare è colpevolmente ritardata – a mio parere – dal fatto che  i  “Professori”, inclusi gli Oncologi, non parlano di Terreno Oncologico e del Dipendente Reale Rischio Congenito di Cancro del Polmone! Dalla sua scoperta sono inutilmente trascorsi DODICI anni.

Alla mi domanda “…“Secondo lei, Prof. XY (per motivi di Privacy OGGI non posso rivelare il Nome e Cognome del laureato in Medicina!), il Terreno Oncologico, da me recentemente ribatezzato di Di Bella e il Reale Rischio Congenito, TO-Dipendente, diagnosticati con un fonendoscopio a partire dalla nascita e GUARIBILi (SIC!)  rapidamente con terapia non costosa,  esiste oppure NO?”, un oncologo del centro Italia ha risposto: “Egregio Signore Sergio, non conosco il terreno oncologico a cui Lei fa riferimento (di Di Bella) e non ho la conoscenza per esprimere un parere.  Non ho il desiderio di approfondire tale argomento. ….

Il Lettore immagini la mia pronta risposta ad una simile corroborazione della mia vecchia definizione – mai contestata da NESSUNO – della presente Medicina Medievale, Serva dell’Economia!

Tralascio di nominare le numerose mutazioni, in continuo aumento, considerate correlate con l’insorgenza di questo tumore, in continuo aumento, ma desidero ancora una volta ricordare ai “Professori” che qualsiasi mutazione genetica per essere significativa deve causare ben definite alterazioni di funzioni biologiche. In caso contrario risulterebbe un innocent bystander:

Stagnaro Sergio. Biological System Functional Modification parallels Gene Mutation. www.Nature.com, March 13, 2008,  http://blogs.nature.com/nm/spoonful/2008/03/gout_gene.html

Di seguito riferisco il testo di un mio recente post su Facebook:

http://www.facebook.com/pages/Semeiotica-Biofisica-Quantistica/219462041468111

Perchè i “Professori”, in primis gli Oncologi loquaci e il transeunte Ministro della Salute, per mezzo dei suoi cosiddetti Esperti non reagiscono alla seguente mia affermazione: Il cancro del polmone è facilmente sconfitto a patto che i Medici conoscano e sappiano riconoscere con un fonendoscopio il SEGNO di BASERGA “variante”?

V. Stagnaro Sergio. Bedside Detecting Lung Cancer Inherited Real Risk. Variant Baserga’s Sign. Medical News Today’s, 23 Oct 2008. http://www.medicalnewstoday.com/youropinions.php?opinionid=33875 .   Alla condizione che venga a Riva Trigoso, dimostrerò a chiunque che la mia affermazione è scientificamente vera! Motivi di età e salute mi consigliano di non muovermi.    Il silenzio dei suddetti causerebbe sospetti fondati…….

Per riassumere, la genetica molecolare, con le sue epocali scoperte di mutazioni e di errori nel n-DNA (il mit-DNA è troppo “piccolo”, forse,  per poter essere studiato dai genetisti) alla base delle malattie, si è rivelata ben poco utile al bene della gente comune, come dimostra il fatto che la stragrande maggioranza  delle persone – compreso chi scrive – non ha mai beneficiato di una indagine genetica!

“Il Re è Nudo”, ma  soltanto i Membri della SISBQ www.sisbq.org lo affermano a gran voce!

Sull’esistenza della Prevenzione Pre-Primaria, secondo la Manuel’s Story, http://www.sisbq.org/sbq-magazine.html,  e Primaria del Cancro, incluso quello polmonare, sorprende il silenzio, delle cosiddette Autorità Ministeriali, dei “Professori” e dei mass-media, veline-dipendenti, che tentano di nascondere uno strumento clinico, per il cui uso è richiesto soltanto il fonendoscopio,  in grado di informare sul modo di essere e funzionare  sia del n-DNA sia del mit-DNA, a partire dalla nascita dell’esaminando, dal momento che la relazione tra mutazioni genetiche e funzioni biologiche alterate, da me scoperta è consegnata ormai ad una vasta Letteratura:

Stagnaro S. Genes and Cancer: a clinical view-point. The Oncological Terrain. BioMed Central Informatics. http://www.biomedcentral.com/1471-2105/5/21/comments#10454;

Stagnaro Sergio.   World Journal of  Surgical Oncology. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer”, 2005,

http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475;

Stagnaro Sergio. Without Oncological Terrain oncogenesis is not possible. CMAJ. 23 March 2007 http://www.cmaj.ca/cgi/eletters/176/5/646;

Stagnaro Sergio. Oncological Terrain and Inherited Oncological Real Risk, Confitio sine qua non of Oncogenesis. www.nature.com, 21 April 2008,

http://blogs.nature.com/nm/spoonful/2008/04/stress_as_a_therapy_1.html;

Stagnaro Sergio. Valutazione Clinica delle Modificazioni Anatomo-Funzionali dei Sistemi Biologici, indotte da Mutazioni  Genetiche. http://www.fcenews.it, 3 febbraio 2009.http://www.fceonline.it/index.php?option=com_content&task=view&id=2456&Itemid=45

To be continued…………….

Vi spiego le Cause “scientifiche” dell’Epidemia Cancro in continuo Aumento.

E’ generale ammissione che il cancro, la seconda causa di morte nei Paesi occidentali dopo la cardiovascolopatia, è una epidemia in continuo aumento.

Non è pensabile che le Autorità Sanitarie, gli Oncologi, i “Professori”, i Politici, gli Amministratori, gli Autori con Editori e Revisori, alti Prelati, non abbiamo riflettuto almeno una volta su ciò che tutti sanno, spesso purtroppo per esperienza vissuta direttamente nell’ambito della famiglia e degli amici: nonostante le centinaia di peer-reviews che settimanalmente pubblicano migliaia di articoli epocali, perfettamente strutturati e politicamente corretti, il cancro è una epidemia in aumento!

Se i fatti sono questi, non si riesce allora a comprendere come le misure di lotta adottate contro il cancro restino immutate, ancorate al fallimentare screening – da non confondere con Prevenzione Primaria – e alla diagnosi precoce, che precoce non è mai, come di seguito cercherò di far capire, ancora una volta.

In questo desolante panorama di ignorante, sospetta cocciutaggine sanitaria, colpisce e sorprende il settimanale annuncio mediante mass-media di un test genetico epocale che permette di individuare i predisposti al tumore maligno,  e la notizia di un nuovo apparentemente efficace farmaco contro il tumore, in grado di prolungare la vita dei pazienti cancerosi.

Dal sito dell’Istituto Mario Negri, notoriamente all’avanguardia in Italia nella Ricerca Medica:  http://www.marionegri.it/mn/it/aggiornamento/focusOn/index.htmlhttp://www.marionegri.it/mn/it/aggiornamento/focusOn/index.html,  20 Aprile 2012,  “Il trastuzumab (nome commerciale Herceptin) è un farmaco che viene offerto alle donne con tumore al seno HER2 positivo, in aggiunta alla chemioterapia standard. E’ un farmaco con un importante potenziale terapeutico: aumenta le probabilità di sopravvivere e riduce il rischio di recidive”. Inoltre, il “nuovo” farmaco non provocherebbe, come altri la CAD.

In un mio commento inviato ieri ai diretti interessati dell’Istituto Mario Negri ho scritto che il Cancro al Seno colpisce solo soggetti con Reale Rischio Congenito di questo tumore, dipendente dal Terreno Oncologico, diagnosticato alla nascita e guaribile con semplice terapia medica, www.sisbq.org. Inoltre ho scritto loro che la cardiopatia ischemica può colpire chi dalla nascita è portatore del Reale Rischio Congenito di CAD.

Non c’è  alcun dubbio che riceverò quanto prima una risposta critica, che, da me commentata,  sarà l’oggetto di un futuro post!

A questo punto, invito il lettore a riflettere sulla mail inviata in data 24 Aprile 2012, all’Associazione Americana per la Ricerca sul Cancro, la celebre AACR:

aacr@aacr.org

Sirs,

you must agree with me that cancer is growing epidemic and the second cause of death in western countries. As a consequence something is fundamentally wrong in present war against malignancy. We must go along another road, in my opinion. Here is my one way, according to which Oncogenesis is possible exclusively in Oncological Terrain-positive Individuals.

My 55-year-long clinical experience allows me to state that, because the congenital functional mitochondrial cytopathology, which is the “conditio sine qua non” of the most common and dangerous human disorders, including malignancy, both solid and liquid, is overlooked, all current oncological primary preventions are fundamentally biased, and thus scarsely efficacious. I mean that authors do not consider the existence or assess the seriousness as well as the location of Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, Oncological Terrain and thus Oncological Inherited Real Risk is based on, since such as mitochondrial cytopathology is overlooked (1-12). In fact, both environmental risk factors and every drug,  as oestrogens, suggested as cancer risk factors, “could” influence some human biological functions and/or bring about different disorders, like cancers, exclusively in relation to both the presence and intensity of CAEMH-dependent Oncological Terrain and Oncological Inherited Real Risk in well-defined site of a (or more) biological system. I suggested this overlooked functional mitochondrial cytopathology, I have termed Congenital Acidosic Enzyme-Metabolic Histangiopathy, biophysical-semeiotic constitutions are based on, as the genetic factor of common human disorders, and particularly of malignancy (1-12). (Oncological Terrain,in: http://www.semeioticabiofisica.it),  as far as the onset of a lot of disorders is concerned. At this point, I would analogously emphasise the well-known pathological powerful influence of smoking on tissue oxygen supply to all biological systems (3, 4). This effect varies notoriously in prevalence and intensity among individuals in relation to the above-mentioned congenital mitochondrial cytopathology, (2). This both “silent” and dangerous action is easy to evaluate at the bed-side with the aid of a stethoscope. Based on my long clinical experience, I suggest first investigating (i.e., before whatever research) the presence and intensity of CAEMH in the “tested” population, and soon thereafter assessing prevalence and intensity of the “Oncological Terrain” as well as OT-Dependent Inherited Real Risk, which always develop on the basis of the above-mentioned congenital cytopathology, characterized by newborn-pathological, type I, subtype a), oncological, Endoarterial Blocking Devices, causing the typical microvascular remodelling (1-8). In fact, without this alteration of psycho-neuro-endocrine-immunological system, oncogenesis is not possible. The importance of the above-mentioned inherited real risk factor should not be overlooked from now on, particularly when we assess a “possible” risk factor for disorders biophysical-semeiotic constitution-dependent (9-11).

In conclusion,  children showing cutaneous nevi  cannot suffer from melanoma if they are negative for Oncological Terrain and/or Oncological Terrain-Dependent Inherited Real Risk of skin cancer (12).

References.

1) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo Metabolica. Gazz. Med. It.- Arch. Sci. Med. 144, 423, 1985.

2) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M. Una patologia mitocondriale ignorata: la Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica. Gazz. Med. It. – Arch. Sci. Med. 149, 67 1990.

3)Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Deterministic Chaos, Preconditioning and Myocardial Oxygenation evaluated clinically with the aid of Biophysical Semeiotics in the Diagnosis of ischaemic Heart Disease even silent. Acta Med. Medit. 13, 109 1997.

4) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S., Cancro della mammella: prevenzione primaria e diagnosi precoce con la percussione ascoltata. Gazz. Med. It. – Arch. Sc. Med. 152, 447, 1993

5) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Ed. Travel Factory, Roma, 2004. http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm

6) Stagnaro S., Stagnaro-Neri M., Oncological Terrain, conditio sine qua non of Oncogenesis, 2004: http://www.gutjnl.com/cgi/eletters?lookup=by_date&days=60

7) Stagnaro Sergio. “Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer” World Journal of Surgical Oncology., 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475

8) Stagnaro S. Reale Rischio Semeiotico-Biofisico. Ruolo diagnostico e patogenetico dei Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati patologici tipo I, sottotipo a) oncologici e b). Ed Travel Factory, Roma, http://www.travelfactory.it,  in press

9) Sergio Stagnaro. Il Segno di Rinaldi nella Diagnosi del Terreno Oncologico di Di Bella e del Cancro, solido e liquido, in atto. II Convegno Nazionale della SISBQ, Chiusi (Siena), 28-29 maggio 2011.  http://www.sisbq.org/proceedings-2.html

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/rinaldisign_eng.pdf

10) Sergio Stagnaro.  Mitochondrial Genome of the Mastodon highlights Human Constitutions. PLOS Biology, (01 August 2007) http://biology.plosjournals.org/perlserv/?request=read-response&doi=10.1371/journal.pbio.0050207#r1725

11) Stagnaro Sergio. Reale Rischio Semeiotico Biofisico. I Dispositivi Endoarteriolari di Blocco neoformati, patologici, tipo I, sottotipo a) oncologico, e b) aspecifico. Ediz. Travel Factory, http://www.travelfactory.it, Roma, 2009.

12) Sergio Stagnaro and Simone Caramel (2011). The genetic Reversibility in Oncology, Journal of Quantum Biophysical Semeiotics,

http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/reverse_oncology.pdf

Nella mail, per l’ennesima volta tento di spiegare ai Membri dell’AACR che l’oncogenesi è possibile solo in chi dalla nascita è positivo per il Reale Rischio Congenito di cancro, dipendente dal Terreno Oncologico. Infatti il Reale Rischio Congenito di Cancro, localizzato in un punto preciso del sistema biologico dove può insorgere il tumore, è dipendente sempre dal Terreno Oncologico, a sua volta reso possibile dalla Istangiopatia Congenita Acidosica Enzimo-Metabolica, ICAEM, una citopatia mitocondriale da me scoperta alla fine degli anni ottanta, ormai nota anche allo scolaretto di Gregory Bateson.

 

A partire dalla nascita, il Medico in un secondo può riconoscere con un fonendoscopio prima l’ICAEM, poi il Terreno Oncologico ed infine localizzare con esattezza la sede di eventuali Reali Rischi Congenit di tumore maligno.

Fatto di eccezionale importanza, grazie alla Quantum Therapy, www.sisbq.org, illustrata nel Journal of Quantum Biophysical Semeiotics  il Medico oggi è in grado di far scomparire la citopatia mitocondriale alla base di tutte le Costituzioni Semeiotico-Biofisico-Quantistiche e i relativi Reali Rischi Congeniti.

Da quanto precede – a parte le cause “economiche” da altri analizzate dettagliatamente –  la spiegazione delle cause “scientifiche” dell’epidemia cancro va ricercata nel voler persistere in una via di lotta rivelatasi ormai fallimentare, costosa e causa di Terrorismo Psicologico Jatrogenetico, come quando si prescrivono accertamenti per il possibile cancro (ricerca dei marcatori tumorali, TAC, RNM, Endoscopia, esame istologico su materiale bioptico, etc.) in individui non colpiti dal Terreno Oncologico, oppureTO-positivi ma negativi per il Reale Rischio Congenito nella sede della lesione (numerosissime esperienze personali nell’ultimo decennio).

Vi spiego le Cause “Scientifiche” dell’Epidemia Diabetica in Continuo Aumento

Autori, Editori, Revisori, Diabetologi, Autorità Sanitarie, Giornalisti e le persone comuni sono concordi nel considerare il DM tipo 2 una epidemia in continuo aumento

In realtà, è stato previsto dai più autorevoli epidemiologi che nel 2030 i diabetici nel mondo saliranno dai 250 milioni del 2010 a ben 366 milioni, senza calcolare coloro che si trovano nei primi stadi diabetici e quindi sono potenziali candidati alla patologia diabetica.

Una prima riflessione avrebbe dovuto essere fatta dai responsabili, nominati sopra:  sia sul piano culturale sia sul successivo piano operativo il DM è stato affrontato in modo errato e quindi inefficace.

 

Se il DM tipo 2 è una epidemia in costante aumento nel mondo, nonostante le migliaia di articoli pubblicati ogni settimana su peer-reviews, le migliaia di Società Nazionali, Internazionali, Mondiali per lo studio del diabete, le migliaia di Congressi, Conferenze, Incontri sul Diabete Mellito, le centinaia d Laboratori di Genetica e Genomica, in cui a ripetizione si scoprono alterazioni genetiche alla base del DM, allora qualcosa di fondamentalmente errato deve esserci nella lotta finora condotta contro la patologia diabetica, una lotta rivelatasi tanto costosa quanto inutile.

Nel corrente numero di  Diabetologia è apparso un articolo, a mio parere illuminante le cause “scientifiche” di questa sconfitta annunciata: Is FTO a type 2 diabetes susceptibility gene? D. MeyreDiabetologia, 2012, Volume 55, Number 4, Pages 873-876), dove si legge come inizio:

“Obesity is a major predictor of future risk of type 2 diabetes and the escalating prevalence of type 2 diabetes worldwide is mainly attributable to the continued rise in obesity observed over the last decades”.

Pensi il lettore agli obesi non diabetici di sua conoscenza e ai lottatori giapponesi con normale metabolismo glicidico!

Nel mio commento di ieri 23 aprile, 2012, agli Editori e all’Autore, D. Meyre, Department of Clinical Epidemiology and Biostatistics, Michael DeGroote Centre for Learning & Discovery, McMaster University, Room 3205, 1280 Main Street West,  Hamilton, ON L8S 4L8, Canada, commento inviato per C/C a Editori delle migliori Riviste di Medicina e a diabetologi Italiani e Stranieri, ho scritto che evidentemente i Cinque Stadi del Diabete Mellito sono – per qualche ragione – ancora ignorati, rendendo impossibile la Prevenzione Primaria del DM su vasta scala in individui razionalmente arruolati, perché portatori di Reale Rischio Congenito di DM. Dipendente dalla Costituzione Diabetica.

 

A dimostrazione che stiamo vivendo il Medio Evo della Medicina in generale e in particolare della Diabetologia,– per quella attuale la migliore definizione articolo è Glicemologia, come ho scritto in un precedente articolo mai contestato o confutato: Stagnaro Sergio.   Epidemia Diabetica Figlia della Glicemologia. La prevenzione primaria con la Semeiotica Biofisica Quantistica. 12 novembre 2008. www.fcenews.it,

http://www.fcenews.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1990&Itemid=47 e http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=22348), ho suggerito ai destinatari la lettura dei seguenti lavori, che spiegano perfettamente la causa “scientifica” di una Epidemia che potrebbe essere vinta nel giro di poco tempo.

 

Sergio Stagnaro.   Medicine New Renaissance. Type 2 Diabetes Mellitus Primary Prevention I Congr of SISBQ, Lectio Magistralis, http://qbsemeiotics.weebly.com/atti-del-convegno.html, 16 November, 2010; english version http://qbsemeiotics.weebly.com/uploads/5/6/8/7/5687930/report_stagnaro.pdf

Sergio Stagnaro.     Siniscalchi’s Sign. Bedside Recognizing, in one Second, Diabetic Constitution, its Inherited Real Risk, and Type 2 Diabetes Mellitus. 24 December, 2010, http://www.sci-vox.com,   http://www.sci-vox.com/stories/story/2010-12-25siniscalchi%27signi.bedside++diagnosing+type+2+dm.htmlwww.sciphu.com; http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/

Sergio Stagnaro, Simone Caramel. ‘Quantum Biophysical Semeiotics Dyslipidaemic and Diabetic Constitutions’ “and” ‘Inherited Real Risk of CAD’. www.sisbq.org, http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/dyslipidaemia_caramel.pdf

Sergio Stagnaro. The New War against Five Stages of type 2 Diabetes Mellitus. http://www.sci-vox.com,  12 December, 2011, http://www.sci-vox.com/stories/story/2011-01-12the+new+war+against+five+stages++of+type+2+diabetes+mellitus.html ; http://wwwshiphusemeioticscom-stagnaro.blogspot.com/2011/01/new-war-against-five-stages-of-type-2.html

Sergio Stagnaro.  Bed-Side Quantum-Biophysical-Semeiotic Evaluation of PPARs Activity. 26 September, 2011. . Journal of Quantum Biophysical Semeiotics. http://www.sisbq.org/uploads/5/6/8/7/5687930/ppars.pdf

 

L’epidemia diabetica può essere sconfitta, come ho scritto in una Lettera Aperta rimasta senza ascolto (Sergio Stagnaro.  Lettera Aperta al Ministro della Salute, On. Ferruccio Fazio. Epidemia Diabetica: originale Prevenzione Primaria e Nuovo Rinascimento della Medicina. 15 novembre 2010, www.masterviaggi.it, http://www.masterviaggi.it/news/categoria_news/40738-il_dr_sergio_stagnaro_invia_una_lettera_aperta_al_ministro_della_salute_on_ferruccio_fazio.php; http://www.fcenews.it, 16 novembre 2010, http://www.fceonline.it/images/docs/lettera ministro salute diabete.pdf), alla condizione che sappiamo onestamente riconoscere che, fondandosi su errate valutazioni del metabolismo glucidico, abbiano marciato su prevedibili “sentieri interrotti nel bosco” – gli heideggeriani Holzwege – e riconoscere l’urgenza di tornare indietro abbandonando la strada delirante intrapresa finora.

Come per la CAD e per tutte le altre odierne patologie, i fattori ambientali di rischio, compresa l’obesità, sono degli innocenti spettatori in assenza della Costituzione Diabetica e del relativo Reale Rischio Congenito: “Senza risaia, il riso non cresce”.

Nella Lettera Aperta al Ministro della Salute di allora, Prof. Ferruccio Fazio, che non mi degnò di risposta, suggerisco la pratica applicazione della mia lotta al DM, basata essenzialmente sulla diagnosi alla nascita della Costituzione Diabetica.  Segue la valutazione accurata in ogni paziente che si presenta al suo medico per qualsiasi motivo, della presenza ed evoluzione del RRC di diabete e del RRC delle cosiddette “complicazioni diabetiche”, cioè gli Stadi II  e  III, dello stadio pre-diabetico (IV Stadio) ed infine il V ed ultimo Stadio: il DM clinicamente manifesto, riconosciuto nel suo nsorgere.

Oggi siamo in grado di far scomparire, con semplice e non costosa terapia www.sisbq.org,  sia la Costituzione Diabetica sia Il suo RRC e i numerosi Reali Rischi Congeniti di CVD, che conducono a gravi malattie  microvascolari che  non sono affatto “complicazioni diabetiche”.

Come ho ampiamente scritto in miei precedenti articoli e libri, le cosiddette “complicazioni diabetiche” sono in potenza presenti alla nascita e riconoscibili con un fonendoscopio: per es., senza il RRC di retinopatia, la retina non è colpita dal DM, come sarà illustrato a Porretta Terme il 9 giugno 2012, nella Relazione dell’Oculista dott. Nicola Lo Conte.

Cardiologia 2050: L’Impensato da Pensare. Aggiornate il NEJM!

Nel  vivace, interessante ed aggiornato sito  www.masterviaggi.it, alla    URL http://www.masterviaggi.it/news/categoria_news/42059-cardiologia_2050_sindrome_dell%C2%92arresto_cardiaco_da_rimodellamento_microcircolatorio_misto_parenchimale_e_coronarico.php  potete leggere un articolo futuristico e al tempo stesso provocatorio, certamente meritevole di attenta riflessione e critica costruttiva, che illustra una nuova sindrome cardiaca scoperta nel 2050, oggi  ovviamente ancora sconosciuta perché la Medicina è Serva dell’Economia:

Cardiologia 2050. Sindrome dell’Arresto

Cardiaco da Rimodellamento

Microcircolatorio misto, Parenchimale e

Coronarico.

Iniziamo col considerare un articolo pubblicato sul  NEJM:  Diabetic Retinopathy, di David A. Antonetti, Ph.D., Ronald Klein, M.D., M.P.H., and Thomas W. Gardner, M.D. N Engl J Med 2012; 366:1227-1239. March 29,2012.

Innanzitutto, la BIBBIA della medicina presenta e discute una sola terapia della retinopatia diabetica, lasciando credere ai suoi acritici lettori che non esista l’altra faccia della medaglia terapeutica, certamente la più efficace in assoluto, la Prevenzione Primaria.

Al prossimo III Convegno di Porretta Terme della SISBQ www.sisbq.org la Relazione dell’Oculista dott. Nicola Lo Conte sarà dedicata alla prevenzione primaria della retinopatia diabetica, ignorata da Editori, Revisori ed Autori del NEJM: Medicina Medievale, serva dell’Economia: Stagnaro Sergio.  Middle Ages of today’s Medicine, Overlooking Quantum-Biophysical-Semeiotic Constitutions and Related Inherited Real Risk. http://sciphu.com  November 4, 2008. http://sciphu.com/2008/11/meadle-ages-of-todays-medicine.html

E’ evidente che non diffondendo – per interesse degli sponsor farmaceutici o per propria ignoranza – l’esistenza dei CINQUE STADI del Diabete Mellito tipo 2 (Sergio Stagnaro.   New Renaissance in Medicina. Prevenzione Primaria del Diabete Mellito tipo 2. Lectio Magistralis, , 16 novembre 2010; http://qbsemeiotics.weebly.com/uploads/5/6/8/7/5687930/newrenaissance_prevenzionet2dm.pdf; english version http://qbsemeiotics.weebly.com/uploads/5/6/8/7/5687930/report_stagnaro.pdf) non resta altro che CURARE, senza possibilità di guarigione i diabetici, trasformandoli in cronici consumatori di farmaci.

Inoltre, che senso ha scrivere nell’articolo citato del NEJM che

“Until recently, the treatment for diabetic retinopathy relied almost exclusively on managing the metabolic dysregulation of diabetes mellitus until the severity of vascular lesions warranted laser surgery. Intensive metabolic control remains a highly effective means of controlling retinopathy and other diabetes-related complications in many patients”

quando anche lo scolaretto di Gregory Bateson sa perfettamente che non esiste al mondo un diabetico BEN controllato e che le cosiddette “complicazioni diabetiche” iniziano decenni prima?

La Medicina di Marte del presente Medio Evo  trasforma i malati  di CAD, Diabete Mellito e Cancro in pazienti cronici – se non muoiono prima – da sottoporre alla redditizia terapia CHIMICA  con farmaci, obliando volutamente la Quantum Therapy,  di natura FISICA, che utilizza le radiazioni elettromagnetiche , emesse dal tessuto malato, dopo averle normalizzate, e/o le frequanze energetiche emesse dai farmaci stessi.

Per quanto riguarda la CAD e le morti “improvvise e impreviste”, che esistono solo per la falsa coscienza di scienziati conservatori con scarsa fantasia creativa, vi invito a leggere l’articolo sopra indicato, cioè Cardiologia 2050,  epoca assai severa nei confronti della presente Era dei Lumi spenti.

PS

Il Ministro della Salute, gli Assessori alla Sanità e le altre Autorità in materia, i Politici, i Giornalisti, i Magistrati Inquirenti, i Cardiologi, i Genitori di atleti e i loro figli possono evitare la lettura dell’articolo: è evidente che a loro non interessa prevenire la morte “improvvisa e imprevedibile”!

 

 

Tag Cloud